Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come configurare stampante WiFi

di

Hai acquistato una nuova stampante Wi-Fi ma non riesci a configurarla in maniera corretta? Ogni volta che devi stampare un documento o una foto sei costretto a collegare il dispositivo al computer via cavo USB? Dev’essere una gran bella seccatura ma, non temere, tempo cinque minuti e risolveremo insieme il problema.

Segui i miei consigli su come configurare stampante WiFi e dovresti finalmente riuscire a utilizzare la tua nuova stampante da PC, smartphone o tablet senza ricorrere all’odiato cavetto USB. Tutto quello che ti serve sono dei programmi dedicati alla stampante (che, in alcuni casi, potrebbero addirittura non essere necessari), la password della rete wireless di casa e un pizzico di pazienza.

Poiché ogni marca e ogni modello di stampante presenta dei menu e dei software di configurazioni strutturati in maniera differente, non potrò essere preciso al 100% nelle mie indicazioni, comunque non ti preoccupare, sarà facilissimo capire quali opzioni selezionare o quali pulsanti premere. Ti basterà metterci un po’ d’attenzione e raggiungerai il risultato sperato. Allora, pronto a cominciare? Qui sotto trovi illustrati tutti i passi che devi compiere.

Indice

Operazioni preliminari

Come configurare stampante WiFi

La prima cosa da fare per poter configurare una stampante WiFi su computer, smartphone oppure tablet consiste nel collegare quest’ultima a Internet. Se la tua stampante è dotata di schermo integrato, puoi servirti di quest’ultimo per effettuare il collegamento a Internet: dunque, usando il display touch-screen oppure i tasti fisici presenti in corrispondenza dello schermo, apri il menu delle Impostazioni della stampante, seleziona la voce Rete dal suo interno e accedi all’area dedicata all’installazione guidata wireless oppure alla configurazione della rete.

Fatto ciò, attendi qualche istante affinché la lista delle reti wireless disponibili compaia sullo schermo, scegli quella di tuo interesse e immettine la relativa password nell’apposito campo. A questo punto, accetta i termini d’uso del sistema operativo e concludi eventuali aggiornamenti, se disponibili.

Completata questa operazione, annota anche l’indirizzo IP assegnato al dispositivo, in modo da averlo pronto in caso di necessità: puoi recuperarlo dal menu Impostazioni > Rete > Informazioni sul collegamento (o simili) della stampante.

Giacché ciascun dispositivo di stampa utilizza un software a sé, non posso essere molto preciso in merito ai passaggi esatti da seguire; qualora non riuscissi a collegare la stampante a Internet attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito finora, ti consiglio di consultare il manuale d’uso che ti è stato fornito insieme alla stampante, oppure di cercare su Google frasi come collegare [marca e modello stampante] a Internet.

Se la tua stampante non è dotata di schermo, dovrai invece effettuare la connessione a Internet contestualmente alla configurazione del dispositivo, mediante l’apposito software disponibile sul sito Internet del produttore: parleremo di questo più avanti in questa guida.

Infine, se non ti colleghi a Internet usando il router oppure una connessione Wi-Fi, puoi optare per un collegamento di tipo Wi-Fi Direct, che non necessita di altri apparecchi di rete di supporto: ti ho spiegato come procedere nel capitolo conclusivo di questa guida.

Come configurare stampante WiFi: computer

Dopo aver collegato la stampante a Internet, se possibile, sei pronto a passare allo step successivo e a procedere con la configurazione del dispositivo di stampa sul computer.

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Se impieghi il sistema operativo Windows e possiedi una stampante con display già connessa a Internet, devi semplicemente usare l’apposito pannello delle impostazioni del sistema operativo, per configurarla, accertandoti però che il computer sia connesso alla stessa rete in uso dal dispositivo di stampa. In caso contrario, dovrai invece scaricare l’apposito software distribuito dal produttore e usarlo per collegare la stampante alla rete di casa e, contemporaneamente, al computer.

Stampanti con display

Come collegare stampante WiFi al PC Windows

Se la stampante è dotata di schermo ed è stata preventivamente connessa a Internet, assicurati che quest’ultima risulti accesa e passa al computer; ora, fai clic destro sul pulsante Start di Windows (l’icona della bandierina che si trova a sinistra della barra delle applicazioni), clicca sulla voce Impostazioni situata nel menu contestuale che compare e, giunto al pannello dedicato, premi sull’icona dei Dispositivi/Dispositivi Bluetooth.

Nel caso in cui stessi usando un’edizione di Windows precedente alla 10, utilizza il menu Start per aprire il Pannello di controllo e clicca sulla voce Hardware e suoni, collocata al suo interno.

Successivamente, premi sulla voce relativa a Stampanti e Scanner (se necessario), poi sul pulsante Aggiungi dispositivo/Aggiungi una stampante o uno scanner e attendi che il nome della stampante compaia nella lista dei dispositivi rilevati. Quando ciò avviene, fai clic su di esso e premi sul pulsante Aggiungi dispositivo, per finalizzare il tutto: a seguito di questa operazione, Windows provvederà a installare automaticamente i driver necessari e a completare la configurazione della stampante.

Se non vedi comparire il nome del dispositivo, clicca invece sul link La stampante desiderata non è nell’elenco, apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiungi una stampante utilizzando un nome host o un indirizzo IP, clicca sul pulsante Avanti e imposta il menu a tendina Tipo di dispositivo, situato all’interno della schermata successiva, sull’opzione Rilevamento automatico.

Fatto ciò, digita l’indirizzo IP della stampante nell’apposito campo, seleziona la casella posta accanto alla voce Interroga la stampante e seleziona automaticamente il driver da utilizzare e premi sul pulsante Avanti, per configurare la stampante in Windows.

Ultimata la fase di collegamento, specifica il nome con il quale riconoscere la stampante digitandolo nell’apposito campo, premi sul pulsante Avanti per due volte consecutive e, per stampare una pagina di prova, clicca sull’apposito pulsante. Qualora volessi, invece, evitare quest’ultimo passaggio, premi sul pulsante Fine per uscire dal pannello di configurazione.

Stampanti senza display

Come configurare stampante WiFi

Se il dispositivo di stampa non è dotato di schermo LCD, dovrai usare il relativo software di gestione, quasi sempre disponibile sul sito Web del produttore (oppure sugli store di Windows e macOS), per connettere la stampante a Internet e, in seguito, al computer.

Per iniziare, verifica che il computer sia connesso alla rete wireless da usare per la stampante e che quest’ultima risulti accesa e pronta alla configurazione di un nuovo collegamento Wi-Fi: per accertarti della cosa, controlla che il LED situato in corrispondenza del tasto fisico Wi-Fi (spesso raffigurante un’antenna oppure delle tacchette) lampeggi a intermittenza.

In caso contrario, puoi impostare il dispositivo in modalità di “ascolto” premendo e tenendo premuti i tasti fisici Wi-Fi e Annulla (raffigurante un triangolo rosso oppure una X rossa), finché il LED di rete non comincia a lampeggiare.

Completate le verifiche del caso, posizionati davanti al computer, collegati alla sezione Supporto/Download del sito Internet del produttore della stampante e serviti dei campi e dei menu visualizzati sullo schermo per cercare il modello esatto di stampante in tuo possesso.

Quando l’hai trovato, raggiungi la sezione Driver/Utility ed effettua il download del software di stampa/di configurazione del dispositivo; se riscontri qualche difficoltà nel portare a termine la procedura, ti torneranno sicuramente utili i miei tutorial dedicati ai driver HP, Epson, Samsung e Canon, nei quali ti ho fornito tutti i dettagli del caso.

Completato il download del programma, aprilo e procedi con l’installazione dei driver di stampa, seguendo i passaggi che ti vengono mostrati su schermo; superato anche questo step, il software dovrebbe chiederti di effettuare la prima configurazione guidata della stampante: indica di voler procedere rispondendo affermativamente all’eventuale messaggio di notifica, quindi seleziona il nome del dispositivo di stampa tra quelli rilevati e, quando richiesto, specifica la rete Wi-Fi alla quale collegare il dispositivo e concludi il tutto seguendo le restanti istruzioni visualizzate.

Come configurare stampante WiFi

Anche in questo caso, non mi è possibile essere molto dettagliato in merito ai passaggi precisi da compiere, in quanto ciascun produttore adotta una procedura a sé; per farti un esempio concreto, lascia che ti spieghi come configurare stampante WiFi HP senza display, per la precisione una HP DeskJet 3636.

Per iniziare, scarica l’applicazione HP Smart/HP Smart for desktop dal Microsoft Store (per Windows) oppure dal Mac App Store (per macOS), seguendo gli appositi link e premendo, quando richiesto, sui pulsanti Installa, Scarica oppure Ottieni.

A setup completato, apri il programma appena ottenuto, clicca sul pulsante Continua e scegli se condividere i dati sull’utilizzo dell’app con HP oppure no, premendo sul bottone più adatto alla tua scelta; successivamente, premi sul pulsante (+) oppure sulla dicitura Aggiungi una stampante, attendi qualche istante affinché il nome della stampante compaia nella lista dei dispositivi rilevati e premi sul riquadro corrispondente, quasi sempre identificato dalla dicitura Configurazione.

Superato anche questo step, premi sui pulsanti Continua e , in modo da collegare la stampante alla rete Wi-Fi del computer, clicca sul pulsante Continua e scegli se procedere o meno con la creazione di un account HP e con l’iscrizione al servizio HP Instant Ink (il quale consente di ordinare automaticamente materiali consumabili, prima del loro esaurimento).

Infine, indica il luogo e la località d’uso della stampante e attendi qualche istante, affinché i driver vengano installati e configurati in modo opportuno; per finire, ignora l’invio del link su smartphone/tablet e premi sul pulsante Continua, per procedere con la stampa di una pagina di prova, oppure su Non ora, per concludere la configurazione della stampante. Maggiori info qui.

Come collegare stampante WiFi al Mac

Come collegare stampante WiFi al Mac

Per quanto riguarda i Mac, puoi raggiungere il pannello dedicato alle stampanti aprendo le Preferenze di sistema (basta cliccare sul simbolo dell’ingranaggio posto sul Dock) e premendo sull’icona di Stampanti e scanner, situata nella finestra che va ad aprirsi.

Ora, per configurare una nuova stampante, fai clic sul pulsante [+] collocato in basso a sinistra, premi sulla scheda Default posto in alto a sinistra (quello raffigurante una stampante) e attendi che il nome della stampante compaia sullo schermo; adesso, clicca su quest’ultimo e attendi che macOS installi, in maniera completamente automatica, i driver di stampa più appropriati; al termine della procedura, clicca sul pulsante Aggiungi per completare il tutto.

Nello sfortunato caso in cui la stampante non fosse riconosciuta automaticamente, fai clic sulla scheda IP (il simbolo del globo), inserisci l’indirizzo IP della stampante nell’apposito campo e, se necessario, specifica il Protocollo di stampa da applicare.

A questo punto, digita un nome da assegnare alla stampante e verifica che, all’interno del menu a tendina Usa, sia specificato il driver di stampa corretto; in caso contrario, premi sul menu in questione e usa il campo di ricerca visibile in alto per digitare il modello della stampante in tuo possesso.

Per finire, scegli il driver più adatto al tuo dispositivo tra quelli disponibili, fai clic sul suo nome e completa la configurazione della stampante cliccando sui pulsanti OK e Aggiungi.

Se la tua stampante non è stata ancora collegata a Internet in quanto non dotata di schermo LCD, devi invece procedere con l’installazione del software dedicato e usare quest’ultimo per configurare il dispositivo, così come trovi spiegato in una delle precedenti sezioni di questa guida.

Come configurare stampante WiFi: smartphone

Vuoi configurare la tua stampante Wi-Fi per l’uso tramite smartphone o tablet? Non temere, è tutto molto più semplice di quanto sembra. Basta usare l’apposita funzione del sistema operativo, oppure un’app appositamente progettata per lo scopo, per riuscire agevolmente nell’impresa. Prima di iniziare, assicurati che la stampante e il cellulare/tablet siano collegati alla stessa rete Wi-Fi; se non disponi di un router che funga da dispositivo intermedio, devi necessariamente affidarti alla tecnologia Wi-Fi Direct, così come trovi spiegato in questo capitolo.

Nota: se la stampante non è stata ancora collegata a Internet in quanto non dispone di schermo LCD, dovrai effettuare la configurazione iniziale del dispositivo usando il computer, così come ti ho spiegato poco fa, oppure l’app ufficiale distribuita dal produttore (ad es.HP Smart per le stampanti HP, Epson Connect/iPrint per le Epson, ecc.), prima di poter procedere oltre.

Come collegare stampante WiFi al cellulare Android

Come collegare stampante WiFi al cellulare Android

Se la versione di Android installata sul tuo smartphone oppure sul tablet è pari o superiore alla 10 e possiedi un dispositivo di stampa relativamente recente, vi sono elevate probabilità che sia possibile stampare attraverso la rete, senza installare alcunché.

Per riuscirci, apri il documento che intendi imprimere su carta, premi sul pulsante della condivisione (i tre puntini uniti da una linea oppure il quadrato con la freccia verso l’alto) e premi sul pulsante Stampa/Servizio di stampa di Android situato nel menu che compare in seguito. Per concludere, premi sul menu Seleziona stampante, scegli il nome della tua stampante dalla lista che ti viene proposta e, dopo aver regolato le impostazioni aggiuntive (numero copie, formato carta e opzioni di colore), premi sul simbolo della stampante, per procedere.

Qualora non dovessi riuscire subito nell’impresa, potrebbe essere necessario procedere con l’installazione del plugin di stampa più adatto al dispositivo; app di questo tipo sono facilmente reperibili sul Play Store oppure sugli store alternativi dedicati ai dispositivi non dotati di servizi Google e sono distribuiti direttamente dai produttori dei device.

Per esempio, l’app dedicata alle stampanti HP prende il nome di Plugin per i servizi di stampa HP; quello per le stampanti Epson, invece, si chiama Epson Print Enabler; quello di Canon, ancora, si chiama Canon Print Service e così via.

Una volta installato il plugin più adatto al tuo dispositivo, avviane la relativa app e, se richiesto, accetta le condizioni d’uso e concedi le autorizzazioni che ti vengono richieste, per configurare il driver corretto. Infine, prova ad avviare un processo di stampa, seguendo lo stesso procedimento che ti ho illustrato poco fa.

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

Se possiedi un iPhone, la tua stampante è stata preventivamente collegata a Internet ed è compatibile con il sistema AirPrint di Apple (puoi facilmente verificarlo dando un’occhiata alla scheda tecnica del dispositivo di stampa), sappi che puoi avviare un processo di stampa direttamente dal menu di condivisione di sistema, in modo semplicissimo.

Per prima cosa, apri il file che intendi stampare, fai tap sul pulsante della condivisione e scegli l’opzione Stampa dal menu che compare in seguito. Adesso, tocca la voce Stampante, seleziona il tuo dispositivo tra quelli elencati e serviti dei restanti menu per impostare eventuali opzioni di stampa (colore, opzioni lettera, numero di copie e così via), se lo ritieni opportuno. Quando hai finito, premi sul pulsante Stampa e il gioco è fatto.

Se la tua stampante non è dotata di supporto ad AirPrint, puoi sfruttare la tecnologia Wi-Fi Direct (se supportata), oppure stabilire la comunicazione tra i due dispositivi usando Printer Pro, un’app di terze parti compatibile con quasi tutte le stampanti esistenti in circolazione e tutte le versioni più recenti di iOS. L’applicazione costa 6,99€, ma ne è disponibile una versione di prova gratuita che permette di verificare la compatibilità con la stampante in proprio possesso.

Una volta ottenuta l’app, aprila e, dopo esserti accertato che la stampante risulti accesa e collegata a Internet, premi sul pulsante per aggiungere una nuova stampante, seleziona il suo nome nella lista che compare sullo schermo e tocca il pulsante Stampa pagina di prova, per verificare che il collegamento sia stato stabilito in maniera corretta.

Come collegare stampante WiFi al telefono: iPhone

In caso affermativo, fai tap sul pulsante Va bene, procedi con la calibrazione della pagina e tocca sui pulsanti Avanti e Avvia stampa, per iniziare a usare l’app; in caso contrario, tocca invece il pulsante Non va bene e imposta il linguaggio di stampa in uso sul dispositivo nella schermata che va ad aprirsi. Se non lo conosci, consulta il manuale d’uso del dispositivo oppure cerca su Google frasi come PDL [marca e modello stampante]. Fatto ciò, riprova a stampare una pagina di prova come visto in precedenza.

Una volta completata la configurazione di Printer Pro, per avviare un processo di stampa, apri il documento sul dispositivo, premi sul pulsante della condivisione e scegli la voce Stampa con Printer Pro dal menu che compare (se non la vedi, fai prima tap sul pulsante Altro). Infine, apponi il segno di spunta accanto al nome della stampante e premi sul pulsante Stampa, per concludere. Maggiori info qui.

Come configurare stampante wireless: Wi-Fi Direct

Come configurare stampante wireless: Wi-Fi Direct

Se le indicazioni che ti ho fornito in precedenza non sono state per te utili, in quanto non disponi di connessione Wi-Fi e/o di router, non preoccuparti: quasi tutte le stampanti wireless prodotte negli ultimi anni offrono supporto per la tecnologia Wi-Fi Direct.

Se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di uno standard di comunicazione che consente di collegare tra loro, in maniera diretta, due dispositivi compatibili dotati di scheda wireless funzionante, senza dover necessariamente apparecchi di rete che fungano da intermediari.

Per poter usare Wi-Fi Direct, bisogna innanzitutto attivare la suddetta funzionalità dalla stampante: se il tuo dispositivo è dotato di schermo LCD o touch-screen, apri le impostazioni di rete oppure il menu dedicato alla configurazione di rete, recati nella sezione dedicata al Wi-Fi Direct o Wireless Direct e agisci sul pulsante per attivare la connessione; infine, raggiungi la sezione accesso, password oppure sicurezza e annota la password/PIN WPS da usare per stabilire la connessione.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di schermo, puoi attivare Wi-Fi Direct premendo sull’apposito tasto fisico: per farti un esempio, sulle stampanti HP, esso raffigura due fogli e uno smartphone con le onde. Una volta premuto il suddetto bottone, attendi che il relativo LED si illumini di luce fissa e premi contemporaneamente i tasti fisici informazioni (generalmente identificato dal simbolo (i)) e wireless (solitamente identificato dall’icona di un’antenna), per stampare la pagina delle informazioni di rete, all’interno della quale è specificato il PIN Wi-Fi Direct da usare per il collegamento.

A seguito di questa operazione, la stampante genererà una rete senza fili, denominata solitamente DIRECT_nomeStampante (oppure nomeStampante_DIRECT, a in base al modello), alla quale potrai collegarti da qualsiasi dispositivo dotato di scheda wireless, inserendo la chiave di rete ottenuta in precedenza, esattamente come faresti con qualsiasi altra rete Wi-Fi.

A connessione stabilita, non devi fare altro che avviare la stampa di un documento attraverso l’apposito menu del programma, dell’app o del sistema operativo e selezionare il nome della stampante Wi-Fi Direct dalla lista dei dispositivi rilevati.

Tengo a sottolineare, infine, che non si può collegare il computer, lo smartphone oppure il tablet ad altre reti senza fili, mentre questo è collegato a una stampante mediante Wi-Fi Direct.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.