Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Windows 7

di

Non riesci più ad aggiornare Windows 7 tramite Windows Update? Vorresti passare da Windows 7 a Windows 10 senza perdere i tuoi dati ma non sai qual è la procedura corretta da seguire? Non ti preoccupare. In entrambi i casi sei capitato nel posto giusto al momento giusto. Con la guida di quest’oggi provvederò infatti a fornirti tutte le spiegazioni di cui hai bisogno per far fronte a tutte le problematiche inerenti gli aggiornamenti su Seven. Continua quindi a leggere questo tutorial e troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Vedremo innanzitutto come risolvere i problemi più comuni di Windows Update, in modo da riuscire ad aggiornare Windows 7 all’ultimissima versione disponibile, e poi ci occuperemo di Windows 10 (ma, qualora ne avessi bisogno, anche di Windows 8): scopriremo come installare l’edizione più recente del sistema operativo Microsoft eseguendo un upgrade diretto, quindi conservando dati e impostazioni di Windows 7; e tramite installazione pulita, quindi formattando l’hard disk del computer.

Sta dunque a te scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze per aggiornare Windows 7. L’importante è non andare di fretta e leggere attentamente tutti i requisiti necessari ad effettuare l’una o l’altra procedura. Trovi spiegato tutto qui sotto. Prenditi dunque tutto il tempo che ti serve e, non appena sei pronto, mettiti all’opera. Buon aggiornamento!

Aggiornare Windows 7 tramite Windows Update

Se vuoi fare in modo che il tuo Windows 7 sia sempre aggiornato, devi recarti nel pannello di controllo del sistema operativo e attivare il download automatico degli aggiornamenti di Windows Update.

Clicca quindi sul pulsante Start collocato sulla barra delle applicazioni, seleziona Pannello di controllo dal menu che ti viene mostrato, clicca sull’icona Sistema e sicurezza e seleziona la voce Windows Update dalla schermata che si apre. A questo punto, fai clic su Cambia impostazioni (nella barra laterale di sinistra) per accedere al pannello di amministrazione di Windows Update, imposta il menu a tendina Aggiornamenti importanti su Installa gli aggiornamenti automaticamente, metti il segno di spunta accanto alle voci Scarica gli aggiornamenti consigliati allo stesso modo degli aggiornamenti importanti e Consenti l’installazione di aggiornamenti in questo computer a tutti gli utenti e pigia su OK per salvare le impostazioni.

Una volta fatto ciò, dovrebbero partire automaticamente il download e l’installazione degli ultimi aggiornamenti disponibili per Windows 7. In alcuni casi, per completare la loro configurazione, ti sarà richiesto di riavviare il PC.

Se necessiti di maggiori informazioni riguardo il download e l’installazione degli aggiornamenti Windows puoi consultare la mia guida dedicata all’argomento.

Se Windows Update non funziona

Come aggiornare Windows 7

Hai attivato regolarmente Windows Update ma non riesci ad aggiornare Windows 7? Prova a mettere in pratica la seguente procedura di correzione “manuale”. Se la cosa ti interessa, attieniti ai passaggi riportati di seguito.

  1. Clicca sul pulsante Start;
  2. Digita cmd nella barra di ricerca rapida;
  3. Fai clic destro sull’icona del Prompt dei comandi e scegli la voce Esegui come amministratore dal menu che si apre;
  4. Digita, uno dopo l’altro, i comandi elencati di seguito e dai Invio;
    • net stop wuauserv
    • rmdir %windir%\softwaredistribution /s /q
    • rmdir %windir%\system32\softwaredistribution /s /q
    • regsvr32 /s wuaueng.dll
    • regsvr32 /s wuaueng1.dll
    • regsvr32 /s atl.dll
    • regsvr32 /s wups.dll
    • regsvr32 /s wups2.dll
    • regsvr32 /s wuweb.dll
    • regsvr32 /s wucltui.dll
    • net start wuauserv
  5. Riavvia il PC;
  6. Avvia la ricerca degli aggiornamenti su Windows Update.

Passare a Windows 10

Vuoi aggiornare Windows 7 per passare a Windows 10? Beh, in tal caso sappi che puoi approfittare di una promozione che consente di installare la versione più recente del sistema operativo Microsoft in maniera totalmente gratuita.

La promozione è iniziata il 29 luglio 2015 ed è valida solo per 1 anno, quindi è possibile usufruirne ancora solo per pochissimi giorni! In seguito, la licenza del sistema operativo costerà 135,00 euro per l’edizione Home e 279,00 euro per quella Pro del sistema operativo.

Tutto quello che ti occorre per aggiornare gratuitamente a Windows 10 è una copia genuina di Windows 7 SP1, una connessione ADSL mediamente veloce (dovrai scaricare all’incirca 4 GB di dati) e un PC dotato dei requisiti hardware necessari a far “girare” Windows 10, che poi sono gli stessi di Windows 7 e Windows 8.1.

  • 2 GB di RAM (1GB per la versione del sistema operativo a 32 bit).
  • 20 GB di spazio libero sul disco.
  • Processore da almeno 1GHz con supporto a PAE, NX e SSE2.
  • Scheda grafica con supporto a Microsoft DirectX 9 e driver WDDM.

Per verificare la compatibilità del tuo computer – e di tutti i suoi componenti hardware e software – con Windows 10, clicca qui per scaricare l’assistente di aggiornamento Microsoft. Si tratta di un programmino, progettato per il passaggio a Windows 8.1 ma valido anche per Windows 10, che esamina il computer in uso e comunica all’utente se ci sono componenti hardware, driver o software incompatibili con il nuovo sistema operativo da installare sul PC.

Aggiornare a Windows 10 tramite Windows Update

Se il tuo computer rispetta tutti i requisiti hardware e software di cui sopra, nell’area di notifica (ossia accanto all’orologio di sistema) dovrebbe esserti comparsa la bandierina di Windows. Cliccando su quell’icona puoi reclamare la tua copia gratuita di Windows 10 e installarla tramite Windows Update, come se fosse un Service Pack.

Quando la tua copia di Windows 10 sarà disponibile, la troverai fra gli aggiornamenti di Windows Update e potrai installarla come se fosse un qualsiasi altro aggiornamento del sistema operativo. Per avere maggiori informazioni a riguardo puoi collegarti all’apposita pagina Web presente sul sito Internet di Microsoft a cui puoi accedere cliccando qui.

La durata dell’operazione dovrebbe aggirarsi sui 60 minuti. Dati, programmi e impostazioni verranno mantenuti intatti al termine dell’aggiornamento. Tuttavia, visto che la prudenza non è mai troppa, ti consiglio di fare lo stesso un bel backup di tutti i tuoi file prima di procedere. Se non sai come fare, da’ uno sguardo alla mia guida su come effettuare backup per scoprire in che modo procedere.

Nel caso in cui non vedessi alcuna bandierina nell’area di notifica di Windows, accertati di aver installato sul tuo PC tutti gli ultimi aggiornamenti disponibili per Windows 7 SP1, in particolare quelli denominati KB3035583 e KB2952664 che installano sul PC il “programmino” per effettuare il download di Windows 10.

Assicurati inoltre del fatto che sul computer ci sia installata la versione 11 di Internet Explorer (che puoi ottenere facendo clic qui) altrimenti la bandierina potrebbe comparire ma non consentirti di prenotare l’aggiornamento a Windows 10.

Aggiornare a Windows 10 tramite Media Creation Tool

Media Creation Tool è una piccola applicazione gratuita rilasciata da Microsoft che permette di scaricare Windows 10, installarlo sul PC e creare dei supporti esterni, come chiavette USB e DVD, per installare il sistema operativo su altri computer. Puoi usarlo per passare da Windows 7 a Windows 10 o per effettuare un’installazione “pulita” del sistema operativo, cioè per formattare l’hard disk del computer e installare Windows partendo da zero.

Però attenzione: in caso di installazione pulita, se non hai ancora effettuato l’aggiornamento da Windows 7 a Windows 10 tramite Windows Update, non potrai usare il tuo product key per attivare il sistema operativo. Questo significa che se vuoi usufruire dell’update gratuito, devi prima convalidare il product key del tuo Windows 7 con un aggiornamento diretto a Windows 10 (quello che si effettua tramite la bandierina che compare nell’area di notifica) e poi potrai usare il Media Creation Tool per installare Windows 10 in maniera “pulita”.

E adesso passiamo all’azione. Per scaricare il Media Creation Tool di Windows 10 sul tuo computer, clicca qui per collegarti all’apposita pagina Web e poi fai clic sul pulsante Scarica ora lo strumento (versione a 32 bit) oppure sul pulsante Scarica ora lo strumento (versione a 64 bit), a seconda della versione del sistema operativo in uso sul tuo PC.

A download completato, avvia il programma MediaCreationToolxx.exe appena scaricato e scegli se aggiornare il PC ora o se creare un supporto di installazione per un altro PC.

Per aggiornare a Windows 10 in maniera diretta, non devi far altro che mettere il segno di spunta accanto all’apposita voce, pigiare su Avanti e attendere che vengano scaricati da Internet tutti i componenti necessari all’installazione del sistema operativo. Dopodiché dovrai scegliere se scaricare gli ultimi aggiornamenti disponibili per Windows 10 o se installare il sistema operativo così com’è, dovrai accettare le condizioni d’uso del software (facendo clic sul pulsante Accetta) e dovrai scegliere la modalità d’installazione del sistema operativo.

Potrai installare Windows 10 mantenendo file personali, app e impostazioni di Windows, mantenendo solo i file personali (quindi cancellando applicazioni e impostazioni di Windows) oppure senza conservare niente, quindi eseguendo un’installazione pulita.

Nel caso tu, invece, voglia creare un supporto d’installazione esterno per Windows 10, seleziona l’apposita opzione del Media Creation Tool e clicca sul pulsante Avanti. Dopodiché scegli quale versione del sistema operativo scaricare, scegli se creare una unità flash USB (cioè una chiavetta USB) o se generare un file ISO da masterizzare su DVD e indica il dispositivo o la cartella di destinazione del sistema operativo per avviarne il download.

Per installare Windows 10 sul PC, dovrai effettuare il boot dal supporto d’installazione appena creato e seguire le indicazioni su schermo. Il setup del sistema operativo è molto simile a quello di Windows 8/8.1 e Windows 7, quindi non dovresti incontrare particolari difficoltà nell’affrontarlo. Scegli l’opzione Aggiorna: installa Windows e mantieni file, impostazioni e applicazioni per aggiornare a Windows 10 senza perdere file, app o impostazioni (opzione disponibile solo sui sistemi supportati) oppure l’opzione Personalizzata: installa solo Windows per effettuare un’installazione pulita.

Per maggiori informazioni sul da farsi, da’ uno sguardo alla mia guida su come aggiornare a Windows 10.

Passare a Windows 8.1

Windows 8.1 è la versione di Windows successiva a Windows 7 (e Windows 8, del quale però rappresenta solo un aggiornamento intermedio, una sorta di Service Pack). Personalmente te ne sconsiglio l’uso in quanto è disponibile Windows 10, che è più recente e fornisce anche un’esperienza d’uso migliore.

Ad ogni modo, qualora ne avessi bisogno, consultando i miei tutorial su come scaricare Windows 8 e come passare a Windows 8 puoi trovare tutte le istruzioni di cui hai bisogno per effettuare il passaggio da Windows 7 a Windows 8/8.1.