Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare stampante WiFi

di

Hai appena acquistato una stampante Wi-Fi ma non riesci a metterla in comunicazione con la rete wireless di casa? Potrebbe trattarsi di un malfunzionamento del dispositivo, però prima di rimpacchettarla e riportarla in negozio ascolta i miei consigli: prova a fare qualche altro tentativo. Potresti aver saltato qualche passaggio nel processo di configurazione del dispositivo e, forse, è proprio per questo che non funziona.

Se vuoi fugare ogni dubbio al riguardo, leggi quindi la guida su come collegare una stampante WiFi che sto per proporti e prova a mettere in pratica le relative istruzioni. Analizzeremo in dettaglio tutte le possibili strade da percorrere per installare una stampante wireless sui PC Windows e i Mac. Vedremo poi come veicolare la stampa di contenuti direttamente da smartphone e tablet e, per non farci mancare proprio nulla, come trasformare una stampante senza supporto Wi-Fi in una stampante di rete grazie al router.

Coraggio, concentriamoci sul tuo problema e cerchiamo di venire a capo della questione nel più breve tempo possibile. Rimboccati le maniche, da’ un’occhiata alle procedure illustrate di seguito e prova a seguirle tutte. Se la tua stampante non è difettosa, al termine della lettura sarai sicuramente riuscito a collegarla alla rete wireless di casa. In bocca al lupo!

Indice

Operazioni preliminari

Come installare stampante Epson WiFi

Prima di entrare nel vivo della questione e di collegare la stampante WiFi al tuo PC Windows, al tuo Mac e/o ai dispositivi mobili in tuo possesso, ci sono alcuni passaggi preliminari che devi compiere (qualora non li avessi già fatti, chiaramente).

In primo luogo, collega la stampante alla presa elettrica utilizzando l’apposito cavo di alimentazione in dotazione, dopodiché pigia sul pulsante di accensione presente sull’apparecchio (solitamente sulla parte frontale dello stesso), per metterlo in funzione.

Una volta fatto ciò, devi preoccuparti di connettere la stampante alla tua rete wireless. Per riuscirci, ti basta sfruttare il display LCD oppure lo schermo touch-screen presente sull’apparecchio: usando i tasti fisici oppure quelli virtuali, apri il menu menu relativo alle impostazioni e raggiungi quello dedicato alla configurazione di rete, all’installazione della rete o simili.

Fatto ciò, individua e accedi alla sezione relativa alla configurazione Wi-Fi, specifica il nome della rete alla quale collegarti selezionandolo tra quelli disponibili e, quando richiesto, inserisci la chiave di rete da usare per stabilire il collegamento, mediante il tastierino numerico fisico oppure la tastiera virtuale.

Se la stampante non è dotata di display LCD, puoi collegare stampante WiFi al router in modo diverso, ricorrendo all’impiego della tecnologia WPS. Se non ne avessi mai sentito parlare, essa consente a due dispositivi collegati alla medesima rete Wi-Fi di comunicare tra loro con la semplice pressione di un tasto.

Sfortunatamente, per questioni di sicurezza, la funzionalità WPS risulta spesso inattiva su numerosi router di nuova generazione, pertanto dovresti accedere al pannello di gestione dell’apparecchio di rete, entrare nell’area di configurazione delle reti Wi-Fi e attivare manualmente l’apposita funzione, prima di procedere oltre.

Fatto ciò, individua il tasto fisico WPS sul router (che solitamente raffigura due frecce circolari contrapposte), schiaccialo e ripeti la stessa operazione, entro un massimo di 2 minuti o meno, anche sul tasto fisico WPS della stampante. Nel giro di qualche istante, i due dispositivi dovrebbero risultare collegati tra loro e, di conseguenza, il LED Wi-Fi della stampante dovrebbe illuminarsi di luce fissa.

In alternativa, se non ti è possibile sfruttare l’associazione rapida tramite WPS, potresti dover collegare la stampante sia al router che al tuo dispositivo mediante il software specifico fornito dal produttore, così come mi appresto a spiegarti nelle sezioni successive di questa guida.

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Se sei riuscito a collegare la stampante a Internet mediante il display integrato, oppure tramite WPS, configurarla su un computer animato da Windows è un vero e proprio gioco da ragazzi.

Per iniziare, dopo aver acceso e avviato correttamente la stampante, fai clic destro sul pulsante Start di Windows (l’icona della bandierina collocata nella parte sinistra della barra delle applicazioni), scegli la voce Impostazioni dal menu che compare e, giunto alla nuova finestra, clicca sull’icona dei Dispositivi/Dispositivi Bluetooth. Se impieghi Windows 8.1 o un’edizione precedente del sistema operativo, apri invece il Pannello di controllo (sempre dal menu Start) e seleziona la voce Hardware e suoni, collocata al suo interno.

A questo punto, raggiungi la sezione dedicata a Stampanti e scanner (se necessario) e premi sul bottone Aggiungi dispositivo/Aggiungi una stampante o uno scanner, per avviare la ricerca dei dispositivi rilevabili. Quando il nome della tua stampante compare sullo schermo, clicca su di esso e finalizza il collegamento cliccando sul pulsante Aggiungi dispositivo.

Completata la fase di connessione, indica un nome da assegnare alla stampante per riconoscerla, digitandolo nella casella dedicata e clicca sul pulsante Avanti per due volte consecutive; ora, se ti interessa stampare una pagina di prova, premi sull’apposito bottone e attendi che la stampante emetta il foglio; in caso contrario, clicca sul pulsante Fine per ultimare il collegamento.

Stampanti senza schermo

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Se la tua stampante non è equipaggiata con display e/o non sei riuscito a usare la connessione tramite WPS, devi necessariamente usare il programma di gestione della stessa, quasi sempre scaricabile dal sito Web del produttore del dispositivo oppure sugli store di Windows e macOS.

Prima ancora di procedere, accertati che il computer sia collegato alla stessa rete Wi-Fi da usare per la stampante e che quest’ultimo dispositivo risulti acceso e pronto per accettare nuove connessioni senza fili: puoi verificarlo dando uno sguardo al LED situato in corrispondenza del tasto Wi-Fi (raffigurante delle tacchette oppure un’antenna), che dovrebbe lampeggiare a intermittenza.

In caso contrario, puoi predisporre la stampante ad accettare nuovi collegamenti, premendo e tenendo premuti i tasti fisici Wi-Fi ed Annulla (quest’ultimo raffigurante una X rossa oppure un triangolo rosso), fin quando il LED di stato della rete non inizia a lampeggiare.

Adesso, devi procurarti il software per la configurazione della stampante, che va scaricato dal sito Web del produttore oppure dallo Store di Microsoft: se hai bisogno di un aiuto in tal senso, consulta le mie guide precedenti su come scaricare i driver HP, i driver Samsung, i driver Epson e i driver Canon.

La procedura d’installazione di driver e software per la configurazione della stampante dovrebbe risultare abbastanza semplice: dopo aver avviato il file scaricato dal sito dell’azienda produttrice, devi seguire le indicazioni su schermo e attendere il completamento dell’installazione dei driver.

A seguito di questa operazione, il programma dovrebbe chiederti di effettuare la configurazione iniziale della stampante: clicca dunque sul pulsante , Conferma oppure Avanti, seleziona il nome del dispositivo tra quelli rilevati e, quando ti viene richiesto, specifica la rete Wi-Fi alla quale connettere la stampante (oppure indica di voler configurare la stessa rete un uso sul computer) e porta a termine la connessione e la conseguente configurazione sul computer, attenendoti alle indicazioni che ricevi su schermo.

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Sfortunatamente, ciascun produttore adotta una procedura differente e, pertanto, non posso essere molto preciso in merito agli step precisi da compiere; per farti un esempio, posso però spiegarti come collegare stampante WiFi HP non dotata di schermo, avvalendoti dell’applicazione HP Smart disponibile sul Microsoft Store.

Dunque, fai clic sul link che ti ho segnalato poc’anzi, premi sui pulsanti Ottieni e Apri in Microsoft Store (se necessario) scegli di voler aprire il Microsoft Store (se necessario) e, quando ciò avviene, premi nuovamente sul pulsante Ottieni, per scaricare il programma.

A installazione conclusa, clicca sul pulsante Apri per avviare HP Smart, premi sul pulsante Continua e scegli se condividere o meno i dati sull’utilizzo dell’app con HP, avvalendoti degli appositi pulsanti; ora, clicca sulla voce Aggiungi una stampante oppure sul pulsante (+) e, quando il nome della stampante compare nella lista dei device disponibili, fai clic sul rispettivo riquadro (che dovrebbe essere contraddistinto dalla dicitura Configurazione).

A questo punto, clicca sui pulsanti Continua e , in modo da connettere la stampante alla stessa rete wireless in uso sul computer, premi nuovamente su Continua e indica se procedere con la creazione di un account HP e/o con l’iscrizione al programma HP Instant Ink (il quale consente di ordinare in automatico materiali consumabili, prima del loro esaurimento), avvalendoti delle apposite voci.

Ci siamo quasi: specifica ora il luogo e la località in cui ti trovi, attendi l’installazione finale dei driver e ignora l’invio dei link su smartphone e/o tablet; per finire, clicca sul pulsante Continua, per stampare una pagina di prova, oppure su Non ora, per concludere la fase di configurazione della stampante. Per approfondimenti, dà uno sguardo al mio tutorial su come collegare una stampante HP al Wi-Fi.

Come collegare stampante WiFi al Mac

Come collegare stampante WiFi al Mac

Se hai necessità di usare la tua stampante sul Mac e sei riuscito a collegare il dispositivo a Internet seguendo le indicazioni che ti ho fornito nel capitolo iniziale di questa guida, puoi ottenere il risultato sperato in pochissimo tempo.

Come? Te lo spiego subito. Per iniziare, apri le Preferenze di sistema di macOS cliccando sull’icona dell’ingranaggio situata sul Dock, premi sull’icona di Stampanti e scanner situata nella nuova schermata che si apre e poi sul pulsante [+], posto in basso a sinistra.

Adesso, fai clic sulla scheda raffigurante il simbolo di una stampante (denominata Default), attendi che il nome del dispositivo di stampa compaia sullo schermo e, quando ciò avviene, fai clic su di esso. Infine, pazienta alcuni secondi affinché macOS concluda l’installazione del driver di periferica e premi sul pulsante Aggiungi, per finalizzare il tutto.

Se la tua stampante non è stata preventivamente collegata a Internet in quanto non dotata di schermo LCD o impossibilitata a stabilire la connessione tramite WPS, devi scaricare il software dedicato dal sito del produttore oppure dal Mac App Store (basta visitare l’apposita sezione e cliccare sul pulsante Ottieni/Installa).

Fatto ciò, non ti resta che seguire le indicazioni su schermo per procedere, mediante il software scaricato, con l’installazione dei driver e la contestuale configurazione dell’apparecchio di stampa, così come ti ho già spiegato in una delle precedenti sezioni di questa guida.

Come collegare stampante WiFi al cellulare: Android

Come collegare stampante WiFi al cellulare: Android

Contrariamente a quanto potrebbe sembrare, collegare una stampante wireless a un cellulare (oppure a un tablet) Android è un’operazione molto semplice da portare a termine. Per esempio, se la stampante è già stata collegata a Internet, è sufficiente che quest’ultima e il device Android siano collegati alla stessa rete Wi-Fi per poter stampare agevolmente qualsiasi tipologia di file.

Per esempio, se la versione del sistema operativo presente sullo smartphone è pari o superiore alla 10 e la stampante è stata prodotta di recente, potresti addirittura essere in grado di avviare la stampa di un file, senza installare nulla: per farlo, apri il documento di tuo interesse, fai tap sul simbolo della condivisione visibile nella schermata dell’app da te in uso (raffigurante tre puntini uniti da una linea oppure il quadrato con la freccia) e tocca il pulsante Stampa/Servizio di stampa di Android, situato nel pannello che compare.

Ora, fai tap sul menu Seleziona stampante solitamente posto in alto, premi sul nome della stampante da usare, regola le impostazioni aggiuntive quali numero copie, opzioni di colore e formato di carta (se necessario) e fai tap sul simbolo della stampante, per finire.

Laddove la stampante non fosse elencata nella lista dei dispositivi rilevabili, potresti dover installare il plugin di stampa messo a disposizione dal produttore, direttamente sul Play Store oppure sugli store alternativi per Android installati sui device non dotati di servizi Google.

Per esempio, l’applicazione dedicata alle stampanti HP è denominata Plugin per i servizi di Stampa HP, quella per le stampanti Epson si chiama invece Epson Print Enabler, mentre quella di Canon prende il nome di Canon Print Service e così via.

Una volta individuata l’app più adatta alla tua stampante, installala sul tuo dispositivo, accettane le condizioni d’uso e concedi i permessi che ti vengono richiesti, per ultimare la configurazione del driver. Ultimato questo step, puoi procedere con la stampa dei documenti, seguendo gli stessi passaggi visti poc’anzi. Per maggiori informazioni sul tema puoi dare un’occhiata al mio tutorial su come stampare da Android.

Stampanti senza schermo

Come collegare stampante WiFi

Se la stampante in tua dotazione non è munita di schermo/WPS e, di conseguenza, non sei ancora riuscita a collegarla a Internet, devi avvalerti dell’applicazione specifica del produttore, per procedere con la configurazione e la contestuale connessione alla Rete. Assicurati, prima di procedere oltre, che lo smartphone sia collegato alla stessa rete Wi-Fi che vuoi utilizzare sulla stampante e che quest’ultima sia accesa e in grado di accettare connessioni Wi-Fi (il LED di stato corrispondente al tasto wireless deve lampeggiare a intermittenza; in caso contrario, premi e tieni premuti i tasti Annulla e Wireless, per reimpostare la rete).

Adesso, apri il Play Store (o il market di riferimento del tuo device), cerca e installa l’applicazione specifica per il tuo dispositivo di stampa: HP Smart per le stampanti HP, Epson Connect/iPrint per le Epson, iPrint&Scan per le Brother e così via. Se non conosci il nome dell’app specifica per il tuo device, prova a cercare su Google frasi come app configurazione stampante [marca e modello dispositivo].

Una volta individuata l’app sullo store di Android, raggiungi la sezione dedicata e premi sul pulsante Installa, per effettuarne il download; infine, tocca il pulsante Apri, accetta i termini d’uso dell’app e accorda le autorizzazioni necessarie al suo funzionamento, quando richiesto.

Infine, attieniti ai passaggi che trovi indicati sullo schermo, in modo da collegare la stampante a Internet e renderla disponibile anche per il telefono; in genere, tutto consiste nel selezionare il nome della stampante da configurare dalla lista di quelle rilevate, indicare la rete Wi-Fi alla quale connetterla (o scegliere quella in uso sul cellulare) e finalizzare il tutto accettando i termini d’uso del dispositivo di stampa.

Per saperne di più, ti rimando alla lettura delle mie guide su come stampare dal cellulare alla stampante HP, come stampare dal cellulare alla stampante Epson e come stampare dal cellulare alla stampante Canon, nelle quali ti ho mostrato il funzionamento di alcune app di questo tipo.

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

E su iPhone? In questo caso, se la tua stampante è stata preventivamente collegata a Internet, potresti essere in grado di usare fin da subito il sistema integrato AirPrint di Apple. La maggior parte delle stampanti Wi-Fi prodotte negli ultimi 10 anni sono compatibili con la suddetta tecnologia, ma puoi facilmente accertarti della cosa dando un’occhiata alla scheda tecnica o alla confezione di vendita del dispositivo di stampa.

Se, invece, la stampante risulta compatibile con AirPlay ma non è stata ancora collegata a Internet, devi scaricare l’app specifica per il dispositivo — in genere scaricabile gratuitamente da App Store — ed effettuare da lì la prima configurazione, in maniera analoga a quanto già visto per Android.

Ad ogni modo, per avviare una stampa tramite AirPrint, visualizza il file da imprimere su carta, tocca il simbolo della condivisione situato nella schermata dell’app (il quadrato con la freccia) e fai tap sulla voce Stampa situata nel menu che compare in seguito.

A questo punto, premi sulla dicitura Stampante, seleziona il tuo dispositivo tra quelli disponibili e utilizza i menu che vedi sullo schermo per impostare eventuali opzioni aggiuntive (colore, numero di copie, ecc.). Quando sei pronto, tocca il pulsante Stampa e il gioco è fatto.

Stampanti non AirPlay

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

Se il tuo dispositivo di stampa risulta collegato a Internet ma non è compatibile con AirPrint, puoi usare la tecnologia Wi-Fi Direct o, ancora, metterla in comunicazione con il telefono servendoti di Printer Pro, un’app di terze parti compatibile con la stragrande maggioranza delle stampanti esistenti e con quasi tutte le versioni di iOS.

Printer Pro costa 6,99€, ma è possibile scaricarne una versione Lite gratuita, da usare per verificare la compatibilità dell’app con la stampante in proprio possesso. Affinché il tutto vada per il meglio, la stampante e il telefono devono essere collegati alla stessa rete Wi-Fi.

Ad ogni modo, una volta scaricata l’applicazione, aprila e tocca il pulsante +Stampante, fai tap sul nome del dispositivo di stampa da configurare dalla lista visualizzata subito dopo e premi sul bottone Stampa pagina di prova, per verificare che la connessione sia stata stabilita in modo corretto.

Se la procedura ha successo, premi sul pulsante Va bene, effettua la calibrazione della pagina e tocca i pulsanti Avanti e Avvia stampa, per uscire dalla configurazione e iniziare a usare l’app.

In caso contrario, premi sull’opzione Non va bene e indica il linguaggio di stampa in uso sul dispositivo, nel pannello che si apre: se non lo conosci, puoi recuperarlo dal manuale d’uso della stampante, oppure cercare su Google frasi come PDL [marca e modello stampante]. Superato questo step, procedi con la stampa di una pagina di prova, così come ti ho mostrato in precedenza.

Una volta completata la configurazione dell’app, apri il documento che intendi stampare, fai tap sul simbolo della condivisione e scegli la voce Stampa con Printer Pro dal menu visualizzato (se non la trovi, premi sul pulsante Altro per renderla visibile). Infine, apponi il segno di spunta accanto al nome della stampante da usare, sfiora il pulsante Stampa e il gioco è fatto. Per approfondimenti, puoi prendere visione del mio tutorial su come stampare da iPhone.

Come collegare stampante WiFi senza router

Come collegare stampante WiFi senza router

Non sei riuscito a mettere in pratica nessuna delle soluzioni menzionate in precedenza, in quanto non hai a disposizione un router e/o una connessione Wi-Fi di tipo ADSL, Fibra oppure onde radio? In questo caso, potresti essere in grado di sfruttare la tecnologia Wi-Fi Direct, integrata nella stragrande maggioranza delle stampanti prodotte negli ultimi anni.

Nel dettaglio, Wi-Fi Direct è uno standard pensato per facilitare la comunicazione diretta due o più dispositivi compatibili, entrambi dotati di scheda wireless funzionante, senza dover necessariamente appoggiarsi a un dispositivo di rete che funga da intermediario, quale potrebbe essere un router.

Per seguire questa strada, devi innanzitutto attivare Wi-Fi Direct dalle impostazioni della stampante: se quest’ultima è dotata di schermo touch-screen o display LCD, recati nel menu specifico per la configurazione della rete/impostazioni di rete oppure Wi-Fi (il nome varia a seconda del dispositivo in uso), apri l’area dedicata a Wi-Fi Direct/Wireless Direct e attiva la connessione intervenendo sull’apposito pulsante. Adesso, apri il menu denominato sicurezza, password oppure accesso e annota il PIN/password WPS da usare per stabilire il collegamento.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di schermo, devi individuare il tasto fisico dedicato al Wi-Fi Direct e premerlo: per esempio, sui dispositivi di stampa HP esso raffigura due fogli e uno smartphone con le onde. Fatto ciò, attendi che il LED Wi-Fi Direct si illumini di luce fissa e stampa la password Wi-Fi Direct premendo contemporaneamente i tasti fisici informazioni (il simbolo (i)) e wireless (a forma di antenna o di tacchette).

A prescindere dalla procedura di attivazione da te effettuata, la stampante dovrebbe generare una rete senza fili denominata DIRECT_nomeStampante, nomeStampante_DIRECT o simili, alla quale puoi collegarti dal dispositivo che vuoi usare per stampare (computer, smartphone o tablet che sia), esattamente come faresti con qualsiasi altra rete senza fili.

Per finire, non ti resta che avviare la stampa di un documento mediante il menu di stampa del sistema operativo, del programma o dell’app usato per aprirlo e selezionare il nome della stampante Wi-Fi Direct nella lista dei device disponibili.

Nota: durante l’uso delle stampanti Wi-Fi Direct, non è possibile collegare il computer, lo smartphone oppure il tablet ad altre reti senza fili.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.