Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Applicazione per trovare password WiFi

di

Hai dimenticato la password della tua rete casalinga e, ora che hai bisogno di comunicarla a qualcuno, non hai la più pallida idea di come procedere? Avresti bisogno di risalire alla chiave d’accesso di una connessione Wi-Fi che hai usato in tempi non recentissimi ma, dopo svariati tentativi, proprio non sei riuscito a recuperare l’informazione che desideri? Se sono queste le tue reali esigenze, sappi che ti trovi proprio nel posto giusto, al momento giusto.

Nel corso di questa guida, infatti, ti presenterò qualche applicazione per trovare password WiFi da poter usare su ciascuno dei più noti sistemi operativi per smartphone, tablet e computer: Android, iOS/iPadOS, Windows e macOS. Per completezza d’informazione, ti illustrerò anche quali sono i sistemi più efficaci da impiegare per testare la sicurezza della propria rete wireless, tentando, all’atto pratico, di “bucarne” la chiave d’accesso.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di scegliere la modalità operativa che fa al tuo caso, senza alcun problema. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Android

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Android

Se hai bisogno di un’applicazione per trovare password WiFi della rete senza fili in uso su Android, sarai felice di sapere che alcune varianti del sistema operativo integrano dei sistemi per poter visualizzare (oppure condividere) la chiave d’accesso di quest’ultima.

Tanto per farti un esempio, se possiedi un telefono Xiaomi, apri le Impostazioni di Android facendo tap sull’icona a forma d’ingranaggio residente nella schermata Home, tocca la voce Wi-Fi e poi sfiora il nome della rete alla quale sei collegato. Se tutto è filato liscio, dovrebbe esserti mostrato un codice QR contenente sia il nome della rete wireless, che la password per accedervi (in chiaro).

A questo punto, se sei in possesso di un secondo dispositivo dotato di fotocamera, puoi servirti di una delle tante app per leggere QR code, in modo da visualizzare l’informazione che desideri; se non hai questa possibilità, puoi realizzare uno screenshot della schermata (premendo contemporaneamente i tasti Power+Volume Giù oppure usando la gesture dedicata) e leggere il contenuto del QR code usando il sito WebQR.

Dopo aver aperto la pagina che ti ho linkato poc’anzi, premi sul pulsante Scegli file, fai tap sull’icona di File e seleziona lo screenshot realizzato in precedenza, utilizzando il gestore che compare sullo schermo: nel giro di qualche secondo, dovresti essere in grado di visualizzare sia il nome della rete che la password per accedervi.

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Android

Se poi il tuo dispositivo non è dotato di funzione integrata per la visualizzazione/condivisione delle chiavi di rete wireless, oppure se hai bisogno di recuperare la password di una rete salvata in precedenza (ma al momento non attiva), puoi servirti di un’app denominata Wi-Fi Passwords, disponibile gratuitamente sul Play Store e sui market alternativi destinati ai device sprovvisti di servizi Google.

Prima di andare avanti, devo però farti un paio di precisazioni: l’app funziona soltanto sui dispositivi per i quali sono stati sbloccati i permessi di root e, in alcuni casi, potrebbe restituire risultati sbagliati, a causa del sistema di cifratura proprietario di alcuni produttori, usato per proteggere le password archiviate.

Ad ogni modo, per scaricare l’applicazione, apri lo store di riferimento sul tuo dispositivo, cerca il nome dell’app usando la funzione dedicata e, quando l’hai individuata, premi sui pulsanti Installa e Apri, per avviarla. Successivamente, consenti l’uso del root premendo sul pulsante apposito e attendi qualche istante, per visualizzare sullo schermo i nomi delle reti Wi-Fi salvate sul dispositivo, insieme alle relative password (in chiaro).

Applicazione per trovare password Wi-Fi: iPhone

Applicazione per trovare password Wi-Fi: iPhone

Se il tuo è un iPhone oppure un iPad, mi duole comunicarti che non esiste alcuna applicazione nativa in grado di visualizzare le password delle reti Wi-Fi salvate sul dispositivo. Tuttavia, se possiedi un Mac abbinato allo stesso ID Apple del telefono (o del tablet), puoi servirti dell’utility Accesso portachiavi del computer, cioè quella che gestisce le credenziali di protezione e altri dati sensibili associati all’account e al sistema.

Affinché il tutto vada a buon fine, però, è indispensabile che sul dispositivo in uso sia attivo il servizio Portachiavi di iCloud, in grado di sincronizzare le informazioni sui vari device: per accertartene, apri le Impostazioni di iOS/iPadOS facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente nella schermata Home oppure nella Libreria app del dispositivo, fai tap sul tuo nome e poi sulla voce iCloud, visibile nel pannello successivo.

A questo punto, premi sulla dicitura Portachiavi e assicurati che la levetta posta accanto alla voce Portachiavi di iCloud risulti impostata su ON, altrimenti fallo tu; una volta attivato il servizio (se necessario), attendi qualche minuto affinché i dati vengano sincronizzati e recupera la password di tuo interesse avvalendoti di Accesso Portachiavi di macOS, così come trovi spiegato nel capitolo dedicato di questa guida.

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Windows

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Windows

Se possiedi un computer dotato di sistema operativo Windows e hai bisogno di recuperare la password della rete Wi-Fi alla quale sei attualmente collegato, puoi agire semplicemente usando l’utility Centro connessioni di rete e condivisioni, inclusa “di serie” nel sistema operativo. Per accedervi, premi la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera (il tasto Win è quello raffigurante la bandierina di Windows), digita il comando control.exe /name Microsoft.NetworkAndSharingCenter all’interno del pannello che compare e dai Invio.

In alternativa, richiama il Pannello di controllo dal menu Start (nelle edizioni più recenti del sistema operativo, risiede all’interno della cartella Sistema Windows) e clicca sulla voce Visualizza attività e stato della rete, situata nella finestra che compare; se non la vedi, imposta il menu Visualizza per sull’opzione Categoria, in modo da mostrarla tra le scelte rapide.

Ad ogni modo, giunto nella schermata dedicata, clicca sul nome della rete wireless alla quale sei collegato (si trova in corrispondenza della voce Internet), clicca sul pulsante Proprietà wireless residente nella finestra che compare e, dopo esserti recato nella scheda Sicurezza, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra caratteri, in modo da visualizzare la password da te cercata, all’interno del campo Chiave di sicurezza di rete.

Se, invece, vuoi risalire alla chiave d’accesso relativa a una delle reti alle quali ti sei collegato in passato, puoi servirti del software gratuito WirelssKeyView, ma ad alcune condizioni: la rete deve essere stata precedentemente memorizzata nel computer, la procedura va effettuata da un account dotato di privilegi amministrativi e potrebbe essere necessario disattivare provvisoriamente l’antivirus prima di avviare il software, in quanto potrebbero generarsi dei falsi positivi (sebbene il programma, almeno nel momento in cui scrivo, sia sicuro e privo di codice potenzialmente nocivo).

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Windows

Detto ciò, vediamo insieme come procedere: collegati al sito Web di WirelessKeyView e scorri in basso la pagina che ti viene proposta, fino a individuare i link denominati Download WireessKeyView XX-bit; ora, fai clic su quello più adatto al tuo computer (se non conosci l’architettura del tuo sistema operativo, segui questa mia guida, per risalirvi) e annota la password dell’archivio zip, specificata subito dopo. Una volta ottenuto il pacchetto contenente il programma, estrailo in una cartella a piacere (servendoti della password annotata poc’anzi) e avvia il file WirelessKeyView.exe, situato al suo interno.

Per finire, autorizza l’esecuzione del programma cliccando sul pulsante e il gioco è fatto: entro qualche secondo, WirelessKeyView ti mostrerà tutte le reti archiviate nel computer, con le relative password in chiaro. Per salvare o copiare una password, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Copy Key (ASCII) oppure Save selected item(s) dal menu contestuale proposto.

Se, invece, ti interessa testare la sicurezza del tuo stesso router, tentando di “indovinare” la password della rete Wi-Fi senza conoscerla, potresti servirti di un’apposita distribuzione di Linux dedicata al cosiddetto penetration testing: ho analizzato questo scenario nel capitolo conclusivo di questa guida.

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Mac

Applicazione per trovare password Wi-Fi: Mac

Se poi il tuo è un Mac, puoi risalire alle password delle reti Wi-Fi precedentemente salvate nel computer avvalendoti di Accesso Portachiavi, l’applicazione inclusa “di serie” in macOS che consente di archiviare e visualizzare le password (ma anche altre categorie di dati sensibili) memorizzati sul computer e su tutti gli altri dispositivi associati allo stesso account iCloud, a patto che il servizio Portachiavi di iCloud risulti attivo.

Detto ciò, vediamo come procedere: per prima cosa, apri la cartella Altro del Launchpad (l’icona della griglia residente sulla barra Dock), fai clic sull’icona di Accesso Portachiavi e, quando vedi l’utility aprirsi sulla Scrivania, fai clic sulla voce Sistema visibile nella barra laterale di sinistra. Ora, recati nella scheda Password, fai doppio clic sul nome della rete Wi-Fi della quale intendi scoprire la chiave d’accesso e apponi il segno di spunta all’interno della casella visibile accanto alla voce Mostra la password. Per finire, immetti il tuo nome utente (se necessario) e la password del Mac all’interno degli appositi campi e premi sul pulsante Consenti, per visualizzare la chiave d’accesso in chiaro.

Altri sistemi per trovare password Wi-Fi

Altri sistemi per trovare password Wi-Fi

Se nessuno dei metodi precedenti è riuscito a fornirti le informazioni di cui hai bisogno, puoi seguire alcune strade alternative che, alle volte, possono rivelarsi efficaci. Per esempio, se hai dimenticato la password della rete Wi-Fi generata dal tuo router, prova a controllare la documentazione del dispositivo: se non hai modificato la password predefinita, essa potrebbe essere scritta nel manuale con le istruzioni dell’apparecchio, sulla confezione di vendita oppure su una delle etichette appiccicate al bordo del router stesso.

In caso contrario, puoi recuperare l’informazione anche agendo dal pannello gestionale del router: dunque, apri il browser che sei solito usare per navigare in Internet, digita l’indirizzo IP del router nella barra degli URL del browser e, quando vedi la pagina d’accesso, digita il nome utente e la password impostati a protezione del sistema. Se non li hai cambiati, essi dovrebbero corrispondere ad admin/admin, admin/password oppure alle diciture indicate sull’etichetta appiccicata al modem; in caso di problemi, dà uno sguardo alla mia guida su come entrare nel router, all’interno della quale ti ho illustrato tutti i passaggi da compiere.

Ad accesso effettuato, recati nella sezione dedicata alla rete Wi-Fi, accedi all’area dedicata alla configurazione delle reti e individua la password attualmente impostata nell’apposito campo; tieni presente che ciascuna marca di router ha un sistema di configurazione strutturato in maniera differente e, per questo motivo, non mi è possibile fornirti dettagli più precisi al riguardo. Tuttavia, se riscontri difficoltà, puoi dare un’occhiata ai tutorial tematici che ti elenco di seguito, dedicati ai router provenienti dai più noti produttori.

Se, invece, vuoi tentare di “indovinare” la password della tua rete per testare la sicurezza del router, potrebbe tornarti utile una distribuzione di Linux dedicata al penetration testing, quale potrebbe essere Kali Linux: essa integra una serie di strumenti utili a effettuare test sulla sicurezza di varia natura, inclusi quelli che riguardano le reti wireless. Il sistema operativo Kali Linux è gratuito, open source e può essere installato su hard disk, su chiavetta USB e su gestori di macchine virtuali, come VirtualBox: per maggiori informazioni circa il suo utilizzo, ti rimando alla lettura della mia guida specifica sul tema.

Se poi non disponi di un computer ma di uno smartphone (oppure di un tablet) Android, puoi testare la sicurezza della tua rete Wi-Fi usando un’app come WIFI WPS WPA Tester: essa consente di scoprire se il router è vulnerabili alle falle d’accesso Wi-Fi provocate dall’uso non protetto o presidiato del sistema di scambio password WPS.

L’applicazione è disponibile sia sul Play Store che sui market alternativi per Android ed è gratuita (seppur supportata da annunci pubblicitari). Affinché WIFI WPS WPA Tester funzioni in maniera corretta, è indispensabile che sullo smartphone/tablet sia in esecuzione una versione di Android pari o inferiore alla 8, oppure che sul device siano stati preventivamente abilitati i permessi di root.

Mi raccomando però: se deciderai di percorrere queste due ultime strade, effettua i test soltanto sui router che ti appartengono oppure su quelli per i quali hai ricevuto espressa autorizzazione di procedere. Violare le reti altrui rappresenta una grave violazione della privacy e può rappresentare perfino un reato. Pertanto, io non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che verrà fatto degli strumenti che ti ho segnalato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.