Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori dash cam: guida all’acquisto

di

In questi periodi, si sta facendo un gran parlare delle dash cam: piccoli dispositivi per la registrazione video che possono essere installati all’interno di un’automobile al fine di immortalare tutto quanto avviene intorno alla stessa. Se anche tu sei interessato all’argomento, vorresti tanto comprare una dash cam ma non sai come scegliere quella più adatta a te, sappi che sei nel posto giusto. In questa guida, infatti, ti illustrerò tutto quello che c’è da sapere sulle dash cam e sulla loro regolamentazione in Italia. Infine, ti suggerirò la migliore dash cam per le tue esigenze, elencandoti alcuni prodotti di questo tipo che potrebbero fare al caso tuo.

Prima di cominciare nella selezione della dash cam da installare sulla tua vettura, però, abbi un po’ di pazienza e leggi le prossime righe, in cui ti darò alcune dritte su quello che c’è da sapere. I vari produttori parlano infatti di risoluzione d’immagine, campo di visione, frame rate e di molti altri argomenti che tra breve impareremo a conoscere e valutare meglio.

In fin dei conti, le dash cam non sono poi così diverse rispetto alle action cam, di cui ti ho parlato in passato. Tuttavia, per via della diversa destinazione d’uso, dispongono di funzionalità e accessori specifici che le rendono indubbiamente migliori per quanto riguarda la registrazione on-board dai veicoli. Ciò non ti impedisce di utilizzare una dash cam per puro divertimento o per realizzare le tue gesta alla guida (mi raccomando, solo in pista!). Nei prossimi paragrafi, inoltre, ti spiegherò se corri il rischio di violare qualche legge utilizzandole in auto o se puoi avere vantaggi in termini legali in seguito a un incidente. Buona lettura!

Indice

Cos’è una dash cam

Foto di una Dash cam in auto

Una dash cam è una particolare videocamera, spesso di dimensioni molto compatte, che può essere installata all’interno di un’automobile, di un camion o di qualsiasi veicolo. La sua destinazione d’uso è quella di registrare in maniera continuativa tutto quello che avviene intorno all’automobile. Alcuni kit vengono proposti anche con due o più videocamere, per avere una visione d’insieme sia davanti che dietro o avere una visione laterale, qualora servisse.

Vedremo in seguito che, rispetto a una videocamera tradizionale o a una action cam (con cui condividono molte caratteristiche), su una dash cam potrebbero esserci delle funzionalità specifiche per la registrazione che la rendono preferibile, nel caso si voglia una piccola videocamera da installare sul parabrezza o su altre parti interne di un’automobile.

Ma a cosa serve una dash cam? Questo è un dispositivo che può avere diverse utilità: oltre al puro compito di registrare video, quindi immortalare le tue gesta alla guida o quanto avviene durante un viaggio in compagnia, una dash cam può essere utile in caso di incidente per dimostrare chi ha ragione o torto. Considera, però, che questo non sempre è vero in Italia, poiché l’uso probatorio della registrazione della dash cam può essere a discrezione dell’Autorità che valuta il caso.

Si può usare una dash cam in Italia?

Utilizzo delle dash cam in Italia

Visto che la dash cam è una videocamera che può stare sempre attiva e può registrare anche le attività di altre persone a loro insaputa, quindi violando la loro privacy, il suo uso può essere considerato un po’ controverso.

Tuttavia, in Italia non esiste una normativa che definisce la libertà d’uso della dash cam all’interno del proprio veicolo, quindi puoi stare tranquillo e puoi installarla, a patto di rispettare la privacy delle persone che inquadri. In altre parole, ti consiglio di non pubblicare filmati che riprendono altre persone riconoscibili sui vari social e di non riprodurli pubblicamente.

Come ti ho spiegato prima, però, nonostante l’uso delle dash cam sia spesso utilizzato in Tribunale per risolvere eventuali incidenti avvenuti in strada, non è detto che ogni giudice di competenza ne accetti l’utilizzo in fase probatoria.

Come scegliere una dash cam

Adesso che abbiamo superato la dovuta fase preliminare di questa guida all’acquisto, passiamo alla scelta vera e propria della tua prossima dash cam. Cosa c’è da sapere per acquistare una dash cam senza rischiare di rimanere deluso? Ci sono solo alcune cose da sapere prima di affrontare l’acquisto, quindi mettiti comodo e scopriamole insieme!

Risoluzione

Immagine di un grafico relativo alla risoluzione

La risoluzione è una delle caratteristiche che troverai sempre nella descrizione delle specifiche di una dash cam e indica il numero dei pixel di ogni fotogramma della registrazione. In breve, più è elevato e più la registrazione sarà definita, anche se in realtà ci possono essere altre variabili che incidono nella qualità dell’immagine, come ad esempio la qualità del sensore e dell’obiettivo. La risoluzione più diffusa è la Full HD, che prevede 1920×1080 pixel (1920 sul lato lungo, 1080 su quello corto), e ti consiglio di non scendere sotto questo valore. I modelli economici potrebbero supportare la HD, pari a 1280×720 pixel.

Esistono anche diversi modelli con supporto a risoluzioni superiori alla Full HD, come ad esempio i modelli con capacità di registrazione 2K (Quad HD), pari a 2560×1440 pixel, e modelli con supporto alla risoluzione 4K (Ultra HD), pari a 3840×2160 pixel. Ci sono anche modelli che supportano risoluzioni intermedie fra la 2K e la 4K, come ad esempio quelli che raggiungono la risoluzione 2,7K. Stai attento però: una maggiore risoluzione, come ho già detto, non si traduce sempre in una maggiore definizione o una maggiore qualità dell’immagine.

Verifica sempre la qualità del sensore e dell’obiettivo integrati, magari consultando online le recensioni dei siti più affidabili o quelle degli utenti che hanno già acquistato il modello di tuo interesse.

Campo di visione

Campo di visione di una dash cam

Il campo di visione stabilisce l’ampiezza dell’inquadratura, quindi la porzione di ambiente che l’obiettivo può inquadrare in un unico fotogramma. Si tratta di una componente fondamentale in una dash cam, visto che determina quanto viene ripreso all’interno di un incidente.

A tal proposito, le dash cam vengono fornite spesso con un obiettivo ultra grandangolare, quindi con un campo di visione molto esteso, pari a circa 180°. Un’estensione simile produce il tipico effetto fish-eye, con distorsione soprattutto ai bordi ma, considerando i vantaggi che ha questo particolare tipo di obiettivo, direi che è un compromesso accettabile.

Alimentazione e archiviazione

Foto di una microSD

Differentemente dalle action cam, alcuni modelli di dash cam vengono venduti sprovvisti di batterie o di slot per una batteria. Del resto, le dash cam sono pensate per la registrazione continua di video, quindi non avrebbe senso alimentarle con una batteria che, volenti o nolenti, è destinata a esaurirsi. Le dash cam vengono vendute spesso con un alimentatore esterno che va collegato alla presa accendisigari, anche se alcuni modelli fanno anche uso di una batteria integrata che consente di utilizzare la dash cam anche fuori dalla vettura o quando l’alimentazione dell’auto non è disponibile.

Sempre per lo stesso discorso della registrazione continua, le dash cam scrivono continuamente sull’unità di archiviazione presente. Spesso non è integrata nella videocamera, ma la capacità di archiviazione è garantita da una microSD che deve essere acquistata separatamente. Ti suggerisco di leggere la mia guida all’acquisto dedicata per capire quale microSD comprare.

Cosa fare quando la microSD esaurisce la sua capacità di archiviazione? Niente paura, tutte le dash cam in commercio dispongono di un sistema di registrazione continua a tempo indefinito, cancellando tutte le registrazioni più vecchie per lasciare spazio alle nuove. Alcuni modelli, inoltre, dispongono di accelerometro per rilevare un incidente e dare priorità alla registrazione specifica, impedendone la cancellazione della registrazione.

Frame rate

Differenza grafica tra 60 e 120 fps

Con frame rate viene indicato il numero di fotogrammi che una dash cam può registrare in un secondo: spesso il valore supportato dai modelli tradizionali è di 30fps, ma ci sono modelli che possono spingersi anche oltre, come ad esempio a 60fps. In realtà su una dash cam non ci sono molti vantaggi ad avere un numero di fotogrammi elevato (a differenza delle action cam), visto che servono solo a migliorare la fluidità delle immagini o a realizzare effetti di slow-motion.

Di contro, un numero elevato di fotogrammi al secondo incide parecchio sul “peso” della registrazione sull’unità di archiviazione e, quindi, richiede non solo una velocità elevata da parte del supporto, ma anche una capacità più elevata se non si vuole rischiare di perdere le registrazioni registrate in un passato poi non così lontano.

Display

Display di una dash cam

Su una dash cam non è detto che sia presente un display, componente che può essere utile ma che non è indispensabile. Di fatto, una volta effettuata la prima configurazione, può essere comodo visualizzare la registrazione in tempo reale, ma di certo non è una condizione necessaria.

È chiaro che il display integrato può aiutarti parecchio in fase di posizionamento, se vuoi ottenere l’inquadratura perfetta, ma solitamente puoi eseguire questa operazione anche abbinando uno smartphone.

Supporto e accessori

Supporto per dash cam

Nella stragrande maggioranza dei casi, le dash cam vengono fornite con un supporto che ne consente l’installazione all’interno dell’abitacolo dell’automobile.

Di solito, i supporti sono di due tipi: adesivi, più stabili e meno invasivi, ma al tempo stesso difficili da rimuovere senza lasciare residui di qualche tipo; a ventosa, molto più semplici da rimuovere quando non servono, ma anche più invasivi e meno stabili. Nel corso del tempo, infatti, potrebbero staccarsi in maniera indesiderata rischiando di farti perdere alcune registrazioni.

Altre caratteristiche

Caratteristiche delle dash cam

I modelli più avanzati di dash cam potrebbero avere alcune caratteristiche che possono essere utili, come ad esempio il supporto a tecnologie di connettività con lo smartphone o dispositivi esterni, in modo da trasferire le registrazioni in maniera agevole su altri dispositivi. Le più diffuse sono Wi-Fi e Bluetooth.

Può essere molto utile, invece, il modulo GPS che consente di riprodurre su video diverse informazioni, come ad esempio luoghi, velocità di crociera e molto altro. Inoltre, alcuni modelli supportano la funzionalità di vivavoce e anche la possibilità di registrare gratuitamente su Internet, sfruttando tecnologie in cloud.

Fra le funzionalità più interessanti delle dash cam abbiamo anche i sistemi di sicurezza e le tecnologie ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), che consentono di proteggere conducente e passeggeri rilevando in anticipo eventuali rischi di incidente. Fra questi è presente spesso anche il LDWS (Lane Departure Warning System), un sistema che consente di individuare quando si lascia inavvertitamente la corsia.

Quale dash cam comprare

Adesso che sai tutto sull’argomento, cerca di individuare quale dash cam comprare. Qui di seguito ti propongo quelle che reputo essere le migliori sul mercato e, se non trovi niente di tuo gradimento, dai pure un’occhiata alla guida all’acquisto sulle migliori action cam del momento.

Miglior dash cam economica (meno di 100€)

Chortau Dash Cam 1080p

Chortau Dash Cam 1080p
Questo modello di dash cam prodotto da Chortau è molto economico e basilare, ma con qualche caratteristica interessante. Supporta la risoluzione Full HD per le riprese grazie a un sensore fotografico da 12 Megapixel, mentre l’obiettivo offre un campo di visione di 170°, quindi molto ampio. Registra in modalità loop sovrascrivendo le registrazioni più vecchie, ed è dotato di accelerometro per rilevare gli incidenti e di un display da 3 pollici. Abbiamo poi un’ampia ventosa per il fissaggio al parabrezza, semplice da staccare.

Aukey Dash Cam 1080p

Aukey Dash Cam 1080p
Aukey è un celebre produttore di elettronica cinese, dal buon rapporto qualità-prezzo, molto popolare su Amazon. La Dash Cam di Aukey è capace di registrare in Full HD con un campo di visione di 170°, dispone di modalità di registrazione di emergenza e in loop e può supportare anche il GPS attraverso un’antenna che deve essere acquistata separatamente (Aukey GM-32 GPS), in modo da fornire informazioni come la velocità o la posizione in cui ci si trova. Nella dotazione trovi sia una ventosa che un adesivo 3M per l’installazione.

Apeman C450

Apeman C450

Apeman C450 è una dash cam con funzione di registrazione simultanea a 1080p e, grazie alle tecnologie WDR e HDR, è in grado di catturare immagini chiare e di ottima qualità anche in condizioni di buio o scarsa luminosità. Ha un obiettivo grandangolare con un campo di visione di 170° senza creare effetto fish-eye e integra un display LCD da 3 pollici. Il supporto fornito in dotazione consente di installare la dash cam scegliendo l’attacco di proprio interesse tra ventosa e adesivo. Per il suo funzionamento è richiesta una microSD da almeno 32 GB.

Toguard CE20

Toguard CE20

La CE20 è una dash cam prodotta da Toguard, una delle aziende leader nel settore delle tecnologie per il monitoraggio della sicurezza domestica e personale. Monta un sensore Advanced Novatek NT96655 con IMX323, è in grado di registrare immagini di buona qualità in Full HD e ha un campo di visione di 170°. Dispone di un display da 2.45 pollici, supporta la connettività Wi-Fi e, tramite un’apposita applicazione, può essere gestita anche da smartphone e tablet. Ha un sensore G per il rilevamento di eventuali incidenti, utile anche per la registrazione in modalità parcheggio. Seppur le dimensioni non sono proprio compatte, è progettata per essere installata sul parabrezza in una posizione nascosta che non influisce sulla vista del guidatore.

Aukey DR02 Dash Cam 4K

Aukey DR02 Dash Cam 4K
La Aukey DR02 è una piccola videocamerina da auto che può registrare a una risoluzione paragonabile alla 4K in termini di definizione. Supporta riprese fino a 2880×2160 pixel con campo di visione di 157° e ha modalità di registrazione di emergenza e in loop. Questa dash cam può essere accesa o spenta insieme al motore e viene venduta con due adesivi 3M per l’installazione. Con la porta USB presente è inoltre possibile caricare lo smartphone anche quando la dash cam è in uso.

Miglior dash cam di fascia media (da 100€ a 200€)

Vantrue N2 Dual Dash Cam

Vantrue N2 Dual Dash Cam
Come puoi intuire dal nome, la Vantrue N2 Dual Dash Cam è una dash cam doppia, che consente di registrare contemporaneamente sia verso avanti che verso dietro. Registra in loop, ha un rilevatore di collisioni e può salvare video con risoluzione Full HD da massimo 30 fps. Non manca il rilevamento di movimento e, se si vuole realizzare un bel video di viaggio, è presente anche la funzione Time Lapse.

ThiEYE Carview 3

ThiEYE Carview 3

Il kit ThiEYE Carview 3 offre un ampio display touch-screen da 10 pollici e due dash cam, una anteriore con risoluzione a 2.5K e l’altra posteriore con risoluzione a 1080p, entrambe con sensore Sony IMX355, campo di visione di 170° e modalità notturna. Abbiamo anche la modalità GPS per visualizzare su schermo le informazioni sul viaggio ma l’antenna GPS non è inclusa nella confezione di vendita nella quale, invece, troviamo una microSD da 32 GB.

ThiEYE Carview 3 Dash Cam Specchietto 10" 2.5K+1080P Doppia 170° Touch...
Vedi offerta su Amazon

Vantrue S1 Dual

Vantrue S1 Dual
Vantrue S1 Dual è un altro kit con due fotocamere, una per la parte anteriore e l’altra per quella posteriore. Questo modello è dotato di un design poco invasivo e può registrare a una risoluzione massima Full HD fino a 30fps. Dispone di modalità notturna, monitoraggio del parcheggio, sensore accelerometro per il rilevamento delle collisioni e supporta microSD da massimo 256 GB. La fotocamera anteriore usa un sensore Sony IMX327, quella posteriore invece un sensore IMX323, mentre i campi di visione offerti sono rispettivamente di 170° e 160°.

Nextbase Dash Cam 512GW

Nextbase Dash Cam 512GW
La Nextbase 512GW dà la possibilità di registrare fino alla risoluzione Quad HD a 1440p con obiettivo ultra grandangolare dal campo di visione di 140° con filtro polarizzatore, utile per abbattere i riflessi delle riprese. Utilizza un sensore Sony Exmor R e il Wi-Fi è integrato. Il cavo di alimentazione per accendisigari è lungo ben 4 metri e nella dotazione è presente anche un sistema di aggancio a ventosa. Non manca il GPS.

Garmin Dash Cam 56

Garmin Dash Cam 56
La Garmin Dash Cam 56 è una dash cam realizzata da un celebre produttore, il più affidabile fra quelli che ti ho proposto fino a ora. Questo modello è caratterizzato da un sensore capace di registrare in 2K a 30 fps, con un campo di visione di 140°. Supporta il GPS, il rilevamento automatico degli incidenti, modalità di guida assistita e il controllo vocale. Può registrare in time lapse, presenta il Bluetooth e il Wi-Fi e ha un display da 2 pollici per verificare posizione e impostazioni della dash cam.

Garmin Dash Cam 56 - Con GPS e Accelerometro, Registra 1440p 140°, ner...
Vedi offerta su Amazon

Miglior dash cam di fascia alta (da 200€)

Garmin Driveassist 51

Garmin Driveassist 51
Garmin Driveassist 51 è certamente un prodotto molto interessante e definirlo una dash cam sarebbe riduttivo. È un navigatore satellitare a tutti gli effetti con display da 5 pollici che, nella sua parte posteriore, ha una dash cam integrata. Supporta il Wi-Fi, può riprodurre su schermo le notifiche dello smartphone collegato e la dash cam può essere utilizzata anche per ricevere avvisi per la sicurezza dei passeggeri, come il superamento della corsia, il rilevamento della distanza di sicurezza e moltissimo altro. Non manca la funzione Travelapse per registrare video divertenti dei viaggi più lunghi.

Garmin Driveassist 51 EU LMT-D - Navigatore 5" Con Dashcam Integrata, ...
Vedi offerta su Amazon

Rexing S1

Rexing S1

Tra le dash cam di fascia alta da prendere in considerazione c’è anche il Rexing S1. È un vero e proprio kit che si compone di tre telecamere, con campo di visione di 170°, che consentono di mostrare ciò che avviene davanti, dietro e dentro l’auto. Ha la funzione di registrazione simultanea a 1080p, per la dash cam anteriore, e 720p per le altre due, garantendo anche un’ottima visione notturna. Wi-Fi e GPS sono integrati e, tramite un’apposita app, è possibile scaricare i video registrati sullo smartphone. Questo modello supporta la registrazione in loop e la funzione di monitoraggio del parcheggio: se la dash dash rileva vibrazione dell’auto, si attiverà automaticamente e registrerà un video di 20 secondi. Integra un display da 2 pollici.

Viofo 4K Dual Dash Cam

Viofo 4K Dual Dash Cam
Il kit VIOFO 4K Dual Dash Cam include due dash cam per la visione frontale e quella posteriore del veicolo. Quella anteriore utilizza un sensore Sony da 8MP IMX317 capace di registrare in 4K Ultra HD, mentre quella posteriore può registrare fino alla risoluzione Full HD. Le registrazioni possono avvenire anche contemporaneamente, con un campo di visione di 130° per quella anteriore. Wi-Fi e GPS sono integrati, ed è possibile far comparire sullo schermo la riproduzione della velocità di crociera in tempo reale.

VIOFO A129 Pro Duo 4K Dash Cam Wi-Fi Telecamera per Auto Doppia 3840 *...
Vedi offerta su Amazon

Garmin Dash Cam 66W

Garmin Dash Cam 66W
La Garmin Dash Cam 66W è fra le migliori videocamere da auto che puoi acquistare in questo momento ed è capace di registrare alla risoluzione 2K con campo visivo di 180°. Abbiamo il supporto alla modalità HDR, un display da 2 pollici a risoluzione 320×240 pixel e anche un supporto magnetico che consente di fissare in maniera molto agevole la dash cam al parabrezza. Non manca un assistente di guida che avvisa in prossimità di una collisione o del cambio indesiderato di corsia. È presente anche un modulo GPS.

Garmin Dash Cam 66W Quad HD Nero
Vedi offerta su Amazon

BlackVue DR900S

BlackVue DR900S
La BlackVue DR900S è la migliore dash cam in commercio: supporta la registrazione di video in 4K Ultra HD e ha un sensore Sony da 8 Megapixel pensato proprio per la registrazione di video, anche in modalità notturna. L’obiettivo consente un campo visivo di 162° e fra le tecnologie integrate abbiamo Wi-Fi e GPS. Questo modello supporta la registrazione in loop, anche in cloud, e dispone di una modalità specifica per il parcheggio. Registra con il codec H.265 e viene venduta con una memoria flash integrata di 32 GB.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.