Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come scaricare Cydia

di

Un tuo amico ti ha fatto vedere com’è riuscito a personalizzare il suo iPhone grazie a Cydia e muori dalla voglia di provarlo anche tu? Allora sappi che devi sottoporre il tuo caro “melafonino” a una procedura di sblocco denominata jailbreak.

Il jailbreak è un processo mediante il quale si sfruttano alcune vulnerabilità di iOS, il sistema operativo di iPhone e iPad, per acquisire i diritti da amministratore sul dispositivo e installare Cydia. Acquisendo i diritti di amministratore diventa possibile installare applicazioni da fonti esterne all’App Store (come per l’appunto Cydia) e si può personalizzare il proprio dispositivo in maniera più approfondita rispetto a quanto permette di fare normalmente Apple.

Cydia, al contrario di quello che si crede comunemente, non è uno store di applicazioni “piratate”. Si tratta bensì del “portale” mediante il quale gli utenti con dispositivi jailbroken possono scaricare i tweak, ossia delle applicazioni che permettono di personalizzare iOS in maniera profonda e di modificare tutti quei parametri che normalmente sono off-limits. Chiaro? Sei ancora convinto a procedere? Bene, allora passiamo subito al sodo e vediamo sia come effettuare il jailbreak sia come scaricare Cydia… d’altronde le due operazioni vengono eseguite allo stesso momento ed è impossibile effettuare la seconda senza aver prima portato a termine la prima!

Informazioni importanti

Prima di effettuare il jailbreak sul tuo iPhone o sul tuo iPad devi sapere alcune cose importanti. Innanzitutto il jailbreak non è supportato ufficialmente da Apple (tutt’altro!). È una procedura legale, ma purtroppo invalida la garanzia del prodotto. Questo significa che se sblocchi il tuo device, prima di poterlo portare in assistenza devi togliere il jailbreak formattandolo in modalità DFU. Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno nella mia guida sull’argomento.

Altra cosa importante da sapere è che il jailbreak non è compatibile con tutte le versioni di iOS. Apple, come detto, osteggia questa procedura e quindi cerca di renderla inattuabile rilasciando continui aggiornamenti per il suo sistema operativo. Al momento in cui scrivo, la versione più recente di iOS che si può sbloccare tramite jailbreak è la 9.3.3.

Se effettui il jailbreak e poi aggiorni alla versione più recente di iOS, Cydia viene disinstallato automaticamente e perdi tutti i tuoi tweak (a meno che non sia disponibile un jailbreak anche per la nuova versione di iOS).

Infine è bene sottolineare che alcune applicazioni, come ad esempio Sky Go e Infinity, riconoscono il jailbreak e smettono di funzionare. O meglio, impediscono la riproduzione dei loro contenuti per evitare che un tweak possa bypassare i loro sistemi di protezione e quindi “piratare” film, serie e quant’altro.

Operazioni preliminari: backup

Chiarita la situazione relativa alla garanzia Apple e agli aggiornamenti di iOS, direi che possiamo passare all’azione… o quasi. Prima di effettuare il jailbreak e installare Cydia, infatti, è buona norma creare una copia di backup del proprio iPhone/iPad (in modo da poter ripristinare tutto nel caso in cui qualcosa andasse storto).

Per salvare app, impostazioni e file presenti sul tuo iPhone (o sul tuo iPad) segui questa semplicissima procedura: collega il dispositivo al computer utilizzando il cavo Lightning/Dock, attendi che venga avviato iTunes e rispondi No alle richieste di aggiornamento del software.

Come scaricare Cydia

A questo punto, fai click sull’icona dell’iPhone/iPad collocata in alto a sinistra, recati nel menu File > Dispositivi di iTunes seleziona la voce Trasferisci acquisti da iPhone (o iPad) per copiare sul tuo computer tutte le app che hai scaricato dall’App Store ma non hai ancora sincronizzato con il PC. L’operazione dovrebbe richiedere pochi secondi.

Superato anche questo passaggio, seleziona la voce Riepilogo dalla barra laterale di sinistra, clicca sul pulsante Effettua backup adesso e attendi che venga portato a termine il backup del tuo dispositivo. Anche in questo caso l’operazione dovrebbe durare pochi secondi (tuttalpiù qualche minuto). Se vuoi salvare anche i dati relativi a Salute e HomeKit, metti il segno di spunta accanto alla voce Codifica backup iPhone/iPad e imposta una password per cifrare il tuo backup.

Come installare Cydia

Ora ci siamo davvero! Dopo aver messo in salvo tutti i dati del tuo iPhone/iPad, scarica il software per effettuare il jailbreak del dispositivo e usalo per installare Cydia.

Al momento in cui scrivo, le versioni più recenti di iOS che si possono sottoporre al jailbreak sono la 9.2 e la 9.3.3. Se sul tuo terminale è installata una versione successiva del sistema operativo Apple (es. iOS 10), mi spiace ma al momento non puoi effettuare la procedura di sblocco. Altra cosa molto importante da sottolineare è che questo jailbreak è compatibile solo con i dispositivi iOS a 64 bit, vale a dire iPhone 5s e successivi, iPhone SE, iPad Air e successivi e iPad Mini 2 e successivi.

Il software per eseguire il jailbreak su iOS 9.2 e 9.3.3 si chiama Cydia Impactor, è gratis ed è compatibile sia con Windows che con macOS e Linux. Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sulla voce relativa al sistema operativo installato sul tuo computer: Windows se utilizzi Windows, Mac OS X se utilizzi macOS e così via.

Ora hai bisogno di un altro file: un pacchetto .ipa da installare sul tuo iPhone o iPad tramite Cydia Impactor. Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al sito Internet di Pangu e clicca prima sul pulsante Download & Help che si trova al centro della pagina e poi sul link Download (in alto, nella schermata che si apre). Qualora il link non dovesse funzionare, prova a scaricare il file .ipa cliccando qui.

Adesso devi estrarre Cydia Impactor dall’archivio che lo contiene (il programma è portatile, non necessita di installazioni per poter funzionare). Se utilizzi un PC Windows, apri dunque il pacchetto zip che hai scaricato dal sito Internet di Cydia Impactor ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi. Se utilizzi un Mac, apri il pacchetto dmg che hai scaricato dal sito Internet di Cydia Impactor ed estrai il software nella cartella Applicazioni di macOS.

Come scaricare Cydia

A questo punto, collega l’iPhone o l’iPad al computer, se necessario autorizza la comunicazione tra i due dispositivi rispondendo in maniera affermativa alla richiesta di iOS e avvia Cydia Impactor. Se utilizzi un PC, per avviare Cydia Impactor devi fare semplicemente doppio click sul file Impactor.exe. Se utilizzi un Mac, invece, devi fare click destro sull’icona di Impactor e devi selezionare la voce Apri dal menu che compare.

Ora viene la parte più importante! Assicurati che nel menu a tendina di Impactor sia riportato correttamente il nome del tuo iPhone o del tuo iPad, prendi il file NvwaStone_1.1.ipa, trascinalo nella finestra dell’applicazione e, nelle finestre che si aprono, immetti prima l’indirizzo email del tuo ID Apple e poi la password necessaria ad accedere a quest’ultimo. Se per motivi di sicurezza non vuoi usare il tuo vero account Apple, puoi crearne uno ad hoc seguendo il mio tutorial su come creare account iCloud.

Come scaricare Cydia

A questo punto, clicca sul pulsante OK, attendi qualche istante affinché il file ipa venga elaborato e accedi al menu Impostazioni > Generali > Gestione dispositivo (o Profili) del tuo iPhone o iPad. Se tutto è andato per il verso giusto, dovresti trovare un nuovo profilo corrispondente all’ID Apple che hai inserito in Impactor installato sul tuo device.

Seleziona quindi il profilo corrispondente al tuo ID Apple e pigia prima sulla voce Autorizza [indirizzo email] e poi sul pulsante Autorizza per avviare l’attivazione del profilo selezionato (il quale ti permetterà di installare Cydia sul tuo device). È necessaria una connessione Internet per il completamento dell’operazione.

Per concludere, avvia la app Pangu che dovrebbe essere comparsa nella home screen di iOS e pigia prima su OK (per consentire l’invio delle notifiche) e poi su Start. Spegni dunque lo schermo del tuo iPhone o del tuo iPad e attendi che una notifica di Pangu ti avverta dell’avvenuto jailbreak.

Come scaricare Cydia

Ecco fatto! Adesso hai un iPhone jailbroken e Cydia pronto all’uso. Per avviare Cydia, non devi far altro che selezionare la sua icona dalla home screen di iOS e attendere qualche istante affinché vengano preparati tutti i file necessari al funzionamento di questo store alternativo (operazione necessaria solo al primo avvio).

ATTENZIONE! Il certificato installato tramite Cydia Impactor scade ad aprile 2017, quindi prima di quella data dovrà essere sostituito da altri file .ipa (che attualmente non sono disponibili). Inoltre sappi che ogni volta che riavvierai il tuo iPhone o il tuo iPad dovrai riattivare il jailbreak avviando la app Pangu, pigiando sul pulsante Start e spegnendo lo schermo del device. Senza questi passaggi non potrai usare né Cydia né i tweak installati precedentemente sul dispositivo.

Come scaricare Cydia

Se utilizzi un iPhone o un iPad con una versione di iOS compresa fra la 8.1.3 e la 8.4 devi utilizzare TaiG per fare il jailbreak. La procedura da seguire è praticamente identica a quella che abbiamo appena visto insieme per Pangu: devi scaricare il programma, avviarlo, collegare l’iPhone/iPad al computer e seguire le indicazioni su schermo.

Come usare Cydia

Complimenti! Sei riuscito a scaricare Cydia sul tuo dispositivo Apple e ora puoi divertirti a personalizzare iOS come non hai mai fatto prima!

Al primo avvio di Cydia, lo schermo diventerà nero per qualche secondo, dopodiché comparirà il logo della mela e l’iPhone o l’iPad tornerà alla sua schermata iniziale: non ti preoccupare, è normale, succede perché Cydia deve ultimare l’organizzazione di tutti i tuoi file.

Superato questo piccolo “shock” iniziale, avvia nuovamente Cydia pigiando sulla sua icona (la scatola su sfondo marrone) e pigia sul pulsante Primo piano per sfogliare i tweak disponibili in base al loro genere di appartenenza. Ci sono gli strumenti per cominciare in cui sono raccolti alcuni dei migliori tweak per chi è alle prime armi con il jailbreak, gli strumenti per privacy e sicurezza, i tweak per la personalizzazione delle icone e così via.

Come scaricare Cydia

Se non trovi nulla di interessante o i menu risultano vuoti (può succedere), torna nella schermata iniziale di Cydia e da’ un’occhiata ai tweak elencati nella parte destra dello schermo (es. Estensioni utili per iPad oppure Prodotti per iPad) oppure seleziona la scheda Cerca che si trova in basso a destra e cerca un tweak che potrebbe interessarti (come fai con le app in App Store).

Una volta individuato un tweak di tuo interesse, per installarlo sul tuo iPhone/iPad devi pigiare prima sul suo nome, poi sul pulsante Modifica collocato in alto a destra e infine su Conferma. Al termine dell’installazione potrebbe esserti richiesto di riavviare la SpringBoard di iOS premendo su un apposito pulsante. Facile, vero? In alcuni casi, al posto del pulsante Modifica, in alto a destra c’è il menu Modifica che nasconde al suo interno il comando per installare il tweak.

Alcuni tweak non sono gratuiti, sono a pagamento. Per acquistarli devi creare un account su Cydia e associargli un metodo di pagamento valido (es. un contro PayPal). Dirigiti dunque nella schermata iniziale del portale, pigia su Gestisci account e seleziona l’opzione Connetti con Facebook oppure l’opzione Accedi con Google per registrarti.

Come scaricare Cydia

Come avrai modo di scoprire approfondendo l’argomento jailbreak, i tweak non sono conservati tutti all’interno dello stesso store: Cydia è solo un’interfaccia per accedere a varie sorgenti su cui sono realmente ospitati i tweak (i cosiddetti repo). Per aggiungere nuovi repo a Cydia, recati nella scheda Sorgenti dell’applicazione e pigia prima sul pulsante Modifica collocato in alto a destra e poi su Aggiungi. Digita quindi l’indirizzo della sorgente da aggiungere a Cydia, fai “tap” su Aggiungi sorgente e il gioco è fatto.

Infine mi sembra doveroso ricordarti di aggiornare i tuoi tweak: le “applicazioni” scaricate da Cydia vengono aggiornate spesso, proprio come le applicazioni scaricate dall’App Store. Per aggiornare quelle installate sul tuo iPhone/iPad, recati nella scheda Novità di Cydia e pigia sul bottone Aggiornare che si trova in alto a destra.

Come riscaricare Cydia

In caso di rimozione non voluta, è possibile reinstallare Cydia su iOS effettuando nuovamente il jailbreak oppure scaricando il pacchetto .deb dell’applicazione da qui (devi informarti su qual è il pacchetto deb di Cydia più adatto al tuo device) e installandolo con un file manager come Filza. In alternativa, se sul tuo iPhone/iPad c’è installato OpenSSH, puoi usare un software come Putty per accedere via SSH al dispositivo (la combinazione di username e password da digitare è root/alpine) e installare Cydia con i seguenti comandi.

  • apt-get update
  • apt-get install cydia
  • killall -9 backboardd SpringBoard

Qualora nessuna delle procedure indicate in precedenza dovesse funzionare, puoi provare a seguire le indicazioni presenti nel mio tutorial su come installare Cydia.