Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Miglior smartphone Lenovo: guida all’acquisto (2023)

di , 27 Novembre 2023

Lenovo è uno dei primi produttori di PC al mondo. I suoi computer sono molto popolari in quanto riescono a coniugare un bel design con delle prestazioni di buon livello e dei prezzi accessibili. Lo stesso, ora, sta accadendo anche nel mercato degli smartphone, dove l’azienda cinese sta facendo di tutto per emergere dalla massa.

Negli ultimi anni, infatti, Lenovo ha puntato tantissimo sul mercato degli smartphone commercializzando dei terminali Android dall’ottimo rapporto qualità-prezzo e acquisendo Motorola Mobility: la divisione di Motorola dedicata alla creazione dei dispositivi mobili che precedentemente apparteneva a Google.

Allo stato attuale, inoltre, in Italia Lenovo vende esclusivamente smartphone a marchio Motorola (prodotti sempre da Lenovo, ma mantenendo lo storico brand americano) che offrono una validissima alternativa ai telefoni di Samsung, Huawei, LG e tutti gli altri colossi attualmente impegnati nel mercato degli smartphone Android. Ti va di scoprirne alcuni fra i più interessanti? Sì? Perfetto, ti accontento subito!

Indice

Quale smartphone Lenovo comprare

Lenovo Moto E3

Lenovo Moto E3

Vedi su Amazon
Lenovo P2

Lenovo P2

Vedi su Amazon
Lenovo Moto G LTE

Lenovo Moto G LTE

Vedi su Amazon

Lenovo Moto E3

Il Lenovo Moto E3 è uno smartphone nero di fascia media che offre ottime prestazioni e funzionalità a un prezzo accessibile. Questo dispositivo, prodotto dal noto marchio Lenovo, è sbloccato e compatibile con tutti i principali operatori wireless.

Il Moto E3 utilizza il sistema operativo Android, garantendo una vasta gamma di applicazioni e giochi disponibili per l'utente. La sua tecnologia cellulare 4G consente una navigazione in internet veloce e un trasferimento dati efficiente, mentre la capacità della memoria interna di 8 GB offre spazio sufficiente per archiviare foto, video e app.

Per quanto riguarda la connettività, questo smartphone supporta il Bluetooth, permettendo di collegarlo facilmente ad altri dispositivi e accessori senza fili. Inoltre, grazie alla tecnologia della rete wireless Wi-Fi e LTE, potrai godere di una connessione stabile e veloce ovunque tu sia.

Il Lenovo Moto E3 vanta un display touchscreen da 5 pollici con una risoluzione di 1280x720 pixel, offrendo immagini nitide e dettagliate. Lo schermo ha dimensioni ideali per guardare video, giocare o navigare sul web, mantenendo comunque un design compatto e maneggevole.

Uno dei punti di forza di questo smartphone è la sua fotocamera da 8 megapixel con una risoluzione di 3264x2448 pixel. Grazie a questa caratteristica, potrai scattare foto di alta qualità e registrare video in HD, catturando i momenti più importanti della tua vita.

In conclusione, il Lenovo Moto E3 è uno smartphone affidabile e versatile che offre un'ottima combinazione di prestazioni, funzionalità e design. Il suo sistema operativo Android, la tecnologia cellulare 4G e la capacità di memoria da 8 GB lo rendono una scelta ideale per chi cerca un dispositivo completo senza spendere cifre esorbitanti. Inoltre, il display touchscreen da 5 pollici e la fotocamera da 8 megapixel garantiscono un'esperienza visiva e fotografica di qualità.

Se stai cercando uno smartphone con un buon rapporto qualità-prezzo, il Lenovo Moto E3 potrebbe essere la soluzione perfetta per te. Con le sue caratteristiche tecniche e le sue funzionalità avanzate, questo dispositivo ti permetterà di rimanere sempre connesso e di goderti al meglio tutte le opportunità offerte dal mondo degli smartphone.

Lenovo Moto E3 smartphone
Vedi offerta su Amazon

Lenovo P2

Il Lenovo P2 è uno smartphone di alta qualità che offre una vasta gamma di funzionalità e prestazioni eccellenti. Dotato di un sistema operativo Android 6 Marshmallow, questo dispositivo offre un'esperienza utente fluida e intuitiva, consentendo di accedere facilmente a tutte le tue app e funzioni preferite.

Una delle caratteristiche principali del Lenovo P2 è la sua fotocamera da 13 MP con Dual FlashLED, che ti permette di scattare foto nitide e luminose anche in condizioni di scarsa illuminazione. Inoltre, grazie alla sua memoria interna da 32 GB, espandibile tramite MicroSD fino a 128 GB, avrai a disposizione tutto lo spazio necessario per archiviare foto, video, musica e documenti.

Il display da 5.5 pollici Full HD (1920 x 1080) Super AMOLED offre immagini nitide e dettagliate, garantendo una visione ottimale dei contenuti multimediali e una navigazione web confortevole. La tecnologia Super AMOLED assicura colori vivaci e contrasti elevati, rendendo il Lenovo P2 ideale per guardare film, giocare o leggere.

Il Lenovo P2 è dotato di un processore Qualcomm da 2 GHz e ben 4 GB di RAM, offrendo prestazioni elevate e multitasking senza problemi. Grazie alla connettività 4G e alle opzioni di rete wireless come GSM e LTE, potrai navigare in internet ad alta velocità e rimanere sempre connesso ovunque tu sia.

La batteria da 5100 mAh garantisce un'autonomia eccezionale, permettendoti di utilizzare il tuo smartphone per lunghe sessioni di lavoro o intrattenimento senza doverti preoccupare di ricaricarlo frequentemente. Inoltre, il Lenovo P2 supporta la tecnologia Bluetooth, consentendo di collegare facilmente dispositivi esterni come cuffie, altoparlanti o smartwatch.

Il design elegante e moderno del Lenovo P2, disponibile in colore grigio, lo rende un dispositivo piacevole da tenere in mano e da mostrare. Le dimensioni compatte (7.6 x 8.5 x 15.3 cm) e il peso leggero (177 grammi) lo rendono comodo da portare con sé durante gli spostamenti quotidiani.

Lenovo P2 Smartphone Dual SIM, Fotocamera 13 MP, 5.5 Pollici Super Amo...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Moto G LTE

Il Motorola Moto G LTE, prodotto da Lenovo, è uno smartphone di fascia media che offre un'esperienza d'uso solida e affidabile. Il dispositivo si distingue per il suo design elegante e compatto, con un corpo in plastica nera e un display da 4,5 pollici. Nonostante le sue dimensioni ridotte, lo schermo offre una risoluzione di 1280 x 720 pixel, garantendo immagini nitide e colori vivaci.

Sotto la scocca, il Moto G LTE ospita un processore Qualcomm Snapdragon 400 quad-core da 1,2 GHz, supportato da 1 GB di RAM. Questa combinazione assicura prestazioni fluide e reattive, sia nell'utilizzo quotidiano che durante l'esecuzione di applicazioni più impegnative. La memoria interna è di 8 GB, espandibile tramite microSD fino a 32 GB, permettendo di archiviare un buon numero di app, foto e video.

Il sistema operativo preinstallato è Android 4.4 KitKat, una versione stabile e funzionale del celebre OS di Google. Tra le funzioni offerte dal software, spiccano il supporto ai principali social network e servizi di messaggistica istantanea, la possibilità di effettuare videochiamate e l'accesso a YouTube.

La fotocamera posteriore da 5 megapixel consente di scattare foto di buona qualità e registrare video in HD a 720p. Il dispositivo include anche una fotocamera frontale, ideale per selfie e videochiamate. Entrambe le fotocamere sono dotate di autofocus, per catturare immagini nitide e dettagliate.

In termini di connettività, il Moto G LTE supporta le reti GSM, 3G e 4G LTE, garantendo una navigazione in internet veloce e stabile. Il dispositivo include anche il Bluetooth 4.0 e il Wi-Fi 802.11n, per la condivisione di file e l'accesso a reti wireless. Infine, la batteria da 2070 mAh assicura un'autonomia sufficiente per un utilizzo giornaliero moderato.

Motorola Moto G LTE Smartphone, Display 4,5", Fotocamera 5 MP, Memoria...
Vedi offerta su Amazon

Come scegliere uno smartphone Lenovo

Smartphone Lenovo

Come appena detto, gli smartphone Lenovo sono tutti equipaggiati con il sistema operativo Android e sono (quasi) tutti contraddistinti da un ottimo rapporto qualità-prezzo. Per scegliere quello più adatto alle tue esigenze prendi in esame i seguenti parametri tecnici e le seguenti caratteristiche.

Display

Il display è uno dei componenti più importanti di uno smartphone e va valutato prendendo in considerazione vari parametri.

  • Dimensioni – le dimensioni del display influiscono sulla maneggevolezza dello smartphone e sul modo in cui si riesce a fruire di foto, video e contenuti Web. In linea di massima sopra i 5,8” la maneggevolezza del telefono comincia a ridursi, ma va detto che sull’effettiva comodità d’uso dello smartphone influiscono anche i materiali costruttivi (es. gli smartphone in metallo tendono ad essere più scivolosi), lo spessore, la dimensione dei bordi e la forma stessa del dispositivo (che può essere più o meno arrotondato ai lati o più o meno liscio sul retro).
  • Notch – negli ultimi anni si stanno diffondendo gli smartphone con display che occupano l’intera superficie frontale. Spesso, però, per integrare la fotocamera e i sensori frontali, questi dispositivi fanno uso di un notch, ovvero un piccolo inserto che interrompe il display e racchiude tutti i sensori a orientamento frontale che servono per il funzionamento corretto delle varie componenti del terminale.
  • Risoluzione – la risoluzione indica il numero di pixel, cioè di punti, che vengono visualizzati sullo schermo dello smartphone. Come facilmente intuibile, maggiore è la risoluzione e più nitidi risultano i contenuti visualizzati su schermo. Le risoluzioni più diffuse sono quella HD (720 x 1280 pixel), quella Full HD (1920 x 1080 pixel) e quella QHD (2.560 x 1.440 pixel). Per fruire al meglio dei contenuti multimediali ti consiglio smartphone con un display Full HD o QHD, mentre se vuoi puntare al risparmio dovrai accontentarti di un display HD o addirittura con una risoluzione inferiore (che però tenderei a sconsigliarti). Gli smartphone con notch o cornici ridotte hanno risoluzioni simili agli standard che ti ho appena segnalato, ma con un lato lungo che conta un numero di pixel leggermente superiore (ad esempio 1440×720 per la HD+, la derivata dell’HD; 2160×1080 pixel per la Full HD+, e così via).
  • Densità di pixel – la densità di pixel è un parametro che indica il numero di pixel che vengono visualizzati per ogni pollice di schermo. Così come la risoluzione, più è alto e più i contenuti visualizzati sul telefono risultano nitidi. Si misura in DPI (dot per inch, punti per pollice).
  • Tipo di pannello – i display degli smartphone Lenovo/Motorola possono essere basati su diverse tecnologie. Quelli equipaggiati con pannelli LCD IPS assicurano una riproduzione fedele dei colori, hanno un buon angolo di visione e non hanno grossi problemi sotto la luce del sole. Quelli che hanno pannelli AMOLED/Super AMOLED invece assicurano un migliore rapporto di contrasto, neri profondissimi e consumi energetici ridotti, questo perché a differenza dei pannelli LCD non hanno bisogno di retroilluminazione e i pixel neri vengono realmente spenti; peccano nella fedeltà dei colori (i bianchi ad esempio tendono a virare sull’azzurro se si guarda lo schermo da determinate angolazioni) e sono meno visibili dei pannelli LCD sotto la luce diretta del sole. I terminali più economici possono essere equipaggiati con pannelli LCD di tipo meno avanzato, quelli TFT, che hanno una resa cromatica meno buona degli IPS e angoli di visione più ristretti.

Smartphone Lenovo

Processore e RAM

Processore e RAM sono tra i componenti che incidono maggiormente sulle prestazioni generali dello smartphone. Il processore è un po’ come il “cervello” del telefono ed è quello che elabora tutte le operazioni che deve svolgere il dispositivo. La sua potenza va valutata in base al numero di core da cui è composto (cioè dal numero di unità di elaborazione che si dividono i compiti) e alla frequenza operativa di questi ultimi, che viene espressa in GHz. Negli smartphone il processore è incluso nel SoC, un chip che include il processore, la GPU (il processore che si occupa dei calcoli grafici) e altri componenti essenziali al funzionamento del device.

La RAM invece è la memoria in cui vengono ospitati temporaneamente i dati delle app e tutti i processi in esecuzione sul telefono. Più ce n’è (quindi più Giga di RAM ci sono) e maggiore è l’abilità dello smartphone di gestire più app in contemporanea senza blocchi, rallentamenti o refresh forzati delle medesime.

Memoria interna ed espandibilità

La memoria interna è quella in cui vengono archiviati permanentemente dati, app e sistema operativo. Può essere fissa o espandibile: in quest’ultimo caso si può ampliare mediante l’utilizzo di schede microSD che, a seconda delle peculiarità di ciascun device, possono essere adoperate come supporto della memoria principale o come vera e propria unità di memorizzazione primaria su cui caricare app e dati. Se hai bisogno di consigli su quale microSD comprare per il tuo prossimo smartphone, dai un’occhiata alla mia guida dedicata all’argomento.

Smartphone Lenovo

Batteria

La potenza della batteria si esprime in milliampereora (mAh) e, di conseguenza, a un maggior numero di mAh corrisponde una maggiore autonomia dello smartphone. Questo almeno sulla carta: sull’effettiva durata di uno smartphone, infatti, influiscono anche variabili come il grado di ottimizzazione del software (un sistema operativo poco ottimizzato spreca energia e quindi mette in difficoltà anche le batterie più capienti), il tipo di gestione energetica del processore e l’uso che si fa del telefono. Per valutare la reale autonomia di uno smartphone, leggi le recensioni online e le opinioni di chi l’ha già acquistato.

Valuta anche i tempi di ricarica della batteria, che possono essere più o meno lunghi. Ti segnalo, infine, che la batteria può essere fissa o rimovibile. Quando la batteria è rimovibile, si può portare una batteria di ricambio sempre con sé e installarla nel telefono rapidamente per avere una carica istantanea.

Fotocamere

Gli smartphone ormai sono equipaggiati con fotocamere di ottimo livello che possono tranquillamente sostituire le compatte punta e scatta. Per valutare le prestazioni fotografiche di un telefono prendi in esame il numero di Megapixel del sensore (quindi il numero di milioni di pixel da cui sono composte le immagini che questa riesce a catturare), l’apertura del diaframma che si misura in f/numero (dove a un numero più basso equivalgono un risultato migliore e delle foto più chiare in condizioni di scarsa illuminazione) e denota la quantità di luce che riesce a catturare la fotocamera, la risoluzione dei video che si riescono a registrare e la presenza o meno di stabilizzatore ottico (per realizzare foto e video meno mossi).

Alcuni smartphone sono equipaggiati con due, tre o addirittura quattro sensori al posteriore che, a seconda dei casi, permettono di realizzare foto più luminose, grandangolari o con effetto zoom più nitido. Ciò detto, se vuoi valutare le reali prestazioni fotografiche di uno smartphone, cerca su Internet degli esempi delle foto e dei video realizzati con quest’ultimo e riuscirai sicuramente a farti un’idea sulle sue qualità.

Smartphone Lenovo

Sensore d’impronte e resistenza alle intemperie

Altri fattori che ti consiglio di prendere in considerazione sono la presenza di un sensore d’impronte e la resistenza dello smartphone a liquidi e polvere. Il sensore d’impronte è un componente molto utile che permette di sbloccare lo smartphone e di autenticarsi in varie app usando il dito: può essere posizionato sul retro o sul lato frontale del telefono (dove risulta molto più comodo da utilizzare) ed è di una comodità indescrivibile. Alcuni smartphone di ultima generazione hanno un sensore d’impronte sotto-vetro, ma nessun dispositivo Lenovo venduto in Italia utilizza ancora questa tecnologia. Come tecnologie di sblocco, però, i modelli più recenti possono utilizzare anche il comodo riconoscimento del volto. Lenovo offre una tecnologia bidimensionale, veloce ma poco affidabile e non utilizzabile per l’autenticazione nei pagamenti (con Google Pay o altre app della categoria).

La resistenza ad acqua e polvere può essere di vari tipi (quindi con profondità e tempi di esposizione ai liquidi differenti) ed è molto utile quando si usa lo smartphone in situazioni in cui schizzi, immersioni e folate di polvere sono all’ordine del giorno.

Supporto 5G, 4G e connettività

Ormai tutti i telefoni Lenovo, anche quelli più economici, supportano le reti 4G/LTE. Però bisogna stare attenti a un particolare: quando provenienti da store non italiani o che comunque importano direttamente dalla Cina, i telefoni Lenovo possono essere sprovvisti del supporto alla banda 20 dell’LTE (quella che opera sugli 800MHz). Questo significa che se l’operatore sfrutta la banda di frequenza a 800MHz per la diffusione del segnale 4G/LTE, si possono avere problemi di segnale con la connessione 4G/LTE in determinate aree in cui il segnale non è particolarmente forte.

Altra cosa importante da sapere è che la tecnologia LTE è declinata in varie categorie, in base alle quali si possono raggiungere diverse velocità di trasferimento dei dati. Se vuoi sfruttare al massimo le potenzialità delle reti LTE degli operatori italiani, acquista un telefono con supporto alle reti LTE di categoria 6 o superiori (che possono raggiungere la velocità massima teorica di 300Mbps in download).

Negli ultimi anni è entrata fortemente in gioco anche la rete 5G quella definita ultra veloce. Il termine 5G indica l’insieme di tecnologie di telefonia mobile e cellulare, i cui standard definiscono la quinta generazione della telefonia mobile con una significativa evoluzione rispetto alla tecnologia 4G/IMT-Advanced. In questo caso la nuova tecnologia permette di ottimizzare le risorse di rete ma anche aumentare la capacità di utilizzo e soprattutto permette di navigare molto più velocemente rispetto alla rete 4G. Non in tutte le città italiane è già presente ma il suo sviluppo sta permettendo di ampliare il bacino degli utenti.

In ambito Wi-Fi, ti consiglio di verificare il supporto alle reti dual-band (quindi alle reti che sfruttano la frequenza a 5GHz) e allo standard wireless AC che permette di trasferire dati a velocità molto elevate, a patto che il proprio router supporti anch’esso tale tecnologia.

Smartphone Lenovo

Supporto dual-SIM

Molti device Lenovo hanno il supporto dual-SIM, non tutti però offrono uno slot dedicato all’espansione della memoria. Questo significa che a volte c’è un solo slot secondario e si deve scegliere se usarlo per la seconda SIM o se per espandere la memoria tramite microSD.

Inoltre è bene precisare che il dual-SIM è sempre di tipo Dual Standby, quindi mentre una SIM è impegnata in una chiamata la seconda diventa irraggiungibile; poi se una SIM va in 3G/4G, l’altra viaggia in 2G (o in alcuni rari casi in 3G). Quasi tutti i device Lenovo utilizzano un sistema denominato switch a caldo che permette di passare la connessione 4G da una SIM all’altra senza spostare fisicamente le schede all’interno del device.

Sistema operativo

Tutti gli smartphone di Lenovo e Motorola vengono venduti con il sistema operativo Android. I telefoni a marchio Lenovo, però, hanno un software leggermente meno “maturo”. Questo significa che possono esserci piccoli problemi relativi alla ricezione delle notifiche, alla sincronizzazione dei contatti e ad altre funzioni che possono richiedere un minimo di “smanettamento” per essere sistemate. Nulla di tragico o particolarmente complesso, sia chiaro, ma se sei completamente a digiuno di tecnologia ti consiglio di orientarti di più sui telefoni a marchio Motorola che invece assicurano un’esperienza Android pura (quasi stock) e scevra da problemi di stabilità o notifiche.

Tieni inoltre presente che acquistando gli smartphone Lenovo da alcuni store cinesi (o da store italiani che importano direttamente dalla Cina), questi potrebbero arrivare con un sistema operativo in cinese e senza Play Store. Torniamo dunque al punto di prima: per “sistemare” i telefoni e sfruttarli appieno potrebbe essere necessario un minimo di “smanettamento” iniziale. Nulla di particolarmente complesso, ma non adatto agli utenti alle primissime armi.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.