Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come unzippare Mac

di

Hai appena acquistato il tuo primo Mac e ti ci trovi benissimo. Apprezzi soprattutto il fatto che, appena uscito dalla scatola, il tuo computer può fare praticamente di tutto senza costringerti a installare software di terze parti: puoi navigare in Internet con Safari, gestire la posta elettronica con Mail, redigere documenti con le applicazioni della suite iWork e gestire al meglio la tua libreria multimediale con iTunes. L’unica cosa che non ti è piaciuta al 100% è la gestione degli archivi compressi da parte di macOS.

Il sistema operativo di casa Apple è perfettamente in grado di aprire i file zip – basta fare doppio clic su di essi e il loro contenuto viene estratto nella cartella corrente. Tuttavia ci sono dei problemi: innanzitutto, provenendo da Windows, e in particolar modo da WinRAR o WinZip, con cui era possibile visualizzare il contenuto degli archivi zip prima di estrarli, ti manca questa possibilità. Poi ci sono alcuni tipi di archivi che macOS non sembra in grado di gestire al meglio.

Insomma: da quel che ho capito, vorresti dei consigli su come unzippare con Mac utilizzando delle soluzioni alternative a quelle offerte “di serie” da macOS, magari più complete e in grado di visualizzare il contenuto degli archivi prima di estrarli. Ho indovinato? Bene, allora sarò lieto di darti io una mano e di aiutarti a scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze: qui sotto ne trovi elencate diverse. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

The Unarchiver

The Unarchiver

Se cerchi un’alternativa più completa all’utility per la gestione degli archivi compressi inclusa in macOS, dai un’occhiata a The Unarchiver: si tratta di un popolarissimo software gratuito capace di estrarre gli archivi zip, rar, 7-zip, tar, gzip, bzip2, lzh, arj e arc, più i file immagine iso e bin, gli eseguibili di Windows in formato exe e altri tipi di file. Non permette di visualizzare in anteprima il contenuto degli archivi compressi, ma estrae tutto e con estrema rapidità.

Per installare The Unarchiver sul tuo Mac, collegati a questa pagina Web e clicca sul pulsante Vedi in Mac App Store per aprire il Mac App Store. Successivamente, fai clic sul pulsante Ottieni/Installa collocato in alto a destra, digita la password del tuo ID Apple (o autenticati tramite Touch ID, se disponi di un MacBook Pro con sensore d’impronte) e il programma verrà prima scaricato e poi installato sul tuo Mac.

Ad installazione completata, avvia The Unarchiver e segui la guida introduttiva del programma (in cui ti verrà spiegato come impostarlo come programma di gestione predefinito per gli archivi compressi). Adesso, seleziona la scheda Estrazione della finestra principale di The Unarchiver e regola le tue preferenze: tramite il menu a tendina Estrai gli archivi in puoi scegliere dove estrarre gli archivi aperti tramite doppio clic; mettendo la spunta sulle opzioni presenti in fondo alla finestra puoi decidere se aprire la cartella dell’estrazione e/o spostare l’archivio nel Cestino dopo l’estrazione e così via.

iZip Archiver

Come unzippare Mac

Come avrai sicuramente notato, macOS include un’utility che estrae automaticamente il contenuto degli archivi zip non appena si fa doppio clic su di essi. È molto efficace, ma per chi viene da Windows ed è abituato a programmi come WinRAR e 7-Zip che permettono di visualizzare il contenuto degli archivi senza scompattarli può risultare leggermente scomoda.

Anche tu la pensi così? Allora devi provare assolutamente iZip Archiver, un programma gratuito che permette di aprire file zip ed altri formati di archivi compressi, come rar e 7z, senza doverli per forza estrarre, proprio come accade su Windows. Dammi due minuti di tempo e ti spiego come unzippare Mac utilizzandolo.

Se vuoi scoprire come unzippare Mac, il primo passo che devi compiere è collegarti a questa pagina Web e cliccare sul pulsante Vedi in Mac App Store, in modo da aprire la pagina del Mac App Store dedicata al software. A questo punto, fai clic sul pulsante Ottieni/Installa collocato in alto a destra, digita la password del tuo ID Apple (o autenticati tramite Touch ID, se disponi di un MacBook Pro con sensore d’impronte) e il programma verrà prima scaricato e poi installato sul tuo computer.

A installazione completata, avvia iZip Archiver tramite la sua icona presente nel Launchpad di macOS e seleziona la voce Preferences dal menu iZip in alto a sinistra. Nella finestra che si apre, clicca sulla voce file associations, metti il segno di spunta accanto ai formati di file che vuoi associare al programma (zip, rar, ecc.) e clicca sul pulsante Close per salvare i cambiamenti.

A questo punto, hai configurato il programma in modo che apra i file zip e gli altri formati di archivi compressi al posto dell’utility integrata in macOS. Questo significa che per unzippare Mac con iZip non devi far altro che selezionare con un doppio clic i file da scompattare.

Si aprirà una finestra, simile a quella di WinRAR o 7-Zip su Windows, con l’elenco dei file contenuti nell’archivio e tu potrai decidere se visualizzarli direttamente, aprendoli con un doppio clic, oppure estrarli in una cartella di tua scelta trascinandoli con il mouse. Facilissimo.

Oltre ad aprire ed estrarre gli archivi compressi, iZip Archiver permette anche di crearne di nuovi. Basta avviare il programma dal Launchpad e cliccare sul pulsante New collocato in alto a sinistra.

Nella finestra che si apre, fai clic sulla voce Specify name per scegliere il nome da assegnare all’archivio e la cartella in cui salvarlo, clicca ancora su Next, trascina nella schermata del programma i file da zippare e fai clic su Next per tre volte consecutive per completare l’operazione.

BetterZip Quick Look Generator

BetterZip Quick Look Generator

Sei soddisfatto dell’utility di gestione degli archivi inclusa in macOS e/o da The Unarchiver, tuttavia ti piacerebbe visualizzare il contenuto di un file zip o rar senza doverlo prima estrarre? In questo caso, puoi rivolgerti a BetterZip Quick Look Generator: un'estensione per Quick Look, grazie alla quale è possibile vedere il contenuto dei file rar, zip 7-zip, tar, tgz, tbz, txz, gzip, bzip2, arj, lzh, iso, chm, cab, cpio, deb e rpm senza prima estrarli.

Il software è completamente gratuito e non richiede configurazioni complicate. Per scaricarlo sul tuo Mac, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai clic sul primo collegamento collocato sotto la voce BetterZip Quick Look Generator (legacy versions). Dopodiché estrai l’estensione di BetterZip per Quick Look (BetterZipQL.qlgenerator) dall’archivio zip che lo contiene e copiala nella cartella /Library/QuickLook.

Se non sai come raggiungere la cartella /Library/QuickLook, fai clic destro sull'icona del Finder (il volto sorridente) presente nella barra Dock e seleziona la voce Vai alla cartella dal menu che si apre. Nella finestra che compare sullo schermo, incolla il percorso /Library/QuickLook e dai Invio per accedere alla cartella QuickLook e copiare in essa l’estensione di BetterZip.

Ad operazione completata, riavvia il Mac o il Finder (dando il comando killall Finder nel Terminale) e potrai visualizzare un’anteprima del contenuto degli archivi compressi semplicemente selezionandoli e poi premendo la barra spaziatrice, effettuando un tap con tre ditao un clic profondo sul trackpad (a seconda del modello di Mac in tuo possesso).

Keka

Keka

Keka è un programma simile a The Unarchiver, che non consente di visualizzare il contenuto degli archivi compressi prima di estrarli, ma supporta tutti i principali formati di archivio (7z, zip, rar, tar, gzip, bzip2, dmg, iso ecc.) e li apre in maniera molto rapida. È gratis, oltre ad essere open source, e sebbene si possa scaricare e utilizzare senza limiti, ne è disponibile una versione a pagamento sul Mac App Store (2,29 euro) che permette di supportarne lo sviluppo.

Se vuoi scaricare la versione gratuita di Keka, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante Scarica. A download completato, apri il pacchetto dmgche contiene il software e trascina l’icona di quest’ultimo nella cartella Applicazioni di macOS.

Fatto ciò, avvia Keka e clicca in sequenza sui pulsanti Apri, Give home access e Give access to Keka. Dopodiché, se vuoi impostare il programma come applicazione predefinita per aprire gli archivi compressi, seleziona la voce Preferenze dal menu Keka (in alto a sinistra), pigia sul pulsante Set Keka as default compressor/uncompressor e il gioco è fatto!

Come impostare il programma con cui unzippare su Mac

Programmi predefiniti Mac

Se, dopo aver installato un programma fra quelli elencati in questo tutorial, vuoi impostarlo come software predefinito per l’apertura degli archivi compressi sul tuo Mac (operazione che a volte non viene eseguita in automatico), procedi come segue.

Fai clic destro su un qualsiasi file del tipo che vuoi associare con il programma che ti dà problemi (es. zip o rar) e scegli la voce Ottieni informazioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, espandi la sezione Apri con, seleziona il programma che vuoi associare con la tipologia di file selezionata dal menu a tendina che compare in basso e clicca prima su Modifica tutti e poi su Continua per salvare i cambiamenti.

Missione compiuta! Da questo momento in poi, tutti i file del tipo che hai selezionato verranno aperti automaticamente con il software che hai scelto nel menu a tendina Apri con.