Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come restituire le skin su Fortnite

di

Sei un appassionato giocatore di Fortnite e, recentemente, hai deciso di fare acquisti nel Negozio oggetti del popolare videogioco sviluppato da Epic Games. Tuttavia, dopo aver comprato diversi costumi e dorsi decorativi, hai avuto un ripensamento e stai cercando un modo per tornare sui tuoi passi.

Non ti preoccupare: se ti stai domandando come restituire le skin su Fortnite, sappi che sono qui per aiutarti: nei prossimi capitoli di questa guida, infatti, ti fornirò tutte le informazioni di cui hai bisogno in merito all’argomento, spiegandoti quali oggetti puoi restituire ed entro quanto tempo puoi avviare la richiesta di rimborso.

Inoltre, ti illustrerò passo-passo la procedura per effettuare nel modo corretto la restituzione degli oggetti e, quindi, ottenere il rimborso dei V-Buck spesi. Se non vedi l’ora di saperne di più, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Fortnite smartphone

Prima di spiegarti come restituire le skin su Fortnite, devo fornirti alcune informazioni preliminari utili a tal riguardo.

Innanzitutto, devi sapere che per ogni account sono disponibili tre rimborsi che permettono di restituire gli oggetti acquistati nel Negozio oggetti di Fortnite. Puoi, quindi, utilizzare queste tre possibilità per restituire degli oggetti, come per esempio i costumi acquistati, in caso di ripensamenti e ottenere il rimborso dei relativi V-Buck.

Devi sapere, però, che soltanto alcuni oggetti possono essere restituiti. Tra le categorie di oggetti acquistati nel Negozio oggetti che danno diritto a un rimborso vi sono: i costumi, i dorsi decorativi, gli strumenti di raccolta, i deltaplani, le scie, le schermate di caricamento e le emote.

Al contrario, invece, non possono essere restituiti oggetti monouso o che danno diritto a esperienze aggiuntive per il proprio account, quali per esempio i V-Buck, i Pass Battaglia e i relativi livelli oltre ai Pacchetti principianti, dato che quest’ultimi vengono acquistati con denaro reale e, quindi, non possono essere restituiti.

Anche l’oggetto Lama pignatta di Salva il mondo non può essere rimborsato: quest’ultimo oggetto, infatti, appartiene alla categoria di oggetti monouso e, inoltre, contiene ricompense casuali; pertanto non può essere restituito.

Inoltre, non sono soggetti al rimborso gli oggetti settimanali e quelli degli eventi di Salva il mondo. Infine, più in generale, tutti gli oggetti usa e getta non rientrano nelle policy di rimborso di Fortnite.

Inoltre, devi tenere in considerazione che è possibile restituire un oggetto soltanto entro 30 giorni dal suo acquisto e, anche che, una volta esauriti rimborsi non sarai più in grado di restituire ulteriori oggetti, in quanto non ti saranno forniti rimborsi aggiuntivi per il tuo account. Pertanto è di fondamentale importanza fare acquisti ben ponderati, dato che rimborsi sono limitati.

Fatte le dovute premesse del caso, è arrivato il momento di spiegarti nel dettaglio come effettuare la richiesta di rimborso degli oggetti acquistati in Fortnite; le operazioni che ti indicherò possono essere effettuate allo stesso modo su tutte le piattaforme in cui il gioco di Epic Games è disponibile: l’interfaccia utente è, infatti, la medesima su PC, console e dispositivi mobili.

Come farsi rimborsare gli oggetti su Fornite

Fortnite restituire skin

Per inviare una richiesta di rimborso al team di assistenza di Fortnite la prima cosa che devi fare è quella di avviare il popolare videogioco di Epic Games, in modo da accedere al menu della Lobby nella modalità Battaglia Reale.

Dopodiché, premi sull’icona menu posta in alto a destra e fai tap sulla voce Impostazioni. Adesso, premi sull’icona dell’omino situata nel menu in alto, in modo da visualizzare la sezione Account e privacy. Fatto ciò, pigia sulla voce Inoltra una richiesta, per vedere a schermo un elenco di tutti gli oggetti acquistati in gioco negli ultimi 30 giorni.

Individua, quindi, l’oggetto che vuoi restituire e per il quale desideri il rimborso, poi premi sullo stesso per selezionarlo nella lista. A questo punto, specifica il motivo del rimborso, scegliendo tra le voci acquisto involontario, acquisto non autorizzato oppure oggetto non come previsto.

Fatto ciò, nella successiva schermata, potrai vedere il riepilogo della richiesta di reso, nella quale ti verrà ricordato della disponibilità di soli 3 resi per account. Pertanto, per confermare l’operazione, premi prima sul pulsante Invia richiesta di reso e poi se sei sicuro di voler chiedere il rimborso, dato che la richiesta non potrà essere annullata, dai la conferma finale, premendo sul pulsante Si.

A questo punto, se la richiesta verrà accettata, ti verrà mostrata a schermo la dicitura Richiesta di reso approvata la quale indicherà il numero di V-Buck che sono state accreditati sul tuo account. Infine, premi sul pulsante OK, per tornare alla schermata delle impostazioni e alla sezione Account e privacy.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.