Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come aggiornare a Windows 10

di

Dopo averci riflettuto su per giorni e giorni finalmente ti sei deciso: anche tu, al pari di molti altri utenti, hai scelto di aggiornare a Windows 10 il tuo computer. Ottima idea, non posso dirti altro. Tuttavia se in questo momento stai leggendo questa guida molto probabilmente è perché c’è qualcosa che non ti è ben chiaro e vorresti saperne di più sui passaggi da effettuare per portare a termine la tua “missione”. Beh, se le cose stanno effettivamente così non preoccuparti, ci sono qui io a darti una mano.

Per aggiornare il tuo PC a Windows 10 hai due differenti strade a tua disposizione: la prima consiste nello sfruttare Windows Update (il sistema di aggiornamenti automatici incluso in Windows), la seconda invece prevede la creazione di una chiavetta USB o un DVD con i file d’installazione del sistema operativo (utilizzabile su qualsiasi computer senza dover scaricare nuovamente il sistema operativo).

Qual è la soluzione più adatta a te? Cerchiamo di scoprirlo insieme. Prenditi un po’ di tempo libero e metti in pratica le indicazioni che trovi di seguito. Al termine della procedura ti ritroverai con un computer aggiornato a Windows 10 e con tutti i tuoi dati al loro posto, a meno che tu non decida volontariamente di formattare l’hard disk, questo è ovvio. Buona lettura e buon divertimento!

Quanto costa l’aggiornamento a Windows 10?

Come aggiornare a Windows 10

Se sul tuo computer è installata una copia genuina di Windows 7 SP1 o Windows 8.1 puoi aggiornare a Windows 10 gratis, ma solo entro il 29 luglio 2016, cioè a un anno esatto dal debutto di Windows 10 sul mercato.

Normalmente, il prezzo di  Windows 10 Home è di 135 euro mentre quello di Windows 10 Pro è di 279 euro. L’acquisto del sistema operativo può essere effettuato direttamente dallo store ufficiale di Microsoft, dagli store online come Amazon e dai negozi di elettronica fisici.

Cosa serve per aggiornare a Windows 10?

Come aggiornare a Windows 10

Prima di installare Windows 10, assicurati che il tuo PC rispetti tutti i requisiti tecnici del caso e che tu abbia tutto l’occorrente per effettuare l’upgrade. Ecco in dettaglio quello di cui hai bisogno.

  • Un PC equipaggiato con almeno 2GB di RAM, 20GB di spazio libero sul disco, un processore da almeno 1GHz dotato di supporto a PAE, NX ed SSE2 e una scheda grafica dotata del supporto a Microsoft DirectX 9 e driver WDDM.
  • Una connessione Internet veloce, indispensabile per scaricare i file d’installazione di Windows 10.
  • Una copia genuina di Windows 7 SP1 o Windows 8.1. Le altre edizioni di Windows e tutte le copie del sistema operativo non attivate in maniera legittima non possono usufruire dell’aggiornamento diretto a Windows 10 (si può sempre però formattare il disco e installare il sistema operativo da zero).
  • Una chiavetta USB da almeno 8GB o un DVD vuoto, se si vuole creare un supporto per l’installazione di Windows 10 su più computer.

Come aggiornare a Windows 10 tramite Windows Update

Se possiedi un computer con su installato Windows 7 SP1 o Windows 8.1, prova a dare un’occhiata all’area di notifica del sistema. Se noti la presenza di una bandierina di colore bianco (il logo di Windows) ho una buona, anzi un’ottima notizia da darti: pigiando sulla bandierina bianca in questione puoi richiedere la tua copia del nuovo sistema operativo e installarla non appena questa diventa disponibile tramite Windows Update.

Come aggiornare a Windows 10

Per aggiornare a Windows 10 richiedendo la tua copia del sistema operativo, clicca sulla bandierina che è comparsa accanto all’orologio di sistema e pigia prima sul pulsante Prenota il tuo aggiornamento gratuito e poi su Chiudi.

Come aggiornare a Windows 10

Quando la tua copia di Windows 10 sarà disponibile la troverai fra gli aggiornamenti di Windows Update e potrai installarla come un qualsiasi altro aggiornamento del sistema operativo. Per avere maggiori informazioni a riguardo puoi collegarti all’apposita pagina Web presente sul sito Internet di Microsoft a cui puoi accedere cliccando qui.

Cosa fare se l’icona della bandierina non compare

Se non vedi comparire l’icona nella barra di sistema per poter aggiornare a Windows 10 avvia Windows Update e scarica tutti gli aggiornamenti disponibili per il tuo PC. Tra gli aggiornamenti disponibili, quelli in grado di far comparire la bandierina dovrebbero essere quelli denominati KB3035583 per Windows 7 SP1 e Windows 8.1, KB2952664 per Windows 7 SP1 e KB2976978 per Windows 8.1. Inoltre assicurati che sul tuo PC ci sia installata la versione 11 di Internet Explorer (altrimenti la bandierina potrebbe comparire ma non consentirti di prenotare l’aggiornamento a Windows 10).

Se nonostante la presenza di questi aggiornamenti continui a non visualizzare la bandierina per poter aggiornare a Windows 10, prova a mettere in pratica i consigli trovi qui sotto (uno alla volta, non tutti insieme).

  • Scarica “manualmente” e installa/reinstalla gli aggiornamenti che attivano la bandierina per l’aggiornamento a Windows 10. Per rendere effettive le modifiche potrebbe essere necessario riavviare il PC.

Come aggiornare a Windows 10

  • Assicurati che la tua copia di Windows sia genuina. Per farlo, recati nel menu Start, fai click destro sull’icona Computer e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare. Nella finestra che si apre controlla che la copia del sistema operativo risulti attivata.

Come aggiornare a Windows 10

  • Accedi alla cartella C:\Windows\System32\GWX e avvia gli eseguibili GWX.exeGWXUX.exe come amministratore (si tratta dei launcher per avviare la prenotazione di Windows 10 che vengono installati sul PC con l’aggiornamento KB3035583) . Se non sai come fare per avviare i launcher come amministratore, clicca con il tasto destro del mouse sulle loro icone e seleziona la voce Esegui come amministratore dal menu che ti viene mostrato.

Come aggiornare a Windows 10

  • Scarica l’utility di aggiornamento a Windows 10 collegandoti al sito Internet di Microsoft e cliccando sul pulsante Aggiorna ora. Qualora il pulsante non dovesse risultare disponibile, usa questo link diretto. A download completato, avvia l’eseguibile Windows10Upgrade9252.exe e clicca prima su  e poi su Accetta. Dopodiché attendi che il software esamini lo stato del computer e attendi il suo responso: se non ci sono problemi e puoi aggiornare a Windows 10, clicca sul pulsante Avanti per avviare il download e poi l’installazione del sistema operativo sul PC. Se invece vengono rilevati dei problemi che impediscono l’upgrade a Windows 10, cerca di risolverli.

Come aggiornare a Windows 10

Come aggiornare a Windows 10 tramite Media Creation Tool

Se hai acquistato una licenza per Windows 10 oppure stai cercando una soluzione per installare il sistema operativo su più PC, puoi rivolgerti al Media Creation Tool. Si tratta di un piccolo programma gratuito di casa Microsoft mediante il quale è possibile scaricare qualsiasi versione di Windows 10, installarla sul PC, copiarla su una chiavetta o salvarla sotto forma di immagine ISO per poi masterizzarla su DVD.

Per scaricare il Media Creation Tool, collegati al sito Internet di Microsoft usando un PC Windows e clicca sul pulsante Scarica ora lo strumento che si trova in basso a sinistra. Se visiti il sito Web di Microsoft utilizzando un sistema operativo diverso da Windows, al posto del software Media Creation Tool ti verrà proposta direttamente l’immagine ISO di Windows 10 in versione a 32 o 64 bit.

A download ultimato, avvia l’eseguibile MediaCreationTool.exe e scegli se aggiornare a Windows 10 il computer in uso oppure se  creare un supporto di installazione apposito. Nel primo caso verranno scaricati da Internet tutti i file necessari all’installazione del sistema operativo e partirà automaticamente la procedura di aggiornamento a Windows 10 (effettuabile solo su Windows 7 SP1 e Windows 8.1). Se invece scegli di creare un supporto d’installazione per un altro PC potrai creare una chiavetta USB con i file di installazione di Windows 10 o potrai scaricare l’immagine ISO del sistema operativo da masterizzare su DVD.

Aggiornare il PC in uso a Windows 10

Se vuoi effettuare l’upgrade del computer che stai utilizzando, una volta aperta la finestra di Media Creation Tool clicca sul pulsante Accetta, scegli di aggiornare il PC ora e clicca sul pulsante Avanti collocato in basso a destra. Attendi dunque che venga effettuato il download di tutti i componenti necessari all’installazione del sistema operativo e segui l’apposita procedura guidata che ti viene mostrata a schermo.

Come aggiornare a Windows 10

Al termine del download devi accettare le condizioni d’uso di Windows 10 pigiando sull’apposito pulsante, dopodiché devi attendere che venga controllata la presenza di aggiornamenti per il sistema operativo e devi cliccare su Avanti Installa per procedere con l’installazione di Windows 10 sul PC. Quando possibile, l’upgrade viene effettuato mantenendo tutti i file, le app e le impostazioni presenti sul computer. Se vuoi, però, puoi cliccare sulla voce Cambia elementi da mantenere e scegliere se installare Windows mantenendo solo i file personali (per cancellare programmi e impostazioni senza cancellare i dati) o se non conservare niente e installare Windows 10 cancellando tutto.

Come aggiornare a Windows 10

Creare un supporto d’installazione di Windows 10

Se invece preferisci aggiornare a Windows 10 un altro tuo computer oppure preferisci farlo sul PC in uso creando però una chiavetta USB o un DVD per installare il sistema operativo, seleziona l’opzione per creare un supporto di installazione per un nuovo PC, pigia sul pulsante Avanti, scegli quale versione di Windows 10 scaricare, la lingua dell’OS e l’architettura dello stesso utilizzando gli appositi menu a tendina. Per impostazione predefinita viene scelta la versione di Windows 10 più adatta al computer in uso, ma togliendo il segno di spunta dalla voce Usa le opzioni consigliate per questo PC puoi scegliere qualsiasi edizioni del sistema operativo.

Come aggiornare a Windows 10

A questo punto, clicca su Avanti e scegli se creare una unità flash USB (cioè una chiavetta USB) per l’installazione di Windows 10 oppure un file ISO da riversare poi su un DVD. Dopodiché clicca nuovamente sul pulsante Avanti e indica il dispositivo o la cartella di destinazione in cui salvare i file d’installazione di Windows 10, in modo da avviarne il download.

Screenshot di Windows 10

Una volta completata la procedura di download, Media Creation Tool provvederà automaticamente a copiare i file di Windows 10 sulla chiavetta da te indicata o nel file ISO che hai deciso di salvare sul tuo PC.

Tieni conto che nel caso in cui tu abbia scelto di aggiornare a Windows 10 tramite chiavetta USB quest’ultima dovrà avere una capienza pari almeno a 8 GB. Nel caso in cui tu abbia scelto di aggiornare a Windows 10 tramite file ISO ti suggerisco invece di leggere la mia guida su come masterizzare file ISO per scoprire come fare per creare un DVD di installazione del sistema operativo.

Successivamente, riavvia il computer senza espellere la chiavetta USB o il DVD creato e segui la procedura d’installazione di Windows 10. Se il computer da aggiornare a Windows 10 è diverso da quello attualmente in uso, espelli la chiavetta o il DVD con i file d’installazione del sistema operativo e collega il supporto al PC su cui intendi installare Windows 10.

Procedendo in questo modo dovrebbe avviarsi in automatico la procedura per installare Windows 10 da USB o da DVD. Nel caso in cui la procedura non si avviasse in maniera automatica e partisse normalmente la copia di Windows già installata sul PC, entra nel BIOS/UEFI e cambia l’ordine di avvio impostando come primo dispositivo la porta USB o il supporto per DVD attenendoti alle indicazioni presenti nella mia guida su come impostare il BIOS.

Screenshot del BIOS

Come installare Windows 10

A questo punto, a prescindere dal fatto che tu abbia scelto di agire direttamente tramite Media Creation Tool, tramite chiavetta USB oppure tramite DVD attendi che la procedura mediante cui aggiornare a Windows 10 venga avviata dopodiché scegli la lingua e il layout della tastiera e poi pigia sui pulsanti AvantiInstalla.

Adesso immetti il product key della tua copia di Windows 10 oppure fai clic su Ignora per immettere il codice solo al termine del setup, accetta le condizioni d’uso del software e scegli se eseguire un aggiornamento della copia di Windows già presente sul computer o se effettuare un’installazione personalizzata. In quest’ultimo caso puoi formattare completamente il disco del computer e quindi ottenere una cosiddetta installazione pulita. Il computer, dopo una prima breve fase di installazione di Windows 10, verrà riavviato e partirà la procedura di configurazione iniziale del sistema operativo.

Come aggiornare a Windows 10

Durante la procedura di configurazione iniziale puoi regolare varie impostazioni di Windows 10 in maniera molto dettagliata, ma se vuoi velocizzare tutta la procedura pigia sul pulsante Usa impostazioni rapide. In questo modo verranno utilizzate le impostazioni predefinite e non dovrai perdere tempo con la configurazione del sistema operativo, dovrai solo associare il tuo account Microsoft a Windows (in modo da sincronizzare dati e impostazioni con il cloud).

Una volta portata a termina la procedura per aggiornare a Windows 10, se non hai provveduto già a farlo, non dimenticare di associare il product key in tuo possesso alla copia dell’OS. Per fare ciò pigia sul campo di ricerca collocato in basso a sinistra del desktop, digita impostazioni e clicca sul primo risultato visualizzato.

Nella nuova finestra che ti viene mostrata fai clic su Aggiornamento e sicurezza, pigia sulla voce Attivazione annessa al menu laterale di sinistra e seleziona l’opzione presente sulla destra per fornire il tuo product key e per attivare la tua copia di Windows 10. A procedura completata visualizzerai la voce Windows è attivato in corrispondenza del campo Attivazione.

Screenshot di Windows 10

ATTENZIONE: effettuando l’installazione di Windows 10 da chiavetta USB o DVD non potrai usufruire dell’aggiornamento gratuito da Windows 7 SP1 o Windows 8.x. Se intendi usufruire dell’upgrade gratuito devi ricorrere all’installazione diretta del sistema operativo da Media Creation Tool o a Windows Update.

Informazioni utili

  • Dopo aver aggiornato a Windows 10, hai 30 giorni di tempo per tornare sui tuoi passi e ripristinare Windows 7 SP1 o Windows 8.x. Recandoti nel menu Impostazioni PC, cliccando sull’icona Aggiornamento e sicurezza e selezionando la voce Ripristino dalla barra laterale di sinistra puoi infatti tornare a Windows 7tornare a Windows 8 cliccando su un comodo pulsante. Tutti i dati verranno preservati. Maggiori info qui.
  • Se effettui l’upgrade gratuito a Windows 10 da Windows 7 SP1 o Windows 8.1 non devi inserire alcun product key, il sistema verrà attivato tramite un’impronta hardware che Microsoft registrerà sui suoi server. Questo significa che dopo aver effettuato l’aggiornamento a Windows 10 potrai reinstallare il sistema operativo sul PC (anche mediante installazione pulita) e questo si attiverà in maniera automatica.