Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior smartphone economico: guida all’acquisto

di

Chi è appassionato di tecnologia, e ha abbastanza disponibilità economiche, ha il sacrosanto diritto di acquistare smartphone spendendo centinaia e centinaia di euro, questo però non significa che le persone che non hanno le stesse disponibilità economiche debbano restare a guardare. In commercio ci sono tanti telefoni economici, con prezzi da 100 a 300 euro, che possono soddisfare tutte le esigenze più comuni degli utenti: dalla comunicazione online ai giochi passando per la realizzazione di foto, video e molto altro ancora.

Certo, non si possono paragonare in tutto e per tutto ai top di gamma venduti a oltre 1.000 euro – a qualcosa bisogna rinunciare – ma ripeto, ci sono ottimi device anche a buon prezzo: basta saperli individuare, e io oggi voglio darti una mano nel riuscire a farlo. Su, proviamo a scoprire qual è il miglior smartphone economico del momento e cerchiamo di individuare quello più adatto alle tue necessità.

Le caratteristiche tecniche che devi prendere in considerazione sono quelle che conosciamo più o meno tutti: il display, il processore, la memoria interna, la RAM ecc. Se vuoi una mano anche sotto questo punto di vista, prenditi cinque minuti di tempo libero e dai un’occhiata alle indicazioni che trovi di seguito: ti illustrerò per filo e per segno tutte le specifiche che devi analizzare prima di aprire il portafogli e acquistare il tuo prossimo smartphone. Cominciamo subito!

Indice

Come scegliere uno smartphone economico

Se vuoi una mano nella scelta del tuo prossimo smartphone, lascia che ti dia una mano a comprendere il significato delle sigle e delle specifiche alle quali andrai sicuramente incontro sfogliando le schede tecniche dei vari telefoni.

Miglior smartphone economico

Display

Scegli uno smartphone che abbia un display dalle dimensioni idonee alle tue esigenze di portabilità. Un telefono da oltre 5″, ad esempio, offre molto spazio ai contenuti ma può essere scomodo da portare in tasca.

Sotto il punto di vista tecnico, poi, fai attenzione alla risoluzione del display e al tipo di pannello utilizzato nello smartphone. La risoluzione è quella che indica il numero di pixel (cioè di punti) che compongono i contenuti visualizzati sul display: più pixel ci sono e, di conseguenza, più nitidi risultano scritte e immagini su schermo.

Le risoluzioni più diffuse sugli smartphone economici sono quelle SD (854 x 480 pixel), HD (1280 x 720 pixel) e Full HD (1920 x 1080 pixel), ma si possono trovare anche device con risoluzione QHD (1440 x 2560 pixel) o QHD+ (2880 x 1440 pixel). Ti consiglierei, inoltre, di tenere in considerazione il valore dei ppi (pixels per inch, pixel per pollice) che sta ad indicare la densità di pixel riprodotti sullo schermo, e più in particolare il numero di pixel riprodotti per ogni pollice di display. Anche in questo caso, più è alto il valore e più nitidi risultano i contenuti su schermo.

Infine, controlla il tipo di pannello usato nello smartphone. La maggior parte dei device economici monta un pannello di tipo IPS LCD, ma ce ne sono anche alcuni, sopra i 200 euro, che utilizzano pannelli di tipo AMOLED/Super AMOLED. I display basati sulla tecnologia IPS LCD richiedono la retroilluminazione, assicurano una riproduzione dei colori molto fedele e una buona visibilità sotto la luce del sole. I display basati su tecnologia AMOLED/Super AMOLED, invece, non necessitano di retroilluminazione e quindi assicurano neri più profondi (i pixel neri vengono effettivamente spenti), minori consumi energetici e un miglior rapporto di contrasto. Dall’altro lato della medaglia risultano un po’ meno visibili sotto la luce diretta del sole e spesso tendono a “caricare” un po’ troppo i colori.

Alcuni telefoni ultra-economici sono equipaggiati con display LCD TFT che sono simili a quelli IPS ma hanno angoli di visione più ridotti (questo significa che i colori tendono a sbiadirsi quando si inclina lo smartphone). In ogni caso sappi che queste che ho appena fatto sono considerazioni generali: la qualità di un pannello va valutata caso per caso, smartphone per smartphone.

Con la diffusione, anche nella fascia economica, dei dispositivi con cornici ultra-sottili, in cui lo schermo ricopre gran parte della parte frontale (i cosiddetti telefoni bezel-less), bisogna valutare anche il rapporto di forma dello schermo, che su questi ultimi è più allungato (es. 18:9) rispetto al classico 16:9 dei telefoni in formato standard (cioè con bordi più pronunciati e tasti frontali).

Inoltre, sempre per quanto riguarda i terminali bezel-less, va esaminata la presenza del notch, cioè della “tacca” frontale simile a quella di iPhone X in cui ci sono la fotocamera frontale e i sensori per il riconoscimento del volto. Il notch può avere una forma standard, una forma ridotta (detta a goccia) o essere sostituito da sistemi alternativi di posizionamento della camera frontale, come il foro sul display o il meccanismo pop-up con fotocamera a scomparsa.

Processore e RAM

Processore e RAM sono i componenti che determinano la potenza dello smartphone e la sua capacità di far “girare” più app in contemporanea (multitasking), ma nella velocità generale di un cellulare influisce molto anche il grado di ottimizzazione del software.

Entrando più nel dettaglio, il processore, che negli smartphone è incluso nel SoC (un sistema che include il processore, il chip grafico e altri componenti necessari al funzionamento del dispositivo) è quello che esegue i calcoli e quindi determina la velocità del telefono nello svolgere le operazioni quotidiane. Puoi valutare la sua potenza in base al numero di core di cui dispone (i core sono le unità di calcolo che si suddividono i compiti da svolgere) e alla frequenza operativa di questi ultimi, che si misura in GHz.

La RAM, invece, è la memoria in cui vengono ospitati in via temporanea i dati delle app in uso e i dati di sistema. Più è grande e maggiore è la capacità dello smartphone di destreggiarsi fra più app in contemporanea senza blocchi o rallentamenti.

Miglior smartphone economico

Memoria interna ed espandibilità

La memoria interna di uno smartphone è quella dove vengono archiviati app, dati e in cui risiede il sistema operativo. Può essere “fissa” o espandibile tramite microSD.

Da sottolineare che il quantitativo di memoria indicato nelle schede tecniche dei cellulari non corrisponde al reale spazio a disposizione per app e dati, in quanto non si tiene conto dello spazio già occupato dal sistema operativo.

Supporto 5G e 4G/LTE e connettività

Se vuoi navigare al massimo della velocità quando sei fuori casa, devi acquistare uno smartphone dotato del supporto 5G. Occhio però, perché questi dispositivi, supportando l’ultimo standard di connessione disponibile, non sono propriamente economici. E quindi devi puntare su sui telefoni 4G/LTE.

Altra cosa importate da sapere è che la tecnologia LTE è suddivisa in varie categorie, e che ad ogni categoria corrisponde una velocità massima di download e upload dei dati. Per sfruttare al massimo la rete degli operatori italiani, ti consiglierei uno smartphone dotato di supporto all’LTE di categoria 6 o superiore (pari a 300 Mbps teorici in download).

Per quanto riguarda la connettività Wi-Fi, se puoi, acquista uno smartphone dotato del supporto alle reti dual-band a 5GHz e alla tecnologia wireless AC (la quale, se supportata anche dal router, consente di trasferire file fino a 1.3Gbps all’interno della rete locale).

Supporto dual-SIM

Gli smartphone dual-SIM sono quelli che permettono di usare due SIM (quindi due numeri di telefono in contemporanea). Si dividono in dual stand-by e full active: i primi fanno risultare la seconda SIM irraggiungibile quando la prima è impegnata in una conversazione, i secondi permettono di usare le due SIM contemporaneamente senza limiti.

Su alcuni device, lo slot della seconda SIM è condiviso con quello della microSD, quindi bisogna scegliere se usare due SIM o se espandere la memoria del cellulare.

Fotocamere

Se sei un appassionato di fotografia, assicurati di acquistare uno smartphone dotato di fotocamere di buona qualità. Per valutare le prestazioni fotografiche di un telefono, la cosa migliore da fare è cercare delle recensioni online e visualizzare degli esempi di foto e video realizzati con quest’ultimo.

In ogni caso, se vuoi concentrarti sui parametri tecnici, puoi valutare il numero di Megapixel dei sensori (quindi il numero di pixel da cui sono composte le immagini realizzate dalle fotocamere, espresso in milioni); l’apertura del diaframma che si misura in f/xx e indica il quantitativo di luce catturato dall’obiettivo (quindi la sua capacità di ottenere buoni scatti in condizioni di scarsa illuminazione); la presenza di uno stabilizzatore ottico per evitare l’effetto mosso in video e foto e, infine, dovresti valutare la risoluzione e il framerate massimo dei video che lo smartphone è in grado di realizzare.

Miglior smartphone economico

Batteria

La capacità della batteria di uno smartphone è espressa in mAh (milliampereora) e, di conseguenza, più mAh ci sono e maggiore dovrebbe essere l’autonomia del telefono. Uso il condizionale in quanto ci sono anche altri fattori che influiscono sulla reale autonomia di uno smartphone, come il grado di ottimizzazione del software e la gestione energetica del processore.

Per essere sicuro circa l’autonomia di uno smartphone, cerca delle recensioni online e leggi le valutazioni fatte dal recensore in merito alle prestazioni della batteria.

Sistema operativo

La maggior parte dei telefoni economici è equipaggiata con il sistema operativo Android, che può vantare su un numero sterminato di app e giochi, è estremamente personalizzabile e riesce ad adattarsi un po’ alle esigenze di tutti. Le sue principali criticità sono le prestazioni non al top su terminali poco potenti sotto il punto di vista hardware, la suscettibilità ai malware e la distribuzione eccessivamente frammentata (e spesso lenta) degli aggiornamenti software. Altra cosa importante da sottolineare è che sui terminali importati dalla Cina possono mancare sia la lingua italiana che il Play Store (problemi non insormontabili, ma abbastanza “rognosi” per chi non se ne intende affatto di tecnologia).

Un capitolo a parte lo merita iOS, il sistema operativo degli iPhone, che come noto non sono smartphone economici. iOS offre tantissime app e giochi come Android, non presenta problemi relativi ai malware, riceve tutti gli aggiornamenti al day one ma è più “chiuso” rispetto al sistema operativo del robottino verde, quindi in determinate circostanze può risultare limitante. Perché te ne ho parlato lo scoprirai leggendo il resto dell’articolo!

Altre caratteristiche

Altre caratteristiche che faresti bene a prendere in considerazione prima di acquistare uno smartphone economico sono: la presenza di un sensore d’impronte per sbloccare il dispositivo e autenticarti in varie app usando l’impronta digitale; lo sblocco facciale (per sbloccare il device tramite l’inquadratura della fotocamera frontale); la qualità del comparto audio (volume, qualità in chiamata, numero di speaker ecc.); la presenza di tasti retroilluminati e LED di notifica; il supporto alla tecnologia OTG (USB on The Go) che sui terminali Android permette di collegare hard disk, chiavette e altri dispositivi USB tramite alla porta di ricarica e, soprattutto se decidi di acquistare dei dispositivi di importazione, la garanzia con la quale viene fornito il telefono.

Miglior smartphone economico

Quale smartphone economico comprare

Fatta questa rapidissima panoramica sulle caratteristiche tecniche dei cellulari, non perdiamoci più in chiacchiere e cerchiamo di scoprire qual è il miglior smartphone economico del momento.

Ulefone Note 11P


Per questa carrellata di smartphone economici decido di iniziare da quello che forse risulta meno conosciuto sul mercato ma che di fatto è molto interessante lato caratteristiche. Parlo dell’Ulefone Note 11P che dalla sua vede una scheda tecnica caratterizzata da un comparto fotografico con 4 sensori di cui il principale da 48 Megapixel di tipo grandangolare. Gli altri invece sono da 8 Megapixel di tipo ultra grandangolare e poi ancora due da 2 Megapixel rispettivamente per le foto in macro e quelle con effetto profondità. Per quanto riguarda invece il display potrai contare su di un pannello da 6.55″ con curvature 2.5D mentre per il processore potrai affidarti ad un MediaTek Helio P60 con 8GB di RAM e con 128GB di memoria interna espandibile al solito con la classica scheda Micro SD. Infine la batteria che è da 4.400 mAh e che potrà aiutarti nell’intera giornata ad usare lo smartphone.

Ulefone Note 11P Cellulari, Android 11 Smartphone 8GB + 128GB Octa-Cor...
Vedi offerta su Amazon

POCO X3 Pro


La famiglia POCO non poteva mancare in questa fascia di prezzo super economica. I suoi smartphone sono interessanti proprio il rapporto qualità/prezzo e di certo non potrei non suggerirti il POCO X3 Pro. La scheda in questo caso parla di uno smartphone capace di raggiungere ottime performance grazie ad un processore potente come lo Snapdragon 860 di Qualcomm. Qui troverai le versioni con 6 o 8 GB di RAM (di tipo LPDDR4X) ma anche uno spazio di memoria per l’archiviazione di 128GB o 256GB che non potrai però espandere. Il display è ampio perché la diagonale è da ben 6,67″ con la caratteristica di avere un piccolo foro al centro per il posizionamento della fotocamera anteriore da 20 Megapixel. Parlando invece di fotocamere al posteriore qui troverai un multi sensore con obiettivo principale da 48 Megapixel e con altri sensori secondari classici da 8 Megapixel (ultra grandangolare), 2 Megapixel (Macro) e 2 Megapixel (Profondità). Sulla batteria non potrai che trovare ottimi risultati visto che è da 5.160 mAh e soprattutto potrai ricaricarla con l’alimentatore in confezione da 33W.

POCO M3 Pro 5G


Sempre della famiglia POCO c’è anche il POCO M3 Pro 5G che vede un design un pochino più particolare nella scelta di colori e materiali e che di certo, se lo sceglierai, non ti farà passare inosservato. Parlando però di specifiche tecniche sappi che qui avrai a disposizione un processore MediaTek molto potente che è il Dimensity 700 5G a 7nm. Questo significa che grazie alla presenza di 4 o 6 GB di RAM potrai non avere mai alcun tipo di lag o ritardo. Oltretutto grazie alle versioni da 64 o 128 GB anche lo spazio per l’archiviazione sarà importante e potrai quindi memorizzare ogni tipo di foto o video. Il resto della scheda parla di un display da 6.5 pollici con refresh rate a 90Hz mentre lato fotocamere ce ne sono tre: la principale è da 48 Megapixel e le altre sono da 2 Megapixel entrambe per scatti in macro e profondità. Infine la batteria che è da 5.000 mAh con un supporto della ricarica da 18W.

Xiaomi Poco M3 Pro 5G - Smartphone 128GB, 6GB RAM, Dual Sim, Cool Blue
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy A12

Inevitabile non considerare anche gli smartphone Samsung che a questo prezzo sono sempre molto interessanti lato qualità. Parto con il suggerirti il più economico e quindi anche quello che ha meno specifiche tecniche importanti ma che comunque potrà interessarti se hai necessità di un device con tanta batteria. Sì, perché il Samsung Galaxy A12 ne ha una da 5.000 mAh e con la ricarica (non troppo rapida) da 15W ti permetterà davvero di fare due giorni di autonomia senza problemi. A livello di processore trovi un MediaTek Helio P35 octa-core (4×2.35 GHz Cortex-A53 + 4×1.8 GHz Cortex-A53) che però viene fornito di 4 GB di RAM che permetteranno una buona potenza. Spazio di archiviazione da 64 o 128 GB che potrai espandere e poi ancora il foro per le cuffie da 3,5mm e chiaramente il doppio slot per le SIM. Il display è da 6,5 pollici con tecnologia LCD e risoluzione HD+ mentre il comparto fotografico vede la presenza di ben 4 sensori: 48 Megapixel (grandangolare) + 5 Megapixel (ultra grandangolare) + 2 Megapixel (macro) + 2 Megapixel (profondità).

Samsung Galaxy A12, Smartphone, Display 6.5" HD+, 4 Fotocamere Posteri...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy M22

C’è anche il Samsung Galaxy M22 interessante se ti interessa avere qualcosa in più in termini di display e di fotocamere. Sì, perché qui troverai intanto un display di tipo Super AMOLED da 6,4 pollici che offre una risoluzione HD+ ma soprattutto con la frequenza di aggiornamento da 90Hz per i contenuti ancora più fluidi. Non solo perché il comparto fotografico vede sì una principale da 48 Megapixel ma il sensore per le riprese ampie ultra grandangolari è da 8 Megapixel e dunque garantirà maggiori dettagli. Ci sono poi ancora i due sensori entrambi da 2 Megapixel per foto ravvicinate macro e con effetto sfuocato di profondità. Infine il processore è un octa-core da 2GHz con 4 GB di RAM e con 128 GB di storage interno. Quindi supporto al 4G per al ricezione come anche il Bluetooth 5.0 e poi la batteria: 5.000 mAh con ricarica da 25W veloce.

realme GT Master

Rimanendo su questa fascia di prezzo ecco che risulta molto interessante realme GT Master. Accattivante a livello estetico ma anche molto interessante a livello di specifiche. Il motivo? È presto detto perché lo smartphone possiede un display importante Super AMOLED da 6,43″ con un refresh rate a 120Hz e con una risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel). Il processore è lo Snapdragon 778G con supporto alla rete 5G e con una velocità di clock pari a 2,4GHz grazie anche alla presenza di versioni da 6 e 8 GB di RAM, con storage da 128 o anche 256 GB. Sulla fotocamera ancora prestazioni brillanti visto che sul retro è presente un sensore principale da 64 Megapixel, un sensore ultra grandangolare da 8 Megapixel e ancora un obiettivo macro da 2 Megapixel. Per i selfie la fotocamera anteriore è da 32 Megapixel di Sony. La batteria è non enorme da 4.300 mAh ma quello che di certo ti colpirà è la ricarica rapida visto che realme permette il supporto fino a 65W.

realme GT Master Edition Smartphone, Qualcomm Snapdragon 778G 5G, Sams...
Vedi offerta su Amazon

realme 8 5G

C’è anche il realme 8 5G che non posso non suggerirti perché è un ottimo smartphone capace di portare il supporto 5G nell’ambito dei device economici (qui la mia recensione). Che cosa ha di così interessante? Intanto, oltre alla rete 5G, il processore è un MediaTek Dimensity 700 5G con CPU octa core con 4 o anche 6 o 8 GB di RAM e con uno storage da 64 o 128 GB. Per le fotocamere invece potrai avere tre diversi sensori da 48 Megapixel per il principale e due per le foto macro e per quelle in bianco e nero. Il display? Il pannello è da 6,5 pollici con una frequenza di aggiornamento pari a 90Hz e con una risoluzione pari a 2400 x 1080 pixel Full HD+. La batteria infine è da 5.000 mAh con una ricarica rapida da 18W.

realme 8 5G Smartphone, Processore 5G Dimensity 700, Display fluido a ...
Vedi offerta su Amazon

realme Narzo 30 5G


Sempre della famiglia realme ma appartenente alla denominazione Narzo ecco che ti consiglio il realme Narzo 30 5G. Qui troverai intanto una batteria da ben 5.000 mAh che ti garantirà un’autonomia da record soprattutto perché il processore è parco nei consumi visto che parliamo dell’ormai conosciuto MediaTek Dimensity 700 5G a 7nm. realme ha deciso di porre 4 GB di RAM con l’aggiunta della tecnologia Dynamic RAM Expansion che permette di aumentare la RAM prelevandola dallo storage e 128 GB di memoria interna che però potrai espandere fino a 1 TB. Sul comparto fotografico invece abbiamo il sensore principale da 48 Megapixel, il sensore per gli scatti in bianco e nero e il sensore per le macro. Infine il display che è qui da 6,5 pollici con una classica risoluzione Full HD+ e con un refresh rate a 90Hz.

narzo Realme 30 5G 4GB/128GB Plata (Racing Silver) Dual SIM RMX3242
Vedi offerta su Amazon

OnePlus N100


Non potevo non menzionarti anche il OnePlus N100 che altro non è se non l’unico smartphone di fascia medio bassa dell’azienda cinese dalle ottime performance. Intanto sappi che troverai la massima user experience che da sempre caratterizza gli smartphone OnePlus grazie alla OxygenOS che semplifica l’uso dello smartphone riproponendo tutto quello che Google ha portato con Android. Per quanto concerne il display c’è un pannello LCD IPS da 6,52″ dalla risoluzione HD+. A livello invece di processore troverai un Qualcomm Snapdragon 460 con GPU Adreno 610 (con 4 GB di RAM LPDD4x + 64 GB di memoria interna UFS 2.1 con espansione di memoria tramite microSD fino a 512 GB). Il comparto fotografico invece vede il posizionamento di un sensore principale da 13 Megapixel, di un sensore bokeh per la profondità da 2 Megapixel e quello per gli scatti ravvicinati macro da 2 Megapixel. Infine supporto alla rete 4G LTE e batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida fino a 18 W.

OnePlus N100 Smartphone Display LCD HD + da 6,52 ", 4 GB di RAM + 64 G...
Vedi offerta su Amazon

OPPO A54


Performante e anche molto bello da vedere ed usare è senza dubbio l’OPPO A54. La scheda tecnica parla chiaro: display LCD da 6,5″ a risoluzione Full HD+, processore Qualcomm Snapdragon 480 con 4 GB di RAM LPDDR4 e 64 GB di memoria interna (espandibile con microSD fino a 256 GB) sono intanto i principali connotati di un device dalle caratteristiche ottimali per il prezzo a cui viene proposto. Oltre a questo però c’è un comparto fotografico con ben 4 sensori: il principale da 48 Megapixel, 8 Megapixel (ultra grandangolare), 2 Megapixel macro e 2 Megapixel monocromatico. Per il selfie c’è la cam da 16 Megapixel con tante modalità di scatto. Infine c’è anche una importante batteria da 5.000 mAh, con supporto alla ricarica a 10 W.

Nokia G50 5G


E perché no anche un Nokia tra gli smartphone di questa fascia di prezzo che voglio proporti perché conveniente. Il suo nome è Nokia G50 5G e vede intanto un processore Qualcomm che nello specifico è lo Snapdragon 480 a 8nm che viene fornito con 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 o 128 GB di memoria interna di tipo UFS 2.1. Il comparto fotografico invece vede la presenza di un sensore posteriore principale da 48 Megapixel a cui si affiancano due sensori: uno da 5 Megapixel per ampliare la scena di ripresa e uno invece da 2 Megapixel per il classico effetto profondità (detto Bokeh). Il display in questo caso è un pannello importante per dimensioni perché la diagonale misura ben 6,82 pollici a risoluzione HD+. Infine la batteria che si esalta nelle autonomie visto che la sua capacità è di 5.000 mah con supporto alla ricarica rapida da 18W.

Nokia G50 - Smartphone 5G con display HD+ da 6,82″, Android 11, 4 GB d...
Vedi offerta su Amazon

Motorola moto g60s


Concludo la carrellata di device economici con un Motorola moto g60s che forse potrebbe non dirti nulla ma che invece ha dalla sua un concentrato di buona potenza e qualità che potrebbero interessarti. Parto dalla batteria perché è generosa ed è da 5.000 mAh ma soprattutto quello che mi piace di questa è il supporto alla ricarica molto rapida grazie all’alimentatore TurboPower da 50 W. Oltretutto i consumi sono parchi perché qui trovi un processore MediaTek Helio G95 con però ben 6 GB di RAM di tipo LPDDR4x e 128 GB di memoria di archiviazione di tipo UFS 2.1. Per gli scatti fotografici invece al posteriore viene posizionato un modulo di sensori composto da 4 obiettivi: il principale da 64 Megapixel, quello ultra grandangolare da 8 Megapixel e poi ancora due sensori classici per la profondità e per le macro rispettivamente da 2 Megapixel e 5 Megapixel. Ottimo il supporto alla rete 4G+ con anche il Bluetooth 5,0 e ancora il dual SIM. Manca solo il display che è ampio con cornici ristrette e parlo di un pannello con una diagonale da 6,8″ a risoluzione Full HD+.

Motorola moto g60s (Quad Camera 64 MP, Display FullHD+ 6.8" 120 Hz, ba...
Vedi offerta su Amazon

Altri smartphone interessanti

Nessuno degli smartphone che ti ho proposto in questo post è riuscito a soddisfare le tue aspettative? Devo dire che mi sembra strano. In ogni caso non temere, nelle mie guide all’acquisto dedicate ai migliori smartphone e agli smartphone da comprare a 100 euro, 150 euro, 200 euro e 300 euro potrai trovare una serie di telefoni di tutte le fasce di prezzo che riusciranno sicuramente a incontrare i tuoi gusti. Buona lettura!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.