Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come evocare su Elden Ring

di

Elden Ring è uno dei giochi di maggior successo del suo genere, e sin dal suo lancio, nel 2022, è riuscito a conquistare tantissimi fan, sia tra gli estimatori dei “soulslike” che tra le “nuove leve”. È anche uno dei giochi più difficili del suo genere, e se ci hai giocato avrai certamente potuto scontrarti in prima persona con l'elevato livello di difficoltà.

Evocare alleati è certamente un modo per rendersi la vita più facile, un alleato in fondo può infliggere danni ai nemici durante gli scontri più ostici o, molto più semplicemente, può ricevere colpi che altrimenti sarebbero stati diretti contro di te. L'evocazione poi non si ferma ai soli alleati, che siano controllati dall'intelligenza artificiale o altri giocatori umani, c'è anche la possibilità di evocare avversari da sfidare in entusiasmanti duelli!

Se vuoi sviscerare ogni segreto e sapere come evocare su Elden Ring sei nel posto giusto, ho anche qualche consiglio che ti darò per rendere la tua esperienza di gioco meno frustrante. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come evocare un amico su Elden Ring

Evocazione amici

Partiamo dalle cose semplici, sei d'accordo? Evocare un alleato umano è il tipo di evocazione più semplice ed efficace e offre il maggior aiuto durante l'esplorazione e quando si affrontano i temibili boss del gioco. Se ti chiedi come puoi evocare un alleato, però, devi sapere che non è possibile farlo in ogni luogo né in ogni momento, ci sono delle regole da rispettare e soprattutto ti servono oggetti specifici. Per richiamare alleati, soprattutto, avrai bisogno del Rimedio del Dito torto invocatore. Si tratta di un oggetto relativamente facile da trovare ma se abusi nel suo utilizzo potresti ritrovarti a non averne a disposizione quando ne avrai più bisogno!

Il Rimedio del Dito torto invocatore permette di mostrare nel mondo di gioco i segni di evocazione lasciati dagli altri giocatori. Ne vedrai comparire di due tipi diversi, i segni di colore dorato sono alleati che ti aiuteranno durante lo scontro coi boss o durante l'esplorazione della mappa di gioco, invece i segni a terra di colore rosso sono giocatori ostili che desiderano affrontarti a duello in una sfida all'ultimo sangue! Fai attenzione a non sbagliare simbolo di evocazione perché non c'è niente di peggio di aspettare l'arrivo di un alleato e trovarsi davanti uno spietato nemico!

Tieni presente, inoltre, che puoi invocare fino a due diversi alleati e che alcuni segni che troverai in prossimità di un boss potrebbero essere in realtà dei personaggi manovrati dal gioco per aiutarti e che hanno rilevanza all'interno di una o più storie secondarie. La cosa importante per te, comunque, è che ti aiuteranno in ogni caso quindi se vedi dei segni dorati a terra usali senza farti nessun problema. Utilizzare il Rimedio del Dito torto invocatore è comunque molto semplice: premi il pulsante Menu sul controller Xbox (è quello a forma di tre linee orizzontali subito a sinistra del tasto X) o il pulsante Options sul DualShock o il DualSense (è quello a destra del trackpad), spostati sulla voce Multigiocatore e premi il pulsante A (PC/Xbox) o X (PS4/PS5), sposta il selettore sul Rimedio del Dito torto invocatore, infine premi di nuovo il pulsante A/X.

Come ti accennavo, però, ci sono delle regole e per evitarti di sprecare questo raro oggetto è meglio che te le dica in modo chiaro. Innanzitutto la maggior parte dei segni di evocazione li troverai nei pressi dei bacini di evocazione (sono delle piccole statue con cui puoi interagire in determinate zone della mappa del gioco) ma soprattutto vengono solitamente lasciati subito prima della nebbia che indica le zone con i boss. Aspetta, quindi, di essere in uno di questi luoghi prima di usare il Rimedio del Dito torto invocatore. Tieni inoltre presente che non potrai vedere i simboli di evocazione lasciati prima di un boss che hai già sconfitto!

Duelli

Se ti interessa invece fare dei duelli, uno dei luoghi più popolari al momento di scrivere questa guida per lasciare segni di duelli è il primissimo Luogo di Grazia che incontri uscendo nella mappa di gioco, quello chiamato Primo Passo. Usando il Rimedio in quella posizione, soprattutto dopo aver finito il gioco, farà comparire una moltitudine di segni di evocazione per soddisfare i tuoi desideri di gioco PvP (giocatore contro giocatore)!

Arrivato a questo punto ti chiedi se c'è un modo per poter giocare con un tuo amico specifico? Magari qualcuno con cui ti trovi bene a giocare e con cui ti piacerebbe fare squadra, ma avete difficoltà a vedere i rispettivi segni di evocazione? Non preoccuparti! Gli sviluppatori di Elden Ring hanno pensato anche a questa opportunità e c'è un modo per dare la precedenza al gioco con il tuo amico!

Per poterlo fare premi il pulsante Menu/Options, quindi spostati nella sezione Multigiocatore poi premi il pulsante Y (PC/Xbox) o Triangolo (PS4/PS5). Alla voce Password multigiocatore sia tu che il tuo amico dovete scrivere la stessa password, che può essere qualsiasi parola. Se avrete seguito questi passi entrambi e correttamente e inserito la stessa password vedrete comparire i vostri rispettivi segni di evocazione e sarete associati per il gioco online molto più spesso! Per selezionare e impostare la password spostati sulla voce che ti interessa e premi il pulsante A (PC/Xbox) o X (PS4/PS5).

La voce Password di gruppo permette di fare qualcosa di simile, ma è più utile per i clan o per gruppi di giocatori più estesi che sono abituati a collaborare tra di loro e influenza più che altro i segni di evocazione, le macchie di sangue, e i messaggi.

Come evocare il cavallo su Elden Ring

Fischietto

Torrente, il destriero che puoi cavalcare all'interno del gioco, è un alleato preziosissimo che può rendere alcuni combattimenti molto più semplici oltre che permetterti di spostarti più velocemente da un punto all'altro.

Se hai appena iniziato a giocare, però, ti sarai accorto di non poterlo evocare da subito, fortunatamente guadagnare questa abilità non è difficile e in realtà potrai farlo seguendo anche solo i primi passi dell'avventura.

Per guadagnare la possibilità di evocare il cavallo devi lasciare l'area di tutorial iniziale e iniziare a esplorare la mappa di gioco. Dopo che avrai attivato il tuo terzo luogo di Grazia comparirà una donna, Melina, che ti parlerà e spiegherà alcune cose sull'ambientazione e la tua missione in Elden Ring. Cosa più importante, ti darà il Fischietto del destriero fantasma. Questo vitale oggetto ti permette di evocare a piacere Torrente (questo il nome del cavallo), a meno che non sia stato ucciso in battaglia, in quel caso potrai comunque utilizzarlo ma farlo ti costerà un utilizzo della tua Ampolla di lacrime cremisi, fai attenzione quindi e tratta bene la tua cavalcatura!

Evocare il cavallo è comunque semplice, premi il pulsante Menu/Options, entra nell'Inventario e troverai il Fischietto proprio tra i primi oggetti accanto all'Ampolla di lacrime cremisi. Premi il pulsante A/X, seleziona Usa e premilo di nuovo. Se utilizzi il fischietto quando il cavallo è già presente lo manderai via. Torrente si allontanerà per conto suo anche in determinate zone in cui non può venire in tuo aiuto.

Come ti dicevo il cavallo è un alleato molto importante, e ti consiglio di abituarti a usarlo anche durante i combattimenti. Scoprirai che è utile soprattutto negli scontri contro grossi gruppi di nemici in cui la velocità e mobilità ti permettono di effettuare tattiche di attacco rapido e allontanarti prima che possano circondarti ma, soprattutto, ti consiglio di usare Torrente in tutti gli scontro contro i draghi del mondo di gioco in cui potrai usarlo! Stare a cavallo ti impedisce di usare lo scudo, ma contro i draghi è molto più importante poterti muovere rapidamente per evitare le loro fiamme o schivare i loro pericolosi attacchi con gli artigli. Con un po' di pazienza e una discreta dose di prudenza potresti riuscire a sconfiggere un drago senza venire colpito neanche una volta.

Se poi le cose si mettono male, ricorda che Torrente è anche un ottimo modo per fuggire e mettersi in salvo!

Come evocare gli spiriti su Elden Ring

Icona evocazione Spiriti

C'è un altro tipo di evocazione molto utile in Elden Ring oltre agli alleati e al cavallo: gli spiriti. Si tratta di mostri o condottieri umani che ti possono aiutare ma che non hanno le caratteristiche o le regole dei giocatori umani. In linea di massima sono mostri che puoi incontrare nel gioco, ma una notevole eccezione è rappresentata da uno spirito speciale che ti permette di evocare un clone del tuo stesso personaggio e che potrebbe in alcuni casi rappresentare una potente evocazione (anche se non la migliore, entrerò nel dettaglio tra poco).

Per poter acquisire l'abilità di evocare spiriti prosegui nel gioco fino a quando non hai terminato di parlare con Melina e guadagnato la capacità di evocare Torrente (il cavallo). A questo punto devi tornare nel luogo di Grazia che ti porta a una chiesa diroccata con un mercante all'interno (Chiesa di Elleh). Attendi la notte per sicurezza e, oltre al mercante, se ti guardi attorno, noterai la presenza di una strega. Parlale, si presenterà come Renna e ti chiederà se hai già ricevuto la capacità di evocare Torrente. Rispondile di sì e otterrai due preziosissimi oggetti: la Campana evoca spiriti e le Ceneri di lupi spettrali. Questi due oggetti ti permetteranno di evocare dei lupi fantasma che ti aiuteranno nei combattimenti durante l'esplorazione della mappa e in alcuni scontri contro i boss. Nonostante siano l'evocazione iniziale il loro numero e la loro agilità li rendono utili fino a partita inoltrata, specialmente se aumenti la loro efficacia con la Convallaria sepolcrale.

Come per le evocazioni di alleati e amici, anche evocare spiriti ha delle regole. Prima di tutto la loro evocazione costa PA (puoi verificare il costo preciso accedendo all'Inventario), ma soprattutto non puoi evocare ceneri ovunque ma solo in luoghi specifici previsti dal gioco riconoscibili dalla presenza nella parte sinistra dello schermo di una icona grigia che ricorda un arco (la struttura architettonica, non l'arma!). Una volta evocato uno spirito rimane con te molto a lungo, ma sparirà se ti allontani dalla zona di evocazione, fai quindi attenzione.

Voglio lasciarti alcune considerazioni che mi hanno aiutato molto durante la mia partita: una volta che avrai trovato delle ceneri potenti e le avrai adeguatamente potenziate queste sono, in molti casi, ancora più forti dei giocatori umani. Ti consiglio di cercare di ottenere queste ceneri il prima possibile.

Ti può aiutare andare su YouTube e fare una ricerca con chiave “How to find best ashes Elden Ring”. Purtroppo non posso indicarti la migliore in assoluto perché i programmatori intervengono costantemente sulla potenza delle stesse e la mia preferita, ad esempio, le Ceneri di lacrima Riflessa, erano le più potenti all'uscita di gioco, ma ora non lo sono più anche se rimangono comunque un ottimo aiuto. Al momento di scrivere questa guida le Ceneri migliori sono Cavaliere marcescente Finlay e la Lama Nera Tiche. Come sempre, se cerchi su YouTube troverai facilmente dei video che ti mostreranno dove e come trovare questi importanti alleati!

Altri consigli

Fiore di Foglia Madre

Dopo le indicazioni che ti ho dato voglio aggiungere alcuni consigli che possono aiutarti nelle evocazioni. Come avrai intuito leggendo questa guida e come sicuramente avrai sperimentato giocando a volte è difficile avere dei Rimedi di Dito torto Invocatore sempre a disposizione per le evocazioni. Ci sono molti modi per ottenerle, e il più semplice di tutti è crearle con l'apposito sistema di Creazione oggetti presente nel gioco. Ciò di cui hai bisogno è il Corredo da creazione che puoi facilmente acquistare dal primo mercante che incontrerai nel luogo di Grazia Chiesa di Elleh.

Per creare il Rimedio avrai anche bisogno di due Fiori di Foglia Madre. Si tratta di una risorsa che si trova sparsa in tutte le terre di gioco ed è relativamente facile da trovare. Ha la forma di un fiore giallo dalle foglie luminose (dettaglio che si nota soprattutto di notte). La regione che sembra averne di più è Liurna, ma si trovano in realtà ovunque, basta farci la dovuta attenzione.

Ti voglio comunque consigliare un luogo di Grazia che ha un Fiore di Foglia Madre a pochissima distanza e che si rigenera semplicemente riposando. Se vai a cogliere il fiore, riposi, e poi torni a prenderlo in poco tempo potrai fabbricare tutti i Rimedi che desideri per giocare in multigiocatore praticamente senza limiti! Per sfruttare questo “trucco” devi raggiungere l'inizio della zona di Liurna, il luogo di Grazia specifico si chiama Sponde del lago di Liurna, e si trova nella parte sud della regione di Liurna.

La procedura di creazione del Rimedio del Dito torto invocatore è molto semplice. Una volta ottenuto il Corredo da creazione premi il pulsante Menu (PC/Xbox) o Options (PS4/PS5), spostati sulla voce Creazione oggetti ed entra al suo interno con il pulsante A (PC/Xbox) o X (PS4/PS5), quindi seleziona il Rimedio del Dito torto invocatore e, nella schermata successiva, la voce OK, sempre con il pulsante A/X.

Per quel che riguarda gli spiriti evocabili invece ti potrebbe essere utile sapere come migliorarli e potenziarli. Per farlo ti servono due cose: la Convallaria (nelle varianti Sepolcrale e Spettrale), e un NPC in grado di usare questi oggetti per potenziare le tue Ceneri Spiritiche. Questo NPC si chiama Roderika, e ottenere il suo aiuto è piuttosto complesso.

Roderika

Prima di tutto devi procedere nel gioco fino a ottenere la capacità di andare alla Tavola della grazia perduta (dovresti in realtà già avere questa capacità se hai sbloccato la capacità di evocare spiriti). Avanza quindi nel gioco fino a raggiungere il Castello di Grantempesta. Qui dovrai esplorare attentamente fino a notare una stanza dove ci sono dei cani che proteggono un cumulo di cadaveri. Su di esso troverai un oggetto chiamato Ricordo dei Crisalidi. Dovrai a questo punto consegnare questo oggetto a Roderika che potrai incontrare nella Tavola della grazia perduta o, in alternativa, nella casa diroccata vicino al luogo di Grazia Capanna di Colle Tempesta. La ragazza ti darà anche delle Ceneri per evocare una Medusa Spiritica.

Ora procedi nel gioco fino a quando Roderika non si sarà trasferita nella Tavola della grazia perduta, e parla alcune volte con Roderika e il fabbro, ogni volta scegliendo l'opzione di dialogo che riguarda l'altro personaggio. Dopo tre o quattro volte che avrai fatto “avanti e indietro” riposa al luogo di Grazia della Tavola e Roderika sarà disponibile a migliorare le tue Ceneri.

Anche in questo caso se vuoi sapere la strada precisa per trovare gli oggetti ti consiglio di cercare dei video su YouTube!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.