Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ridimensionare lo schermo

di

Hai comprato un nuovo monitor per il tuo computer ma non ti trovi bene perché il desktop ti sembra “schiacciato”? Non riesci più a leggere bene le pagine dei tuoi siti Internet preferiti perché le scritte risultano troppo piccole? Non andare subito nel panico: puoi risolvere facilmente questi ed altri problemi cambiando le dimensioni del desktop.

Come dici? La cosa ti interessa ma sei tutt’altro che pratico in fatto di nuove tecnologie? Nessun problema. Posso spiegarti io come ridimensionare lo schermo del computer variandone la risoluzione e/o la dimensione dei caratteri. Per completezza d’informazione, poi, avrò cura di spiegarti come cambiare l’aspect ratio sui televisori e come intervenire anche su smartphone e tablet, qualora ne avessi la necessità.

In qualsiasi contesto, la soluzione più adatta alle tue esigenze è dietro l’angolo, devi solo metterla in pratica. Fidati. Se, dunque, sei pronto per iniziare, ritagliati qualche minuto di tempo libero e metti in pratica le indicazioni che trovi qui sotto. Sono sicuro che ti aiuteranno a raggiungere il tuo scopo.

Indice

Come ridimensionare lo schermo del PC

Per ridimensionare lo schermo del PC, puoi intervenire sulla sua risoluzione (cioè sul numero di pixel visualizzati), alterare la dimensione dei caratteri e dei menu o, ancora, sfruttare le opzioni di accessibilità e accedere così allo zoom “dinamico”. Trovi tutto spiegato qui sotto.

Come ridimensionare lo schermo del PC: Windows 10

Come ridimensionare lo schermo del PC: Windows 10

Per ridimensionare lo schermo di Windows 10 andando a modificarne la risoluzione, procedi in questo modo: fai clic destro su un punto vuoto del desktop e accedi alle impostazioni visive del sistema operativo, selezionando la voce Impostazioni schermo dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, individua il riquadro Ridimensionamento e layout e utilizza il menu a tendina Risoluzione dello schermo per impostare la risoluzione che preferisci. Una volta trovata quella che fa al tuo caso, clicca sul pulsante Mantieni modifiche per renderla effettiva o, in alternativa, premi sul bottone Ripristina per ritornare a quella precedente.

Qualora dovessi scegliere una risoluzione inadatta al tuo monitor e non fossi più in grado di vedere alcunché, non temere e, senza schiacciare nessun tasto, attendi 15 secondi: trascorso questo tempo, Windows reimposterà automaticamente la risoluzione in uso precedentemente.

Se hai collegato più schermi al computer e vuoi agire sulla risoluzione dell’uno o dell’altro monitor, clicca prima sulla sua icona, situata in corrispondenza del riquadro Ridisponi gli schermi e modifica la risoluzione attenendoti alle stesse indicazioni viste poco fa.

Tramite la schermata delle impostazioni dello schermo puoi altresì cambiare le dimensioni del testo, delle app e di altri elementi visibili sullo schermo: utilizza dunque l’apposito menu a tendina per scegliere la percentuale d’ingrandimento che preferisci e il gioco è fatto.

Come ridimensionare lo schermo

Qualora volessi usare una percentuale non presente “di serie”, ben consapevole che questa modifica potrebbe rendere illeggibili alcuni elementi, clicca sulla voce Impostazioni di ridimensionamento avanzate e utilizza la casella di testo corrispondente al riquadro Ridimensionamento personalizzato, per inserire la percentuale di zoom che preferisci (tra 100% e 500%).

Ti sconsiglio di ingrandire in modo eccessivo gli elementi dello schermo, in quanto una percentuale di zoom troppo elevata potrebbe impedirti di usare il computer in modo corretto e di tornare alle impostazioni originali.

Ad ogni modo, una volta digitato il valore d’ingrandimento, clicca sul pulsante Applica e disconnettiti da Windows, premendo sull’apposita voce, per rendere effettive le modifiche. In caso di ripensamenti, apri nuovamente la finestra relativa alle impostazioni dello schermo e clicca sulla voce Disattiva ridimensionamento personalizzato e disconnetti, per riportare le cose alla normalità.

Infine, se desideri zoomare ciò che compare sul desktop in modo provvisorio, puoi servirti dello strumento Lente di ingrandimento di Windows: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un programma installato “di serie” nel sistema operativo, che consente di ingrandire al volo singole porzioni di desktop.

Per aprire il programma in questione, clicca sul pulsante Start, digita le parole lente di ingrandimento nell’apposito campo e clicca sul primo risultato che compare in elenco. Se tutto è filato liscio, dovresti visualizzare una piccola barra degli strumenti: cliccando sul pulsante (+) vedrai il desktop ingrandirsi all’istante. Per navigare al suo interno, spostati con il mouse dove preferisci. Per aumentare o diminuire il livello di zoom, invece, clicca sulla lente d’ingrandimento che compare di lato.

Se preferisci, puoi altresì controllare lo zoom mediante le seguenti scorciatoie da tastiera: Win e + per aumentare l’ingrandimento; Win e per diminuirlo; Win e 0 (zero) per ripristinare lo zoom al 100% oppure Win e Esc per chiudere l’utility.

Come ridimensionare lo schermo del Mac

Come ridimensionare lo schermo

Per ingrandire/rimpicciolire la visuale del Mac, puoi intervenire sulla risoluzione di macOS: per farlo, apri le Preferenze di sistema cliccando sull’icona dell’ingranaggio collocata nel Dock, raggiungi poi la scheda Monitor, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Ridimensionata e clicca sulla risoluzione che ritieni possa fare maggiormente al tuo caso, tra quelle presenti nel box sottostante. Le modifiche avranno effetto immediato.

Se hai più monitor collegati al Mac, per visualizzare le risoluzioni aggiuntive applicabili al secondo monitor, premi e tieni premuto il tasto option della tastiera, mentre clicchi sull’opzione In scala.

Per intervenire, invece, sulla dimensione dei caratteri visualizzati sullo schermo, fai clic destro su un punto vuoto della scrivania di macOS e scegli la voce Mostra opzioni Vista dal menu che compare. Utilizza, dunque, il menu a tendina collocato accanto alla voce Dimensioni testo per selezionare la grandezza dei caratteri per te più congeniale. Le modifiche vengono apportate immediatamente. Dalla stessa finestra puoi inoltre scegliere la dimensione delle icone e la spaziatura della griglia.

Se preferisci, invece, ingrandire una parte dello schermo in maniera selettiva e solo quando ne hai bisogno, puoi usare la funzione Zoom, disponibile tra le opzioni di accessibilità di macOS: per attivarla, apri le Preferenze di sistema, clicca sull’icona Accessibilità e poi sulla voce Zoom, residente a sinistra.

Come ridimensionare lo schermo del Mac

Ora, apponi il segno di spunta accanto alle opzioni Utilizza le abbreviazioni da tastiera per ingrandire, se preferisci controllare il livello d’ingrandimento dalla tastiera, o Usa i gesti di scorrimento con tasti modificatori per ingrandire, se preferisci usare una combinazione di tastiera e mouse. Assicurati inoltre che il menu a tendina Stile ingrandimento sia impostato su Tutto schermo o, se preferisci ingrandire solo una specifica area del desktop, sull’opzione PIP (Picture in Picture).

Ora, se hai scelto di controllare lo zoom tramite la tastiera, serviti delle combinazioni di tasti cmd+alt+8 per richiamare le opzioni di zoom, cmd+alt+[+] per ingrandire lo schermo e cmd+alt+[-] per rimpicciolirlo; se hai optato invece per il controllo tramite tastiera/mouse, tieni premuto il tasto ctrl e vai su con due dita sul trackpad, sulla superficie tattile del Magic Mouse o scorri verso l’alto la rotellina di un mouse di altro tipo per effettuare un ingrandimento. Per diminuire il livello di zoom, sempre tenendo premuto il tasto ctrl, vai giù con le dita o con la rotella di scorrimento del mouse. Lo zoom seguirà il puntatore del mouse, non appena questo raggiungerà uno dei bordi visibili.

Infine, se vuoi far sì che il testo visualizzato su schermo s’ingrandisca al passaggio del cursore del mouse, apponi il segno di spunta nella casella posta accanto alla dicitura Ingrandisci testo al passaggio del cursore: a seguito di questa operazione, sarà sufficiente premere il tasto cmd della tastiera per ingrandire ciò che c’è sotto il mouse. Cliccando sul pulsante Opzioni…, inoltre, potrai personalizzare le dimensioni, il font e la posizione del testo ingrandito.

Come ridimensionare lo schermo della TV

Come ridimensionare lo schermo della TV

Hai notato che le immagini visualizzate sullo schermo del tuo televisore sono troppo grandi, troppo piccole o contornate da strisce nere? Il problema potrebbe essere riconducibile a un aspect ratio (o rapporto d’aspetto) errato o inadatto al tipo di contenuto che si sta riproducendo: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta del rapporto tra larghezza e altezza dell’immagine (oppure dello schermo).

Questo rapporto, generalmente, viene scelto in automatico dal televisore in base alla tipologia d’immagini in ingresso e alla fonte in uso, ma può essere personalizzato a piacere; tieni presente che non tutti gli aspect ratio supportati però potrebbero essere disponibili per tutte le fonti in ingresso.

Sfortunatamente, non esiste una procedura standard per modificare l’aspect ratio del televisore: tutto dipende dal modello dell’apparecchio e dal sistema operativo presente su di esso.

Tanto per farti qualche esempio pratico, per ridimensionare lo schermo della TV LG con sistema operativo WebOS, bisogna premere il tasto raffigurante un ingranaggio che risiede sul telecomando, selezionare la voce Rapp. d’aspetto/Rapporto d’aspetto dal menu che compare in sovrimpressione, premere il tasto OK e scegliere l’aspect ratio che si preferisce tra quelli disponibili.

Per ridimensionare lo schermo della TV Philips, nella maggior parte dei casi, bisogna semplicemente premere il tasto Formato disponibile sul telecomando (se non c’è, bisogna schiacciare prima il tasto Impostazioni e poi selezionare la voce Formato immagine dal menu che compare).

Per ridimensionare lo schermo della TV Samsung, invece, occorre schiacciare il tasto Menu/Smart Hub del telecomando, selezionare le voci Impostazioni > Immagine > Opzioni immagine/Regolazione schermo > Dimensione dal menu a schermo e scegliere l’aspect ratio che si preferisce, tra quelli disponibili. Maggiori info qui.

Come ridimensionare lo schermo di smartphone e tablet

Hai difficoltà nel leggere i caratteri visualizzati sullo smartphone o sul tablet e, per questo motivo, avresti la necessità di ridimensionare lo schermo del dispositivo, o meglio, di ingrandirne il testo? In questo caso, non ti resta che attenerti alle indicazioni che trovi qui sotto.

Android

Come ridimensionare lo schermo

Per quanto riguarda i dispositivi Android, hai almeno tre strade da poter percorrere: ingrandire i caratteri, usare le opzioni di accessibilità e servirti delle funzioni integrate nelle app, se previste. Ti faccio presente che le voci di menu che troverai di seguito potrebbero differire leggermente da quanto vedi su schermo, in base al modello di device in tuo possesso e alla versione di Android installata su di esso.

Per aumentare la dimensione del testo di Android, apri le Impostazioni del sistema operativo, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente nella schermata Home oppure nel drawer e tocca le voci Display > Avanzate > Dimensioni carattere, per personalizzare la grandezza del testo; fatto ciò, ritorna al menu Display > Avanzate, seleziona la voce Dimensioni display e utilizza la barra di regolazione che trovi in basso per modificare la grandezza degli elementi visivi.

Se il livello di zoom ancora non ti soddisfa, puoi applicare ulteriori regolazioni dal menu Impostazioni > Accessibilità > Ingrandimento: sposta dunque su ON la levetta posta accanto alla voce Utilizza servizio e, per ingrandire lo schermo, toccalo velocemente per tre volte. Per cambiare l’area ingrandita, scorri lo schermo con due dita; per modificare il livello di zoom, pizzica il display; per disattivare lo zoom, invece, tocca nuovamente lo schermo per tre volte in rapida sequenza.

Qualora volessi, invece, ingrandire una parte del display temporaneamente, tocca lo schermo per tre volte e, sull’ultimo tocco, tieni il dito premuto e trascinalo per spostarti sullo schermo. Infine, per ridurre lo zoom, solleva il dito.

iOS/iPadOS

Come ridimensionare lo schermo

Anche su iPhone e iPad è possibile aumentare le dimensioni dei caratteri presenti su schermo: per riuscirci, apri le Impostazioni di iOS/iPadOS, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente nella schermata Home oppure nella Libreria app, tocca le voci Schermo e luminosità e Dimensione testo e utilizza la barra di regolazione che risiede in basso, in modo da regolare il livello d’ingrandimento del font.

Per ingrandire anche la dimensione degli elementi dello schermo (pulsanti, menu, icone e così via), torna al menu Schermo e luminosità, seleziona la voce Zoom schermo e apponi il segno di spunta sotto la voce Con zoom. Per finire, fai tap sui pulsanti Imposta e Usa “Con zoom”. La schermata Home verrà ricaricata.

Se preferisci applicare uno zoom temporaneo allo schermo, puoi sfruttare le opzioni di Accessibilità di iOS e iPadOS: raggiungi dunque il menu Impostazioni > Accessibilità del dispositivo, tocca la voce Zoom e abilita la levetta posta in cima allo schermo: per ingrandire il display, tocca lo schermo con tre dita per due volte consecutive; per muoverti lungo lo schermo, invece, trascina le tre dita; infine, per modificare il livello di zoom, tocca due volte con tre dita e trascina.

Se vuoi che lo zoom non sia applicato a tutto lo schermo ma soltanto a una parte dello stesso, fai tap sulla voce Area zoom e seleziona la voce Finestra dalla schermata successiva.

Tramite il menu Accessibilità puoi altresì accedere a impostazioni aggiuntive relative alle dimensioni del testo: tocca, dunque, l’opzione Schermo e dimensioni testo, poi la voce Testo più grande e sposta la levetta Dimensioni maggiori su ON: a seguito di questa operazione, il ridimensionamento del font verrà forzato a un livello maggiore rispetto a quello che hai applicato in precedenza. Anche in questo caso, puoi servirti della barra di regolazione sottostante, per aumentare o diminuire le dimensioni del testo. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.