Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

di

Ti trovi a casa di un caro amico e avresti la necessità di usufruire della sua rete Wi-Fi. Fatta la richiesta, questi ti ha risposto che sarebbe ben felice di lasciarti usare la connessione a Internet di casa ma che, purtroppo, non è più a conoscenza della chiave di rete. Intenzionato a trovare rimedio a questo problema, hai consultato Google alla ricerca di un sistema per connettersi al WiFi senza sapere la password, così da non doverla recuperare con modalità troppo complesse, ed è proprio per questo motivo che ti trovi qui, sul mio sito Web.

Come dici? Ho individuato esattamente la situazione in cui ti trovi? In questo caso, sappi che sei arrivato nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti illustrerò una serie di metodi da poter usare in casi come questi, che sfruttano alcune peculiarità, spesso poco conosciute, dei dispositivi d’uso comune.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti assicuro che, nel giro di qualche minuto, avrai acquisito le competenze necessarie per ottenere il risultato che desideri. Magari potresti diventare perfino a tua volta l’insegnante del tuo amico!

Indice

Come connettersi al WiFi senza sapere la password di rete

A dispetto di quanto potresti credere, in alcune circostanze, è possibile connettersi al WiFi senza sapere le password con una semplicità disarmante: di seguito ti illustro quelle che, a mio avviso, sono le più rapide ed efficaci tecniche da poter mettere in pratica in casi come questo.

WPS

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

Uno dei metodi più semplici per connettersi al WiFi senza sapere la password prevede l’impiego della tecnologia WPS. Se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di uno standard pensato per semplificare la connessione alle reti wireless, evitando l’inserimento di password lunghe e complicate.

In soldoni, tramite il WPS è possibile collegare un dispositivo a Internet, in modalità Wi-Fi, semplicemente premendo un pulsante (oppure immettendo un PIN composto da 8 cifre).

Affinché il tutto vada a buon fine, però, è indispensabile che sia il router al quale ci si collega che i device da connettere siano compatibili con tale tecnologia: allo stato attuale delle cose, Windows e Android (versioni precedente alla 9) supportano l’impiego della tecnologia WPS, mentre Android 9 e successivi, iOS, iPadOS e macOS no.

Inoltre, mi preme farti presente che, per quanto comoda, la funzione WPS è stata “bollata” come ufficialmente vulnerabile, in quanto presenta una serie di vulnerabilità che i criminali informatici più scaltri potrebbero sfruttare per violare la rete di riferimento.

Per questo motivo, alcuni router per impostazione predefinita mantengono disattivata questa funzione ; tuttavia, se il proprietario della rete di tuo interesse l’ha attivata, oppure se è abilitata “di serie” nel router, puoi servirtene per stabilire il collegamento tra quest’ultimo e il tuo dispositivo wireless. Come? Te lo spiego subito.

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

Tanto per cominciare, avvicinati al router e individua il tasto fisico WPS, che solitamente si trova sulla parte anteriore del dispositivo oppure su una delle scocche laterali dello stesso. In genere, il summenzionato tasto è identificato da una sigla indicante il nome della tecnologia (WPS, appunto), oppure da un’icona a forma di frecce circolari contrapposte.

Una volta identificato il tasto WPS, premilo, prendi il dispositivo da collegare a Internet, accedi alle impostazioni delle reti Wi-Fi e seleziona il nome della rete verso la quale stabilire la connessione. Procedi quindi seguendo le istruzioni più adatte al sistema operativo da te in uso.

  • Windows – clicca sull’icona della rete (quella con le tacchette o il globo) posta nei pressi dell’orologio, poi sul nome della rete Wi-Fi di tuo interesse e clicca sul pulsante Connetti. Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti vedere la schermata d’immissione della password soltanto per qualche istante, dopodiché la connessione sarà stabilita in modo del tutto automatico e senza la necessità di effettuare operazioni aggiuntive.
  • Android – apri le Impostazioni del sistema operativo, sfiorando il pulsante a forma d’ingranaggio che si trova nella schermata Home o nel drawer delle app; seleziona la voce Wi-Fi, fai tap sul pulsante (⋮) che sta in alto a destra e poi sulla voce Avanzate, che compare nel menu visualizzato a schermo. A questo punto, fai tap sulla voce Pulsante di comando WPS e attendi che la connessione alla rete di tuo interesse venga portata a termine.

Condivisione da smartphone/tablet

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

Se sei in compagnia di una persona già connessa alla rete Wi-Fi di tuo interesse tramite smartphone o tablet, potresti chiederle di condividere con te la relativa chiave d’accesso. Per esempio, se questa persona è in possesso di uno smartphone Android dotato di una particolare variante del sistema operativo (ad es. la ROM MIUI di Xiaomi), egli può inviarti la chiave d’accesso da te cercata mediante un codice QR.

Farlo è davvero semplice: bisogna accedere alle Impostazioni del sistema operativo, entrare nella sezione Wi-Fi e fare tap sul nome della rete a cui si è collegati (in corrispondenza del quale è presente la dicitura Tocca per condividere la password).

Dopo alcuni istanti, sullo schermo del dispositivo dovrebbe essere visibile un codice QR contenente la chiave di rete cercata: ciò che devi fare, a questo punto, è scansionare il codice QR tramite il tuo smartphone o tablet, utilizzando una delle app dedicate allo scopo, e leggere la password contenuta al suo interno. Se non sai come fare, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come leggere un QR code o ai miei tutorial specifici per i dispositivi a marchio Samsung, Huawei o iPhone.

Se il dispositivo Android non dispone di questa funzionalità ma è stato sottoposto alla procedura di root, si può invece ricorrere all’impiego di WiFi Key Recovery, un’app in grado di recuperare e visualizzare in chiaro le password di tutte le reti salvate nel dispositivo.

Dunque, dopo aver scaricato e avviato l’app, è necessario concederle i permessi necessari per l’uso di superuser/superSU rispondendo affermativamente al messaggio d’avviso mostrato su schermo. Fatto ciò, è sufficiente sfiorare il nome della rete di proprio interesse, per recuperare la chiave di rete desiderata (visibile in corrispondenza della dicitura psk).

Come connettersi al WiFi senza sapere la password di rete

Se, invece, sia tu che l’altra persona disponete di un device a marchio Apple (iPhone o iPad) e quest’ultimo è già collegato alla rete Wi-Fi di cui ti interessa conoscere la password, si può usare il sistema Continuity per condividerla (senza però visualizzarla in chiaro): tale tecnologia, di proprietà di Apple, consente di condividere alcuni dati – tra cui le password delle reti senza fili alle quali si è collegati – tra dispositivi dotati di iOS, iPadOS e macOS.

Affinché la condivisione vada a buon fine, è necessario che siano soddisfatte alcune condizioni ben precise.

  • L’iPhone o l’iPad già collegato alla rete Wi-Fi deve avere a bordo iOS 11 o successivi oppure iPadOS.
  • Il tuo dispositivo, che può essere un Mac, un altro iPhone o un iPad, deve avere a bordo uno tra i sistemi operativi visti sopra, oppure macOS 10.12 o successivi.
  • Entrambi i device devono avere attivo il Bluetooth e devono “conoscersi” in qualche modo: per esempio, possono trovarsi reciprocamente nelle rispettive liste contatti.

Se queste condizioni sono soddisfatte, allora procedi in questo modo: richiama la schermata d’immissione della password della rete Wi-Fi sul tuo dispositivo e chiedi al tuo amico di avvicinare l’iPhone/iPad sbloccato e di rispondere in modo affermativo al messaggio di richiesta di condivisione password. Se tutto è filato liscio, dopo qualche secondo, il tuo device dovrebbe essere in grado di connettersi a Internet.

Recupero dal router

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

Come alternativa ai metodi visti in precedenza, potresti tentare di recuperare la password del Wi-Fi del router tramite… il router! Se hai accesso al dispositivo, puoi dare un’occhiata all’etichetta adesiva in genere appiccicata sulla parte posteriore dell’apparecchio oppure sul retro dello stesso: di solito, lì è specificata la chiave di rete predefinita. Se il legittimo proprietario del router non l’ha mai modificata, con un pizzico di fortuna potresti riuscire a ottenere il risultato sperato.

In caso questo metodo fallisse, puoi tentare di recuperare la chiave della rete Wi-Fi direttamente dal pannello di gestione del router: in questo caso, però, è indispensabile avere a disposizione un altro apparecchio elettronico già collegato alla rete desiderata, sia esso un computer (in questo caso si può sfruttare anche la connessione Ethernet), uno smartphone o un tablet. Se è proprio il tuo caso, allora segui le istruzioni seguenti.

  • Usando un browser a tua scelta, dal dispositivo già connesso al router, accedi al pannello di gestione del dispositivo in questione: per farlo, digita nella barra degli indirizzi del browser il suo indirizzo IP, che in genere corrisponde a 192.168.1.1192.168.0.1 oppure a 192.168.1.254 e dai Invio. Se i summenzionati indirizzi ti conducono a un messaggio d’errore, segui i passaggi che ti ho fornito in questa guida per recuperare l’indirizzo esatto.
  • Quando il pannello gestionale del router viene visualizzato, immetti il nome utente e la password negli appositi campi. Se tali informazioni non sono mai state modificate, puoi provare ad accedere con admin/adminadmin/password (che sono le combinazioni predefinite più diffuse); se, invece, si tratta del primo accesso al router, potrebbe esserti proposta una procedura d’impostazione della password. Qualora avessi problemi nell’effettuare l’accesso usando queste informazioni, da’ pure un’occhiata alla mia guida su come vedere la password del modem, per tentare di superare l’intoppo.
  • Ad accesso eseguito, utilizza il menu principale del router (solitamente si trova in alto, oppure a sinistra) per accedere alla sezione relativa alla configurazione Wi-Fi (oppure Wi-Fi o, ancora, Rete Wireless) e alla sotto-sezione relativa alla sicurezza. Se tutto è andato per il verso giusto, la chiave di rete dovrebbe risiedere all’interno del campo dedicato, solitamente denominato PasswordPSK.

Purtroppo non mi è possibile darti dettagli aggiuntivi sui passaggi da seguire, poiché non sono a conoscenza del modello di router da te in uso e ogni dispositivo ha un menu strutturato in maniera diversa. Tuttavia, se hai bisogno di qualche informazione in più sugli apparecchi di rete a marchio NetgearD-Link o TP-Link, oppure su quelli distribuiti con gli abbonamenti a TIMFastwebWINDTRE o Vodafone, leggi pure i tutorial tematici presenti sul mio sito.

Modalità ospite

Come connettersi al WiFi senza sapere la password

Come dici? Il proprietario della rete Wi-Fi vorrebbe consentirti l’accesso alla stessa, ma non ha intenzione di condividere con te la propria chiave di rete per ovvi motivi di sicurezza? In tal caso, potresti suggerirgli di attivare la modalità ospite del router, se questa è disponibile.

All’atto pratico, tale funzione consente di creare una seconda rete wireless dotata di nome e chiave di rete differenti da quella originale. In alcuni casi, è possibile applicare alcune specifiche restrizioni alle reti ospiti, come la possibilità di far restare i dispositivi connessi soltanto per un dato periodo di tempo, quella di limitare l’accesso soltanto ad alcuni protocolli Internet (ad es. la sola navigazione Web), imporre delle restrizioni in merito ai siti che possono essere visitati, e così via.

Ad ogni modo, per attivare la modalità rete ospite, è necessario accedere al pannello di gestione del router (ti ho spiegato come fare nel paragrafo precedente di questa guida), recarsi nella sezione dedicata al Wi-Fiabilitare la rete ospite intervenendo sull’apposita levetta, oppure apponendo il segno di spunta accanto alla voce dedicata. Solitamente, è possibile definire le varie impostazioni utilizzando i menu e i campi di testo che si trovano subito sotto.

Per esempio, sul router in mio possesso (un AVM FRITZ!Box 7530), i passaggi da seguire sono questi: ad accesso effettuato, bisogna cliccare sulla voce WiFi nella barra laterale di sinistra, poi sulla voce Accesso ospite che compare subito sotto e apporre il segno di spunta accanto alla voce Accesso ospite attivo.

Dopodiché bisogna scegliere se creare un punto d’accesso wireless privato, cioè una rete protetta da una password differente da quella principale, oppure un hotspot wireless pubblico che, invece, non è protetto da alcuna password (e sul quale, ovviamente, i dati vengono trasmessi in modalità non cifrata).

Una volta attivata la modalità per te più congeniale, utilizza le impostazioni situate subito sotto per indicare il nome della rete, l’eventuale password d’accesso e, se lo desideri, le impostazioni avanzate relative ai protocolli/siti consentiti e al timer di connessione. Quando hai finito, clicca sul pulsante Applica per confermare le modifiche applicate.

Altri metodi per connettersi al WiFi senza sapere la password

Altri metodi per connettersi al WiFi senza sapere la password

Come dici? Nessuno dei metodi precedenti è riuscito a condurti al risultato sperato? In tal caso, la sola indicazione che mi è possibile darti è quello di recuperare la chiave di rete da te cercata usando metodi leggermente più impegnativi, che richiedono l’uso di strumenti avanzati (ad es. Kali Linux) e ben precise conoscenze in termini di sicurezza di rete.

Se ti interessa saperne di più, ti rimando alla lettura del mio approfondimento specifico dedicato proprio a questo tema, nel quale ho avuto modo di trattare l’argomento nel dettaglio.

Tengo però a farti presente che l’impiego di sistemi simili può rappresentare un illecito, poiché l’accesso non autorizzato a reti wireless protette equivale a commettere una gravissima violazione della privacy. Dunque, usa le informazioni che ti ho fornito soltanto in casi di estremi emergenza e, soprattutto, dopo aver ricevuto l’autorizzazione dal legittimo proprietario della rete Wi-Fi: non mi riterrò alcun modo responsabile circa l’utilizzo che potresti fare di quanto ti ho detto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.