Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fotografare lo schermo Android

di

Vorresti pubblicare su Internet la home screen del tuo nuovo smartphone Android ma non hai ancora capito come scattare un’istantanea dello schermo? Non ti preoccupare, basta premere un paio di tasti, eseguire delle gesture o rivolgersi ad app di terze parti per riuscire in quest’intento: nulla di complesso.

A seconda dei telefoni o dei tablet e delle versioni di Android installate su di essi, infatti, è possibile ricorrere a una delle soluzioni sopraccitate per effettuare degli screenshot. Tutto ciò che devi fare, quindi, è scegliere qual è la soluzione che ti sembra più congeniale e utilizzarla, in base alle indicazioni che troverai qui di seguito, per portare a casa gli screenshot che ti servono.

Coraggio: prenditi qualche minuto di tempo libero e scopri come fotografare lo schermo Android grazie alle istruzioni che trovi qui sotto! In men che non si dica, ti assicuro che imparerai come effettuare una cattura dello schermo indipendentemente dal device in tuo possesso. Ti assicuro che è tutto molto più semplice e veloce di quello che immagini. Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come fotografare lo schermo con Android

Entriamo subito nel vivo dell’argomento e vediamo, insieme, come fotografare lo schermo con Android sfruttando combinazioni di tasti e gesture utili a questo scopo.

Combinazioni di tasti

Come fotografare lo schermo Android

Cominciano vedendo quali sono le combinazioni di tasti più diffuse per la creazione di screenshot su Android. Funzionano sugli smartphone e i tablet di tutti i principali produttori hardware.

  • Power+Home — su molti terminali Android, gli screenshot si possono fare premendo contemporaneamente il tasto Power (ossia il pulsante di accensione) e il tasto Home (il pulsante centrale che solitamente si trova nella parte anteriore del dispositivo, in basso). La realizzazione dello screenshot viene segnalata con il lampeggiamento dello schermo e l’emissione di un suono simile a quello di uno scatto realizzato con una macchina fotografica.
  • Power+Volume giù — nei terminali Android che non hanno un tasto Home fisico, gli screenshot solitamente si effettuano premendo contemporaneamente il tasto Power (il pulsante di accensione) e il tasto Volume giù (il tasto per abbassare il volume, che solitamente si trova sulla destra). Anche in questo caso, quando l’operazione va a buon fine viene visualizzato un flash sullo schermo e viene emesso un suono in stile macchina fotografica.

Gli screenshot che effettui su Android vengono salvati nella cartella Screenshots del tuo telefono, o del tuo tablet. Per visualizzarli, apri l’applicazione Foto/Galleria e dovresti trovarli fra le immagini della Galleria. In alternativa, puoi pigiare sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra, selezionare la voce Cartelle del dispositivo dalla barra che compare di lato e “navigare” fino alla cartella Screenshots.

Se vuoi condividere “al volo” uno screenshot che hai realizzato sul tuo smartphone o sul tuo tablet, apri il menu delle notifiche di Android (scorrendo il dito dalla cima dello schermo verso il basso) e pigia sul pulsante Condividi che si trova sotto la dicitura Screenshot acquisito. Seleziona dunque l’applicazione con la quale intendi condividere lo screenshot e il gioco è fatto.

Tieni conto che alcuni dei passaggi appena descritti potrebbero variare leggermente in base alla marca e al modello di dispositivo in tuo possesso e alla versione di Android installata su di esso.

Gesture e scorciatoie

Come fotografare lo schermo Android

Come sicuramente ben saprai, molti produttori amano personalizzare i propri device aggiungendo app, funzioni e look caratteristici ad Android. Tra le funzioni che i produttori personalizzano c’è anche quella per fotografare lo schermo del dispositivo, che su molti terminali si può richiamare tramite apposite gesture e scorciatoie. Ecco qualche esempio pratico.

  • Samsung — i terminali Samsung più recenti includono una funzione che permette di fotografare lo schermo del telefono utilizzando delle gesture, ossia dei movimenti della mano. Basta appoggiare il lato della mano sul telefono e passarlo da destra verso sinistra (o viceversa) e viene catturato automaticamente uno screenshot. Per attivare questa funzione bisogna recarsi nelle Impostazioni di Android, selezionare le voci Movimenti e controlli > Movimento palmo ed attivare l’opzione Screenshot con lato mano. Maggiori info qui.
  • Huawei — grazie alla tecnologia Knuckle-Sense, molti smartphone Huawei permettono di fotografare lo schermo di Android semplicemente “bussando” per due volte sul display con le nocche. Per attivare questa funzione, bisogna andare nelle Impostazioni di Android, recarsi nel menu relativo all’assistenza Smart e impostare l’opzione Smart screenshot su ON. Maggiori info qui.
  • LG — i telefoni di LG consentono di effettuare gli screenshot anche tramite la app QMemo+, alla quale si può accedere tramite l’apposita icona presente nel menu delle notifiche oppure facendo uno swipe dal fondo dello schermo verso l’alto e selezionando l’icona della matita dal menu che compare. Maggiori info qui.
  • ASUS — alcuni smartphone ASUS permettono di aggiungere un pratico “interruttore” per la realizzazione di screenshot nel menu delle notifiche. Per attivarlo, bisogna recarsi nel menu delle notifiche di Android e pigiare sul pulsante per la personalizzazione degli interruttori in alto a destra.
  • OnePlus — gli smartphone di OnePlus permettono di scattare gli screenshot direttamente dal menu di spegnimento di Android, basta tenere il tasto Power premuto per qualche secondo e selezionare l’opzione Screenshot dal menu che compare. Qualora l’opzione per la realizzazione degli screenshot non fosse presente, è possibile attivarla nel menu Impostazioni > Tasti > Menu tasto di alimentazione > Cattura schermata.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, prova ad andare su YouTube e cerca “take screenshot [nome del tuo smartphone/tablet]”. In questo modo, troverai decine di video-tutorial su come scattare gli screenshot tramite gesture e combinazioni di tasti sul tuo dispositivo.

App per fotografare lo schermo su Android

Se sei arrivato a leggere fino a questo punto della guida, evidentemente desideri usare qualche app per fotografare lo schermo su Android. Lascia che ti parli nel dettaglio di alcune di esse.

Screenshot Facile

Screenshot Facile

Una delle migliori app per fare screenshot su Android è Screenshot Facile, che permette di realizzare, modificare e, soprattutto, gestire catture schermo in modo semplicissimo, come promette anche il suo nome. È gratuita, ma presenta dei banner pubblicitari (comunque non troppo invasivi). Per rimuovere la pubblicità, bisogna acquistare la versione a pagamento, che costa 1,99 euro.

Dopo aver installato e avviato Screenshot Facile, concedile tutti i permessi necessari per funzionare correttamente e poi fai tap sul pulsante Avvia adesso, così da recarti nella sua schermata principale. Ora, pigia sul bottone Sì, continua a vedere annunci pertinenti, regola le preferenze inerenti l’acquisizione degli screenshot spostando su ON o su OFF le levette degli interruttori collocati accanto alle varie diciture (es. Icone sovrapposte, Icona di notifica, etc.) e fai tap sui pulsanti  Avviare l’acquisizione Avvia adesso, per attivare l’acquisizione delle schermate. Se ti viene chiesto di acconsentire alla sovrapposizione di Screenshot Facile su altre app, acconsenti.

Per catturare lo schermo, poi, abbassa la tendina delle notifiche, premi sul pulsante Cattura visualizzato in corrispondenza dell’area riservata all’app Screenshot Facile e il gioco è fatto. Per visualizzare e modificare gli screenshot realizzati, recati nuovamente nella schermata principale dell’app, fai tap sull’icona della cartolina posta in alto a destra, seleziona l’anteprima dello screenshot di tuo interesse e poi pigia sul simbolo della matita, per accedere agli strumenti che permettono di modificarlo. Per condividere lo screenshot, invece, fai tap sul pulsante Condividi, premi sulla voce OK e seleziona una delle opzioni di salvataggio o condivisione tra quelle proposte.

LongShot

Longshot

Un’altra app che ti consiglio di provare è LongShot, la quale consente di eseguire screenshot di intere pagine Web. Dal momento che è semplice da utilizzare e completamente gratuita, direi di vedere subito come funziona.

Dopo averla installata e avviata sul tuo device, concedile i permessi che le servono per funzionare al meglio, fai tap sul pulsante Capture Web Page, scrivi l’indirizzo della pagina Web che vuoi catturare nella barra di ricerca collocata in alto e poi pigia sul pulsante Invio o Fatto sulla tastiera (dipende dalla tastiera in uso). premi il pulsante a forma di segno di spunta, per avviare subito la navigazione.

Ora, spostati nella posizione da cui intendi far partire lo screenshot, pigia sul pulsante Set start position, scorri la pagina fino a raggiungere il punto in cui vuoi desideri eseguire la cattura, premi il bottone arancione End here and capture (in fondo) e il gioco è fatto. Infine, non devi fare altro che premere sul bottone Browse collocato in basso a sinistra e importare lo screenshot nell’app desiderata (es. Galleria, Foto, etc.).

Altre app per fotografare lo schermo su Android

App per fare screenshot

Ci sono tante altre app per fotografare lo schermo su Android che potresti prendere in considerazione. Qui sotto ne trovi elencate alcune che sono sicuro possano fare al caso tuo.

  • Screenshot di Geeks.Lab.2015 — un’applicazione semplice ma efficace, permette di catturare screenshot e modificarli con scritte, ritagli e disegni a mano. Per utilizzarla, non devi far altro che pigiare sul pulsante Avvia acquisizione, catturare uno screenshot usando la classica combinazione di tasti Home+Power o Power+Volume giù e personalizzare l’immagine ottenuta usando gli strumenti inclusi nell’applicazione. Al termine delle modifiche potrai salvare lo screenshot nella galleria di Android o condividerlo in altre varie app e social network.
  •  Nimbus Clipper — un’ottima app gratuita che permette di personalizzare gli screenshot con scritte, frecce e sfocature per nascondere le informazioni sensibili. Include anche degli strumenti per aggiungere annotazioni ai PDF, catturare le pagine Web e altro ancora. Per modificare gli screenshot scattati precedentemente basta pigiare sul pulsante From gallery.
  • Screenshot Ultimate — si tratta di un’applicazione destinata soprattutto a coloro che hanno un dispositivo rootato (se non sai cos’è il root di Android leggi la mia guida sull’argomento). Permette di catturare lo schermo di Android in tanti modi diversi, ad esempio agitando il dispositivo, pigiando su un’icona che si può aggiungere al menu delle notifiche e altro ancora. Una volta catturati, gli screenshot possono essere salvati nella galleria di Android, modificati o condivisi.