Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come connettere il PC al WiFi

di

Il tuo amico esperto di informatica ha appena ultimato la configurazione della rete Wi-Fi in casa tua. Ben contento di esserti finalmente riuscito a sbarazzare di tutti quei fastidiosi fili sparsi per casa, con cui, nonostante l’ammodernarsi delle tecnologie, continuavi a collegarti a Internet dal computer, hai pensato di testarne il funzionamento. Peccato solo che tu abbia dimenticato di chiedere al tuo amico, che nel frattempo se n’è andato, come connettere il PC al WiFi e non voglia disturbarlo di nuovo per chiederglielo.

Le cose stanno esattamente come le ho descritte e ora vorresti sapere se posso darti una mano io sul da farsi? Ma certo che sì! Ci mancherebbe altro! Pensa un po’… era esattamente quello che intendevo fare con questo mio tutorial di oggi. Per cui, prenditi pure qualche minuto di tempo libero, posizionati bello comodo dinanzi il tuo computer e inizia immediatamente a concentrarti sulla lettura delle istruzioni che trovi qui di seguito.

Alla fine della lettura, sono pronto a scommetterci, avrai le idee perfettamente chiare su come collegare il tuo computer al Wi-Fi di casa, a quello della stampante oppure al telefono, e potrai finalmente cominciare a sfruttare la connettività wireless in piena tranquillità. Allora, sei pronto a metterti all’opera? Sì? Molto bene: allora al bando le ciance e procediamo!

Indice

Operazioni preliminari

Come connettere il PC al WiFi

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come collegare il computer a una rete senza fili (a prescindere dalla sua natura), devi innanzitutto accertarti che quest’ultimo sia predisposto per l’uso della connettività Wi-Fi e, di conseguenza, provvisto di una scheda di rete senza fili.

Tutti i notebook Windows commercializzati negli ultimi anni sono dotati di modulo Wi-Fi che, per impostazione predefinita, risulta attivo. In alcuni casi, specie quando ci si trova al cospetto di un portatile datato (oppure se l’apposita funzione è stata disattivata involontariamente), potrebbe rivelarsi necessario abilitare manualmente la connettività Wi-Fi: generalmente, è sufficiente intervenire su un apposito interruttore, schiacciare un tasto fisico dedicato oppure individuare il tasto/combinazione di tasti della tastiera preposto all’attivazione/disattivazione della scheda di rete senza fili.

Quasi tutti gli elementi di questo tipo sono contraddistinti da un’icona raffigurante le tacchette del Wi-Fi, oppure un’antenna; in ogni caso, per ulteriori informazioni, ti invito a fare riferimento alla mia guida incentrata specificamente su come si attiva il WiFi sul PC, ricca di utili indicazioni al riguardo.

In tempi moderni, anche i PC desktop preassemblati vengono forniti con scheda di rete Wi-Fi integrata, attiva per impostazione predefinita; tuttavia, se il computer in tuo possesso è abbastanza datato e non ne è provvisto, puoi far fronte alla cosa acquistando un apposita chiavetta Wi-Fi esterna, da collegare a una delle porte libere sul computer.

Tp-Link Archer T3U Plus Chiavetta Wifi Ac1300Mbps, Alto Guadagno, Wire...
Vedi offerta su Amazon
Antenna WiFi USB 3.0 TP-Link Chiavetta AC1300Mbps Archer T3U Plus per ...
Vedi offerta su eBay
Tenda U18 AX1800 WiFi 6, Adattatore WiFi USB 3.0, Dual Band MU-MIMO 18...
Vedi offerta su Amazon
Adattatori USB WiFi Adattatore USB Dual Band AX1800 Wi-Fi 6
Vedi offerta su eBay
USB Wifi Dongle ElecMoga,5dBi Dual Band 5GHz USB Wifi Computer,1300Mbp...
Vedi offerta su Amazon

Di chiavette del genere ve ne sono davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche! Se hai dubbi circa il dispositivo che più potrebbe fare al tuo caso, ti invito a leggere la mia guida incentrata, nello specifico, alle migliori chiavette Wi-Fi attualmente disponibili in commercio: sono certo che saprà tornarti utile.

I Mac, sia fissi che portatili, non “soffrono” di questo problema: fin dall’esordio della connettività wireless, infatti, Apple ha installato nei suoi computer un modulo preposto hardware, all’uso delle reti senza fili. Tuttavia, se l’hardware presente sul tuo computer è particolarmente obsoleto o peggio ancora danneggiato, puoi comunque sostituirlo con una chiavetta USB Wi-Fi (a patto che quella scelta sia compatibile con macOS).

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, andandoti dunque a spiegare quali sono i passaggi da eseguire per riuscire a connettere il PC al WiFi, ci sono alcune operazioni che a mio avviso faresti bene a compiere in maniera preventiva, in modo tale da evitare inutili e fastidiosi intoppi successivamente.

Altra cosa importante da fare consiste nell’individuare la password impostata a protezione della rete senza fili, così da poterla digitare al momento opportuno: se stai cercando di collegarti a un router, puoi trovare la sua chiave d’accesso — a meno che non sia stata modificata — sull’etichetta solitamente apposta alla base o sul retro del dispositivo. Qualora avessi problemi nel trovare la password del WiFi al quale sei interessato a collegarti, da’ pure un’occhiata alla guida in cui ti spiego come rimediare al problema.

Per tua informazione, sappi che esistono anche reti ad accesso libero, per le quali non è richiesta alcuna password; generalmente, connessioni di questo tipo non andrebbero usate, poiché qualsiasi utente con un minimo di competenze informatiche potrebbe essere in grado di “spiare” i dati in transito da e verso il tuo computer. Se proprio non puoi far a meno di usare un hotspot ad accesso libero, assicurati di proteggere la connessione usando una rete VPN, la quale rende invisibili i dati in transito, agli occhi potenziali malintenzionati (anche se questi ultimi sono connessi alla medesima Wi-Fi).

Come connettere il PC al WiFi di casa

Fatte tutte le doverose precisazioni del caso, è arrivato il momento di spiegarti, concretamente, come collegare il PC al WiFi, senza cavo Ethernet. Le indicazioni che mi appresto a fornirti valgono sia per le connessioni “casalinghe”, sia per quelle che non appartengono al tuo domicilio: la procedura è sempre la stessa.

Come connettere il PC al WiFi: Windows 11

Come connettere il PC al WiFi: Windows 11

Iniziamo da Windows 11. Per prima cosa, fai clic sul simbolo della rete posto nell’area degli indicatori di Windows, visibile a sua volta a sinistra dell’orologio. L’icona di cui sopra può avere diverse fattezze, a seconda dello stato di collegamento del computer: tacchette “piene”, se il PC è connesso a un’altra rete senza fili; schermo, se il computer è collegato a una rete tramite cavo; oppure globo, se il computer non è connesso ad alcuna rete e/o non ha accesso a Internet.

Ora, fai clic sul simbolo > corrispondente alla dicitura Wi-Fi e, se necessario, sposta su ON l’interruttore posto in cima al pannello che compare subito dopo. Il gioco è praticamente fatto: ora, non ti resta che cliccare sul nome della rete di tuo interesse e, se vuoi far sì che il computer vi si colleghi in automatico anche in futuro (quando ci si trova nel rispettivo raggio di copertura), apponi il segno di spunta accanto alla casella corrispondente alla voce Connetti automaticamente.

Infine, premi sul pulsante Connetti, inserisci la password impostata a protezione della rete nell’apposito campo e premi sul pulsante Successivo, per stabilire la connessione. Tutto qui!

Ti segnalo che, se lo desideri, puoi gestire la connettività Wi-Fi direttamente dalle Impostazioni di Windows: per accedervi, fai clic destro sull’icona della rete e seleziona la voce Impostazioni rete e Internet, dal piccolo menu che va ad aprirsi. Ora, per visualizzare o modificare le Proprietà della rete alla quale sei collegato, clicca sul simbolo (i) visibile in alto; per gestire le reti conosciute, associarne di nuove o dissociare quelle già note, clicca invece sulla voce Wi-Fi. Infine, cliccando sulla voce Impostazioni di rete avanzate, avrai accesso al menu che ti consente di gestire le schede di rete configurate sul computer, di configurare le impostazioni di condivisione avanzate, di gestire i limiti per il consumo dati e di ripristinare la rete alle impostazioni di fabbrica.

Come connettere il PC al WiFi: Windows 10

Come connettere il PC al WiFi: Windows 10

Passiamo ora a Windows 10. Per prima cosa, individua il simbolo della rete, presente nei pressi dell’orologio: quando il PC è collegato tramite cavo Ethernet, essa raffigura un computer; quando, invece, il computer non è connesso ad alcuna rete, ha invece la forma di un globo.

Ad ogni modo, una volta individuata la summenzionata icona, clicca su di essa e assicurati che il pulsante relativo al Wi-Fi risulti illuminato, altrimenti cliccaci sopra, per “accenderlo”. Fatto ciò, premi sul nome della rete di tuo interesse tra quelle disponibili e, se vuoi che il computer vi si ricolleghi in automatico ogni volta che si trova nel suo raggio di copertura, apponi il segno di spunta accanto alla voce Connetti automaticamente. In seguito, premi sulla voce Connetti, digita la password della rete senza fili all’interno del campo dedicato e premi nuovamente sul pulsante Connetti, per concludere. L’avvenuta riuscita della connessione verrà notificata da un messaggio di notifica.

Ti segnalo che, se lo desideri, puoi ottenere lo stesso risultato dalle Impostazioni di Windows: per accedervi, fai clic destro sull’icona della rete e premi sulla voce Impostazioni rete e Internet, dal piccolo menu che va ad aprirsi. Per visualizzare (ed eventualmente modificare) le impostazioni relative alla rete in uso, premi sul pulsante Proprietà, posta in sua corrispondenza; se, invece, vuoi collegarti a una nuova rete, cambiare le opzioni della scheda di rete, intervenire sulle opzioni di condivisione o, ancora, eseguire operazioni di diagnostica mirate alla risoluzione dei problemi, clicca rispettivamente sui pulsanti Mostra reti disponibili, Modifica opzioni scheda, Centro connessioni di rete e condivisione e Risoluzione dei problemi di rete.

Come connettere il PC al WiFi: Windows 7

wifi

Stai usando un computer con Windows 7? In effetti, non vi sono poi chissà quali differenze rispetto a quanto visto poc’anzi. Per iniziare, individua l’icona della connessione nell’area dedicata agli indicatori di notifica del sistema operativo (si trova nei pressi dell’orologio): quando il computer non è collegato ad alcuna rete e vi sono reti Wi-Fi disponibili, essa raffigura una serie di tacchette verticali vuote, sulle quali è presente un asterisco giallo.

Una volta localizzata l’icona di cui sopra, fai clic su di essa e attendi qualche istante, affinché le reti senza fili rilevate nei paraggi vengano visualizzate sullo schermo. Quando ciò avviene, clicca sul nome della connessione di tuo interesse e, se vuoi che i futuri collegamenti alla rete vengano stabiliti in maniera automatica (quando il computer si trova nel suo raggio di copertura), apponi il segno di spunta accanto alla voce Connetti automaticamente; in caso contrario, lascia deselezionata la casella di cui sopra.

Quando sei pronto, premi sul pulsante Connetti, attendi qualche istante e, quando richiesto, e digita la chiave di rete Wi-Fi relativa alla connessione scelta, all’interno dell’apposito campo. Per finire, clicca sul pulsante OK e il gioco è fatto: nel giro di qualche istante, il computer dovrebbe acquisire un indirizzo IP dal router e accedere a Internet in maniera completamente automatica.

Come connettere il Mac al WiFi

Come connettere il Mac al WiFi

Anche collegare il Mac a una rete senza fili casalinga è poco più di un gioco da ragazzi: per prima cosa, fai clic sull’icona multifunzione situata sulla barra dei menu del Mac, nei pressi dell’orologio, dopodiché fai clic sull’icona del Wi-Fi e assicurati che l’interruttore posto in cima al pannello che va ad aprirsi sia impostato su ON, altrimenti fallo tu.

Ora, fai clic sul nome della rete Wi-Fi di tuo interesse (se non è immediatamente visibile, clicca prima sulla voce Altre reti) e attendi qualche istante, affinché il Mac avvii il collegamento; quando richiesto, digita la chiave di rete nell’apposito campo e premi sul pulsante Accedi, per finalizzare la procedura.

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato dalle Impostazioni di sistema del Mac, alle quali puoi accedere tramite l’apposita voce disponibile nel menu Apple, oppure cliccando sul simbolo dell’ingranaggio residente sul Dock; una volta lì, clicca sulla voce Wi-Fi residente nella barra laterale di sinistra e assicurati che l’interruttore omonimo, visibile in alto, si trovi su ON. Per finire, clicca sul nome della rete di tuo interesse e, quando richiesto, inseriscine la password e premi sul pulsante Accedi.

Ti segnalo che, sempre dalla medesima schermata, puoi altresì modificare i parametri della rete alla quale sei collegato (connessione automatica, limite di dati, limite tracciamento, indirizzi IP e così via): basta cliccare sul pulsante Dettagli… corrispondente alla connessione attiva, per accedere al menu dedicato.

Come connettere il PC al WiFi del cellulare

Come connettere il PC al WiFi del cellulare

Non hai la possibilità di usare una connessione Wi-Fi di rete fissa e, per questo motivo, saresti felice di capire come connettere il PC al WiFi del cellulare? Nulla di più semplice: all’atto pratico, tutto ciò che devi fare è attivare la modalità hotspot/hospot portatile sul telefono di tuo interesse e collegare il computer alla rete da esso generata, esattamente come se stessi usando qualsiasi altra Wi-Fi casalinga.

L’unica differenza, per quanto riguarda i computer a marchio Apple e gli iPhone (oltre che gli iPad), sta nel fatto che che se utilizzi un Mac immesso in commercio dal 2012 in poi e con su installato macOS Yosemite o versioni successive e se per l’hotspot stai usando tuo iPhone aggiornato a iOS 8.1 o versioni superiori, non hai nemmeno bisogno di attivare la funzione dedicata sul telefono. In tal caso, infatti, quando i due dispositivi sono vicini tra loro, nella lista delle reti WiFi disponibili sul Mac troverai anche quella dell’iPhone. Inoltre, quando finirai di navigare, l’hotspot si disattiverà automaticamente per permetterti di risparmiare batteria.

Tuttavia, per poter usare il telefono a mo’ di hotspot, devi soddisfare due condizioni: nel cellulare deve essere presente una SIM predisposta per l’accesso a Internet (meglio se dotata di un offerta che prevede giga sufficienti) e che la connessione Internet cellulare risulti abilitata in Android, oppure in iOS. Ad ogni modo, per maggiori informazioni in merito agli step precisi da compiere per fare da hotspot al PC, ti rimando a un’attenta lettura del tutorial specifico che ho dedicato all’argomento.

Come collegare il PC alla stampante WiFi

Come connettere il PC al WiFi

Possiedi una stampante wireless e, sempre restando in tema di connessioni Wi-Fi, ti piacerebbe capire come poter collegare quest’ultima al computer? In tal caso, hai almeno due strade da poter percorrere. La prima, nonché quella più semplice, consiste nel collegare la stampante al Wi-Fi usando l’apposito menu integrato, il sistema WPS oppure l’applicazione ufficiale del produttore, per poi aggiungerla al computer usando l’apposita area del sistema operativo.

All’atto pratico, se impieghi Windows 11 oppure Windows 10, devi aprire le Impostazioni del sistema operativo, entrare nell’area dedicata ai Dispositivi/Bluetooth e dispositivi e premere sulla voce Stampanti/Stampanti e scanner; successivamente, è sufficiente cliccare sul pulsante per aggiungere un dispositivo e procedere seguire le indicazioni che compaiono sullo schermo, seguendo le indicazioni che compaiono sullo schermo.

Su Windows 7, è possibile ottenere lo stesso risultato dal Pannello di controllo: una volta lì, è sufficiente cliccare sulla voce Aggiungi un dispositivo/Aggiungi dispositivo e poi sul nome della stampante; per quanto riguarda Mac, invece, bisogna accedere alle Impostazioni di sistema, poi alla sezione Stampanti e scanner e, in seguito, cliccare sul pulsante Aggiungi stampante, scanner o fax…, posto in basso.

Laddove la configurazione automatica dovesse fallire, è altresì possibile configurare manualmente la stampante, inserendone l’indirizzo IP: per accedere alla schermata apposita, bisogna cliccare sulla voce indicante il fatto che la stampante non è stata rilevata e scegliere di voler configurare un nuovo dispositivo utilizzando un nome host o TCP/IP.

In alternativa, qualora fossi sprovvisto di router, puoi collegarti alla stampante usando la tecnologia Wi-Fi Direct: dopo aver attivato quest’ultima direttamente dalle impostazioni del dispositivo di stampa (o previa pressione di un tasto dedicato), è sufficiente collegare il computer alla rete Wi-Fi gestita dalla stampante, per poterne subito usufruire all’interno dei vari programmi.

Ad ogni modo, se hai bisogni di una guida passo-passo che ti spieghi, nel dettaglio, come mettere in pratica i passaggi descritti nei per le varie casistiche, ti invito a far riferimento al mio tutorial su come installare una stampante WiFi, oppure alle mie guide specifiche su come collegare il PC alla stampante Epson, su come collegare la stampante HP al Wi-Fi e su come collegare una stampante Brother Wi-Fi al computer.

Come collegare il PC alla TV tramite WiFi

Come collegare il PC alla TV tramite WiFi

Se sei interessato a collegare tra loro il computer e il televisore in modalità wireless, sappi che vi sono molti sistemi da poter adottare: per esempio, se disponi di uno Smart TV di nuova generazione compatibile con il protocollo Miracast/Wi-Fi Direct e di un PC dotato di Windows 10 o di Windows 11, puoi usare la funzione di connessione a schermo wireless integrata nel sistema operativo.

In alternativa, se disponi di un televisore dotato di Android TV/Google TV, puoi sfruttare il protocollo Google Cast con l’ausilio del browser Google Chrome; se poi il tuo è un Mac e il tuo televisore è compatibile con AirPlay, puoi avviare la riproduzione dei contenuti (o dell’intero schermo) mediante la tecnologia proprietaria di Apple.

Ti segnalo inoltre che puoi trasformare qualsiasi televisore dotato di almeno una porta HDMI libera in un ricevitore Miracast oppure Smart TV con l’ausilio di alcuni dispositivi esterni dedicati: un adattatore Miracast, il dispositivo Chromecast di Google (per Google Cast) o il box multimediale Apple TV di Apple (per AirPlay 2). Per saperne di più, ti invito a prendere visione della mia guida su come collegare il computer al televisore senza fili, nella quale ho avuto modo di illustrarti l’argomento con dovizia di particolari.

In caso di dubbi o problemi

Come connettere il PC al WiFi

Come dici? Hai seguito alla lettera tutte le istruzioni che ti ho fornito ma, ciò nonostante, non sei riuscito a collegarti a Internet o al dispositivo di tuo interesse, usando il computer? Beh, lasciatelo dire, le cause potrebbero essere diverse: un segnale molto scarso, un’errata configurazione degli indirizzi IP, la presenza di impostazioni di rete non valide, un malfunzionamento dei driver della scheda di rete o, peggio ancora, un danno hardware.

Per individuare con precisione la natura del tuo problema, potresti dover eseguire delle prove, che vanno dalle regolazioni per gli indirizzi IP fino al ripristino completo delle impostazioni di rete, passando per la reinstallazione dei driver: per saperne di più in merito ai possibili test da mettere in pratica, ti consiglio di leggere sia il mio tutorial su come riabilitare una scheda di rete wireless, sia la mia guida alla risoluzione dei problemi con la scheda e il punto d’accesso Wi-Fi.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.