Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come masterizzare un CD con Windows Media Player

di

Non hai mai imparato a masterizzare dischetti perché, prima d’ora, non si è rivelato necessario farlo. Sfortunatamente, però, la tua automobile ha a bordo un autoradio dotato del solo lettore CD e non compatibile con chiavette USB, microSD o connettività cellulare, per cui si è reso indispensabile imparare a trasferire la musica, in un modo o nell’altro, sui vecchi dischetti. Chiedendo informazioni a qualche conoscente, hai scoperto che il programma Windows Media Player, il riproduttore multimediale incluso nei sistemi operativi di Microsoft, permette di effettuare quest’operazione.

Il problema è che non hai la più pallida idea di come procedere, ma hai tutta l’intenzione di scoprire da solo come fare e hai deciso di affidarti a Google per trovare una risposta in merito, per cui sei capitato su questa guida. Ebbene, sono felice di annunciarti che questo è proprio il posto giusto per te: di seguito, infatti, ti spiegherò come masterizzare un CD con Windows Media Player, sia esso audio (cioè universalmente compatibile e contenente musica “a tracce”) o dati, in modo semplice e veloce. Sarà mia cura, inoltre, illustrarti come scrivere su dischetti anche attraverso Esplora File di Windows e presentarti, se necessario, altri programmi adatti allo scopo.

Come dici? Hai paura di non riuscire nel tuo intento e di restare deluso, poiché non hai mai avuto un buon rapporto con la tecnologia? Non preoccuparti: le soluzioni che mi appresto a fornirti sono di semplicissima applicazione e sono sicuro che, grazie alle mie indicazioni passo-passo, non troverai difficoltà alcuna nel portare a termine l’obiettivo che ti sei prefisso. Dunque, senza esitare oltre, ritaglia un po’ di tempo libero per te e leggi con molta attenzione quanto ho da dirti: vedrai, il risultato ti sorprenderà! Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Masterizzare un CD con Windows Media Player

Masterizzare un CD con Windows Media Player

Come ti ho già accennato qualche riga fa, Windows Media Player è il riproduttore multimediale già incluso nel sistema operativo di Microsoft: questo software è in grado di effettuare sia la masterizzazione di CD audio “puri” (cioè organizzati in tracce audio e riproducibili nella maggior parte dei lettori CD, inclusi quelli delle automobili un po’ più datate), generandoli a partire da MP3, WMA o altri tipi di formati, sia di CD/DVD dati contenenti file multimediali nella loro forma “originale”.

Per procedere, la prima cosa che devi fare è inserire il dischetto vuoto nel lettore del computer, avviare il summenzionato programma dal menu Start di Windows (raggiungibile tramite l’icona a forma di bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo) e poi proseguire, a seconda delle tue necessità, utilizzando uno dei due procedimenti illustrati di seguito.

CD audio

Come masterizzare un CD con Windows Media Player

Intendi utilizzare un CD audio riproducibile da tutti i lettori disponibili in commercio, così da evitare problemi di compatibilità e di poter godere della tua musica anche in sul lettore a bordo di un’automobile un po’ più datata? Allora questa è la sezione adatta per te!

Prima di procedere, lascia che ti dia qualche indicazione in più sul da farsi: per prima cosa, devi sapere che un CD audio non risente delle dimensioni in termini di “spazio occupato” dai vari brani ma tiene conto della loro durata. In generale, un moderno CD da 700MB può contenere circa 80 minuti di musica in totale. Inoltre, per quanto riguarda la masterizzazione di un CD audio, tieni presente che la velocità di scrittura e la qualità del CD utilizzato possono fare davvero la differenza, poiché tali fattori influiscono concretamente nella resa finale.

Dunque, onde evitare problemi di masterizzazione, brani saltellanti o altri tipi di imprevisti, è bene non far eseguire al computer altre operazioni in fase di masterizzazione, fare particolare attenzione alla qualità dei CD utilizzati (qui puoi trovare alcuni utili consigli in merito) e, soprattutto, utilizzare una velocità inferiore rispetto a quella massima permessa dal masterizzatore/supporto ottico in proprio possesso.

Fatte queste doverose premesse, è il momento di passare all’azione: dopo aver aperto Windows Media Player e inserito il dischetto nel lettore, pigia sulla scheda Masterizza collocata in alto a destra, clicca poi sul pulsante Opzioni di masterizzazione residente subito sotto la summenzionata scheda (simboleggiato da un riquadro con un segno di spunta) e pigia sulla voce CD Audio dal menu mostrato a schermo.

A questo punto, per aggiungere i file nell’elenco di masterizzazione, seleziona la voce Musica collocata a sinistra per accedere alla libreria musicale di Windows e trascina i brani che intendi masterizzare nel riquadro destro del programma, contrassegnato inizialmente dalla dicitura Trascina gli elementi qui. Per eliminare un file dall’elenco, devi fare clic destro sul suo nome e scegliere la voce Rimuovi da elenco dal relativo menu contestuale.

Tieni ben presente che l’ordine dei brani visualizzato è quello che, effettivamente, verrà utilizzato in fase di masterizzazione: per modificarlo, non devi fare altro che selezionare con il mouse una traccia dall’elenco di riproduzione, spostarla in alto (o in basso) e rilasciarla nella posizione che ritieni più consona.

La libreria musicale non contiene nessun file, dunque non riesci a creare la compilation? Nessun problema: per aggiungere i file alla libreria musicale di Windows e renderli disponibili per la masterizzazione, non devi far altro che copiarli nella cartella Musica del computer. In alternativa, puoi trascinare i brani nell’apposito riquadro direttamente dalla cartella in cui sono contenuti.

Una volta completata la compilation musicale, clicca ancora una volta sul pulsante Opzioni di masterizzazione e scegli la voce Altre opzioni di masterizzazione… dal menu proposto: per prima cosa, pigia sulla scheda Masterizza e imposta la Velocità di masterizzazione più adatta al tuo caso (ad es. Bassa) utilizzando l’apposito menu a tendina.

Se desideri normalizzare le tracce, cioè far sì che tutte abbiano lo stesso volume, apponi il segno di spunta accanto alla voce Applica livellamento del volume per i brani; per evitare che tra una traccia e l’altra venga applicata una pausa di due secondi (ad esempio se stai masterizzando una compilation di brani remixati tra loro), utilizza invece la casella Masterizza CD senza pause tra i brani. Quando ritieni di aver raggiunto le impostazioni ottimali, pigia sui pulsanti Applica OK per ritornare alla schermata principale di Windows Media Player.

A questo punto, il grosso è fatto: per procedere alla creazione del CD audio, pigia sul pulsante Avvia Masterizzazione e attendi che il processo venga portato a termine, dopodiché estrai il dischetto dal lettore, reinseriscilo e verifica che la riproduzione avvenga senza problemi. Non è stato difficile, vero?

CD dati

Come masterizzare un CD dati con Windows Media Player

Il lettore che intendi utilizzare supporta la riproduzione di brani in formato MP3, WMA e così via, dunque intendi creare un CD dati che possa contenere ancora più musica o contenuti multimediali, abolendo quindi il limite degli 80 minuti connesso ai CD audio? Non esitare oltre e segui le istruzioni che mi accingo a fornirti di seguito. Prima di continuare, voglio farti presente che questa procedura è valida anche per la creazione di DVD dati e che, se lo desideri, puoi aggiungere a siffatti dischetti, oltre a brani musicali, anche file di tipo videoimmagine, poiché supportati da Windows Media Player.

Come? Semplicissimo: dopo aver avviato il programma e inserito il dischetto nel lettore, fai clic sulla scheda Masterizza residente in alto a destra, poi sul pulsante Opzioni di masterizzazione collocato subito sotto (identificato da un riquadro con segno di spunta) e clicca sulla voce CD o DVD dati annessa al piccolo menu che compare.

A questo punto, non devi fare altro che cliccare sulle sezioni MusicaVideoImmaginiAltri file multimediali di Windows Media Player per accedere alle relative raccolte e trascinare i file che ti interessa masterizzare nel riquadro destro del programma (inizialmente identificato dalla dicitura Trascinare gli elementi qui). Puoi eliminare un file dall’elenco facendo clic destro sul suo nome e selezionando la voce Rimuovi da elenco dal menu proposto.

Per aggiungere elementi alle raccolte multimediali, qualora queste risultassero vuote o non contenessero i file che intendi masterizzare, non devi fare altro che spostarli nelle cartelle Musica, Immagini o Video di Windows. Anche questa volta, se necessario, hai la possibilità di trascinare i file nell’apposita sezione di Windows Media Player direttamente dalle cartelle in cui sono contenuti. Inoltre, puoi tenere conto dello spazio occupato e dello spazio ancora disponibile avvalendoti dell’apposito indicatore collocato in alto a destra.

Il gioco è praticamente fatto: verifica che l’elenco di masterizzazione contenga tutti i file che intendi trasferire sul dischetto e clicca sul pulsante Avvia masterizzazione per dare inizio al processo di scrittura vero e proprio.

Masterizzare un CD con Esplora File di Windows

Hai apprezzato molto Windows Media Player, tuttavia hai bisogno di masterizzare sul CD/DVD anche contenuti differenti da quelli multimediali (ad es. documenti, archivi compressi o altri tipi di dati) non supportati dal lettore di casa Microsoft? In tal caso, puoi masterizzare il CD o il DVD in tuo possesso avvalendoti di Esplora File, cioè il programma che Windows utilizza per visualizzare il contenuto di dischi, chiavette USB, supporti ottici e quant’altro.

Farlo è davvero molto semplice: per prima cosa, inserisci il dischetto vuoto nel computer, ignora le opzioni di riproduzione automatica (pigiando sul pulsante Annulla nella finestra che compare a schermo se ti trovi su Windows 7 o 8.1), dopodiché fai doppio clic sull’icona Questo PC/Computer collocata sul desktop e ripeti l’operazione con l’icona relativa al dischetto vuoto appena inserito (ad es. Unità DVD RW (L:)).

A questo punto, il sistema operativo ti chiederà se vuoi masterizzare il dischetto come un’unità di memoria flash USB o come un “classico” lettore CD/DVD. Utilizzando la prima opzione, avrai la l’opportunità di copiare e cancellare i file (quest’ultima possibilità è prevista solo nel caso di supporti riscrivibili, altrimenti i file scritti non potranno essere eliminati) esattamente come faresti con una chiavetta o un disco USB; in questo caso, però, il CD/DVD potrà soltanto essere letto e gestito da sistemi operativi pari o superiori a Windows XP, risultando dunque inutilizzabile da altri sistemi e supporti (Mac, lettori da tavolo, autoradio, console differenti da Xbox One, e così via). Con la seconda opzione, invece, potrai creare un dischetto dati standard compatibile con tutti i sistemi e i supporti: se non sai cosa scegliere, ti consiglio di avvalerti di quest’ultima opzione.

Ad ogni modo, una volta apposto il segno di spunta accanto alla modalità di scrittura che ritieni più consona al tuo caso, pigia sul pulsante Avanti e copia nella finestra che si apre a schermo tutti i file che intendi trasferire sul dischetto. Fatto ciò, devi semplicemente effettuare un clic destro su un punto vuoto della finestra relativa ai file da masterizzare, pigiare sulla voce Scrivi su disco collocata nel menu contestuale proposto, impostare la velocità di masterizzazione e il nome del CD/DVD utilizzando la finestra mostrata a schermo, per poi avviare il processo di scrittura pigiando sul pulsante Avanti.

In alternativa, puoi ottenere il medesimo risultato premendo il pulsante Scrivi su disco collocato nella parte alta di Esplora Risorse di Windows 8.1 o Windows 7, oppure cliccando sul pulsante Completa masterizzazione di Windows 10, a sua volta accessibile pigiando sulla piccola freccetta rivolta verso il basso, collocata nell’angolo in alto a destra di Esplora File.

Altri programmi per masterizzare CD

Come masterizzare un CD con Windows Media Player

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che hai imparato alla perfezione sia a masterizzare un CD con Windows Media Player che a fare la stessa cosa avvalendoti degli strumenti messi a disposizione da Esplora File. Tuttavia, studiando per bene il tuo caso, ti sei reso conto di avere la necessità di programmi un po’ più avanzati e che possano lasciarti, all’occorrenza, un po’ di libertà in più in merito alle varie impostazioni, pertanto desidereresti qualche informazione aggiuntiva in merito.

Ho centrato il punto? Perfetto, credo proprio di avere ciò che fa al caso tuo: ti consiglio di dare una attenta lettura alla mia guida ai software per masterizzare, in cui puoi trovare una lista ben strutturata di programmi adatti allo scopo, completa di informazioni piuttosto dettagliate su ciascuna applicazione e con relativi link di download. Allora, cosa aspetti a consultarla?