Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come installare stampante WiFi

di

Hai comperato da poco una nuova stampante Wi-Fi, sei subito corso a casa per spacchettarla e per metterla immediatamente in funzione ma, nonostante la buona volontà e il fatto che tu abbia trascorso mezza giornata impegnato nella lettura del manuale utente, non sei ancora riuscito a usufruire delle funzionalità dell’ultimo acquisto fatto. Lo so, apparentemente può sembrare complicato ma, credimi, configurare una stampante senza fili è davvero molto semplice: basta solo avere un minimo di pazienza e di attenzione e il gioco è fatto!

Se è dunque tua intenzione capire come installare stampante WiFi e se desideri sfruttare al meglio il tuo nuovo acquisto, ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura di questa guida. Vedrai che, alla fine, sarai d’accordo con me sul fatto che, in realtà, compiere questa operazione non era per niente complicato e sono anche sicuro del fatto che sarai poi pronto a spiegare come fare a tutti i tuoi amici.

Prima di continuare, però, voglio specificarti una cosa molto importante: poiché ogni marca e modello di stampante Wi-Fi ha delle caratteristiche a sé, oltre che dei menu e dei programmi dedicati, non potrò essere estremamente preciso nello spiegarti come procedere l’installazione. Ad ogni modo, non temere: cercherò di fornirti il maggior numero di spiegazioni possibili permettendoti di capire facilmente quali opzioni scegliere e quali pulsanti pigiare.

Indice

Operazioni preliminari

Come installare stampante WiFi

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti come installare stampante WiFi su PC – o anche smartphone e tablet -, lascia che ti dia qualche informazione in più sulle modalità con cui ciò può accadere.

Per iniziare, puoi scegliere se effettuare la configurazione automatica del stampante oppure optare per la configurazione manuale: nel primo caso, dopo aver acceso la stampante e abilitato la connessione Wi-Fi (solitamente premendo un singolo tasto), è necessario installare un apposito software e usarlo per stabilire connessione a Internet della stampante. Tieni presente che la configurazione automatica della stampante non sempre è possibile, in quanto non tutti i produttori rilasciano software adatti allo scopo.

Nel caso della configurazione manuale, invece, bisogna collegare la stampante a Internet direttamente dalla sua console “fisica”, per poi aggiungerla manualmente al PC, allo smartphone o al tablet.

A seconda del tuo caso, puoi optare per una modalità di configurazione anziché l’altra: il risultato sarà lo stesso in entrambi i casi. Laddove decidessi di procedere con la configurazione manuale, però, devi necessariamente collegare la stampante a Internet, avvalendoti del display LCD e dei tasti fisici disponibili su di essa: per poterci riuscire, premi il pulsante menu/configurazione collocato sulla stampante (oppure sfiora l’apposito tasto, se il display è dotato di touch-screen), accedi alla sezione relativa alle impostazioni e, da lì, recati nell’area dedicata alla configurazione della rete. I nomi delle voci di menu potrebbero variare leggermente, a seconda del modello della stampante in tuo possesso.

In ogni caso, giunto nell’apposita sezione, scegli l’opzione per collegarti tramite Wi-Fi, seleziona la rete wireless tra quelle rilevate e, quando richiesto, immetti la chiave d’accesso di quest’ultima e rispondi in maniera affermativa ai messaggi mostrati in seguito, in modo da accettare i termini d’uso della stampante ed effettuare il download di eventuali aggiornamenti.

Qualora il tuo stampante, invece, non fosse dotato di display, puoi tentare di collegarlo al router sfruttando la tecnologia WPS, ossia un sistema che permette di collegare un dispositivo alla rete Wi-Fi premendo un solo tasto.

Per agire in tal senso, premi il tasto WPS presente sulla stampante (solitamente si trova sulla parte anteriore dell’apparecchio) e premi poi il medesimo tasto presente sul router, entro due minuti: a connessione stabilita, dovrebbe essere stampato automaticamente un foglio indicante lo stato della rete.

Stabilito il collegamento, ti consiglio di annotare l’indirizzo IP della stampante, in modo da poterlo specificare in caso di necessità: se possiedi una stampante dotata di schermo LCD, puoi trovarlo nella sezione Impostazioni > Rete > Informazioni sulla rete (o voci simili).

Se, invece, la tua stampante non ha lo schermo LCD, puoi trovare l’informazione sulla pagina riepilogativa indicante lo stato della rete, che puoi stampare premendo un tasto dedicato o una sequenza di tasti: su alcune stampanti HP, per esempio, devi premere contemporaneamente i tasti continua (il rombo azzurro) e annulla (il cerchio rosso); su altre, invece, potresti dover premere e tenere premuti i tasti Wireless (quello con l’icona delle antenne) e Informazioni (l’icona (i)).

In caso di dubbi, ti consiglio di far riferimento al manuale d’uso della stampante in tuo possesso oppure di effettuare una breve ricerca su Google, servendoti della chiave stampa pagina riepilogo [marca e modello stampante].

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Ora che sei al corrente di tutte le informazioni del caso, è arrivato il momento di passare all’azione e di spiegarti, nel concreto, come installare stampante WiFi su Windows 10. Prima ancora di fare qualsiasi cosa, assicurati che il computer dal quale intendi agire sia connesso alla medesima rete wireless alla quale vuoi collegare la stampante o, se hai optato per la configurazione manuale, che entrambi i dispositivi siano connessi alla stessa rete.

Procedura automatica

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Se intendi effettuare l’intera configurazione della stampante mediante il PC, incluso il collegamento della stampante alla rete, il primo passo che devi compiere è installare il software di gestione della stampante su Windows 10.

Per poterci riuscire, collegati al sito Internet del produttore della tua stampante e, avvalendoti dei menu e dei pulsanti a disposizione, individua la pagina di supporto relativa alla tua stampante e poi la sezione Driver/Utility posta al suo interno. Se incontri qualche difficoltà, puoi far riferimento ai miei tutorial dedicati al download dei driver Epson, dei driver Samsung, dei driver Canon e dei driver HP, nei quali trovi indicati tutti i passaggi che devi svolgere.

Una volta individuato il software più adatto alla stampante da te in uso, scaricalo, avvialo e segui le indicazioni su schermo per completare l’installazione dei driver. Ultimata questa fase, il software dovrebbe chiederti di effettuare la procedura di prima configurazione: quando ciò avviene, accertati che la stampante sia accesa e correttamente avviata e segui le indicazioni che ti vengono fornite, per completare il tutto. In genere, dovrebbe esserti chiesto di selezionare il nome della stampante, specificare la rete Wi-Fi alla quale collegarla e indicare poche altre informazioni.

Alcuni produttori, inoltre, forniscono il software di configurazione della stampante Wi-Fi direttamente sul Microsoft Store: è il caso per esempio di HP che, tramite l’applicazione HP Smart, consente di configurare al volo qualsiasi stampante Wi-Fi compatibile, nel giro di un paio di clic.

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Hai anche tu una stampante HP? In questo caso, per ottenere il software della stampante per Windows 10, collegati a questa pagina Web, clicca sul pulsante Ottieni e poi sul bottone Apri Microsoft Store, che dovrebbe comparire in alto; giunto nella schermata del “market” di Windows 10, clicca sul pulsante Installa e, se richiesto, effettua l’accesso al tuo account Microsoft.

Ora, per installare stampante WiFi HP, lancia il programma appena ottenuto, cliccando sul pulsante Avvia che compare nel Microsoft Store o all’interno della notifica di Windows 10 (oppure mediante l’icona che dovrebbe essere stata aggiunta al menu Start), quindi clicca sul pulsante Continua (per accettare i termini d’uso del software) e scegli se condividere i dati sull’utilizzo dell’app con HP o meno, cliccando sull’apposito pulsante.

A questo punto, sei finalmente pronto per configurare la stampante. Per prima cosa, assicurati che questa sia avviata e con il Wi-Fi abilitato (altrimenti, provvedi ad attivarlo, premendo l’apposito tasto fisico), quindi torna all’app HP Smart e clicca sul grosso pulsante (+) che si trova al centro dello schermo.

Ora, attendi qualche istante affinché il nome della tua stampante compaia nella lista dei dispositivi rilevati (dovrebbe essere contraddistinta dalla dicitura Configurazione) e clicca sul suo riquadro, per avviare la fase di configurazione vera e propria: fai dunque clic sul pulsante Continua e poi sul pulsante , per fare in modo che la stampante possa accedere automaticamente alla password della rete Wi-Fi alla quale è connesso il computer.

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Se tutto è andato per il verso giusto, dopo alcuni istanti, la stampante dovrebbe collegarsi alla rete senza fili scelta: quando ciò avviene, clicca sul pulsante Continua, poi sulla voce Salta collocato in alto a destra (per evitare la creazione di un account HP), clicca nuovamente sul pulsante Continua e apponi il segno di spunta accanto alla casella Non sono interessato, per evitare l’adesione al servizio HP Instant Ink (il quale prevede l’ordine automatico di materiali consumabili prima dell’esaurimento dell’inchiostro).

Ci siamo quasi: clicca ora sul pulsante Continua, poi su No, non desidero registrarmi a Instant Ink, indica il luogo e la località di utilizzo della stampante e clicca ancora sul pulsante Continua. Per concludere, attendi che i driver di stampa vengano configurati sul PC, clicca sulla voce Ignora invio per questo link e premi infine sul pulsante Continua, per avviare la stampa di una pagina di prova, oppure su Non ora, per accedere alla schermata di gestione del stampante.

A partire da questo momento, puoi usare la stampante appena configurata per stampare immagini, documenti e altri tipi di file. Se hai bisogno di qualche informazione in più su come fare, puoi leggere la guida specifica che ho dedicato all’argomento.

Procedura manuale

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Se la procedura automatica non ha avuto per te successo, puoi aggiungere manualmente la stampante Wi-Fi a Windows 10. Affinché il tutto proceda senza intoppi, è indispensabile che questa sia stata preventivamente accesa e collegata a Internet e che il PC si trovi sulla stessa rete di quest’ultima.

Per procedere, fai clic destro sul menu Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo inferiore sinistro dello schermo), clicca sulla voce Impostazioni situata nel menu contestuale proposto e recati nelle sezioni Dispositivi e Stampanti e scanner (a sinistra).

Ora, fai clic sulla voce Aggiungi una stampante o uno scanner, attendi che il nome della tua stampante venga visualizzato sullo schermo, fai clic sullo stesso e finalizza il collegamento, cliccando sul pulsante Aggiungi dispositivo. Se tutto è filato liscio, Windows dovrebbe ultimare in automatico la configurazione del dispositivo, procedendo con l’installazione dei driver di stampa.

Laddove il nome della tua stampante non comparisse, invece, tra i risultati proposti, clicca sul link La stampante desiderata non è nell’elenco, apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiungi una stampante utilizzando un nome host o un indirizzo IP e clicca sul pulsante Avanti per avviare la procedura di configurazione della stampante tramite IP.

Come installare stampante WiFi su Windows 10

Fatto ciò, imposta il menu a tendina Tipo di dispositivo su Rilevamento automatico, inserisci l’indirizzo IP della stampante nell’apposito campo di testo, apponi il segno di spunta accanto alla voce Interroga la stampante e seleziona automaticamente il driver da utilizzare e, quando hai finito, clicca sul pulsante Avanti e attendi che Windows si colleghi alla stampante per effettuare, se previsto, il download dei driver da utilizzare per il suo funzionamento.

Ultimata la fase di configurazione della stampante, digita il suo nome nell’apposito campo di testo, clicca sul pulsante Avanti, specifica se condividere la stampante con gli altri utenti della rete, premi ancora su Avanti e, se lo desideri, procedi alla stampa di una pagina di prova pigiando sull’apposito tasto. Per concludere, clicca poi sul pulsante Fine.

Come installare stampante WiFi su Mac

Se il tuo intento è quello di installare stampante WiFi su Mac, allora questa è la sezione del tutorial adatta al tuo caso: ricorda di collegare il Mac alla stessa rete Wi-Fi alla quale desideri connettere la stampante o, qualora avessi optato per la configurazione manuale, di collegare entrambi i dispositivi alla stessa rete.

Procedura automatica

Come installare stampante WiFi su Mac

Se intendi effettuare la configurazione della stampante direttamente dal Mac perché, per esempio, la stampante che possiedi non è dotata di schermo e non riesci a usare la funzione WPS del router, devi innanzitutto procurarti il software di configurazione della stampante e, dopo averlo scaricato e installato sul Mac, avviarlo e seguire le istruzioni che ti vengono fornite.

Nella maggior parte dei casi, per configurare il tutto, basta collegare per qualche secondo la stampante al Mac via cavo USB: macOS procederà così a scaricarne i driver e a installarli. Se la procedura non va a buon fine, puoi recuperare il software della stampante facilmente, recandoti sul sito Internet della casa produttrice.

Procedi, dunque, accedendo alla sezione relativa a Driver/Supporto e, dopo aver indicato il modello del stampante e il tuo sistema operativo (in questo caso macOS/OS X), procedi al download del software cliccando sull’apposito link. In caso di necessità, puoi consultare i miei tutorial sui driver menzionati in precedenza o recuperare il software mediante una semplice ricerca su Google, digitando per esempio software configurazione mac [marca e modello stampante] (assicurandoti poi di prelevare il software solo da fonti ufficiali e affidabili).

In alcuni casi, tuttavia, i programmi dedicati alla configurazione automatica dei dispositivi di stampa potrebbero essere disponibili sul Mac App Store, il “market” con le applicazioni per macOS: HP Smart, per esempio, è il software preposto all’installazione e alla configurazione delle stampanti wireless a marchio HP.

Come installare stampante WiFi su Mac

Se anche tu hai una stampante HP, per poter ottenere il software in questione, clicca su questo link e attendi che la schermata del Mac App Store si apra su schermo. Clicca, quindi, su Ottieni e Installa, per procedere con l’installazione del software e, se richiesto, inserisci la password del tuo ID Apple o usa il Touch ID, per autenticarti.

Una volta ultimato questo passaggio, puoi avviare HP Smart cliccando sul pulsante Apri collocato nella schermata di Mac App Store oppure tramite l’icona che, nel frattempo, è stata creata nel Launchpad (l’icona a forma di razzo annessa alla barra Dock).

Una volta avviato il programma, clicca sul pulsante Continua, scegli se condividere o meno i dati di utilizzo dell’app, clicca sul pulsante per aggiungere una nuova stampante e segui gli stessi passaggi già visti in precedenza per Windows, poiché le procedure si equivalgono.

Ultimata la configurazione della stampante, non devi fare altro che usarla per imprimere su carta i file che desideri. Se non sai come stampare da Mac, puoi trovare utile la guida specifica che ho dedicato al tema.

Procedura manuale

Come installare stampante WiFi

Se non sei riuscito a installare la stampante mediante apposito software di configurazione, puoi aggiungerla manualmente a macOS. Prima di procedere, assicurati che la stampante sia stata correttamente collegata alla stessa rete a cui è connesso il Mac.

Fatte le opportune verifiche, procedi in questo modo: accedi alle Preferenze di sistema cliccando sull’icona dell’ingranaggio collocata nella barra Dock, fai clic sull’icona Stampanti e scanner e premi il pulsante [+] che sta in basso a sinistra, per procedere con l’aggiunta di una nuova stampante.

Ora, assicurati di trovarti nella scheda Default, attendi che il nome della stampante compaia tra i risultati proposti, clicca sullo stesso e attendi che macOS riconosca automaticamente il software di stampa da utilizzare. Per concludere e aggiungere la stampante al sistema, clicca sul bottone Aggiungi.

Se il nome della stampante non dovesse comparire tra i risultati proposti, fai così: clicca sulla scheda IP collocata nella schermata precedente, inserisci l’indirizzo IP della stampante nell’apposito campo e seleziona il Protocollo da usare per la connessione dal menu a tendina omonimo (se non sai cosa scegliere, lascia invariata l’opzione predefinita).

In seguito, digita un nome da assegnare alla stampante nell’apposito campo di testo e verifica che nel menu a tendina Usa sia specificato il driver di stampa corretto. In caso contrario, clicca su quest’ultimo menu a tendina, scegli la voce Seleziona software… e, utilizzando il campo di ricerca annesso alla schermata che compare in seguito, inserisci il modello della stampante da te in uso per cercare il driver giusto.

Quando l’hai individuato, clicca prima sul suo nome, poi sul pulsante OK, per selezionarlo e, per concludere, pigia il pulsante Aggiungi e attendi che macOS ultimi la configurazione del stampante.

Come installare stampante WiFi su Android

Come installare stampante WiFi su Android

Sei riuscito a collegare la stampante Wi-Fi a Internet e ora non vedi l’ora di usarla su Android? Non preoccuparti, è semplicissimo. Per prima cosa, scarica e installa, dal Google Play Store, l’app dedicata alla stampante in tuo possesso, solitamente pubblicata dal produttore della stessa: tra le più conosciute figurano Plugin per i servizi di stampa HP, Samsung Mobile Print, Canon Print Service, Epson Print e Lexmark Mobile Print.

Dopo aver effettuato l’installazione del software del produttore, accertati che la stampante sia accesa e che il dispositivo Android sia connesso alla stessa rete Wi-Fi di quest’ultima e… non ci crederai, ma il gioco è fatto! Per stampare un documento, aprilo, tocca l’icona della condivisione (solitamente quella con i tre puntini uniti), seleziona il nome dell’app dal menu proposto (ad es. Plugin di HP Print Service), sfiora il nome della stampante di tuo interesse e segui le istruzioni proposte a schermo per regolare le impostazioni e finalizzare il processo di stampa.

Sfortunatamente, non mi è possibile darti dettagli più specifici in merito a questa procedura, giacché ciascun produttore dispone di un’app differente. Posso però aiutarti, nello specifico, qualora tu possegga una stampante a marchio HP, Epson o Brother: se così fosse, consulta senza esitare le mie guide su come stampare dal cellulare alla stampante HP, come installare stampante WiFi Epson sul cellulare e come installare stampante WiFi Brother sul telefono, nelle quali ti ho fornito tutte le informazioni del caso.

Altra tecnica da prendere in considerazione consiste nell’utilizzo del sistema Wi-Fi direct: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di una tecnologia in grado di mettere in comunicazione diretta due dispositivi mediante le rispettive schede di rete wireless, eliminando dunque la necessità di un dispositivo che faccia da “intermediario” (ad es. un router).

La tecnologia Wi-Fi direct è presente sulla maggioranza delle stampanti senza fili, oltre che sui dispositivi Android: per servirtene, accendi la stampante e tieni premuto per qualche istante il tasto Wi-Fi direct, solitamente posto nei pressi del display LCD, in modo da predisporre il dispositivo ad accettare nuove connessioni.

Fatto ciò, prendi il tuo dispositivo Android e recati in Impostazioni > Rete e Internet > Wi-Fi > Preferenze Wi-Fi > Avanzate > Wi-Fi Direct, attendi che il nome della stampante compaia nella lista dei dispositivi rilevati (o dispositivi peer) e tocca il suo nome per avviare la procedura di abbinamento.

Una volta avviata la procedura, spostati rapidamente sulla stampante (entro un massimo di 20 secondi) e premi il tasto Wi-Fi direct per autorizzare il collegamento. Il gioco è praticamente fatto: a partire da questo momento, puoi stampare qualsiasi documento raggiungendo la voce Stampa di Android e selezionando, dalla lista delle stampanti disponibili, quella contrassegnata con la dicitura Wi-Fi direct

Infine, se possiedi una stampante compatibile con il servizio di stampa Google Cloud Print, puoi facilmente configurarla per l’utilizzo su smartphone e tablet a marchio Android: per approfondire questo argomento, ti rimando alla lettura della mia guida su come collegare il telefono alla stampante, nella quale ti ho fornito tutti i dettagli del caso.

Come installare stampante WiFi su iPhone e iPad

Come installare stampante WiFi su Android

Il modo più semplice per installare una stampante Wi-Fi su iPhone e iPad è utilizzare AirPrint, il servizio di Apple che consente di stampare in modalità wireless su un gran numero di stampanti compatibili. Per verificare se il stampante in tuo possesso è compatibile con AirPrint, consulta la sua scheda tecnica.

In caso affermativo, allora puoi ritenerti fortunato, in quanto la stampante non necessita di installazione ma può essere utilizzata in modo “diretto”. Come? Te lo spiego subito. Tanto per cominciare, assicurati che sia il telefono (o il tablet) che la stampante siano connessi alla stessa rete Wi-Fi (se non hai ancora provveduto a farlo, puoi seguire le istruzioni che ti ho fornito nel capitolo iniziale di questa guida), quindi apri, sull’iPhone o sull’iPad, il documento che vuoi stampare e tocca il pulsante Condividi della schermata (l’icona del quadrato con la freccia verso l’alto).

Per concludere, fai tap sulla voce Stampa, accertati che all’interno della casella Stampante sia indicato il nome del stampante in tuo possesso e, se così non fosse, fai tap sulla piccola freccia verso il basso per selezionarlo dalla lista. Per avviare la stampa, non devi fare altro che sfiorare la voce Stampa e il gioco è fatto.

Se, invece, non hai ancora effettuato la configurazione iniziale della stampante, puoi verificare se la casa produttrice della stessa mette a disposizione un’app che possa assolvere questo compito: per le stampanti a marchio HP, per esempio, è disponibile l’app HP Smart, che può essere scaricata gratuitamente da App Store e utilizzata al pari della sua controparte per Windows e macOS.

Infine, se possiedi una stampante non compatibile con AirPrint, puoi far riferimento a un’app di terze parti, come Printer Pro, che consente di utilizzare anche dispositivi di stampa non dotati del supporto AirPrint. L’app costa 6,99€ ma ne è disponibile una versione di prova gratuita, che permette di verificarne la compatibilità con la propria stampante. Per approfondimenti, consulta pure la mia guida su come stampare da iPhone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.