Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come entrare in Google News

di

Google News è uno dei più famosi aggregatori di notizie online. Fino a questo momento sei stato solo un fruitore del servizio in questione, ora però hai aperto un sito di notizie e ti piacerebbe sapere come sfruttare Google News a tuo vantaggio e ottenere un po’ di visibilità. Beh, se le cose stanno così, non ci sono dubbi: ti trovi nel posto giusto al momento giusto!

Nel tutorial che stai leggendo, infatti, avrò modo di spiegarti come entrare in Google News. Oltre a indicarti quali sono i requisiti necessari per essere incluso tra gli editori che possono comparire nell’aggregatore di notizie di “Big G”, ti guiderò anche passo-passo nella compilazione della domanda per essere ammessi, sperando che il sito che gestisci venga ammesso dal team del colosso di Mountain View.

Se sei pronto per iniziare, mettiamo da parte le chiacchiere e procediamo! Forza e coraggio: prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e attua le indicazioni che ti darò, così da non avere problemi nell’inoltro della domanda per comparire in Google News. Faccio il tifo per te!

Indice

Che cos’è Google News e a cosa serve

Logo Google News

Prima di addentrarci nel vivo della guida, mi sembra doveroso fare un inciso su che cos’è Google News e a cosa serve, così da chiarire eventuali dubbi in merito.

Come ti ho già in parte accennato nell’introduzione della guida, Google News è un aggregatore di notizie il cui compito è quello di “intercettare” le notizie più interessanti presenti sul Web e mostrarle agli utenti che potrebbero in qualche modo essere interessati alle stesse.

Il servizio in questione, quindi, offre agli utenti la possibilità di individuare con maggiore facilità le notizie più calde del momento in linea con i propri interessi e, presumibilmente, anche quelle scritte con determinati standard qualitativi.

Per i creatori di contenuti, invece, Google News rappresenta un’ottima opportunità per ottenere maggiore visibilità con i propri articoli.

Per quanto concerne le notizie, queste possono provenire sia dai cosiddetti “editori” (ovvero i siti che hanno deciso di registrarsi al Centro editori, di cui ti parlerò più avanti), sia dai siti “standard”, grazie alle procedure di scansione del Web fatte dall’algoritmo di Google (di cui ti ho parlato in quest’altra mia guida). In passato, invece, bisognava necessariamente compilare un modulo ed essere accettati dal team di Google. Ora succede praticamente il contrario: è Google che prende l’iniziativa promuovendo un articolo su Google News.

Se vi sono delle possibilità di comparire su Google News nonostante tu non abbia ancora fatto richiesta per essere considerato un editore, allora, come mai dovresti farla lo stesso? Perché in questo modo potrai usufruire di alcuni vantaggi riservati proprio agli editori, tra cui la possibilità di progettare, sponsorizzare e personalizzare la propria pubblicazione in Google News e utilizzare i paywall tramite la funzionalità “Abbonati con Google”. Maggiori info qui.

Chiariti questi aspetti, direi che possiamo procedere analizzando i requisiti per comparire in Google News e vedere come fare domanda per diventare un editore.

Requisiti per entrare in Google News

Home page di Google News

Per quanto concerne i requisiti per entrare in Google News, questi sono grossomodo elencati da Google sul proprio blog ufficiale. Di seguito ti elenco quelli principali.

  • Pubblicare articoli di stampo giornalistico — si tratta probabilmente del requisito più importante affinché un articolo possa essere preso in considerazione dagli algoritmi di Google per comparire nel proprio aggregatore (di notizie, appunto!). Ciò significa, quindi, che l’articolo dovrebbe essere caratterizzato da un titolo non eccessivamente lungo, che definisca la notizia, che sia veritiero (niente titoli “acchiappa-clic”, mi raccomando). Il testo dell’articolo, inoltre, dovrebbe essere corretto dal punto di vista grammaticale e sintattico, soddisfare i canoni di veridicità di Google, comprovando le informazioni inserite con delle fonti autorevoli e soddisfare la cosiddetta regola delle 5W (Who?, What?, Where?, When?, Why?, ovvero Chi?, Cosa?, Dove?, Quando?, Perché?).
  • Pubblicare contenuti freschi — maggiori saranno i nuovi contenuti presenti sul proprio sito, maggiori saranno le probabilità che questi vengano presi in considerazione da Google News. Una buona cosa a questo riguardo è quella di rendere visibile data e ora di pubblicazione degli articoli.
  • Essere trasparenti — avere una pagina “About us”, “Chi siamo” o “Redazione”, in cui fornire informazioni chiare circa i nomi degli autori, informazioni sulla società o sulla rete che distribuisce i contenuti, informazioni di contatto della redazione, etc.
  • Ottimizzare i contenuti in ottica SEO — un contenuto scritto con dei criteri di Search Engine Optimization (SEO), solitamente è un contenuto di buona qualità, che viene maggiormente preso in considerazione da Google (e in generale dai motori di ricerca). Nella SEO hanno una notevole importanza le parole chiave o keyword utilizzate, la stesura dell’articolo e anche le caratteristiche del sito. Vista la complessità dell’argomento, ti suggerisco di approfondirlo per bene in quest’altra mia guida.
  • Usa URL uniche e invariate nel tempo — se gli URL delle principali sezioni di notizie cambiano di frequente, Google News potrebbe avere difficoltà a individuare e comprendere quali contenuti del tuo sito proporre ad altri utenti. Il crawler automatico Googlebot-News (una tecnologia di Google che contribuisce alla decisione di quali contenuti inserire in Google News), infatti, è più efficace quando gli URL delle principali sezioni di notizie rimangono invariati nel tempo. Inoltre, Googlebot-News è ottimizzato per la scansione dei link HTML e non dei link immagine o dei link incorporati in JavaScript, per cui accertati che gli articoli pubblicati sul tuo sito contengano solo link HTML.
  • No all’invasività pubblicitaria — se la pubblicità è eccessiva, addirittura supera la quantità di contenuti presenti nell’articolo rendendolo difficile da consultare, difficilmente Google lo farà comparire in Google News.
  • No ai contenuti inappropriati — contenuti violenti, sessualmente espliciti, molesti, ingannevoli, che incitano all’odio, che offrono pareri medici, di natura terroristica, che usano un linguaggio offensivo o scurrile non vengono presi in considerazione dall’algoritmo di Google.

Se vuoi approfondire ulteriormente la cosa e verificare se il tuo sito soddisfa o meno i principali requisiti per comparire in Google News, dai un’occhiata alle seguenti pagine presenti sul blog ufficiale di Google: Panoramica del Centro editori, Norme di Google News e Ranking in Google News.

Come si fa a entrare in Google News

Centro editori di Google

Chiarito il fatto che anche coloro che non sono editori possono entrare in Google News, a patto che gli articoli il sito in cui sono contenuti abbiano i requisiti necessari, vediamo come fare richiesta per far parte del Centro editori di Google e ottenere i vantaggi di cui ti ho parlato nelle righe precedenti.

Ripeto: non si tratta di una procedura obbligatoria per fare in modo che gli articoli del proprio sito vengano presi in considerazione e compaiano in Google News; anche perché aderire al Centro editori non dà affatto la certezza che le proprie notizie compaiano in automatico nell’aggregatore.

L’algoritmo di Google prende in considerazione tantissimi fattori per determinare quali contenuti rendere visibili e per quanto tempo. Tra questi ci sono la pertinenza dei contenuti, la loro evidenza, l’autorevolezza dell’editore, la loro attualità, la località e la lingua di pubblicazione. Maggiori info qui.

Chiariti questi aspetti, se vuoi aderire al Centro editori, recati su questa pagina, clicca sul pulsante (+) Aggiungi pubblicazione situato in alto a sinistra e compila il modulo comparso a schermo, avendo cura di specificare nei campi di testo appositi Nome pubblicazione, Proprietà sito web principale e Sede. Dopodiché clicca sul bottone Aggiungi pubblicazione.

Ora, clicca sul bottone Impostazioni di pubblicazione, situato in corrispondenza della pubblicazione che hai aggiunto e compila i restanti campi rimanenti (Lingua, Altri URL proprietà siti web, Contatti, etc.), avvalendoti dei pulsanti e dei menu appositi. Ricordati, infine, di cliccare sul bottone Salva (in alto a destra) e sul pulsante Avanti (in basso a destra). Nella pagina apertasi, fornisci poi un logo quadrato del tuo sito, seguendo le linee guida indicate e salva anche queste modifiche.

Recati poi nuovamente sulla pagina dedicata alla gestione della tua pubblicazione, fai clic sul pulsante Google News, clicca sul bottone Modifica e definisci tutte le caratteristiche della tua pubblicazione, tra cui le informazioni di base, la sua categoria di appartenenza, i paesi in cui distribuirla, etc., salvando di volta in volta le modifiche fatte e seguendo le indicazioni che compaiono a schermo.

In questo modo, registrando la tua pubblicazione nel Centro editori di Google, puoi riuscire ad avere un’esperienza personalizzata su Google News con tutti i potenziali vantaggi del caso.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.