Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come sorridere nelle foto

di

Siete pronti per la foto? Bene, allora sorridete…“. Ogni volta che senti pronunciare questa frase, cadi letteralmente nel panico: non pensi di essere fotogenico, né tantomeno di avere un sorriso particolarmente contagioso. Per queste ragioni, tutte le volte che qualcuno vuole scattarti una foto, tendi a esternare un sorriso spento o, peggio ancora, innaturale. Vuoi cercare di porre rimedio alla situazione? E allora lascia che ti dia una mano!

Nella guida che stai leggendo, puoi trovare alcuni pratici accorgimenti su come sorridere nelle foto che, se applicati, possono migliorare notevolmente la qualità dei propri scatti. Se ci pensi bene, poi, non è così difficile sorridere: devi soltanto sapere quali sono gli errori che devi evitare di compiere mentre ti viene scattata una foto e quali posizioni far assumere ai lineamenti del tuo viso per farlo sembrare più naturale e fotogenico. Vedrai, se seguirai passo dopo passo i miei suggerimenti, riuscirai a sfoggiare un sorriso degno di questo nome senza alcuna difficoltà.

Allora, si può sapere cosa ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti subito bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in atto le “dritte” che sto per darti. Se lo farai, la prossima volta che qualcuno ti chiederà di sorridere non proverai alcun tipo di imbarazzo e ci riuscirai senza problemi. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Sorridere nelle foto con gli occhi

Quando si pronuncia la parola “sorriso”, la nostra mente associa immediatamente questo termine alla posizione assunta dalla propria bocca quando si provano sentimenti di ilarità, ma si può sorridere anche con gli occhi (il famoso “sorriso di Duchenne“). Non ne eri al corrente? Beh, adesso sì! Ti stai chiedendo come sia possibile sorridere nelle foto con gli occhi? Sostanzialmente bisogna cercare di far assumere ai propri occhi una posizione tale che permetta agli altri di capire che si sta sorridendo anche qualora non dovessero riuscire a vedere la bocca del soggetto ritratto in foto, ovvero tu.

Vuoi sapere come puoi riuscirci praticamente? Ogni volta che sorridi, ricordati di strizzare lievemente gli occhi: basta una leggera contrazione degli occhi per dare quel tocco in più che fa la differenza tra un sorriso genuino da un sorriso “finto”. Secondo il parere di alcuni fotografi professionisti, strizzare gli occhi può infondere maggiore fiducia in sé stessi e rilassare l’intero volto: il risultato è che si diventa, quasi come per “magia”, un po’ più fotogenici. Mi raccomando, però, la contrazione degli occhi dev’essere molto lieve, altrimenti si rischia di far sembrare lo scatto innaturale. Intesi?

Nello strizzare gli occhi, ricordati anche di guardare fisso l’obiettivo (a meno che il fotografo non ti fornisca espressamente altre indicazioni): ciò aumenterà notevolmente l’impatto che il tuo sorriso avrà su coloro che guarderanno la foto e darà un tocco di maggiore espressività al tuo volto. Occhio però, questo non significa che il tuo volto deve essere rigido: anche se ruoti il capo verso una direzione, l’importante è continuare a guardare con gli occhi in camera.

Se ti è possibile, prima che ti venga scattata la foto, esercitati davanti a uno specchio per vedere quanto sei in grado di sorridere con gli occhi. Magari prova a fare questo piccolo esercizio: copri la parte inferiore del tuo volto con un panno o semplicemente con una mano e attua le “dritte” che ti ho appena fornito per cercare di trasmettere un sorriso soltanto con gli occhi. Non appena riesci a percepire dai soli occhi il sorriso che stai “lanciando”, memorizza nella tua mente i movimenti muscolari che hai eseguito e replicali ogni qualvolta ti viene scattata una foto.

Sorridere nelle foto con la bocca

Un buon sorriso, oltre a coinvolgere gli occhi, è costituito soprattutto dalla posizione assunta dalla bocca. Sorridere con la bocca, contrariamente a quanto si possa pensare, potrebbe non essere sempre facile, soprattutto quando bisogna farsi scattare una foto e si è chiamati a sorridere “a comando”. Sorridere con la bocca può fare davvero la differenza fra uno scatto gradevole e uno meno impattante: valorizza i lineamenti del proprio volto, fa sembrare più attraenti e, dal momento che il sorriso è contagioso, suscita sentimenti positivi anche in coloro che ammireranno la foto.

Quali sono alcuni accorgimenti pratici per sorridere con la bocca? Uno di questi è quello di evitare di serrare la bocca mentre si sorride, perché potrebbe assumere farti assumere un’aria eccessivamente seriosa e fredda, specialmente se gli altri soggetti ritratti in foto mostrano parte della propria arcata dentaria.

Nel sorridere, quindi, mostra i denti scoprendo parte dell’arcata dentaria superiore. Non ti sto dicendo che devi necessariamente sfoggiare un sorriso a 32 denti (anche perché questo potrebbe far sembrare il sorriso “forzato”) ma se si intravede parte della tua candida dentatura il tuo volto sembrerà quasi “illuminato”.

Anche in questo caso ti consiglio di esercitarti ripetutamente davanti allo specchio, così da cercare di capire se il tuo sorriso è naturale o meno: magari prova a distendere lievemente la bocca in modo da accennare un leggero sorriso e continua a distenderla sempre di più, finché non trovi la posizione  della bocca “perfetta”.

Nel quotidiano, poi, cerca di sorridere spesso. Se sei una persona dal sorriso facile, infatti, quando sarai chiamato a posare per una foto non avrai alcun problema a esprimere la tua felicità con un lauto sorriso, dato che sarai già abituato a sfoggiarlo ogni giorno quando ti trovi in compagnia di altre persone.

Se caratterialmente sei molto timido o introverso e fai fatica a esternare le tue emozioni e i tuoi sentimenti, potrebbe non essere facile per te sorridere, soprattutto nelle circostanze in cui non hai un motivo reale per farlo. Se vuoi, però, puoi trovare la motivazione per sorridere anche in simili situazioni pensando a qualcosa di positivo (ad esempio una persona a cui vuoi bene, a un evento piacevole della tua vita o, perché no, anche a una barzelletta divertente!). I sentimenti che provi dentro di te, verranno “stampati” sulla tua bocca e potrai così esternare un gradevole sorriso.

Altri consigli per sorridere nelle foto

Come venire bene in foto

Ci sono altri consigli per sorridere nelle foto che dovresti cercare di attuare se vuoi fare colpo su coloro che ammireranno lo scatto che ti ritrae. Di seguito puoi trovarne alcuni che senz’altro ti saranno molto utili.

  • Cura la tua igiene orale — come abbiamo visto poc’anzi, mentre viene scattata una foto è consigliabile mostrare parte dell’arcata dentaria superiore. Per questo motivo è importante aver cura della salute dei propri denti lavandoli almeno 2-3 volte al giorno (soprattutto dopo i pasti) e passando il filo interdentale, così da tenerli puliti e brillanti. È importante anche fare delle visite periodiche dal dentista per prevenire eventuali malattie dei denti (come la piorrea), che potrebbero provocare la caduta dei denti o, comunque, causare altri difetti estetici che si ripercuoterebbero negativamente sulle foto in cui sorridi.
  • Trova il profilo giusto — guardare l’obiettivo ponendosi frontalmente all’obiettivo rischia di far sembrare il proprio volto piatto. Per evitare che ciò accada, potrebbe essere pratico ruotare leggermente il capo (continuando a guardare l’obiettivo con gli occhi leggermente strizzati) e/o abbassarlo un po’. Seguire questo semplice accorgimento conferirà maggiore profondità al proprio volto e farà risaltare al meglio i propri lineamenti.
  • Non pronunciare la parola “cheese” — contrariamente a quanto si possa pensare, pronunciare dei suoni con la “i” non permette di ottenere un buon sorriso, perché allarga la bocca creando un’espressione innaturale. Se proprio si vuole pronunciare una parola mentre viene scattata la foto, bisogna usarne una che finisca in “a”, come “banana” o “amata“.

Per maggiori informazioni su come venire bene in foto, dai un’occhiata alla guide che ti ho linkato: lì troverai anche alcune “dritte”, soprattutto di carattere tecnico, che potrebbero tornarti utili per migliorare le foto che ti vengono scattate.