Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare ISO Windows 10

di

Vorresti installare Windows 10 su più PC in sequenza ma non hai idea di come riuscirci? Ti piacerebbe aggiornare il tuo computer alla più recente versione del sistema operativo di casa Microsoft ma non sai come reperire i relativi file d’installazione? La risposta, in entrambi i casi, è scaricare ISO Windows 10 da Internet e copiarla su un DVD o una chiavetta USB.

Per aiutarti a scoprire come fare, oggi ti propongo questo semplice tutorial sull’argomento. Nelle righe successive, infatti, vedremo insieme come scaricare Windows 10 sul computer e come copiare i suoi file d’installazione su un dischetto oppure su una pendrive, in modo da potertene poi servire per installare l’OS su qualsiasi computer. Ti assicuro che si tratta di un’operazione estremamente semplice da portare a termine, che non richiede alcuna conoscenza tecnica particolare.

Allora? Che cosa ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo e comincia subito a concentrarti sulla messa in pratica delle “dritte” che trovi proprio qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben felice e soddisfatto dei risultati ottenuti. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Logo Windows 10

Prima di entrare nel vivo della guida e, dunque, di spiegarti, in concreto, come scaricare ISO Windows 10, ci sono alcune informazioni preliminari al riguardo che devi conoscere.

Tanto per cominciare, tieni presente che è necessario che il PC su cui installare l’ultima versione del sistema operativo Microsoft risponda ad alcuni requisiti minimi ben precisi, quelli riportato di seguito.

  • CPU: 1 GHz o più potente.
  • RAM: almeno 1 GB (meglio se 2 GB) per sistema operativo a 32 bit, 2 GB (meglio se 4 GB) per sistema operativo a 64 bit.
  • Spazio su disco: 16 GB per sistema operativo a 32 bit, 32 GB per sistema operativo a 64 bit.
  • Scheda video: qualsiasi hardware dotato di supporto a DirectX 9 o versione successiva, con driver WDDM 1.0.
  • Risoluzione schermo: 800 x 600 pixel o superiore, meglio se 1024 x 768 pixel. Le risoluzioni inferiori a quest’ultima, infatti, potrebbero impedire la corretta visualizzazione di determinati elementi o potrebbero provocare comportamenti inaspettati all’interno delle applicazioni.

Tieni altresì conto che per scaricare il file ISO di Windows 10 è indispensabile disporre di un collegamento a Internet attivo e che, trattandosi di un download particolarmente “corposo”, quella in uso è bene che sia una connessione sufficientemente veloce. Per verificare ciò, puoi seguire le istruzioni contenute nella mia guida su come verificare la velocità di connessione.

Da notare poi, il download dell’ISO di Windows 10 è un’operazione gratuita e non è necessario disporre di un product key, ma per poterne effettuare l’attivazione sul computer su cui viene installato l’OS si. Per cui, se non disponi di una licenza per Windows 10 devi preoccuparti di acquistarne una. Il costo ufficiale di Windows 10 Home è pari a 145 euro, mentre quello di Windows 10 Pro è pari 259 euro. Tuttavia c’è modo di risparmiare tantissimo su queste cifre.

Esistono, infatti, siti come Mr Key Shop che permettono di acquistare licenze originali al 100% per Windows e Microsoft Office a prezzi molto più accessibili. Ciò accade perché Mr Key Shop rivende licenze inutilizzate da parte di aziende e società per passaggio a cloud o servizi in abbonamento (in pieno rispetto delle normative europee), offre supporto in italiano e consegna le chiavi di attivazione direttamente via email, evitando così lo spreco di materiali fisici e l’inquinamento causato delle spedizioni reali. Per maggiori dettagli, puoi fare riferimento alla mia su come acquistare Windows 10.

Per tua conoscenza, ti comunico inoltre che sino a non molto tempo fa Microsoft permetteva agli utenti in possesso di un computer con su installata una copia di Windows 8 e di Windows 7 di effettuare l’aggiornamento gratuito a Windows 10, senza quindi dover acquistare una nuova licenza per il più recente sistema operativo. Ad oggi tale opportunità è ufficialmente decaduta, sebbene stando a quanto riportato da alcuni utenti la cosa risulti essere ancora occasionalmente possibile, anche se Microsoft non ha mai fornito dettagli ufficiali al riguardo. Maggiori info qui.

Come scaricare ISO Windows 10 senza product key

Media Creation Tool

A questo punto, direi che possiamo finalmente passare all’azione e andare a scoprire come scaricare il file immagine di Windows 10. Sebbene, come ti dicevo prima, l’uso dell’OS sia subordinato al possesso di una regolare licenza, è anche possibile scaricare ISO Windows 10 senza product key, mediante lo strumento ufficiale Media Creation Tool messo a disposizione dalla stessa Microsoft, che consente di creare un supporto d’installazione dell’OS.

Per ottenere Media Creation Tool, collegati al sito Web di Microsoft, fai clic sul pulsante Scarica ora lo strumento e attendi che il download del programma venga completato. A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, fai clic sul pulsante , dopodiché aspetta che vengano effettuate le operazioni preliminari per il download del software.

A questo punto, premi sul bottone Accetta che si trova in basso a destra, attendi ancora qualche istante e seleziona l’opzione Crea supporti d’installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, clicca sul pulsante Avanti e verifica che la lingua, l’edizione e l’architettura di Windows 10 siano conformi con ciò che intendi scaricare. Qualora così non fosse, togli il segno di spunta dalla casella accanto alla dicitura Usa le opzioni consigliate per questo PC e serviti dei menu a tendina situati in alto per determinare le opzioni che per te risultano essere più congeniali.

In seguito, fai ancora clic sul bottone Avanti e seleziona l’opzione File ISO, per indicare la tua intenzione di effettuare il download del file ISO di Windows 10 da masterizzare poi su DVD. Successivamente, clicca nuovamente sul bottone Avanti, specifica la posizione sul tuo PC in cui desideri salvare il file immagine e premi sul bottone Salva.

Una volta effettuati tutti i passaggi, attendi che la procedura per scaricare l’ISO di Windows 10 venga portata a termine. Puoi seguire lo stato d’avanzamento tramite l’apposito indicatore nella finestra di Media Creation Tool. Tieni comunque presente che dovrai attendere un po’ di tempo, in quanto il programma eseguirà il download del file d’installazione di Windows da Internet.

Completato il download del file ISO del sistema operativo, effettuane la masterizzazione su un DVD vuoto, utilizzando l’apposito strumento già incluso in Windows oppure usando dei programmi appositi, come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida specifica su come masterizzare ISO.

Come scaricare ISO Windows 10 su USB

Media Creation Tool

Il computer che stai usando è sprovvisto di masterizzatore e, dunque, vorresti capire se esiste un modo per scaricare ISO Windows 10 su USB? Se le cose stanno così, sappi che puoi riuscirci rivolgendoti sempre a Media Creation Tool.

Prima di tutto, però, procurati una pendrive vuota e sufficientemente capiente, da almeno 8 GB (se non ne possiedi già una, puoi consultare questa mia guida all’acquisto per decidere verso quale prodotto orientarti) e collega quest’ultima da una delle porte USB del computer.

Dopo aver reperito l’occorrente, scarica e avvia Media Creation Tool come ti ho spiegato nel passo precedente, segui tutta la procedura per il download del file ISO di Windows 10 che ti ho già proposto e quando raggiungi la schermata Scegli il supporto da usare seleziona l’opzione Unità flash USB e fai clic sul bottone Avanti.

Successivamente, seleziona il nome (oppure la lettera di unità) della pendrive e clicca nuovamente sul bottone Avanti, in modo da avviare la creazione del supporto. Aspetta poi che il programma effettui il download del file d’installazione di Windows 10 e a processo ultimato la tua chiavetta USB conterrà il sistema operativo e sarà pronta per essere usata come strumento per l’installazione dell’OS.

Come scaricare ISO Windows 10 senza Media Creation Tool

Download ISO Windows 10 sito Microsoft

Vuoi scaricare ISO Windows 10 senza Media Creation Tool? Ti comunico che la cosa è fattibile. Se non sai utilizzando un PC con su installato Windows, puoi riuscirci semplicemente visitando il sito di Microsoft. In tal caso, infatti, non viene proposto il download del tool bensì direttamente quello del file ISO di Windows 10.

Per cui, se stai usando un Mac o un computer con su installato Linux, recati su questa pagina Web, seleziona l’opzione Windows 10 dal menu Seleziona l’edizione e premi sul bottone Conferma, dopodiché indica la lingua del sistema operativo dal menu Seleziona la lingua del prodotto e clicca ancora sul pulsante Conferma. Infine, premi sul pulsante 64-bit Download o su quello 32-bit Download, a seconda della versione di Windows 10 di tuo interesse e attendi il download del file ISO venga completato.

Se poi stai utilizzando un PC Windows e cerchi un sistema alternativo all’uso di Media Creation Tool per scaricare l’ISO di Windows 10, ti informo che puoi riuscire nel tuo intento valutando di affidarti a strumenti alternativi per il download del file immagine del sistema operativo, come Windows and Office ISO Download Tool.

Si tratta di un software gratuito e no-install che, come intuibile dallo stesso nome, permette di scaricare le immagini ISO di tutti i più recenti sistemi operativi di casa Redmond e del pacchetto Office direttamente dai server dell’azienda e senza dover digitare alcun product key. Le immagini ISO scaricate da Windows and Office ISO Download Tool sono tutte genuine. Questo sta a significare che per utilizzarle e per attivare il sistema operativo è necessario usare una licenza regolarmente acquistata.

Per effettuare il download di Windows and Office ISO Download Tool sul tuo PC, recati sul relativo sito Web e clicca sul collegamento Windows ISO Downloader.exe presente al centro della pagina. A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto.

Nella finestra che compare sul desktop, seleziona la voce Windows 10 nella barra laterale di destra, serviti del menu Seleziona l’edizione per indicare l’edizione dell’OS da scaricare, fai clic sul bottone Conferma e scegli la lingua di tuo interesse dal menu apposito. Infine, clicca sul pulsante Conferma e poi su quello 64-bit download o 32-bit download, a seconda della versione di Windows 10 che vuoi ottenere.

Una volta ottenuta l’immagine ISO di Windows 10, puoi copiare quest’ultima su un DVD oppure su una pendrive, attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito nel mio tutorial su come creare chiavetta USB avviabile.

Come installare Windows 10 da file ISO

Installazione di Windows 10

Dopo essere riuscito a scaricare il file immagine del sistema operativo, puoi procedere andando ad installare Windows 10 da file ISO sul PC. Per cui, se è tua intenzione intervenire sul computer attualmente in uso, lascia collegato il supporto d’installazione con Windows 10 creato in precedenza. Se invece devi andare ad agire su un PC diverso, scollega il supporto d’installazione di Windows 10 dalla postazione attuale, connettilo al computer di tuo interesse e accendilo (oppure riavvialo, se era già in funzione).

Dopo aver compiuto le operazioni di cui sopra, potrebbe esserti chiesto di premere un tasto qualsiasi per effettuare il boot dal DVD o dalla pendrive: segui, dunque, l’istruzione visualizzata sullo schermo e aspetta qualche minuto affinché il programma d’installazione copi nella memoria tutti i file necessari. Se questo non accade, devi intervenire preventivamente sulle impostazioni del BIOS, andando a impostare il supporto d’installazione come primo dispositivo di boot, come ti ho spiegato nella mia guida su come accedere al BIOS.

Quando ti verrà mostrata la schermata per procedere con l’installazione di Windows 10, seleziona la lingua, il formato di ora e valuta e il layout della tastiera servendoti dei menu a tendina che compaiono sullo schermo, fai clic sui pulsanti Avanti e Installa e, se richiesto, inserisci il product key di Windows (oppure clicca sulla voce Non ora, per immetterlo successivamente).

In seguito, specifica l’edizione di Windows 10 che vuoi installare, clicca sul pulsante Avanti e, se è disponibile l’opzione di aggiornamento del sistema operativo attuale senza cancellare i dati, selezionala per effettuare l’aggiornamento del sistema operativo attuale a Windows 10. Se, invece, intendi procedere con la pulizia completa del disco, premi sul pulsante Personalizza, così da accedere alla schermata di gestione di dischi e partizioni.

Utilizzando la finestra che ti viene proposta, formatta la partizione in cui avevi installato il sistema operativo già presente sul PC (tieni presente che questa operazione cancellerà tutti i dati in essa presenti), ripeti la procedura appena descritta con eventuali altre partizioni/dischi (se lo ritieni opportuno), scegli la partizione in cui installare Windows 10 e fai clic sul pulsante Installa. Se poi vuoi eliminare tutte le partizioni presenti sul disco, cancellale selezionando le apposite voci e creane una nuova su cui installare l’OS.

Al successivo riavvio del PC, dovresti trovarti dinanzi la schermata di benvenuto di Windows 10 mediante la quale poter effettuare la prima configurazione del sistema operativo. Puoi quindi scegliere di usare le impostazioni rapide oppure puoi seguire la procedura guidata che ti viene proposta per definire personalmente tutte le varie impostazioni, come il tipo d’uso del computer, se effettuare il login con un account Microsoft oppure tramite un account locale ecc. Per ulteriori dettagli al riguardo, ti invito a fare riferimento alla mia guida specifica su come installare Windows 10.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.