Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come passare da HYPE a HYPE Plus

di

Dopo aver letto la mia guida su come funziona HYPE, hai deciso di attivare il tuo conto gratuito e di richiedere anche la carta fisica che consente di prelevare presso qualsiasi istituto bancario in Italia e in Europa. Essendo completamente soddisfatto del servizio, hai deciso di attivare HYPE Next (ex HYPE Plus), il piano a pagamento che permette di aumentare i limiti di prelievo, ricarica e spesa imposti dalla versione gratuita di HYPE. Per conoscere tutti i vantaggi del piano Plus e per sapere la procedura dettagliata per richiederne l’attivazione, hai effettuato alcune ricerche sul Web e sei finito dritto su questa mia guida.

Se le cose stanno effettivamente così, lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato! Nei prossimi paragrafi, infatti, ti spiegherò come passare da HYPE a HYPE Plus (o meglio, HYPE Next) illustrandoti, per filo e per segno, i passaggi necessari per riuscire nel tuo intento. Prima, però, sarà mia premura indicarti quali sono i costi del servizio ed elencarti tutte le differenze con il piano gratuito di HYPE.

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito all’azione. Mettiti comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Segui attentamente le indicazioni che sto per darti, prova a metterle in pratica e ti assicuro che richiedere l’attivazione del piano HYPE Next si rivelerà davvero un gioco da ragazzi. Scommettiamo? Maggiori informazioni su HYPE Next

Indice

Differenze tra HYPE Start e HYPE Next

HYPE Next

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e spiegarti, per filo e per segno, come passare da HYPE a HYPE Next, lascia che ti spieghi quali sono le differenze tra un account HYPE Start e un account HYPE Next.

La prima differenza tra i due conti è il costo: HYPE Start è un piano gratuito mentre HYPE Next applica un canone mensile di 2,90 euro. Il primo addebito avviene il mese successivo alla registrazione e l’avvenuto pagamento del canone compare nella lista dei movimenti.

Attivando HYPE Next (con 20 euro di bonus usando il codice SUPER in fase di registrazione) puoi usufruire di alcuni vantaggi, come la possibilità di domiciliare le utenze e richiedere l’accredito dello stipendio. Inoltre, con HYPE Next puoi aumentare i limiti di prelievo, i limiti di ricarica e i limiti di spesa imposti dal piano gratuito.

Infine, sarai contento di sapere che con HYPE Next puoi risparmiare sul pagamento dei bollettini, con una commissione di 1,99 euro invece di 2,15 euro sui bollettini in bianco e premarcati, e di 1 euro anziché 1,15 euro su PagoPA e CBill. Avrai inoltre la possibilità di accedere al conto da PC.

C’è poi il piano HYPE Premium che aggiunge ai vantaggi di HYPE Next anche l’assicurazione completa per i viaggi (medica e per ritardo/cancellazione voli), pagamenti e prelievi gratis in tutto il mondo, zero commissioni su ricariche con carta, bollette e bollettini, la carta di debito World Elite Mastercard e assistenza prioritaria (anche via WhatsApp). Il canone mensile è di 9.90 euro (con 25 euro di bonus alla prima ricarica usando il codice SUPER in fase di registrazione). Maggiori informazioni su HYPEMaggiori informazioni su HYPE NextMaggiori informazioni su HYPE Premium

Passare da HYPE Start a HYPE Next

HYPE Premium

Per attivare il piano HYPE Next, collegati al sito ufficiale di HYPE e clicca sul pulsante per ottenere HYPE Next. Assicurati di usare un browser che supporti l’uso della webcam (es. Google Chrome) e di avere un tuo documento d’identità valido a portata di mano, diverso da quello che hai usato per attivare il piano HYPE Start.

Compila quindi il modulo che ti viene proposto con tutti i tuoi dati principali (quindi i dati relativi all’identità, i tuoi contatti e le informazioni sulla tua residenza). Fatto ciò, premi sul pulsante Continua, scegli dove ricevere la carta fisica HYPE Premium, spunta la casella relativa al trattamento dei dati sensibili e vai ancora avanti, premendo su Continua.

Nella pagina delle autocertificazioni ti verranno chiesti alcuni dati su professione, reddito e patrimonio: immettili nei rispettivi campi, seguendo attentamente le indicazioni su schermo, e vai ancora avanti.

Superato anche questo step, devi registrare un video per confermare la tua identità. Nel filmato devi avere in mano un documento di riconoscimento valido (carta d’identità, passaporto, patente di guida o tessera sanitaria) diverso da quello usato per attivare il piano HYPE Start e devi pronunciare la frase che ti viene indicata a schermo (viso e documento devono essere entrambi ben visibili).

In seguito, devi inserire i dati e le foto fronte/retro del documento che hai usato durante la registrazione del video. Fatto anche questo, ti verrà chiesto di caricare un secondo documento, in base alla documentazione fornita durante la registrazione ad HYPE Start (es. se ti sei registrato ad HYPE Start tramite selfie, ti verrà chiesto di completare la registrazione con la videoidentificazione e l’inserimento di un secondo documento di identità, oppure con bonifico più documento di identità).

Per concludere, devi accettare il contratto e devi confermare il questionario appena compilato. Riceverai quindi un’email di conferma da parte di HYPE ed, entro 3 giorni, una volta concluse tutte le verifiche del caso, potrai accedere al piano HYPE Next e attivare la carta HYPE Premium (tramite la scheda Carta dell’app HYPE).

Se preferisci, puoi attivare il piano HYPE Next anche dall’app di HYPE per Android o iPhone: ti basta recarti nella sezione Profilo o in quella Carta, premere sulla voce per attivare HYPE Next e seguire praticamente la stessa procedura che ti ho appena indicato per PC. 

Articolo realizzato in collaborazione con HYPE.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.