Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come masterizzare un CD audio

di

Lo stereo che hai in macchina non supporta i file MP3, vorresti dunque creare un CD audio in formato standard ma non sai come riuscirci? Non ti preoccupare: se credi che la tua scarsa dimestichezza con il PC non ti consentano di raggiungere il tuo obiettivo, sappi che ti sbagli, e oggi sono qui per dimostrartelo.

Prenditi cinque minuti di tempo libero e prova a seguire le indicazioni che sto per darti. In men che non si dica, infatti, imparerai come masterizzare un CD audio e riuscirai a creare delle compilation “universali” compatibili non solo con l’autoradio, ma anche con l’impianto del salotto, il lettore DVD che hai in camera da letto e qualsiasi altro lettore CD ti capiti “a tiro” (compreso quello del computer naturalmente).

Mi chiedi quale programma utilizzare? Beh, ce ne sono tantissimi a cui rivolgersi, anche gratis e compatibili sia con Windows che con macOS. Devi solo individuare la soluzione che più si adatta ai tuoi gusti, leggere le relative istruzioni e metterle in pratica. Buon divertimento!

Indice

Operazioni preliminari

Masterizzare con il portatile

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come masterizzare un CD audio, ci sono alcune operazioni preliminari che devi compiere per far sì che tutto vada per il verso giusto.

Innanzitutto, poiché per compiere l’operazione oggetto di questa guida è imprescindibile disporre di un masterizzatore, devi assicurarti che il computer in tuo possesso ne abbia uno. La maggior parte dei PC e dei Mac di recente produzione non sono dotati di tale supporto.

Se questo è anche il tuo caso, puoi rimediare affidandoti all’uso di un masterizzatore di tipo esterno: a tal proposito, ti suggerisco la lettura della mia guida all’acquisto dedicata ai masterizzatori esterni. Al suo interno trovi numerose “dritte” riguardo marche, prezzi, caratteristiche tecniche ecc. che sono certo potranno esserti d’aiuto se non hai ancora un prodotto di questo tipo.

Un’altra cosa che devi fare in via preventiva è munirti di uno o più dischetti vuoti, a seconda della quantità di CD audio che intendi creare. La tipologia esatta di dischi di cui hai bisogno è quella nota come CD-R, vale a dire i classici CD sui quali è possibile scrivere una sola volta i dati (anche in più sessioni, ma senza la possibilità di recuperare spazio di archiviazione cancellando i dati precedenti), i quali risultano essere perfettamente compatibili con tutti i lettori. Per maggiori dettagli, puoi consultare la mia guida specifica su quale CD comprare per masterizzare musica.

Sempre in merito ai dischetti da utilizzare per la procedura di masterizzazione, ti invito a badare alla capienza degli stessi, a seconda della quantità di brani che vuoi masterizzare e quindi della durata del CD audio da creare. A questo proposito, tieni presente che la maggior parte dei dischetti ha una capacità di 700MB/80 minuti, ma ci sono anche quelli di 800MB/90 minuti e 650MB/74 minuti.

Un’altra cosa che è d’obbligo precisare e a cui tu dovrai prestare attenzione in fase di masterizzazione è la velocità di scrittura: la quasi totalità dei dischi supporta quella massima di 52x. Per sicurezza, per evitare cioè di creare dischi incompatibili con i lettori più datati, ti consiglio però di non masterizzare a una velocità che vada oltre gli 8x.

Come masterizzare un CD audio con Windows 10

Fatte le doverose precisazioni di cui sopra, veniamo al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire come masterizzare un CD audio con Windows 10. Qui di seguito, dunque, trovi segnalati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori programmi utili allo scopo a cui puoi affidarti agendo dal tuo PC.

Masterizzare un CD audio con Windows Media Player

Windows Media Player

Windows Media Player, il famoso lettore multimediale di casa Microsoft incluso non solo nel più recente sistema operativo dell’azienda di Redmond, ma anche in tutte le altre versioni dello stesso (ad eccezione delle edizioni “N”), può essere utilizzato anche per masterizzare un CD audio. In che modo? Te lo spiego subito.

Tanto per cominciare, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e seleziona il relativo collegamento presente nel menu che si apre. Se non riesci a trovare Windows Media Player tra i programmi installati sul computer, evidentemente è perché il software è stato disattivato nelle impostazioni del sistema: per riattivarlo, puoi attenerti alle istruzioni contenute nella mia guida su come scaricare Windows Media Player.

Una volta visualizzata la finestra di Windows Media Player sullo schermo, inserisci nel masterizzatore un dischetto vuoto, clicca sulla scheda Masterizza collocata in alto a destra e trascina i brani da inserire nella tua compilation nella barra sita sempre a destra. A questo proposito, ti segnalo che puoi anche masterizzare un CD audio da file MP3, trascinando nella finestra di Windows Media Player dei brani nel formato in questione, che verrano poi utilizzati per creare il CD audio. Lo stesso dicasi riguardo la possibilità di masterizzare un CD audio da file FLAC.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, clicca sull’icona dei menu che si trova in cima (quella con la finestra con i segni di spunta azzurri) e assicurati che la voce CD audio sia selezionata (altrimenti provvedi tu), dopodiché clicca nuovamente sull’icona dei menu, seleziona la dicitura Altre impostazioni di masterizzazione e regola la velocità di masterizzazione dal menu a tendina Velocità di masterizzazione.

Per concludere, clicca sul pulsante OK e avvia la creazione del tuo dischetto, premendo sul pulsante Avvia masterizzazione che si trova in alto a destra.

Masterizzare un CD audio con Nero

Nero Burning ROM

Un altro strumento che puoi valutare di usare per masterizzare un CD audio sul tuo PC è Nero. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, ti informo che si tratta di una storica e rinomata suite per la masterizzazione specifica per i sistemi operativi Windows. È disponibile in varie versioni ed è pagamento (con prezzi a partire da 49,95€), ma si può usare in versione di prova gratuita, funzionante senza limitazioni per 7 giorni.

Per scaricare la versione di prova di Nero Burning ROM (che è la variante base del programma, senza le utility extra introdotte successivamente dallo sviluppatore, le quali non risultano utili per i tuoi scopi), recati sul sito Internet di Nero e fai clic sul bottone Scarica situato vicino al nome del software. Immetti poi il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo di testo che compare e fai clic sul pulsante Scarica ora. Per informazioni più dettagliate, puoi consultare la mia guida su come scaricare Nero gratis.

Completata la procedura per il download, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sul pulsante . In seguito, spunta la casella relativa all’accettazione delle condizioni di utilizzo, clicca sul pulsante Avanti e aspetta che la procedura d’installazione del programma venga avviata e portata a termine, dopodiché clicca sul bottone Avvia Nero.

A questo punto, digita il tuo indirizzo email nel campo apposito, premi sul tasto Verifica e immetti la password che ti è stata spedita a mezzo posta elettronica da Nero nel campo di testo dedicato, dopodiché fai clic sul pulsante Prossimo, seleziona il collegamento Salta per ora che si trova in basso e poi premi sul bottone Salta, per cominciare a usare la trial del programma.

Fatto ciò, inserisci nel masterizzatore un CD vuoto, clicca sul pulsante Nero Burning ROM che trovi nella finestra del programma (oppure avvia il software, selezionando il relativo collegamento che è stato aggiunto al menu Start). Nella schermata Nuova compilation che compare, assicurati che risulti selezionata l’opzione CD dal menu a tendina in alto a sinistra (altrimenti provvedi tu) e clicca sulla voce CD audio che trovi lateralmente.

Successivamente, regola la velocità di scrittura dal menu a tendina Velocità di scrittura, fai clic sul pulsante Nuovo e trascina nella parte sinistra della finestra del programma i brani che desideri aggiungere al tuo dischetto musicale, servendoti del file manager nella parte destra della schermata di Nero. Infine, avvia la procedura di masterizzazione, premendo sul bottone Masterizza ora posto in basso a destra.

Altri programmi per masterizzare un CD audio

Come masterizzare un CD audio

Nessuno dei software per masterizzare un CD audio che ti ho già segnalato ti ha convinto in maniera particolare e ti piacerebbe capire se esistono delle soluzioni alternative alle quali puoi eventualmente valutare di affidarti? Ma certo che sì! Le trovi elencate proprio qui sotto.

  • CDBurnerXP – altro validissimo software per la masterizzazione che, al contrario di quanto lasci intendere il nome, può essere impiegato su qualsiasi edizione di Windows. Permette di creare CD audio, CD e DVD di dati e DVD video, il tutto in maniera facile e veloce e mediante un’interfaccia molto semplice da usare e tradotta completamente in Italiano. È gratis ed è disponibile anche in versione no-install.
  • BurnAware – ottimo software per la masterizzazione che permette non solo di creare CD musicali partendo da tutti i principali formati di file audio, ma anche di creare CD di dati, DVD video, dischetti auto-avvianti e molto altro ancora. Di base è gratis, ma eventualmente è disponibile in due varianti a pagamento (con prezzi a partire da 19,95$) che consentono di fruire di alcune funzionalità extra, come la possibilità di masterizzare più immagini ISO in simultanea.
  • Express Burn DiscBurning Software – software gratuito che è in grado di masterizzare CD audio, video CD e CD di dati, oltre che DVD e Blu-ray. Si possono anche fare dei backup di dischi, creare immagini e normalizzare l’audio degli MP3. Da notare che è eventualmente disponibile in una versione a pagamento (al costo base di 35$), la quale consente di fruire di alcune funzionalità aggiuntive, come la possibilità di masterizzare i dischetti a una velocità ancora maggiore.

Come masterizzare un CD audio con Mac

Possiedi un computer a marchio Apple e vorresti quindi scoprire come masterizzare un CD audio con Mac? Allora prosegui pure nella lettura. Qui di seguito, infatti, trovi indicati quali programmi usare per riuscirci e come vanno utilizzati per lo scopo in questione.

Masterizzare un CD audio con iTunes/Musica

Musica macOS

Una delle soluzioni più immediate ed efficaci per masterizzare un CD audio usando le canzoni scaricate o acquistate da Internet è Musica (su macOS 10.15 Catalina o versioni successive) oppure iTunes (su macOS 10.14 Mojave o versioni precedenti), i software multimediali di Apple, preinstallati sui computer dell’azienda di Cupertino.

Per servirtene, provvedi in primo luogo a inserire nel masterizzatore un CD vuoto, dopodiché seleziona l’icona del programma (quella con la nota musicale e lo sfondo bianco) che trovi nel Launchpad. Nella finestra di iTunes/Musica che ora visualizzi, crea una nuova playlist con i brani da masterizzare.

Per riuscirci, se stai usando Musica, fai clic destro sulla voce Playlist che trovi nella barra laterale del programma e scegli la voce Nuova playlist dal menu che si apre. Se stai usando iTunes, invece, seleziona la voce Musica dal menu a tendina che si trova in alto a sinistra, dopodiché fai clic destro nella barra laterale del programma e seleziona la voce Nuova playlist dal menu visualizzato. Successivamente, assegna un titolo di tua preferenza alla playlist, digitandolo nel campo apposito che compare in alto a destra.

Adesso, devi preoccuparti di aggiungere alla playlist tutti i brani che vuoi masterizzare su CD, facendoci clic destro sopra, selezionando la voce Aggiungi alla playlist dal menu che compare e scegliendo poi il titolo della playlist appena creata. In alternativa, puoi selezionare i brani e trascinarli sul nome della playlist che si trova nella barra laterale di sinistra.

Ovviamente, i brani da masterizzare devono essere stati aggiunti alla libreria di Musica o iTunes, operazione che si può compiere semplicemente selezionando il menu File in alto a sinistra e poi la voce Importa a esso annessa. Se la cosa può interessarti, ti segnalo che puoi importare nella libreria del programma file audio in vari formati, anche MP3, i quali verranno comunque masterizzati sotto forma di CD musicale.

In conclusione, fai clic destro sul titolo della playlist e seleziona la voce Masterizza playlist su disco dal menu che compare. Nella finestra che si apre, assicurati che risulti seleziona l’opzione CD audio accanto alla dicitura Formato disco (altrimenti provvedi tu), scegli la velocità di masterizzazione e la distanza tra brani (cioè i secondi di silenzio che devono intercorrere fra un brano e l’altro) dai menu a tendina Velocità preferita e Distanza tra i brani e avvia la masterizzazione del dischetto, premendo sul bottone Masterizza.

Masterizzare un CD audio con Burn

Burn

Non ci sono molti software di masterizzazione disponibili per Mac, anche perché tra iTunes/Musica e le funzioni ad hoc incluse in Utility Disco e Finder si riesce a fare quasi tutto. Ad ogni modo, se cerchi un’alternativa alle soluzioni “di serie”, ti consiglio di dare un’occhiata a Burn, un programma di masterizzazione gratuito e open source che permette di creare CD audio, DVD video, dischetti di dati e molto altro ancora. Non viene aggiornato da tempo, ma funziona ancora benissimo.

Per scaricare Burn sul tuo Mac, recati sul sito Internet del programma e clicca sul collegamento Download Burn situato a destra. A download completato, estrai l’archivio ZIP ottenuto, trascina l’icona di Burn nella cartella Applicazioni di macOS, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu che compare (in modo tale da avviare l’applicazione andando però ad aggirare le limitazioni volute da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati).

Ora che visualizzi la finestra di Burn sulla scrivania, inserisci nel masterizzatore il CD che intendi usare per la masterizzazione, dopodiché seleziona la scheda Audio e trascina in essa tutti i brani che desideri inserire nel dischetto.

Successivamente, assegna un nome alla compilation, digitandolo nel campo di testo che si trova in alto, clicca sul pulsante Masterizza, scegli la velocità a cui masterizzare il dischetto dal menu a tendina apposito annesso all’ulteriore finestra che si apre, clicca nuovamente sul pulsante Masterizza e aspetta che la procedura di creazione del disco venga avviata e portata a termine.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.