Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come liberare la RAM su iPhone

di

A differenza di Android e di altre piattaforme mobile, iOS, il sistema operativo dell’iPhone, gestisce in maniera ottimale la memoria RAM consentendo agli utenti di aprire numerose app in simultanea e continuare ad utilizzare il dispositivo senza difficoltà anche senza doverle chiudere “manualmente” di volta in volta. Sostanzialmente iOS agisce così: in caso di “deficit”, le app che erano state aperte in precedenza, ma che non si stanno utilizzando, vengono chiuse per cedere la memoria da loro occupata alle applicazioni attive.

Questa è la regola generale, ma ovviamente va tenuto conto del fatto che l’iPhone è sempre un cellulare ed in quanto tale di tanto in tanto può essere anch’esso soggetto a problemi di gestione della RAM e se ora sei qui e stai leggendo queste righe mi pare evidente che stai riscontando qualche difficoltà proprio in tal senso. Come dici? Hai giustappunto notato che dopo diverse ore di utilizzo il tuo “melafonino” tende a diventare un po’ troppo lento e ad “incepparsi” e vorresti provare a risolvere il problema liberando la memoria del dispositivo? Beh, allora lascia che ti spieghi come fare sfruttando un semplice “trucchetto” o, se lo preferisci, ricorrendo all’uso di alcune apposite app.

Prenditi dunque qualche minuto di tempo tutto per te, afferra il tuo smartphone a marchio Apple ed inizia a concentrarti sulla lettura di questa guida dedicata a come liberare la RAM su iPhone. Vedrai, in men che non si dica il tuo iPhone riprenderà ad essere prestante e scattante così come se nulla fosse mai accaduto. Allora? Sei pronto? Si? Fantastico! Mettiamo al bando le ciance e cominciamo subito a darci da fare! Ti auguro una buona lettura.

Indice

Trucco per liberare la RAM su iPhone

Come liberare la RAM su iPhone

Come ti dicevo, per liberare la RAM su iPhone è sufficiente mettere in pratica un semplice e veloce trucco che non necessità di competenze tecniche particolari, non richiede eccessivo impegno e per la messa a segno del quale non bisogna scaricare assolutamente nulla sul dispositivo.

Tutto ciò che devi fare altro non è che afferrare il tuo iPhone, sbloccarlo così da accedere alla Home Screen e premere e continuare a tenere premuto il tasto Power (lo trovi di lato o in alto a destra a seconda del modello di iPhone in tuo possesso) sino a visualizzare la schermata Scorri per spegnere.

A questo punto, rilascia il tasto Power dopodiché premi e continua a tenere premuto il tasto Home per qualche secondo. Facendo in questo modo verrai rimandato alla Home Screen e la RAM dell’iPhone verrà subito liberata. Fatto! È stato facile, vero?

Più precisamente, procedendo così come ti ho appena indicato, la RAM dell’iPhone risulterà svuotata come se il dispositivo fosse stato riavviato, le applicazioni che erano in esecuzione verranno terminate (anche se continueranno ad apparire nel multitasking pigiando per due volte di seguito sul tasto Home) e saranno ricaricate alla loro apertura.

App per liberare la RAM su iPhone

Non ti va di dover effettuare ogni volta il trucchetto di cui sopra per liberare la RAM su iPhone e preferisci dunque ricorrere all’uso di apposite app capaci di automatizzare l’intera procedura? Allora lascia che ti consigli qualche utile risorsa in tal senso. Trovi quelle che a mio modesto avviso rappresentano le migliori della categoria proprio qui di seguito.

Memory & Disk RAM Scanner Pro

Come liberare la RAM su iPhone

La prima tra le app per librare la RAM su iPhone che voglio invitarti a provare è Memory & Disk RAM Scanner Pro. Oltre ad adempiere alla perfezione allo scopo in questione, l’applicazione permette di effettuare il monitoraggio in tempo reale di RAM, cache e CPU e di visualizzare info relative al network al quale è collegato il dispositivo. L’interfaccia è un tantino spartana ma il suo utilizzo è davvero molto semplice. È gratuita ma, come facilmente intuibile dalla dicitura “pro” nel nome, dopo un certo numero di “operazioni di pulizia” richiede l’esecuzione di un acquisto in-app (1,99 euro) per poterla continuare ad utilizzare.

Per servirtene, scarica ed installa l’app collegandoti all’apposita sezione di App Store tramite il collegamento che ti ho appena fornito dopodiché avvia Memory & Disk RAM Scanner Pro tappando sulla sua icona che è stata aggiunta in Home Screen e pigia sul bottone One click visibile a schermo dopodiché tappa su OK per confermare l’esecuzione dell’operazione.

Verrà dunque avviata la procedura di pulizia della cache e della RAM del dispositivo. Per ciascun processo completato vedrai apparire un avviso sul display indicante la quantità di dati eliminati che potrai chiudere semplicemente pigiando sul bottone Close.

Se hai esigenze particolari, puoi anche accedere alle impostazioni di configurazione dell’applicazione tappando sull’icona con l’ingranaggio presente nella parte in alto a sinistra della schermata principale della stessa e regolare i valori riguardanti la memoria e la pulizia automatica della stessa, il disco ed i ciclic di scansione dello stesso oltre che scegliere quale operazione compiere automaticamente all’avvio dell’app.

Se la cosa ti interessa, ti segnalo inoltre che pigiando sul pulsante raffigurante un circuito presente nella schermata principale dell’applicazione puoi visualizzare tutte le info relative alla CPU. Da qui, facendo tap sul bottone con i tre monitor (sempre presente in alto a destra) puoi inoltre accedere a tutte le info relative al network Wi-Fi ed alla rete dai cellulare in uso.

Refresh Pro

Come liberare la RAM su iPhone

L’app per liberare la RAM su iPhone di cui sopra non ha saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione? Allora prova Refersh Pro e vedrai che non te ne pentirai. Si tratta infatti di un’altra applicazione per liberare la memoria del melafonino – oltre che la CPU – in maniera semplice e veloce. È dotata di un’interfaccia utente gradevole, basta un tap per fare tutto ed inoltre offre un comodo widget apposito tramite cui velocizzare ancor di più l’esecuzione della procedura. Provala subito e vedrai che saprà darti grandi soddisfazioni.

Come si usa? Facilissimo: scarica ed installa l’applicazione da App Store collegandoti alla sezione apposita dello store tramite il collegamento che ti ho fornito poc’anzi dopodiché avvia Refresh Pro pigiando sulla sua icona che si trova in Home Screen e fai tap sul bottone Refresh Memory presente nella schermata che a questo punto ti viene mostrata.

Attendi qualche istante affinché la procedura per liberare la RAM su iPhone venga avviata e porta a termine (potrai seguirne l’avanzamento mediante l’apposita barra in basso). Al termine di verrà indicato il quantitativo di memoria liberata.

Puoi anche personalizzare il comportamento dell’app pigiando sul bottone Settings presente nella parte in alto a destra della stessa e regolano, secondo necessità, la modalità di refresh della RAM e quella di visualizzazione delle informazioni. Se lo preferisci, puoi inoltre scegliere di avviare la pulizia della RAM all’avvio semplicemente apponendo la spunta in corrispondenza dell’apposita opzione.

Se vuoi, puoi anche fare tutto direttamente dalla schermata dei widget di iOS. Per riuscirci effettua uno swipe dall’alto verso il basso in Home Screen, scorri tutta la schermata dei widget che ti viene mostrata e tappa sul bottone Modifica dopodiché pigia su + (simbolo più) che trovi in corrispondenza della dicitura Refresh Pro Extension.

Una volta aggiunto il widget, potrai visualizzare le info relative alla memoria RAM del tuo iPhone e all’uso della CPU direttamente da quest’ultimo e potrai inoltre effettuarne la pulizia semplicemente tappando sul bottone Refresh Memory. Comodo, vero?

Power Refresh

Come liberare la RAM su iPhone

Power Refresh è un’altra app della categoria. È gratuita (con acquisti in-app per sbloccare le funzioni avanzate), è facilissima da usare, effettua bene o male le stesse operazioni delle altre app summenzionate (pulisce sia la RAM che la CPU) ed è dotata di una bella interfaccia utente.

Per servirtene, scarica e installa l’app dall’apposita sezione in App Store tramite il collegamento che ti ho appena fornito dopodiché avvia Power Refresh pigiando sulla sua icona in Home Screen, tappa sul bottone I Know e poi su quello Check Now.

A procedura di pulizia completata vedrai apparire l’avviso Finish a schermo con al seguito indicato il quantitativo di spazio che è stato liberato. Per tornare alla schermata principale dell’applicazione tappa sulla freccia collocata in alto a sinistra.

Per personalizare il comportamiento dell’app devi invece pigiare sul pulsante a forma di ingranaggio presente nella schermata principale di Power Refresh. Da qui puoi poi scegliere la tipologia di refresh preferita e se visualizzare o meno il quantitativo di MB di RAM occupata nella schermata principale dell’app.

Altre soluzioni per velocizzare l’iPhone

Come liberare la RAM su iPhone

Hai liberato la memoria RAM del tuo iPhone ma continui a riscontrare rallentamenti sul tuo dispositivo? Nonostante la messa in pratica delle indicazioni di cui sopra e l’uso delle app che ti ho suggerito il tuo melafonino continua a dare segni di “squilibrio”? Allora perché non provi a mettere in pratica ulteriori tecniche utili per velocizzare l’iPhone ed incrementare le prestazioni dello stesso?

Innanzitutto potresti provare a cancellare le app superflue. Come si fa? Recati in Impostazioni (l’icona con l’ingranaggio presente in Home Screen), tappa su Generali, pigia su Spazio sul dispositivo e iCloud e seleziona la voce Gestisci spazio collocata sotto la dicitura Spazio dispositivo. A questo punto, individua le applicazioni che non ti servono più (sono disposte in ordine di spazio occupato sul telefono) e cancellale pigiando prima sul loro nome e poi sul pulsante Elimina app. In alternativa puoi recarti in Home Screen, tenere il dito premuto sull’icona dell’applicazione da cancellare e pigiare sulla ”x” che compare in alto a sinistra.

Un’altra cosa che può far comodo per cercare di rendere l’iPhone più scattante è quella di disattivare le anzimazioni superflue. Per riuscirci, recati in Impostazioni, seleziona le voci Generali e poi pigia su Accessibilità nel menu che si apre dopodiché applica le seguenti modifiche.

  • Vai in Aumenta contrasto e sposta su ON la levetta relativa all’opzione Riduci trasparenza (per disattivare le trasparenze dei menu e della barra Dock).
  • Vai in Riduci movimento e sposta su ON la levetta relativa all’opzione Riduci movimento (per eliminare tutte le animazioni di sistema, che verranno sostituite da un rapido effetto di dissolvenza).

Un altro consiglio che mi sento di darti per permetterti di velocizzare il tuo dispositivo è quello di svuotare la cache delle varie app installate. Per riuscirci, l’unica cosa che puoi fare è quella di disinstallare completamente le applicazioni “incriminate” e reinstallarle scaricandole dall’App Store. Lo so, non è esattamente pratico ma posso assicurarti che è funzionante al 100%.

Per approfondimenti sulle pratiche di cui sopra e su eventuali altre operazioni che possono tornare utili per velocizzare il dispositivo e ridurre all’osso le eventuali problematiche riscontrate, ti consiglio di leggere il mio tutorial su come velocizzare il telefono ed il mio articolo su come svuotare cache iPhone in cui ho provveduto a parlarti in maniera ancora più approfondita della questione.