Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come elencare i file di una directory

di

Hai deciso di iniziare a catalogare i file presenti sul tuo PC, creando un elenco di film, canzoni, foto e giochi che hai salvato sull’hard disk, ma rabbrividisci al solo pensiero di dover aprire tutte le cartelle e trascrivere uno a uno in un documento di testo i nomi dei file che contengono? Vorrei tanto sapere chi ti ha messo in testa un’idea del genere! Esistono metodi decisamente migliori per compiere questo lavoro e, se vuoi, posso parlartene in dettaglio.

Nella guida che stai per leggere, infatti, puoi trovare una spiegazione ben dettagliata su come elencare i file di una directory. Ti anticipo già che puoi riuscire a effettuare questo lavoro sia utilizzando alcune funzioni “di serie” disponibili su e macOS che installando alcune applicazioni di terze parti che sono adatte allo scopo.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Forza: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura di questa guida e vedrai che, seguendo passo-passo le mie “dritte”, riuscirai a elencare i file presenti nelle cartelle del tuo computer senza la benché minima difficoltà. Ti auguro buona lettura!

Indice

Come elencare i file di una directory su Windows

Se vuoi sapere come elencare i file di una directory su Windows, sappi che puoi fare ciò sia utilizzando PowerShell e il Prompt dei comandi, due strumenti integrati “di serie” nel celebre OS di casa Microsoft, che adoperando dei software di terze parti. Trovi tutto spiegato qui sotto.

PowerShell

Come ti dicevo poc’anzi, su Windows è puoi elencare i file di una cartella con PowerShell, un’utility che è possibile richiamare in maniera piuttosto semplice dopo aver aperto la cartella di cui si vogliono elencare i file. Per servirtene, recati nella posizione in cui si trova la cartella in questione aprendo l’Esplora File/Esplora Risorse (la cartella gialla situata sulla barra delle applicazioni), premendo il tasto Shift sulla tastiera e contemporaneamente facendo clic destro sull’icona della cartella di tuo interesse.

Dal menu che si apre, poi, seleziona la voce Apri PowerShell qui. Nella finestra di PowerShell che compare a schermo, dai il comando dir > ElencoFile.txt sostituendo ElencoFile il nome che vuoi dare all’elenco e dai Invio sulla tastiera. In questo modo, verrà creato un file  contenente l’elenco di tutti i file salvati nella directory presa in esame. Più semplice di così?

Prompt dei comandi

Sulle versioni di Windows precedenti alla 7, PowerShell non è incluso “di serie”. Può essere scaricato separatamente ma, per elencare i file presenti in una directory, è più comodo rivolgersi a un altro strumento incluso di default nel sistema: il Prompt dei comandi che funziona in modo analogo a PowerShell.

Per servirtene, digita il comando “cmd” nella barra di ricerca di Windows, fai clic destro sulla prima occorrenza che viene trovata, seleziona la voce Esegui come amministratore dal menu contestuale e poi pigia sul bottone .

A questo punto, indica la posizione in cui si trova la cartella (es. C:, D:, etc.), scrivi il nome della cartella usando la formattazione cd [nome cartella] e dai il comando dir > ElencoFile.txt avendo cura di sostituire a ElencoFile il nome che vuoi assegnare all’elenco contenente i file della directory di tuo interesse.

Per finire, premi il tasto Invio sulla tastiera e, così facendo, otterrai un file contenente l’elenco di tutti gli elementi presenti nella directory presa in considerazione.

Simple File Lister

Simple File Lister è un programma gratuito per Windows che, in pochi clic, permette di creare delle liste dettagliatissime di tutti i file presenti in una determinata cartella. Basta indicargli la cartella da catalogare e, nel giro di pochi secondi, crea un file di testo con l’elenco completo dei file contenuti in quest’ultima (di qualsiasi tipo essi siano).

Per elencare dei file con Simple File Lister, il primo passo che devi compiere è collegarti al suo sito Web e pigiare prima sulla voce MajorGeeks.com collocata in fondo alla pagina e poi sul primo collegamento Download@MajorGeeks posto sulla destra. A download completato, apri il file appena scaricato (SFLSetup.exe) e, nella finestra che si apre, fai clic prima sul bottone  e poi su Next.

Accetta, quindi, le condizioni di utilizzo del programma mettendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the agreement, pigia sul bottone Next per tre volte consecutive e poi sui pulsanti Install e Finish. Dopo aver installato Simple File Lister, per avviarlo, devi cliccare sul collegamento che viene creato nel menu Start.

Qualora dovessi avere difficoltà ad avviare il programma, magari perché compare un avviso circa la compatibilità dello stesso con il sistema operativo in uso, puoi risolvere il problema nel seguente modo: apri l’Esplora File/Esplora Risorse, recati nella cartella C:\Users\tuonome\AppData\Local\SimpleFileLister, fai clic destro sull’icona di SimpleFileLister e seleziona la voce Proprietà dal menu che si apre.

Nella finestra che ti viene mostrata, dopo aver selezionato la scheda Compatibilità, apponi il segno di spunta sulla casella Esegui il programma in modalità compatibile per e scegli una delle versioni di Windows precedente a quella che hai tu (Windows 7 dovrebbe andar bene). Ricordati, infine, di salvare le modifiche pigiando i pulsanti ApplicaOK.

Inoltre, se vuoi elencare i contenuti presenti in una directory di sistema, ricordati di avviare il programma come amministratore: per riuscirci, fai clic destro sulla sua icona e seleziona la voce Esegui come amministratore dal manu che si apre.

Una volta che avrai avviato Simple File Lister,  premi sul pulsante Agree e seleziona la cartella di cui vuoi elencare il contenuto facendo clic sul simbolo della cartella che si trova accanto alla dicitura Target. Seleziona, dunque, la cartella e il formato di destinazione della lista di file che vuoi generare (es. TXT o CSV) facendo prima clic sull’altra icona della cartella collocata accanto alla voce Output e pigia sul pulsante Play.

Se vuoi personalizzare il contenuto dell’elenco da generare, ricordati di cliccare sulla voce Template collocata in basso a destra, nella finestra principale di Simple File Lister, togliere il segno di spunta dalla casella Simple list e metterlo sulle voci corrispondenti agli altri elementi che vuoi includere nella lista. Per finire, pigia sul pulsante OK per salvare i cambiamenti fatti.

Come elencare file di una directory su macOS

Se possiedi un Mac, puoi elencare i file di una cartella impartendo dei semplici comandi da Terminale, oppure ricorrendo ad applicazioni di terze parti. A te la scelta!

Terminale

Se non hai intenzione di ricorrere ad soluzioni di terze parti, puoi generare elenchi di file delle cartelle presenti sul tuo Mac utilizzando il Terminale, un’applicazione presente “di serie” su macOS che permette di svolgere varie operazioni impartendo dei comandi su un’interfaccia a linea di comando.

Per procedere, devi innanzitutto avviare il Terminale: apri il Launchpad cliccando sull’icona del razzo che si trova sulla barra Dock, apri la cartella Altro e fai clic sull’icona del programma. A questo punto, trascina nella finestra del Terminale la cartella di cui vuoi generare un elenco, così da incollarne il suo percorso, dai il comando ls > elencofile.rtf sostituendo a elencofile il nome che vuoi dare al documento contenente la lista di file presenti nella directory e poi premi Invio sulla tastiera.

Così facendo, verrà generato un file in formato RTF contenente l’elenco di tutti gli elementi presenti nella directory che hai “dato in pasto” al Terminale: puoi trovarlo nella cartella Inizio del tuo Mac. Più semplice di così?!

Print Window

Se vuoi ricorrere a qualche soluzione di terze parti, invece, puoi elencare i file di una cartella su Mac utilizzando Print Window, un’applicazione che permette di esportare in maniera piuttosto semplice e veloce il contenuto delle cartelle del Finder. Ti segnalo che è gratuita, anche se esiste una versione a pagamento (parte da 18,13 euro) che offre funzioni avanzate.

Per prima cosa, scarica Print Window collegandoti alla sua pagina di download e pigiando sul pulsante Download posto in alto a destra. A download completato, apri il pacchetto .dmg che hai ottenuto, pigia sul bottone Agree, trascina Print Window nella cartella Applicazioni di macOS e, dopo aver aperto quest’ultima, fai clic destro sull’icona del programma e seleziona la voce Apri per due volte consecutive (operazione necessaria soltanto al suo primo avvio, per “scavalcare” le restrizioni imposte da Apple verso i software provenienti da sviluppatori non certificati).

Pigia, poi, sul bottone Ok in risposta alla finestra di benvenuto che compare, premi sul bottone Select Folder… posto in basso a destra della finestra principale dell’applicazione e seleziona la cartella che ti interessa (in alternativa, trascinala nella finestra di Print Window).

A questo punto, imposta le caratteristiche dell’elenco che verrà generato. Scegli quindi il layout, le informazioni da includere nel file di output (File Information) e specifica se vuoi che per ciascun file vengano visualizzate anche icona e intestazione (Icons & Headers). Volendo, puoi anche utilizzare dei preset dai menu Format e Style situati in alto a destra.

In conclusione, premi sui bottoni PrintStampa per stampare l’elenco di file presenti nella directory di tuo interesse oppure apri il menu PDF situato sulla sinistra (dopo aver premuto sul bottone Print) e seleziona le opzioni di salvataggio che più preferisci (qualora tu non voglia stampare il documento in questione).