Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

di

Da qualche giorno a questa parte il tuo PC con su installato Windows 10 è diventato terribilmente instabile oppure non si avvia più e vorresti chiedere al tuo amico più fidato ed esperto in materia di far fronte alla cosa? Beh, prima di procedere in questo modo perché non provi a fare tutto da te avviando il computer in modalità provvisoria? Magari in questo modo riesci a risolvere con le tue stesse mani, senza dover chiedere favori ad altre persone.

Come dici? La cosa ti interesserebbe anche ma essendo molto poco pratico in fatto di informatica e nuove tecnologie temi di non essere assolutamente in grado di avviare Windows 10 in modalità provvisoria? Ma dai, non fare il fifone! A parte il fatto che, contrariamente alle apparenze, si tratta di un’operazione semplicissima da effettuare ma poi non capisco proprio di cosa ti preoccupi se ci sono qui io con te, pronto e ben disponibile a fornirti tutte le spiegazioni di cui hai bisogno.

Suvvia dunque, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te, mettiti bello comodo e concentrarti sulla lettura di questo mio articolo interamente dedicato alla questione. Purtroppo non posso darti la certezza più assoluta che alla fine tutte le tue difficoltà legate all’uso del PC saranno risolte ma ci sono sicuramente buone probabilità se i malfunzionamenti sono riconducibili a problemi a livello software. Poi, come si suol dire, tentar non nuoce. Non trovi? Buona lettura!

Indice

Che cos’è la modalità provvisoria

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Prima di spiegarti quali sono le operazioni che bisogna compiere per poter avviare Windows 10 in modalità provvisoria mi sembra doveroso fornirti qualche info in più riguardo la natura di questa speciale funzionalità, nel caso in cui non sapessi di cosa sto parlando, ovviamente.

La modalità provvisoria, come lascia intendere il nome stesso, altro non è che una modalità di avvio particolare in cui il sistema operativo carica solo i suoi componenti essenziali, evitando così di eseguire programmi o driver di terze parti che potrebbero essere alla base dei suoi malfunzionamenti. Utilizzandola, è possibile ripristinare l’accesso a Windows e rimuovere i software (solitamente malware o driver incompatibili) alla base dei problemi del PC senza però dover andare a effettuarne la formattazione.

Il suo impiego risulta dunque utilissimo in tutte quelle situazioni in cui il PC comincia a “fare le bizze” e non si riesce a risolvere in altra maniera. Come ti ho già anticipato, l’uso della modalità provvisoria non garantisce però il fatto che i problemi riscontrati possano essere risolti e nei casi più estremi la formattazione resta comunque l’unica via risolutiva percorribile.

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Ora che hai le idee più chiare riguardo il funzionamento della modalità provvisoria cerchiamo di capire come fare per poterla abilitare su Windows 10. Come detto nelle precedenti righe, in apparenza può sembrare una cosa difficile da fare ma in realtà non è così.

Se hai la possibilità di accedere al sistema puoi avviare la modalità provvisoria sul tuo PC equipaggiato con Windows 10 intervenendo dalle impostazioni dell’OS. Mi chiedi in che modo? Te lo spiego subito. Tanto per cominciare clicca sul pulsante Start che si trova nell’angolo in basso a sinistra (la bandierina di Windows) e scegli Impostazioni (l’icona con l’ingranaggio) dal menu che vedi comparire.

Nella finestra che si apre, fai clic su Aggiornamento e sicurezza, seleziona la voce Ripristino dalla barra laterale di sinistra e pigia sul bottone Riavvia ora collocato sotto la dicitura Avvio avanzato.

Una volta fatto ciò, sarà effettuato un caricamento di pochi secondi e ti verranno mostrate tutte le opzioni disponibili per l’avvio avanzato del computer. Per visualizzare il menu che ti consente di accedere alla modalità provvisoria, clicca sul pulsante Risoluzione dei problemi, poi su Opzioni avanzate, successivamente su Impostazioni di avvio e per concludere su Riavvio dopodiché attendi che il computer venga riavviato.

Al riavvio del PC ti verrà mostrata una schermata con tutte le opzioni di avvio di Windows. Per entrare nella modalità provvisoria devi schiacciare il tasto 4 sulla tastiera del PC, mentre se vuoi attivare la modalità provvisoria con il supporto della rete (cioè con la connessione a Internet abilitata) devi schiacciare il tasto 5.

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

In alternativa al metodo che ti ho appena indicato o se per un motivo o per un altro non puoi avviare il tuo PC in modalità provvisoria così come visto poc’anzi, puoi comunque riuscire nel tuo intento in altro modo. Quale? Adesso te lo spiego.

Tanto per cominciare clicca sul pulsante Start sulla taskbar dopodiché clicca sul pulsante Arresta (il simbolo Power), porta il cursore su Riavvia il sistema e cliccaci sopra avendo cura di premere e di continuare a tenere premuto in contemporanea il tasto Maiusc sulla tastiera.

Attendi qualche istante dopodiché vedrai apparire la schermata con tutte le opzioni disponibili per l’avvio avanzato del computer. A questo punto, per accedere alla modalità provvisoria non dovrai far altro che procedere così come ti ho indicato nelle righe precedenti, quando ti ho spiegato come abilitarla intervenendo dalle impostazioni di Windows.

Tieni presente che oltre che così come ti ho appena indicato, puoi abilitare la modalità provvisoria in Windows 10 tenendo premuto il tasto Maiusc sulla tastiera del PC anche agendo dalla schermata di blocco, andando a fare clic sul pulsante Power in basso a destra.

Avviare Windows 10 in modalità provvisoria dal prompt dei comandi

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Un altro sistema per avviare Windows 10 in modalità provvisoria è quello che prevede l’utilizzo della finestra Esegui e di un apposito comando.

Richiama dunque la finestra di Esegui utilizzando la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera dopoché digita shutdown /r /o nel campo che trovi accanto alla voce Apri e clicca sul pulsante OK.

Windows verrà dunque riavviato e tu ti ritroverai al cospetto della schermata per accedere alla modalità provvisoria in cui dovrai fare clic prima su Risoluzione dei problemi, poi su poi su Opzioni avanzate, successivamente su Impostazioni di avvio e per concludere su Riavvio. Attendi dunque che il computer venga riavviato e procedi come ti ho indicato a inizio articolo, quando ti ho spiegato come fare per avviare il sistema in modalità provvisoria intervenendo dalle impostazioni dello stesso.

In alternativa, puoi avviare Windows 10 in modalità provvisoria dal prompt dei comandi. Per farlo, digita prompt dei comandi nella barra di ricerca del tasto Start poi fai clic con il tasto destro sulla relativa icona e seleziona Esegui come amministratore.

A questo punto, nella finestra del prompt dei comandi, digita bcdedit / set {default} safeboot minimal per avviare la modalità provvisoria senza rete, altrimenti per avviare con rete digita bcdedit / set {default} safeboot network. Se vuoi saperne di più su come usare il prompt dei comandi, ti suggerisco di leggere il mio tutorial sull’argomento.

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria all’accensione

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Se vengono riscontrate delle difficoltà nell’avvio del sistema o se il computer non viene spento in materia corretta, la modalità provvisoria viene proposta in maniera automatica da Windows 10. In caso di problemi Windows apre infatti in automatico un menu di avvio avanzato dal quale è sufficiente fare clic su Visualizza opzioni di ripristino avanzate per accedere al menu mediante cui entrare modalità provvisoria.

Clicca quindi su Opzioni avanzate, successivamente su Impostazioni di avvio e poi su Riavvio dopodiché procedi in egual maniera a quanto ti ho indicato a inizio guida, quando ti illustrato come far per accedere alla modalità provvisoria dalle impostazioni di Windows 10.

E se preferisci usare il tasto F8 all’avvio per selezionare la modalità provvisoria, come con Windows 7? In questo caso, devo darti una cattiva notizia: su Windows 10 non è possibile usare questo sistema, se non attivandolo dal Prompt dei comandi.

Per riattivare le Opzioni di avvio avanzate con F8, entra nel Prompt dei comandi come amministratore (ti basta cercare cmd in Start, fare clic destro sull’icona del Prompt e selezionare la voce per eseguirlo come amministratore) e inserisci il comando bcdedit/set {default} bootmenu policy legacy.

Fatto questo, riavvia il PC, poi premi il tasto F8 durante l’avvio del sistema operativo, in modo da entrare nelle Opzioni di avvio avanzate. In questa schermata, seleziona Modalità Provvisoria, Modalità Provvisoria con rete o Modalità Provvisoria con prompt dei comandi usando le frecce direzionali della tastiera e premendo Invio su quella desiderata.

Avviare Windows 10 in modalità provvisoria da boot

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Il computer non vuole saperne proprio nulla di avviarsi in modalità provvisoria seguendo le procedure che ti ho già illustrato? Allora prova a intervenire agendo dal DVD o dalla chiavetta USB di ripristino dell’OS.

Quello che devi fare è, essenzialmente, inserire il dischetto di installazione del sistema o la relativa pendrive con i file d’istallazione nel PC, effettuare il boot da CD o USB (se non sai come fare puoi leggere il mio articolo su come entrare nel BIOS in cui ho provveduto a spiegarti dettagliatamente come procedere) e quando richiesto scegli Ripristinare il computer dopodiché pigia su Risoluzione dei problemi, poi su Opzioni avanzate, successivamente su Impostazioni di avvio e per concludere su Riavvio.

Procedi quindi in egual maniera a quanto ti ho indicato nelle righe precedenti, quando ti ho spigato come avviare la modalità provvisoria dalle impostazioni del sistema.

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria senza password

Modalità provvisoria con rete

Al riavvio in modalità provvisoria, Windows 10 potrebbe chiederti di inserire una password al posto del tuo codice di accesso. Si tratta della password dell’amministratore, necessaria per accedere al sistema operativo. Per evitare questo problema, devi avviare Windows 10 in modalità provvisoria con rete.

Per farlo, segui i passaggi indicati nel capitolo precedente, premendo il tasto 5 (abilità modalità provvisoria con rete) quando ti viene chiesto di selezionare una delle opzioni. In questo modo potrai usare la modalità provvisoria e accedere al Web, in modo da poter inserire le tue credenziali dell’account Microsoft per accedere al sistema operativo, nel caso all’avvio ti venga richiesta una password.

Tieni conto però che durante l’uso della modalità provvisoria, il sistema operativo non sarà protetto dall’antivirus e quindi sarà esposto a potenziali rischi. Ti suggerisco quindi di usare questa modalità solo se hai bisogno di risolvere alcuni problemi del tuo PC, per i quali è necessario accedere al Web.

Uscire dalla modalità provvisoria

Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Quando avrai terminato di utilizzare Windows 10 in modalità provvisoria, potrai uscire da quest’ultima semplicemente riavviando il computer. Per riuscirci, clicca dunque sul pulsante Start che si trova nell’angolo in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, clicca sul pulsante Arresta collocato sulla parte sinistra del menu che si è aperto e poi sulla voce Riavvia il sistema.

Se invece preferisci riavviare il sistema manualmente, puoi selezionare l’opzione Arresta il sistema e, quando il computer si sarà spento, potrai accenderlo nuovamente pigiando sull’apposito pulsante Power.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi uscire dalla modalità provvisoria su Windows 10 sfruttando lo strumento Configurazione di sistema. Per servirtene, provvedi dunque ad aprire aprire la finestra di dialogo Esegui utilizzando la combinazione di tasti Win+R dopodiché digita msconfig all’interno del campo annesso accanto alla voce Apri nella finestra che si è aperta sul desktop e fai clic sul bottone OK.

Dalla finestra di Configurazione di sistema che è andata ad aprirsi, assicurati che la scheda Generale sia selezionata (ed in caso contrario provvedi tu) dopodiché scegli l’opzione Avvio normale che trovi in corrispondenza della sezione Selezione avvio, seleziona la scheda Opzioni di avvio e rimuovi la spunta dalla voce Modalità provvisoria che trovi sotto la dicitura Opzioni di avvio.

Per concludere, clicca sul pulsante Applica e su Ok in modo tale da confermare e applicare le modifiche apportate e poi fai clic su Riavvia in risposta all’avvio che vedi comparire a schermo.

Soluzioni alternative alle problematiche riscontrate

Screenshot di Windows 10

Pur avendo avviato Windows 10 in modalità provvisoria non sei riuscito a far fronte ai tuoi problemi? Mi spiace ma questo non significa certo che dovrai buttare via il tuo computer. Prima di darti per vinto ti suggerisco infatti di eseguire una bella formattazione e di vedere se in questo modo riesci a risolvere. Se le problematiche sono di natura software, quasi sicuramene procedendo in tal modo riuscirai a far fronte alla cosa. In caso contrario, potresti doverti sostituire qualche pezzo della tua postazione.

Per quel che concerne la formattazione, se non sai come fare puoi seguire le indicazioni che ti ho fornito nel mio articolo dedicato, appunto, a come formattare Windows 10. Per quanto riguarda invece la sostituzione di una o più parti del PC, se non sei molto esperto sul da farsi ti suggerisco di rivolgerti a un centro assistenza specializzato (ancor meglio per la marca del tuo PC) presente nella tua zona.

Se invece hai un minimo di competenze informatiche, possiedi un portatile e ti va di cimentarti nell’impresa, puoi consultare il mio articolo dedicato a come smontare un portatile per capire quali passi compiere per riuscire a portare a termine tutta la procedura. Mi raccomando però, se qualcosa non ti è chiaro o se non sai bene dove mettere le mani lascia perdere… altrimenti rischi di fare un danno ben peggiore di quello esistente!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.