Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come connettersi al WiFi

di

Sei un po' restio ai cambiamenti e alle nuove tecnologie, questo va detto, ma quando una cosa diventa indispensabile nel quotidiano diviene davvero difficile rinunciarvi. Ecco perché anche tu, dopo aver tergiversato a lungo, ti sei finalmente convinto e hai deciso di rimpiazzare il tuo vecchio modem che andava solo via cavo con un bel dispositivo in grado di generare anche una rete wireless. Tuttavia se adesso sei qui e stai leggendo queste righe mi pare ben evidente il fatto che non hai la benché minima idea di come fare per connetterti al relativo Wi-Fi.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti dunque capire se posso darti una mano sul da farsi? Ma certo che si, non temere. Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero posso infatti spiegarti, per filo e per segno, quali sono i passi che bisogna compire per connettersi al WiFi, cosa che, credimi, è decisamene ben più semplice di quel che si possa pensare.

Con questo mio tutorial di oggi provvederò dunque a indicarti come fare per poterti connettere alla rete senza fili generata dal tuo modem ma anche come riuscire a fare altrettanto con le reti pubbliche o comunque sia con quelle altrui. La procedura da compiere è praticamente identica, l'unica cosa che cambia è la modalità tramite cui ottenere l'eventuale password che protegge la connessione. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all'opera. Ti auguro, come mio solito, una buona lettura.

Indice

Come connettersi al WiFi di casa

Stabilire la connessione verso qualsiasi rete Wi-Fi casalinga è poco più di un gioco da ragazzi: per riuscirci, bisogna conoscere innanzitutto il nome della rete (o SSID) e la sua password d'accesso, premere sull'icona o l'opzione del Wi-Fi presente sul sistema operativo a bordo del proprio device e, dopo aver selezionato la rete di proprio interesse, digitarne la chiave d'accesso. Trovi tutto spiegato qui sotto.

Recuperare la password

Come connettersi al WiFi di casa

Se hai da poco attivato un nuovo abbonamento di linea fissa e non conosci il nome né la password della tua rete Wi-Fi personale, puoi recuperare queste informazioni in maniera semplicissima. Tutto ciò che devi fare, infatti, è accedere fisicamente al router e dare un'occhiata all'etichetta apposta sul retro, oppure sul bordo inferiore dell'apparecchio di rete: solitamente, il nome della rete generata dal router, insieme alla chiave d'accesso predefinita, sono riportate lì. In alternativa, prova a cercare l'etichetta di configurazione solitamente inclusa nella confezione di vendita/distribuzione del router stesso, oppure a dare uno sguardo al suo manuale d'uso.

In alternativa, puoi recuperare la password della rete wireless avvalendoti di un dispositivo attualmente connesso a quest'ultima, oppure sul quale la rete Wi-Fi è stata memorizzata in passato: nel primo caso, devi entrare nel pannello di gestione del router, recarti poi nell'area di configurazione Wi-Fi e annotare la chiave di rete (o password o, ancora, passphrase) presente nell'apposito campo.

Nel secondo caso, invece, puoi ottenere l'informazione mediante un software apposito (ad es. WirelessKeyView per Windows), il gestore password di sistema (ad es. Accesso Portachiavi di macOS) oppure scansionando il QR code generato dal device. Ad ogni modo, se hai bisogno di indicazioni più specifiche sul da farsi, ti rimando alla lettura della mia guida su come recuperare la password del Wi-Fi, nella quale trovi tutto spiegato con dovizia di particolari.

Come connettersi al WiFi da PC

Come connettersi al WiFi da PC

Una volta identificato il nome della rete senza fili e individuata la relativa password, sei pronto a stabilire il collegamento. Per prima cosa, devi attivare la funzione Wi-Fi del computer, che potrebbe risultare “spenta”, attenendoti alle indicazioni più adatte al sistema operativo da te in uso.

  • Windows 11: clicca sull'area degli indicatori del sistema operativo (quella che contiene anche le icone di volume e batteria, per intenderci) e premi sull'icona del Wi-Fi, quella a forma di tacchette, in modo da “accenderla”, se necessario.
  • Windows 10 e Windows 8.1: clicca sull'icona della rete (a forma di globo oppure di computer) che si trova nei pressi dell'orologio e, se necessario, premi sul pulsante Wi-Fi, per illuminarlo.
  • Windows 7: premi la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera, digita il comando ncpa.cpl all'interno del pannello che va ad aprirsi e dai Invio; individua dunque il nome della tua scheda di rete Wi-Fi tra quelle visibili all'interno della finestra che compare sullo schermo e, se risulta disabilitata (quindi colorata di grigio), fai clic destro sul suo nome e seleziona la voce Abilita dal menu contestuale che compare sullo schermo, in modo da attivarla.
  • macOS: clicca sul pulsante multifunzione (quello a forma di levette che si trova nei pressi dell'orologio), premi poi sull'icona di Wi-Fi e sposta la levetta che trovi in cima al pannello da OFF a ON.

Su alcuni portatili (soprattutto i modelli un po' più datati), potresti dover invece abilitare fisicamente la scheda di rete Wi-Fi, premendo un tasto fisico specifico, una combinazione di tasti sulla tastiera oppure spostando una levetta dedicata: generalmente, l'elemento sul quale intervenire è caratterizzato dalla presenza di un simbolo a forma di antenna/parabola, di un computer stilizzato oppure delle diciture Network, Wireless o Wi-Fi.

Qualora avessi qualche difficoltà nel portare a termine una delle operazioni di cui ti ho appena parlato, ti consiglio di leggere attentamente il tutorial in cui ti spiego come si attiva il Wi-Fi sul computer, ricco di utili informazioni al riguardo.

Dopo aver abilitato l'uso del Wi-Fi, stabilire la connessione alla rete è un gioco da ragazzi: se impieghi Windows, fai clic sull'icona della rete visibile nei pressi dell'orologio (a forma di globo oppure di computer) e clicca sul simbolo > situato accanto al pulsante Wi-Fi (solo su Windows 11); se utilizzi un Mac, premi sull'icona multifunzione, poi sulla voce Wi-Fi e, in seguito, sulla dicitura Altre reti, situata nel menu che compare.

A partire da questo momento, le procedure si equivalgono su tutti i sistemi operativi: clicca sul nome della rete alla quale vuoi collegarti, dalla lista che viene mostrata sullo schermo. Infine, digita la chiave di rete nella casella di testo che compare subito dopo, premi sul pulsante Connetti (oppure schiaccia il tasto Invio della tastiera) e attendi alcuni istanti, affinché il collegamento venga portata a termine.

Ti segnalo che, su Windows, puoi altresì sfruttare la funzione WPS del router, ossia quella che consente di stabilire il collegamento senza immettere manualmente la chiave della rete: accedi dunque alla fase d'inserimento della password di rete e, entro poco tempo, schiaccia il tasto fisico WPS del router (raffigurante di solito due frecce circolari di verso opposto oppure il simbolo [+]): la connessione dovrebbe essere finalizzata entro pochi secondi.

Tieni presente, tuttavia, che la funzione WPS potrebbe non essere attiva per impostazione predefinita, a causa dei problemi di sicurezza che porta con sé, oppure richiedere l'immissione di uno specifico PIN. Non è invece possibile usare WPS per collegare il Mac a una rete Wi-Fi, sempre per motivi di sicurezza.

Come dici? Il tuo computer non è munito di scheda wireless e, per questo motivo, le indicazioni che ti ho fornito finora non ti sono state utili? Non temere, puoi facilmente far fronte alla cosa procurandoti una chiavetta Wi-Fi USB, acquistabile per una manciata di euro presso quasi tutti gli store fisici di elettronica, oppure online.

TP-Link TL-WN823N Adattatore USB Scheda di Rete, Wireless 300Mbps, 2.4...
Vedi offerta su Amazon
TP-Link Archer T3U Plus Chiavetta WiFi AC1300Mbps, Alto Guadagno, Wire...
Vedi offerta su Amazon

Dopo esserti procurato il dispositivo più adatto alle tue esigenze, collegalo al computer, procedi con l'installazione dei suoi driver (se necessario) ed esegui gli stessi passaggi visti finora, per stabilire la connessione alla rete Wi-Fi. Maggiori info qui.

Come connettersi al WiFi da smartphone e tablet

Come connettersi al WiFi da smartphone e tablet

Collegarsi a una rete Wi-Fi da smartphone e tablet è ancora più semplice! Per farlo, se impieghi un dispositivo Android, sbloccalo e richiama l'area di notifica di sistema, effettuando uno swipe dal bordo superiore dello schermo, verso il basso; se utilizzi un device a marchio Xiaomi e hai attivato il Centro di controllo, traccia invece una gesture dall'angolo superiore destro dello schermo, verso il basso.

Ora, individua l'icona del Wi-Fi (solitamente a forma di tacchette) ed effettua un tap prolungato su di essa, in modo da accedere alla relativa area delle impostazioni; adesso, sposta la levetta corrispondente alla voce Wi-Fi da OFF a ON (se necessario) e attendi che le reti disponibili vengano mostrate sullo schermo; quando ciò avviene, fai tap su quella di tuo interesse, digitane la chiave d'accesso nell'apposito campo e tocca il pulsante Connetti, per finalizzare il collegamento.

Su iPhone e iPad, la procedura da seguire è altrettanto semplice: apri le Impostazioni del dispositivo, facendo tap sul simbolo dell'ingranaggio situato nella schermata Home oppure nella Libreria app, premi sulla voce Wi-Fi e sposta da OFF a ON la levetta collocata in cima allo schermo, se necessario. Ora, individua la rete alla quale collegarti tra quelle elencate sullo schermo, fai tap sul suo nome e, quando richiesto, inserisci la password d'accesso e tocca il pulsante Accedi.

Ti segnalo che, una volta abilitato il Wi-Fi, puoi facilmente connetterti a una rete senza “passare” dalle impostazioni di iOS: basta richiamare il Centro di controllo, effettuare un tap prolungato sull'icona del Wi-Fi (per due volte consecutive) e selezionare la rete alla quale collegarti nella lista che compare sullo schermo. Per approfondimenti, dà un'occhiata alla mia guida su come collegare il cellulare alla rete Wi-Fi.

Come connettersi al WiFi 5GHz

Come connettersi al WiFi 5GHz

Qualcuno ti ha spiegato che le reti a 5GHz offrono prestazioni migliori rispetto alle “vecchie” connessioni Wi-Fi a 2.4GHz, e vorresti capire come utilizzarle? Nessun problema! Tutto ciò che devi fare è seguire le stesse procedure viste nei paragrafi precedenti di questo capitolo, avendo cura di scegliere una tra le reti a 5GHz disponibili: puoi riconoscerle per la presenza sia della parola (5G) al termine dei rispettivi nomi, che di una sorta di “bollino” indicante la dicitura 5G oppure 2.4G/5G.

Come dici? Non riesci a individuare reti di questo tipo nella lista di quelle disponibili? In questo caso, accertati che sul tuo router sia attiva la connessione Wi-Fi a 5GHz (oppure attivala, se necessario), attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito in questa guida. Se, nonostante tutto, non riesci a individuare reti di questo tipo, prova ad avvicinarti al router e a individuare nuovamente le reti disponibili; in caso di esito negativo, mi duole comunicarti che, con molta probabilità, la scheda di rete a bordo del tuo dispositivo non offre supporto per le connessioni a 5GHz, mi dispiace.

Come connettersi al WiFi pubblico

Come connettersi al WiFi pubblico

Non disponi di una rete wireless casalinga e ti piacerebbe usare uno degli hotspot pubblici disponibili nella zona in cui ti trovi? A tal proposito, le modalità di connessione sono le stesse già viste nel precedente capitolo di questa guida, con la sola differenza che potrebbe non esserti richiesto l'inserimento di alcuna password.

Sistemi del genere, infatti, potrebbero prevedere un'autenticazione a posteriori, mediante un sistema definito, in gergo, Captive Portal: in soldoni, l'accesso alla rete non è protetto da password ma, alla prima apertura del browser, viene proposta una schermata di registrazione ai servizi o di inserimento dei dati (ad es. numero di telefono, account social, numero biglietto e così via), per abilitare la navigazione a Internet. Superata la fase di autenticazione, si può usare la rete al pari di qualsiasi altra Wi-Fi.

Personalmente, tendo a sconsigliare l'uso delle reti Wi-Fi pubbliche, soprattutto se provengono da enti non accreditati, in quanto potrebbero essere monitorate da malintenzionati al fine di furto dei dati e/o impiegate per ottenere indebitamente dati d'utilizzo ai fini di profilazione e marketing.

Per limitare al minimo eventualità di questo tipo, ricorda di proteggere la navigazione con un buon sistema VPN, cioè una rete privata virtuale mediante la quale navigare online cifrando i dati della connessione e camuffando la tua posizione rendendoti di fatto invisibile per eventuali malintenzionati. Tra i servizi di VPN che mi sento di consigliarti maggiormente, ci sono NordVPN (di cui ti ho parlato approfonditamente qui), Surfshark (che ti ho presentato in maniera dettagliata qui) e Atlas VPN (che ho recensito qui). Funzionano su tutti i device e sono molto economici: da' loro un'occhiata e non te ne pentirai.

Non tutte le reti pubbliche richiedono l'accesso o l'identificazione tramite Captive Portal e non tutte le piattaforme di questo tipo sono uguali: a titolo di esempio, lascia che ti spieghi come autenticarti su alcune piattaforme pubbliche di comune impiego.

  • Come connettersi al WiFi di Italo: collegati alla rete denominata .italo, apri il browser e accedi al sito Web italolive.it (oppure all'indirizzo 192.168.1.1). Attendi dunque la scomparsa dell'annuncio pubblicitario, premi sul pulsante Accedi al Web e scegli se effettuare l'accesso con codice biglietto ed email oppure con le credenziali di Italo più. Fatta la tua scelta, inserisci i dati richiesti, accetta i termini e le condizioni del servizio e indica se acconsentire o meno al trattamento dei dati personali per finalità pubblicitarie. Per concludere, premi sui pulsanti Accedi e Continua e convalida il tuo indirizzo di posta visitando il link di conferma che dovrebbe esserti recapitato tramite email, altrimenti la connessione scadrà dopo un'ora. Maggiori info qui.
  • Come connettersi al WiFi di Frecciarossa: collegati alla rete WiFi Frecce, apri il browser che sei solito usare per navigare su Internet e apri l'indirizzo Web www.portalefrecce.it, all'interno del quale puoi navigare anche senza effettuare alcuna autenticazione. Per utilizzare Internet anche all'interno di altri siti e servizi, premi sul pulsante per registrarti e fornisci il tuo numero di cellulare e una password con la quale proteggere l'account. Tieni presente che, sui treni dotati del servizio di navigazione Internet WiFi FAST (ad es. Frecciarossa 1000 e Frecciargento ETR 700), non è necessaria l'autenticazione per usare Internet al di fuori del Portale Frecce.

Come connettersi al WiFi con QR code

Come connettersi al WiFi con QR code

Ti è stato fornito un QR code tramite il quale collegarti alla rete Wi-Fi di tuo interesse, ma non sai come usarlo? In tal caso, hai diversi modi per poter procedere: sia Windows 11 che le più recenti edizioni di Android integrano un sistema di riconoscimento automatico del QR code, mentre sulle edizioni precedenti di Windows, su Mac e su iPhone/iPad, bisogna usare un servizio di terze parti oppure un'applicazione in grado di “decodificare” il contenuto del codice. Di seguito ti spiego come procedere nei vari casi.

  • Windows 11: apri l'applicazione Fotocamera, inquadra il QR code in tua dotazione usando la webcam e attendi qualche istante, affinché venga riconosciuto. Ora, ciò che leggi dopo la lettera S: rappresenta il nome della rete Wi-Fi, mentre ciò che vedi subito dopo la lettera P: rappresenta la chiave di rete da usare per il collegamento. Con queste ultime informazioni alla mano, stabilisci la connessione alla rete come visto in questa sezione.
  • Edizioni precedenti di Windows e macOS: collegati al sito WebQR, consenti l'uso della fotocamera premendo sul pulsante apposito e inquadra il codice QR, usando la webcam del computer. Nel giro di qualche istante, vedrai comparire le informazioni della rete Wi-Fi “codificata” nell'immagine: procedi infine con le stesse modalità già viste per Windows 11.
  • Android 12 e successivi: recati nel menu Impostazioni > Rete e Internet > Internet (o simili) del dispositivo, attiva il Wi-Fi (se necessario) e fai tap sul simbolo del QR Code posto accanto alla voce Aggiungi rete, che si trova nella parte inferiore dello schermo. Inquadra poi il codice QR in tuo possesso con la fotocamera e attendi che la connessione alla rete venga stabilita in maniera automatica.
  • Versioni precedenti di Android, iPhone e iPad: scarica un'app per leggere QR code, aprila e, dopo aver autorizzato l'uso della fotocamera, inquadra il codice QR in tuo possesso e prendi nota del nome della rete e della relativa password (maggiori info qui). Stabilisci poi la connessione a Internet seguendo la medesima procedura già analizzata in questa sezione. Su alcune vecchie edizioni di Android potresti visualizzare un pulsante che ti consente di collegarti direttamente alla rete contenuta nel codice (funzionalità rimossa a partire da Android 10, a causa di alcune modifiche nella gestione dell'accesso alle reti da parte del sistema operativo).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.