Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire file ISO

di

Hai scaricato l’immagine ISO di un software o di un gioco da Internet ma non hai dischetti su cui masterizzarla o, semplicemente, non vuoi sprecare CD o DVD per installare il tutto? Nessun problema. Esistono delle applicazioni, estremamente facili da usare, che creano delle unità virtuali e permettono di utilizzare tutti i dati presenti nelle immagini ISO senza consumare CD, DVD o Blu-Ray.

Sì, hai letto bene! Questi programmi simulano alla perfezione la presenza di un dischetto all’interno del computer e “ingannano” il sistema per consentire l’installazione (o l’utilizzo) di programmi e giochi senza consumare supporti fisici. Se vuoi saperne di più, prenditi cinque minuti di tempo libero e continua a leggere, stiamo per scoprire come aprire file ISO in maniera facile, veloce e gratuita.

Come dici? Utilizzi un Mac e non un PC Windows? Nessun problema, anche i Mac possono aprire i file ISO e “montarli” in delle unità virtuali. Adesso però non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere, diamo un’occhiata ai migliori software per aprire i file immagine di CD, DVD e Blu-Ray e scopriamo come sfruttare al meglio le loro potenzialità. Ti assicuro che non incontrerai alcuna difficoltà nell’utilizzarli.

Indice

Come aprire file ISO su Windows

Per aprire i file ISO su Windows, quello che devi fare è utilizzare l’utility di default presente nel sistema operativo di Microsoft a partire da Windows 8.x e successivi. Per Windows 7 e versioni precedenti, invece, dovrai necessariamente scaricare un tool di terze parti. Trovi tutte le informazioni che ti servono nei prossimi capitoli.

Utility di sistema

Come aprire file ISO

A partire da Windows 8.x e dunque anche su Windows 10 e successivi, devi sapere che non devi ricorrere ad alcun programma esterno per aprire i file ISO, in quanto puoi fare tutto con la funzionalità inclusa “di serie” nel sistema operativo.

Non ci credi? Allora fai clic destro sul file immagine con estensione .ISO che intendi aprire, seleziona la voce Monta dal menu che compare e attendi qualche secondo. Questo è tutto ciò che devi fare, nulla di più!

Così facendo, verrà creata un’unità CD/DVD virtuale all’interno della quale trovi tutti i dati presenti nel file ISO. La cartella di Esplora file verrà aperta automaticamente dopo aver aperto il file ISO ma, se ciò non fosse, seleziona la voce Computer o Questo PC dalla barra laterale dell’Esplora file e fai doppio clic sull’icona dell’unità virtuale creata da Windows per accedere alla stessa.

WinCDEmu

Come aprire file ISO

Se il tuo PC non è munito di una versione di Windows recente, quindi us Windows 7 o versioni precedenti, non c’è alcuna funzionalità integrata per aprire i file ISO e, dunque, devi necessariamente avvalerti di un tool di terze parti.

Quello che ti consiglio è WinCDEmu, un eccellente programma per aprire file ISO gratis senza masterizzare e open source, che crea un’unità CD/DVD virtuale sul tuo PC e permette di “montare” qualsiasi file ISO come se si trattasse di un vero dischetto inserito nel PC.

Per usare WinCDEmu, innanzitutto, collegati al sito Internet ufficiale di quest’ultimo e clicca sul pulsante Download due volte consecutive, in modo da scaricare il programma sul tuo PC. A download ultimato apri, facendo doppio clic su di esso, il file appena scaricato (WinCDEmu-xx.exe) e, nella finestra che si apre, fai clic prima sul pulsante e poi su Install, Installa e OK per completare il setup.

Ad installazione completata, avvia WinCDEmu settings cliccando sull’apposita icona presente nel menu Start. Nella finestra che si apre, accertati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Chiedi prima di montare un’immagine e che sia impostato l’utilizzo della lingua italiana. Salvare dunque le impostazioni del programma cliccando sul pulsante OK.

A questo punto non devi far altro che cliccare con il pulsante destro del mouse sull’immagine ISO da “montare” e selezionare la voce Seleziona un’unità e monta l’immagine dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la lettera da assegnare all’unità virtuale di WinCDEmu dall’apposito menu a tendina e clicca sul pulsante OK per “montare” il file ISO.

È fatta! Nel giro di pochi istanti vedrai comparire l’icona di una nuova unità CD/DVD in Risorse del computer/Questo PC e, facendo doppio clic su di essa, puoi navigare nel contenuto dell’immagine ISO selezionata. L’immagine ISO viene “smontata” dall’unità virtuale con un semplice riavvio del sistema (oppure selezionando la voce Espelli dal menu contestuale di Windows).

Come aprire file ISO su Mac

Come aprire file ISO

Se utilizzi un Mac puoi aprire i file ISO senza ricorrere ad alcuna applicazione di terze parti. Tutto quello che devi fare è aprire tramite doppio clic l’immagine da esplorare e, quasi come per magia, quest’ultima diventerà disponibile nel Finder. Il merito è di DiskImageMounter, il software per la gestione delle unità virtuali integrato “di serie” in macOS.

Qualora DiskImageMounter non fosse più l’applicazione predefinita per la gestione delle unità virtuali sul tuo Mac, per “montare” il file ISO devi fare clic destro sulla sua icona e selezionare le voci Apri con > DiskImageMounter dal menu che compare.

Per ripristinare DiskImageMounter come applicazione predefinita per la gestione delle unità virtuali sul tuo Mac, fai clic destro su un qualsiasi file in formato ISO e seleziona la voce Ottieni informazioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, espandi il menu Apri con, seleziona DiskImageMounter dal menu a tendina che compare in basso e clicca sul pulsante Modifica tutto per salvare i cambiamenti. In questo modo i file ISO verranno aperti automaticamente al doppio clic.

Come aprire file ISO su smartphone e tablet

Se hai dei file ISO scaricati sul tuo smartphone o tablet, puoi ricorrere all’utilizzo di alcune app per riuscire ad aprire questo genere di file ed estrarne il contenuto sulla memoria del dispositivo. Trovi tutto ciò che ti serve nei prossimi capitoli.

ZArchiver (Android)

ZArchiver

ZArchiver è una semplice app di gestione file che consente anche di aprire gli archivi, oltre che estrarre i dati contenuti in essi. Sono supportati tantissimi formati, tra cui 7z, ZIP, RAR e anche quelli con estensione ISO.

Tutto quello che devi fare è scaricare l’app ZArchiver gratuitamente dal Play Store o da store alternativi visitando il link che ti ho appena fornito e premendo sul pulsante Installa. Dopo aver effettuato tale operazione, avvia l’app e, nella sua schermata principale, individua la cartella dove è contenuto il file ISO. Dopo averlo individuato, fai tap sul suo nome e, nel menu che ti viene mostrato, premi sulla voce Visualizza, per vederne il contenuto.

Altre operazioni sul file ISO sono disponibili nel menu che ti viene mostrato dopo aver fatto tap sul suo nome. Potrai estrarre i dati contenuti al suo interno, verificare se danneggiato oppure comprimerlo all’interno di un archivio.

iZip (iOS/iPadOS)

iZip

Se sei in possesso di un iPhone o un iPad, puoi facilmente aprire i file ISO su questi dispositivi Apple utilizzando l’app iZip. Si tratta di un’app gratuita, scaricabile dall’App Store. È anche disponibile una versione a pagamento, al costo di 6,99 euro, non necessaria ai fini di questo tutorial, ma che consente di creare archivi con password o criptati, rimuovere i banner pubblicitari, oltre ad avere il supporto al Touch ID o il Face ID.

Dopo aver scaricato e installato l’app iZip sul tuo iPhone o iPad, devi prima importare il file ISO all’interno dell’app in questione usando File di iOS/iPadOS. Se l’app File non è presente sul tuo dispositivo, puoi scaricarla direttamente dall’App Store, visitando il link in questione, premendo sul pulsante Ottieni e verificando la tua identità (se richiesto).

Avvia, quindi, File e sfoglia le cartelle fino a individuare l’ISO da importare: pigia sul suo nome, premi l’icona di condivisione e scegli iZip tra le opzioni a schermo. Adesso, avvia iZip tramite l’icona presente nella home screen o nella Libreria app. Nella schermata principale dell’app, seleziona la voce Files per trovare l’archivio ISO in elenco. Fai tap su di esso, per vedere i dati contenuti al suo interno.

Ti verrà mostrato anche un messaggio a schermo che ti consente di estrarre il contenuto del file ISO. Puoi premere il tasto OK per confermare oppure semplicemente Cancel per ignorare la richiesta.

Come aprire file ISO online

Archive Extractor Online

Generalmente, per i file ISO è consigliabile utilizzare degli appositi software “di serie” nel sistema operativo o dei tool di terze parti, per riuscire ad aprirli, come quelli indicati in questo capitolo. Questo perché un file ISO viene spesso utilizzato per creare delle immagini virtuali di dischi fisici utilizzati su PC, in quanto ne mantiene tutte le caratteristiche.

È possibile però aprire i file ISO senza la necessità di installare alcun software sul computer o installare app sullo smartphone o tablet, impiegando un tool online, come Archive Extractor Online. Questo strumento è gratuito, ma è limitato all’upload di massimo 10 file al giorno, di una dimensione massima ciascuno di 700MB. Queste limitazioni possono essere rimosse sottoscrivendo un abbonamento a partire da 5 dollari/mese.

Per utilizzare Archive Extractor Online, premi sul tasto Scegli file e importa il file dalla memoria del tuo dispositivo. Puoi anche importare il file ISO da Google Drive, Dropbox o da un URL. Al termine dell’elaborazione, fai clic su un qualsiasi file per scaricarlo oppure estrai tutto il contenuto del file ISO in formato ZIP, premendo sul tasto Salva tutto come ZIP.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.