Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come proteggere una cartella Mac

di

Il tuo Mac finisce spesso fra le mani di amici e parenti impiccioni, che non perdono occasione per mettere il “becco” nei tuoi file personali? E allora spiegami cosa aspetti ad adottare delle contromisure e proteggere le tue cartelle più importanti con una bella password.

Come dici? Non ti va di usare software complicati per la cifratura dei dati? Sei fuori strada, non ti serve nulla di tutto ciò. Se vuoi scoprire come proteggere una cartella Mac, ti bastano uno strumento incluso “di serie” in OS X e cinque minuti di tempo libero. Ecco tutta la procedura che devi seguire in dettaglio.

Se vuoi imparare come proteggere una cartella Mac senza installare programmi aggiuntivi sul tuo computer, puoi creare un’immagine disco cifrata all’interno della quale conservare tutti i file e le cartelle che vuoi tenere lontani da sguardi indiscreti. Avvia quindi l’Utility disco che si trova nella cartella Altro del Launchpad di OS X e, nella finestra che si apre, fai click sul pulsante Nuova immagine collocato in alto al centro.

Adesso, imposta l’opzione Immagine disco sparse bundle nel menu a tendina Formato immagine, l’opzione Partizione singola – Mappa delle partizioni Apple nel menu a tendina Partizioni e scegli il tipo di cifratura Criptatura 128-bit AES dal menu Codificazione.

Digita quindi il nome che vuoi assegnare all’immagine disco da creare nei campi Salva col nome e Nome, scegli le dimensioni massime che deve raggiungere l’archivio dal menu a tendina Dimensioni e clicca sul pulsante Crea per digitare la password con cui proteggere l’immagine disco. Prima di cliccare sul pulsante OK ed avviare la creazione della tua “cartella” protetta, rimuovi il segno di spunta dalla voce Memorizza la password nel portachiavi, in questo modo eviterai il salvataggio della parola chiave da parte di OS X.

A procedura ultimata, per inserire dei file o delle cartelle all’interno dell’immagine disco che hai creato, non dovrai far altro che “montare” quest’ultima facendo doppio click su di essa (dovrebbe trovarsi nella cartella Documenti), digitare la password per accedere al suo contenuto e trascinare i dati al suo interno come se si trattasse di una cartella qualsiasi. Ad operazione completata, espelli l’immagine disco da OS X cliccando sul pulsante Eject collocato accanto al suo nome nella barra laterale del Finder. Le versioni originali dei file che hai copiato al suo interno, possono essere cancellate senza problemi.

Indipendentemente dalle dimensioni massime che hai impostato per l’immagine disco, questa occuperà sull’hard disk del Mac solo lo spazio pari alle dimensioni dei dati copiati al suo interno. Purtroppo, però, cancellando i file non si “rimpicciolirà” automaticamente.

cm1

Se la procedura di cui sopra ti sembra un po’ troppo articolata e per proteggere una cartella Mac sei disposto a spendere qualche soldo, ti consiglio di provare MacHider. Si tratta di un’applicazione estremamente facile da usare che permette di nascondere file e cartelle su Mac con un semplice click. Il software è a pagamento ma è disponibile in una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le funzioni per un periodo di 30 giorni.

Per scaricare MacHider sul tuo computer, collegati al suo sito Internet e clicca sulla voce Try for free. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (es. MacHider–1.dmg) e trascina l’applicazione di MacHider nella cartella Applicazioni di OS X.

cm2

A questo punto, trascina all’interno della sua finestra la cartella da proteggere, sposta su ON la levetta collocata accanto alla voce Hide e clicca sul pulsante Remove recents per nascondere la cartella e rimuovere il suo nome dalla lista dei file aperti di recente sul Mac. Ad operazione completata, imposta una password per evitare che qualcuno possa modificare senza permesso le impostazioni di MacHider cliccando sul pulsante Set password (collocato in alto a destra) e mettendo il segno di spunta accanto alla voce Require password nella finestra che si apre.

Quando vorrai accedere nuovamente alla cartella nascosta e renderla visibile, non dovrai fare altro che aprire MacHider, digitare la password che hai impostato precedentemente per proteggere la app, selezionare la cartella da “sbloccare” e impostare la levetta dell’opzione Hide su OFF. Più semplice di così?