Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliore macchina fotografica subacquea: guida all’acquisto

di

L’ultimo weekend passato in spiaggia è stato fatale per la tua macchina fotografica digitale? Mi spiace, però questi sono rischi che vanno messi in conto quando si utilizzano dispositivi non resistenti all’acqua in luoghi come le località di mare. Se vuoi un consiglio da amico, acquista una macchina fotografica subacquea da usare in tali circostanze. Ti assicuro che non te pentirai.

Quanto alla cifra da spendere, non ti allarmare: a meno che tu non abbia esigenze professionali, puoi portarti a casa un buon prodotto investendo meno di 100 euro, ma ci sono anche modelli che offrono una maggiore qualità o una maggiore resistenza pagando qualcosina in più e mettendo a disposizione tutto ciò che occorre per sfornare fotografie di cui andare fieri, nonostante le condizioni estreme.

Se cerchi una fotocamera da portare in mare o in piscina, insomma, sei proprio nel posto giusto! In questa guida, infatti, ti indicherò tutto quello che devi conoscere sui prodotti della categoria e le caratteristiche tecniche o strutturali che devi osservare in una macchina fotografica subacquea prima di effettuarne l’acquisto. Inoltre, sarà mia premura proporti i migliori modelli di macchine fotografiche subacquee attualmente presenti sul mercato, suddivisi per fasce di prezzo.

Indice

Design

Il design è la caratteristica più importante di una macchina fotografica subacquea, e per design non intendo ovviamente solo l’aspetto estetico, ma le caratteristiche strutturali del dispositivo che gli consentono di resistere e funzionare anche sott’acqua o in presenza di luoghi in cui non è inconsueto bagnare la fotocamera.

Il design di una fotocamera di questo tipo è caratterizzato da numerose guarnizioni e soluzioni tecniche che impediscono all’acqua di raggiungere le delicate componenti interne del dispositivo, in modo che possa essere utilizzata virtualmente in quasi tutti gli ambienti. Le fotocamere subacquee si suddividono sostanzialmente in due rami principali.

  • Fotocamere compatte subacquee – sono quelle tradizionali, caratterizzate da dimensioni ridotte e quasi sempre tascabili. Hanno l’estetica di una macchina fotografica tradizionale, ma la struttura esterna impedisce l’ingresso di liquidi e, spesso, anche della polvere.
  • Action camera subacquee – sono delle piccole fotocamere rivolte soprattutto a chi registra video d’azione, sia sportivi che avventurosi, per immortalare le proprie gesta nei diversi ambiti. Si caratterizzano per le dimensioni estremamente ridotte, per la facile trasportabilità e per la possibilità di utilizzare accessori che si possono agganciare ovunque si voglia. Spesso l’impermeabilità è garantita da custodie che, però, non sempre sono offerte in dotazione.

Resistenza all’acqua

La resistenza all’acqua è ovviamente la caratteristica principale di una macchina fotografica subacquea e viene spesso indicata con la profondità di immersione massima possibile. I modelli di fascia bassa possono garantire immersioni di al massimo poche decine di metri, mentre quelli più alti in gamma possono permettere addirittura di superare i 100 metri. Se ti serve semplicemente portarla in piscina o al mare, ovviamente, puoi anche permetterti di spendere molto poco!

Altre resistenze

Sul mercato sono presenti anche modelli che, oltre alla resistenza all’acqua, offrono anche altri tipi di resistenze. Su una fotocamera digitale subacquea potresti anche ottenere la resistenza agli urti o alle cadute (solitamente ad altezza uomo, quindi fino a 2 metri), la resistenza alle temperature estreme (solitamente al freddo, fino a -10 °C) e la comune resistenza all’ingresso di polvere. Le componenti elettroniche sono sensibili non solo all’acqua, ma anche alla sabbia, al terriccio e alle particelle più piccole che potrebbero comprometterne le prestazioni.

Dimensioni e peso

Valuta naturalmente anche le caratteristiche di dimensioni e peso, dal momento che si tratta di fotocamere che nascono per essere trasportate ovunque. Sul mercato sono presenti soprattutto modelli compatti, con i più piccoli che – come ti ho già detto – sono le action cam. Queste ultime sono orientate soprattutto alla registrazione di video, mentre per lo scatto di foto ti suggerisco di affidarti ad una macchina fotografica compatta con resistenza all’acqua.

Caratteristiche tecniche

Finora abbiamo analizzato solo le caratteristiche strutturali e di design di una macchina fotografica digitale subacquea, tuttavia la qualità di scatto vera e propria è data dalle caratteristiche tecniche integrate e dalle funzionalità presenti. Sono gli stessi concetti che troviamo sulle fotocamere tradizionali, e che vale la pena ripassare un po’ prima di scegliere il modello di fotocamera subacquea giusto per le tue esigenze.

Sensore e risoluzione

Il sensore rappresenta il fulcro della fotocamera, l’elemento che rende possibile la trasposizione della luce in un file digitale attraverso un processore d’immagini ad esso collegato. È caratterizzato da numerosi fotodiodi che catturano la luce trasmessa dall’obiettivo raccogliendone i dati di luminosità e colore, dati che poi vengono elaborati dal processore per diventare file “RAW” o compressi (JPEG) per risparmiare spazio sulla scheda di memoria.

Il sensore determina la risoluzione massima della fotografia: maggiore è il numero dei fotodiodi e più elevato sarà il computo dei pixel presenti nello scatto. La risoluzione, che nella fotografia digitale si misura in Megapixel, non è sinonimo di qualità dello scatto ma della sua definizione, mentre la qualità viene definita da tutta una serie di componenti che lavorano con sinergia per offrire dettaglio, fedeltà nei colori e valori adeguati di esposizione nelle luci e nelle zone d’ombra.

Messa a fuoco

Avrai certamente sentito parlare della messa a fuoco, che nelle fotocamere odierne è sempre – o quasi – automatica. La messa a fuoco consente di mettere in evidenza un soggetto specifico dell’ambiente che si vuole immortalare (o sfocarne altri, lontani o vicini). I vari modelli in commercio consentono di mettere a fuoco a partire da determinate distanze, in genere partendo da 15 o 20 centimetri fino ad arrivare a distanze molto elevate definite “infinito”. Se intendi effettuare fotografie macro, molto ravvicinate, considera modelli specifici che consentono di farlo.

Obiettivo: zoom ottico o digitale

Decisamente importante in una macchina fotografica è l’obiettivo, che ha il compito di raccogliere e trasferire al sensore la luce dell’ambiente circostante. In una compatta o in una action cam non troverai mai obiettivi di grandissima qualità, tuttavia possono avere caratteristiche più o meno importanti che garantiscono scatti più o meno interessanti.

L’apertura di diaframma determina la quantità di luce raccolta: le compatte possono avere aperture che vanno da f/1.8 in su, con i valori inferiori che sono preferibili per i ritratti, quelli superiori per i panorami dove serve una maggiore profondità di campo. In linea di massima inferiore è la cifra che segue la dicitura f/, maggiore è la quantità di luce raccolta e minore la profondità di campo.

L’obiettivo integrato può contenere la possibilità di effettuare uno zoom di tipo ottico, cioè senza perdita di qualità e garantito dal movimento delle lenti integrate per aumentare la lunghezza focale. Lo zoom ottico si contrappone a quello digitale, che è di qualità inferiore e viene realizzato ingrandendo via software l’immagine per dare solo l’impressione dell’avvicinamento.

Sensibilità ISO

Impostando una sensibilità ISO superiore è possibile scattare foto anche in ambienti poco luminosi. Questo però non è possibile senza perdere qualità, dal momento che aumentando il valore si aumenta anche il rumore nella foto, cioè la presenza di dettagli fittizi che non esistono nell’ambiente fotografato riducendo anche la quantità di dettagli presenti.

Un sensore di buon livello e di grandi dimensioni consente di aumentare gli ISO perdendo pochissima qualità, ma su una compatta digitale solitamente i sensori sono piccoli e mediocri. Quello che devi valutare, inoltre, è l’estensione dei valori ISO supportati, che solitamente partono da 100 (o anche poco meno) fino a raggiungere i 12800 ISO nei modelli più alti in gamma.

Funzioni

Se la qualità non è solitamente il punto di forza di una fotocamera digitale subacquea, le funzioni presenti possono essere davvero parecchie. Quelle legate allo scatto sono in genere le diverse modalità per eseguire foto “preconfezionate” (ad esempio migliorando la resa di panorami, paesaggi, foto al buio, foto sportive, ritratti, ritratti di animali), o la possibilità di gestire il tutto in manuale.

Ma ci sono anche altre funzioni “esterne” alla capacità di scatto. Ad esempio, visto il carattere “avventuroso” di una fotocamera subacquea, puoi trovare il GPS integrato, per salvare la posizione delle foto, la bussola elettronica, il barometro, l’altimetro. Fra le funzioni essenziali c’è anche la presenza di uno slot per la scheda di memoria SD (microSD sulle action cam), che consente di registrare le foto e i video.

Inoltre, ogni fotocamera ormai integra un display, che può essere anti-riflesso per una maggiore comodità d’uso sotto il sole o anche sott’acqua. Fra le tecnologie maggiormente utilizzate troviamo la tradizionale LCD IPS e l’OLED. Sono entrambi ottimi in termini di qualità nei colori, ma gli ultimi sono più avanzati: consumano meno e hanno neri più profondi, grazie alla possibilità di spegnere del tutto i singoli pixel.

Registrazione video

Ti consiglio di non sottovalutare la registrazione video durante l’acquisto di una macchina fotografica subacquea, soprattutto la risoluzione e il cosiddetto frame rate. Tutte le fotocamere, anche quelle più economiche, sono capaci di registrare video alla risoluzione HD, che corrisponde a 1280 x 720 pixel. Se i video rappresentano per te una parte importante, però, ti consiglio di non scendere sotto la risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel). I modelli più costosi possono inoltre supportare le risoluzioni 2K Quad HD e 4K Ultra HD, rispettivamente pari a 2560 x 1440 pixel e 3840 x 2160 pixel.

Il frame rate rappresenta il numero di fotogrammi registrati in un secondo: tradizionalmente si registra a 25 o 30 fps (frame per second), mentre ultimamente vanno di moda i 60 fps che consentono di ottenere video estremamente fluidi e più realistici. Valori elevati nel frame rate consentono altresì di ottenere l’effetto moviola, definito in gergo e in lingua inglese con il termine slow-motion.

Connettività

Fra le tecnologie di connettività ormai diventate essenziali su una fotocamera troviamo il Wi-Fi o il Bluetooth. Entrambe servono per trasferire le foto e i video presenti sul dispositivo all’interno di un altro device, come ad esempio uno smartphone, un tablet o il computer di casa.

Il Wi-Fi è più veloce del Bluetooth, e grazie alla modalità Wi-Fi Direct (non presente su tutti i dispositivi) è possibile collegare direttamente la fotocamera al device esterno senza l’uso di un router esterno. Per abbinare velocemente i due dispositivi c’è inoltre il supporto a NFC (Near Field Communication): con questa tecnologia è sufficiente avvicinare i due terminali per scambiare dati utilizzando, come vettore, uno fra Wi-Fi e Bluetooth.

Le fotocamere possono collegarsi ai dispositivi informatici anche via cavo, con porte differenti in base all’uso che devi farne: per scambiare dati puoi trovare ad esempio una porta micro USB, mentre per visualizzare i contenuti presenti sulla fotocamera direttamente su un televisore o su un monitor trovi una HDMI, spesso in formato ridotto.

Batteria

L’ultimo fattore che ti consiglio di considerare, ma non quello meno importante, è la batteria. Questa componente definisce l’autonomia della fotocamera e la sua capacità di scattare un numero più o meno elevato di fotografie quando si è lontani dalle prese di corrente. I produttori a volte specificano quante foto puoi scattare con una singola carica, altre volte invece la capacità dell’unità integrata in milliampereora (mAh). Se l’autonomia è insoddisfacente, puoi comunque portare con te altre batterie, da sostituire se necessario (anche sulle action cam).

Quale macchina fotografica subacquea comprare

Dopo aver ripassato questi termini e queste definizioni, sei pronto per scegliere la macchina fotografica subacquea fatta su misura per le tue esigenze. Di seguito, dunque, ti propongo una lista dei migliori prodotti presenti sul mercato suddivisi per varie fasce di prezzo.

Miglior macchina fotografica subacquea economica (meno di 100 euro)

APEMAN A77

APEMAN Action Cam A77

La APEMAN A77 è una action camera dotata di un obiettivo grandangolare da 170°, che permette di registrare video in 4K Ultra HD a 30 fotogrammi al secondo e di scattare foto da 20 MP. Foto e video vengono salvati su micro SD (da massimo 64 GB), che non è fornita in dotazione. L’impermeabilità è garantita dalla possibilità di inserimento all’interno di una custodia apposita che consente di scendere fino a 30 metri di profondità. Supporta la connettività Wi-Fi e dispone altresì di un pratico display posteriore da 2″, tramite il quale è possibile visualizzare l’inquadratura, le foto e gestire le varie funzioni.

Easypix W1024

Easypix W1024

Fra le fotocamere subacquee a buon mercato più celebri non posso non consigliarti la Easypix W1024, dal design piuttosto “cool” con diversi colori sbarazzini (oltre al bianco e nero, è disponibile in azzurro, giallo, rosa e rosso) e dalla capacità di resistenza all’acqua fino ad un massimo di 3 metri di profondità. Dispone di un display da 6,1 centimetri di diagonale e implementa un sensore da 10 MP, che scatta a 16 MP tramite interpolazione software. Lo zoom è solo digitale, da 4x. La registrazione dei video avviene alla risoluzione 640 x 480 pixel, a 30 fps.

Victure AC800

Victure AC800

La Victure Victure AC800 è una piccola action cam economica che consente di registrare video alla risoluzione 4K Ultra HD. Dispone di un sensore da 20 MP e con la custodia in dotazione può essere usata sott’acqua, raggiungendo una profondità massima di 40 metri. Dispone di connettività Wi-Fi e di un display da 2″, mentre l’obiettivo offre un campo di visione di 170°. Fra le funzioni presenti abbiamo la possibilità di bilanciare il punto di bianco anche in immersione, il time lapse, la modalità notte, lo zoom 4x (con perdita di qualità) e la modalità auto.

COOAU SPC06

COOAU SPC06

Un’altra action camera da prendere in seria considerazione per scatti e riprese in acqua è la COOAU SPC06. È infatti impermeabile fino a 40 metri, grazie alla custodia apposita fornita in dotazione. Permette di registrare video in 4K Ultra HD a 30 fps e di scattare foto da 20 MP. Dispone di un obiettivo con un angolatura di 170° e offre svariate funzioni interessanti, tra cui la possibilità di registrare in time lapse, in slow motion, di utilizzare l’autoscatto e la funzione per lo scatto continuo. È dotata altresì di un sistema di stabilizzazione intelligente e supporta il Wi-Fi.

COOAU Action Cam HD 4K 20MP WiFi Con Microfono Esterno Fotocamera Sott...
Vedi offerta su Amazon

LeadEdge A20

LeadEdge A20

La LeadEdge A20 è un modello di action cam molto interessante, grazie alla quale è possibile registrare filmati in 4K Ultra HD a 30 fps oppure a 1080p a 60 fps e di scattare foto di buona qualità, mediante il sensore da 20 MP. Dispone di giroscopio e accelerometro a tre assi, supporta l’uso della tecnologia anti-shake ed è dotata sia di un microfono interno che esterno. Inoltre, ha un comodo display IPS posteriore da 2″ e supporta la connettività Wi-Fi. Viene fornita con una custodia impermeabile resistente fino a 40 metri di profondità e nella confezione di vendita è incluso anche un telecomando per il controllo remoto.

LeadEdge A20 Action Cam 4K 20MP EIS stabilizzata  Microfono Esterno Wi...
Vedi offerta su Amazon

Miglior macchina fotografica subacquea di fascia media (fra 100 euro e 250 euro)

Panasonic Lumix DMC-FT30

Panasonic Lumix DMC-FT30

Superando la soglia psicologica dei 100 euro puoi comprare prodotti di qualità certamente superiore, come la Panasonic Lumix DMC-FT30, un modello entry-level che, comunque, ha tutto l’indispensabile per soddisfare i palati meno esigenti. Dispone, infatti, di un sensore da 16 MP, permette di registrare video con risoluzione 1280 x 720p, c’è la stabilizzazione Mega O.I.S. di tipo ottico e un obiettivo capace di offrire uno zoom (anch’esso ottico) fino a 8 ingrandimenti. Resiste ad immersioni fino a 8 metri di profondità, agli urti da un’altezza massima di 1,5 metri, alla polvere e alle basse temperature fino a -10 ℃.

Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A Fotocamera, 16MP, Waterproof, Optical Zoo...
Vedi offerta su Amazon

AKASO Brave 7 LE

AKASO Brave 7 LE

La AKASO Brave 7 LE è una action cam di buona qualità che e vanta delle caratteristiche piuttosto interessanti a un prezzo comunque contenuto. Può registrare video in 4K fino a 30 fotogrammi al secondo e consente di scattare foto da 20 MP, anche utilizzando lo zoom digitale. Dispone inoltre di uno stabilizzatore elettronico a 6 assi (EIS) e ha due display, uno posteriore e uno frontale, utili per gestire le funzionalità offerte dalla fotocamera e per scattare selfie. Dispone di certificazione IPX7, per cui risulta resistente a pioggia, neve e schizzi d’acqua, mentre utilizzando la custodia apposita presente nella confezione di vendita si può usare anche sott’acqua, fino a una profondità massima di 40 metri.

Sony HDR-AS50

Sony HDR-AS50

La Sony HDR-AS50 è un action cam che consente di scattare foto con il sensore proprietario integrato da 11 MP e di registrare video in qualità Full HD 1080p a 60fps e filmati in time lapse anche alla risoluzione 4K. Dispone inoltre di un obiettivo Zeiss Tessar ultra grandangolare, di uno stabilizzatore SteadyShot, ha il Wi-Fi e registra direttamente su schede SDXC. Integra anche due microfoni stereo e dispone di un piccolo schermo laterale per gestire tutte le principali funzionalità. Può essere usata sott’acqua fino a 60 metri di profondità, utilizzando la protezione subacquea in dotazione, dotata di un pannello piatto che non crea impedimenti nella pressione dei vari pulsanti sulla fotocamera.

Sony HDR-AS50 Action Camera Full HD, Sensore CMOS Exmor R, Ottica Zeis...
Vedi offerta su Amazon

Nikon Coolpix W150

Nikon Coolpix W150

Non può mancare Nikon in una lista di macchine fotografiche, con la Nikon Coolpix W150 che è l’entry-level della compagnia fra i modelli impermeabili (fino a 10 metri di profondità). È resistente anche al freddo fino -10 °C e a cadute fino ad un massimo di 1,8 metri d’altezza, oltre che alla polvere. Supporta la connettività via Bluetooth e può registrare video fino alla risoluzione massima Full HD a 30 fps con audio stereo. Il sensore integrato è da 13,2 MP, c’è lo zoom ottico da 3x e non manca un display LCD da 3″ di diagonale.

Fujifilm FinePix XP140

Fujifilm FinePix XP140

La Fujifilm FinePix XP140 è una macchina fotografica subacquea di alta qualità, in grado di resistere fino a 25 metri di profondità (per un massimo di 25 minuti), oltre che alla sabbia e alla polvere, al gelo fino a -10 °C e alle cadute da 1,8 m. Dispone di un sensore BSI-CMOS da 16,4 MP, ha lo zoom ottico 5x, il supporto agli ISO da 100 a 12800, è dotata di un obiettivo Fujinon 28-140mm F3.9-F6,2 e c’è un comodo display posteriore da 3″. Consente altresì di realizzare video alla risoluzione massima del 4K e offre diverse funzionalità interessanti per realizzare scatti migliori, tra cui ben 17 filtri, identificazione automatica dei volti e messa a fuoco automatica.

Victure AC940

Victure AC940

La Victure AC940 è un’action cam dotata di scocca in metallo, che la rende impermeabile fino a 5 metri di profondità. Inoltre, utilizzando la custodia apposita inclusa nel prezzo di vendita può essere usata fino a 40 metri di profondità. Permette di registrare video in 4K a 60 fps e di scattare foto con una risoluzione massima pari a 20 MP. Dispone di un sistema a 6 assi per la stabilizzazione delle immagini e offre svariate interessanti feature aggiuntive, come la riduzione del rumore del vento, il time lapse, la possibilità di scattare foto in sequenza e quella di avviare automaticamente la registrazione all’accensione. Ci sono anche un comodo display touch posteriore e il supporto al Wi-Fi.

Miglior macchina fotografica subacquea di fascia alta (oltre 250 euro)

GoPro HERO9 Black

GoPro Hero9 Black

La GoPro HERO9 Black è il modello più recente della gamma del noto produttore americano. Permette di scattare foto da 20 MP e di registrare in 5K a 30 fps e in 4K a 60 fps. È dotata di due display, uno posteriore che fornisce informazioni e uno frontale che permette di ottimizzare l’inquadratura. Ha un sistema di stabilizzazione evoluto che si rivela estremamente efficace, offre funzioni per registrare scene temporizzate, supporta il controllo vocale e la registrazione audio viene curata dal microfono integrato. È impermeabile fino a 10 metri, ma acquistando a parte l’apposita custodia protettiva può essere usata fino a 60 metri.

GoPro HERO9 Black - Fotocamera sportiva impermeabile con schermo LCD a...
Vedi offerta su Amazon

DJI Osmo Action

DJI Osmo Action

Un’altra ottima action cam appartenente alla fascia alta del mercato che puoi valutare di comprare per scattare foto e registrare video in acqua è la DJI Osmo Action. Dispone di un obiettivo a tre ottiche e di un sensore CMOS da 12 MP, con cui si possono ricavare immagini Ultra HD e che permette di girare filmati in 4K a 60 fps. Inoltre, dipsone di un doppio display, per gestire il funzionamento della fotocamera e per regolare l’inquadratura, integra il sistema di stabilizzazione RockSteady, supporta il controllo vocale, gli scatti a tempo, lo slow motion, la lunga esposizione e il time lapse. Resiste all’acqua fino a 11 metri di profondità ed è anche resistente alle basse temperature fino a -10 °C.

DJI Osmo Action Charging Combo, Camera Digitale con Kit Accessori Incl...
Vedi offerta su Amazon

Olympus Stylus TG-6

Olympus Stylus TG-6

La Olympus Stylus TG-6 è una fotocamera digitale compatta con scocca impermeabile fino a 15 metri di profondità. È inoltre resistente alle cadute da un’altezza massima di 2,1 metri e può funzionare anche con temperature rigide fino ad un minimo di -10 °C. Può altresì essere schiacciata da pesi fino a 100 chilogrammi. Ha un sensore CMOS da 12 MP e permette di registrare video in 4K e Full HD a 120 fps. Integra diverse funzionalità interessanti: obiettivo con diaframma F2‑4.9 per riprese con tempi di scatto rapidi, zoom ottico 4x (25‑100 mm) per scatti grandangolari, LCD posteriore, modalità di scatto RAW e anche GPS, bussola, manometro, sensore di temperatura e Wi-Fi.

Olympus Stylus TG-6 Tough Fotocamera, Rosso
Vedi offerta su Amazon

PENTAX RICOH WG-6

PENTAX RICOH WG-6 

La PENTAX RICOH WG-6 è una fotocamera dotata di una struttura piuttosto robusta che non solo risulta essere impermeabile fino a 20 metri di profondità, ma che viene dichiarata anche come resistente agli urti fino a 2,1 metri e al freddo fino a -10 °C. È anche antischiacciamento fino a 100 Kg. Dispone di un sensore da 20 MP, con zoom ottico 5x, e permette di registrare filmati in 4K a 30 fps. Ha poi il GPS, un illuminatore anulare per la fotografia macro e la registrazione di video in condizioni di scarsa illuminazione e un comodo display LCD da 3″ posteriore per visualizzare e gestire i contenuti, le funzioni e l’inquadratura.

Ricoh 3852 Camera Fotografica WG 6
Vedi offerta su Amazon

Nikon Coolpix W300

Nikon Coolpix W300

La Nikon Coolpix W300 non costa poco, ma offre la garanzia di uno dei brand più blasonati dell’intero settore. Questo modello è impermeabile fino ad un massimo di 30 metri senza l’ausilio di alcuna custodia, è resistente a cadute da massimo 2,4 metri e può funzionare anche con temperature da -10 °C. È resiste anche alla polvere. Il tutto è abbinato ad un sensore da 16 MP, capace di registrare anche alla risoluzione 4K Ultra HD o in Full HD ad un massimo di 60 fotogrammi al secondo. Integra il GPS con supporto alla profondità d’acqua e ci sono pure il Bluetooth 4.1 e il Wi-Fi, per la gestione da remoto.

Nikon Coolpix W300 Fotocamera Digitale Compatta, 16 Megapixel, 4K, Sub...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.