Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare preset Lightroom

di

Vorresti rendere uniforme l’aspetto delle foto che hai scattato durante la tua ultima gita fuori porta applicando la medesima correzione dei colori a tutti gli scatti. Hai dunque aperto Lightroom, il programma che hai deciso di usare per ritoccare le tue foto, ma essendo alle prime armi con quest’ultimo, non hai ben capito come procedere.

Se le cose stanno così, lascia che ti dia una mano e ti guidi nell’utilizzo dei preset di Lightroom, cioè in quei file in cui è possibile raccogliere delle impostazioni da applicare automaticamente su più scatti, in modo da ottenere risultati dallo stile identico senza dover ripetere tutte le regolazioni manualmente su ciascuno scatto.

Prenditi, quindi, cinque minuti di tempo libero e leggi questa mia guida su come creare preset Lightroom: ti assicuro che potrai fare tutto in modo facile e veloce agendo sia dal computer (indipendentemente dal sistema operativo utilizzato) che da smartphone e tablet. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Cosa sono i preset di Lightroom

Logo Lightroom Classic

Prima di addentrarci nel vivo dell’articolo e vedere come realizzare dei preset in Lightroom, mi sembra doveroso spiegarti un po’ più nel dettaglio cosa sono questi ultimi. Come ti ho già accennato qualche riga più su (e come suggerisce il termine stesso), i preset non sono altro che dei file che è possibile salvare in locale (ed eventualmente condividere con altri utenti), contenenti dei parametri da applicare allo stesso modo alle immagini su cui si sceglie di operare.

I preset, come puoi ben immaginare, sono estremamente versatili e utili per applicare modifiche “al volo” ai propri scatti, un po’ come avviene usando i filtri presenti su Instagram e nelle app di fotoritocco.

È possibile creare preset in Lightroom sia da computer che da smartphone e tablet e riuscirci è molto semplice: basta importare in Lightroom una foto da usare come modello (preferibilmente uno scatto che abbia le caratteristiche degli scatti a cui applicare il preset successivamente), si modificano i vari parametri dello scatto in base alle proprie preferenze e si salva il modello, che così essere riutilizzato in seguito. Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli.

Come creare preset Lightroom PC

Se sei d’accordo, entriamo subito nel merito della guida e vediamo come creare preset Lightroom su PC usando sia Lightroom Classic (cioè la versione “tradizionale” del programma) che Lightroom CC (la versione “rivista” di Lightroom, inclusa nell’abbonamento Creative Cloud).

Lightroom Classic

Lightroom Classic

Se preferisci adoperare Lightroom Classic, avvia il programma, importa in esso lo scatto da usare come “base” per la creazione del preset (basta trascinarlo nella finestra del programma e cliccare sul pulsante Importa) e clicca sulla scheda Sviluppo situata in alto a destra.

Adesso, espandi il menu Curva di viraggio posto sulla barra laterale di destra e modifica i punti presenti nel grafico che compare a schermo, in modo tale da agire sulle luci e sulle ombre della foto. Magari puoi realizzare una “classica” curva a S, che può andare bene per molteplici tipologie di scatto.

Espandendo il menu Base presente sempre nella barra laterale di destra, puoi modificare le barre di regolazione relative a esposizione, contrasto, luci, ombre, bianchi, neri, etc. Regola questi parametri in base alle tue preferenze, tenendo conto che le modifiche in questione verranno apportate anche agli scatti sui quali deciderai di applicare il preset.

Modifica parametri scatto

Adesso, ti consiglio di lavorare sulle tonalità. Espandi il menu TSL/Colori collocato anch’esso sulla destra e regola le varie tonalità disponibili (rosso, arancione, giallo, verde, acquamarina, blu viola, etc.).

Una volta che avrai regolato tutti i vari parametri da applicare alle tue foto mediante il preset, salva quest’ultimo. Per riuscirci, fai clic sull’icona (+) collocata sulla sinistra, in corrispondenza della voce Predefiniti, e clicca sulla voce Crea predefinito nel menu che si apre.

Preset Lightroom Classic

Nella finestra Nuovo predefinito di sviluppo, assegna dunque un nome al preset, digitandolo nel campo di testo Nome predefinito; assicurati che siano spuntate le caselle delle varie regolazioni che hai modificato e che desideri includere nel preset, dopodiché fai clic sul pulsante Crea e il gioco è fatto.

A questo punto, il preset che hai creato sarà utilizzabile anche per modificare “al volo” altri scatti. Per richiamarlo, dopo aver importato una foto in Lightroom Classic e aver richiamato la scheda Sviluppo, espandi il menu Predefiniti situato sulla sinistra, clicca sulla voce Predefiniti utente e clicca sul nome del preset creato precedentemente.

Lightroom CC

Photoshop CC

Se hai intenzione di procedere da Lightroom CC anziché dalla versione “Classic” del programma, sappi che hai anche la possibilità di sincronizzare i preset tramite il tuo account Creative Cloud e applicarli anche alle foto che ritocchi in mobilità.

Per procedere, importa la foto da editare in Lightroom CC: recati nel menu File > Aggiungi foto, seleziona lo scatto di tuo interesse dalla finestra apertasi, clicca sulla miniatura dell’immagine comparsa nella finestra di Lightroom CC e clicca sul pulsante Aggiungi N Foto.

Una volta importata la foto da usare come “base” delle modifiche da utilizzare per il preset, selezionala dal menu situato in basso (così da visualizzarla all’interno dell’area di lavoro) e serviti dei tool posti sulla sinistra per agire su di essa.

Se vuoi modificare i parametri della foto, per esempio, richiama il pannello Modifica (facendo clic sull’icona raffigurante le tre barre di regolazione posto sulla destra) e, nella finestra che si apre, sposta i cursori posti sulle rispettive barre di regolazione, in modo da modificare l’esposizione, il contrasto, le luci, le ombre, il bilanciamento del bianco e del nero, la temperatura, la vividezza, la saturazione, etc.

Quando sarai soddisfatto delle modifiche fatte, salva il preset: per riuscirci, recati nel pannello Modifica, cliccando ancora una volta sull’icona delle tre barre di regolazione (in alto a destra), seleziona la voce Predefiniti (in basso), clicca sul pulsante (…) situato nel nuovo pannello comparso a schermo e clicca sulla voce Crea predefinito nel menu apertosi.

Assegna, dunque, un nome al preset, scegli quali parametri includere nello stesso selezionando/deselezionando le caselle apposite e fai clic sul pulsante Salva, per ultimare l’operazione. Semplice, vero?

Come creare preset Lightroom mobile

Lightroom Mobile

Come ti accennavo qualche riga più su, è possibile creare preset su Lightroom mobile e la procedura da seguire è semplicissima: basta importare nell’app la foto da usare come “base” del preset, modificarne i parametri e salvare il preset, che sarà disponibile anche in Lightroom CC.

Per procedere, dunque, avvia Lightroom sul tuo dispositivo Android o iOS, accedi al tuo account Creative Cloud (se non l’hai già fatto), fai tap sul simbolo dei libri (in alto a sinistra) e pigia sul simbolo della cartolina (in basso a destra), per agire su una foto già presente in Galleria, oppure premi sull’icona della fotocamera, per realizzare una nuova foto.

Dopo aver scelto o realizzato la foto da usare come “base” del preset, pigia sulla sua anteprima per aprirla e modificala. Seleziona, quindi, la voce Colore, per agire sulla temperatura, sulla tinta, sulla saturazione, etc.; la voce Effetti, per regolare la chiarezza dello scatto, rimuovere la foschia, etc.; quella Dettagli, per aumentare la nitidezza dell’immagine e i dettagli; quella Ottica, per rimuovere l’aberrazione cromatica, attivare/disattivare lo strumento di correzione dell’obiettivo e così via.

Quando avrai terminato le modifiche da apportare alla foto e, quindi, al preset che stai realizzando, scorri il menu collocato nella parte inferiore della schermata, seleziona la voce Predefiniti, premi sul pulsante (⋮) situato sulla destra, seleziona la voce Crea predefinito nel menu apertosi e scegli il nome da assegnare al nuovo preset, scrivendolo nel campo di testo Nome predefinito.

Successivamente, seleziona/deseleziona i parametri da includere nel preset, tramite le apposite caselle presenti nel menu comparso a schermo e, quando sei pronto per farlo, pigia sul bottone (✓) situato in alto a destra.

Per usare il modello predefinito che hai realizzato, dopo aver importato nell’app di Lightroom la foto al quale applicarlo, scorri il menu posto in basso, seleziona la voce Predefiniti, pigia sul simbolo (⌵) situato accanto alla voce Colori, premi sulla dicitura Predefiniti utente e fai tap sul nome del preset creato precedentemente, così da applicarlo all’immagine.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.