Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori processori: guida all’acquisto

di

Il processore è una fra le componenti fondamentali di un computer, sia esso un desktop o un notebook. Nei portatili è sostituibile solo di rado, quasi mai in quelli di ultima generazione, ma nei PC desktop è ancora possibile personalizzarlo come meglio si crede. I processori venduti sul mercato sono parecchi e di fasce di mercato che possono variare da poche decine di euro fino a modelli professionali estremamente avanzati da anche migliaia di euro.

Ma perché un processore (detto anche CPU) è così importante? Per due motivi, principalmente: il primo, perché senza un processore un sistema non supera nemmeno il POST, ovvero la sequenza di operazioni iniziali per verificare che l’hardware del PC funzioni correttamente; il secondo, perché è la componente delegata al calcolo di tutte le operazioni generiche. Il processore è quindi cruciale nella scelta delle componenti di un nuovo PC.

Oggi ti mostrerò quali sono i migliori processori che puoi acquistare oggi, partendo dai modelli di poche decine di euro fino ad arrivare ai più potenti top di gamma. Ma prima è doveroso compiere alcune precisazioni in modo che tu possa capire al meglio, e in maniera semplice, come orientarti in questo settore così complesso. Insomma, se non conosci termini come TDP, IPC, cache o frequenza di calcolo, non aver paura: di seguito ti spiegherò tutto!

Indice

Come scegliere il processore

La prima domanda che viene posta durante l’acquisto di un processore per PC è: AMD o Intel? E spesso ci si aspetta una risposta netta. In realtà, una risposta netta non c’è. L’unica che posso darti è: “dipende”. Nelle generazioni passate, entrambi i produttori hanno avuto alti e bassi, con famiglie di processori riuscite meglio di altre. In media, Intel ha offerto i processori PC più veloci ma anche più costosi, mentre AMD si è curata di proporre sul mercato soluzioni equilibrate e mediamente più abbordabili.

Migliori processori

Con le ultime generazioni la situazione si è bilanciata, soprattutto dopo l’arrivo dell’architettura Ryzen di AMD che ha rimesso l’azienda in carreggiata. Oggi puoi comprare ottimi processori PC sia di Intel sia di AMD ed entrambe le aziende offrono soluzioni capaci di sfoderare prestazioni adeguate in base alla fascia di prezzo. Entrambi i produttori vendono oggi solo processori con architettura x86 a 64-bit. In passato venivano vendute anche CPU a 16-bit (Intel 8086 o 8088) e a 32-bit (Intel 386, 486 e 586). Oggi queste CPU sono a dir poco anacronistiche.

I due produttori utilizzano, poi, processi produttivi differenti per le ultime CPU: Intel stampa i propri processori di nona generazione con un processo produttivo interno a 14-nm, AMD invece per i suoi Ryzen 3 utilizza un processo a 12-nm con fonderie di terze parti. Di solito minore è il numero di nanometri e migliore è l’efficienza, ma questo vale solo a parità di architettura.

Processori Intel

Ti consiglio invece di studiare come riconoscere i vari processori in base al loro nome. I processori Intel, ad esempio, si dividono in diverse famiglie principali: quelle più economiche e dalle prestazioni inferiori sono le famiglie Pentium e Celeron, che rappresentano i processori entry-level del produttore hardware, ideali per incarichi di produttività o per un uso multimediale senza troppe esigenze.

Migliori processori

Poi c’è la famiglia Core, che si suddivide in quattro serie principali, differenziate per capacità e prestazioni.

  • Core i3 – è la famiglia di processori di fascia bassa di Intel, i quali possono essere impiegati in più tipologie di incarichi, pur sacrificando un po’ le prestazioni.
  • Core i5 – sono ideali per la maggior parte degli incarichi. Sono difatti tra i processori più diffusi, se si considera il mercato di massa. Ottimi sia con i giochi, soprattutto con una scheda video dedicata, vanno bene per tutti i compiti di produttività e anche per l’elaborazione multimediale.
  • Core i7 – processori di fascia alta che fino a poco tempo fa rappresentavano i top di gamma dell’azienda. Sono ideali per qualsiasi tipo di incarico, anche se si considerano operazioni ad alto carico computazionale di tipo multimediale. Di solito dispongono di un elevato numero di core.
  • Core i9 – è una famiglia di processori nata di recente e rappresenta la famiglia di processori Intel di gamma più alta, se si escludono i modelli per server. Questi processori sono pensati per utenti di tipo “enthusiast”, cioè quelli che esigono il massimo delle prestazioni in tutti gli ambiti operativi.

Ogni famiglia di processori Intel si compone, inoltre, di diverse sotto famiglie il cui nome è composto da una sigla. Prendiamo ad esempio il processore Intel Core i9-9900K: la prima cifra rappresenta la generazione del processore, in questo caso la nona (siamo arrivati oggi alla decima), le altre tre cifre indicano la SKU (Stock Keeping Unit) e la potenza di calcolo in base alla famiglia a cui appartiene il processore. La lettera finale, invece, indica la tipologia di CPU: K o X, ad esempio, CPU molto potenti, mentre U processori a basso consumo energetico.

Processori AMD

Per quanto concerne, invece, il naming dei processori AMD, in questo caso abbiamo tre famiglie principali: le serie A e Athlon rappresentano le soluzioni di fascia più bassa, la prima proposta in versione dual-core e quad-core con GPU Radeon, la seconda solo quad-core con GPU Radeon Vega.

Migliori processori

I processori Ryzen sono quelli più interessanti di AMD, soprattutto se ambisci a compiere anche operazioni che richiedono un carico computazionale di livello medio o alto. Ecco come riconoscere i vari modelli della famiglia.

  • Ryzen 3 – rappresentano i processori entry-level della famiglia Ryzen, ma sono molto più performanti ed efficienti della serie A e della serie Athlon. Si possono paragonare ai Core i3 di Intel, a parità di generazione. Di solito le CPU Ryzen 3 hanno quattro core.
  • Ryzen 5 – si relazionano direttamente alle CPU Intel Core i5, hanno quindi un ottimo rapporto qualità-prezzo e possono essere impiegate in quasi tutti gli ambiti con discrete soddisfazioni. Le prestazioni sono abbastanza elevate, ma non elevatissime come quelle dei processori “enthusiast”.
  • Ryzen 7 – in questa famiglia rientrano processori PC ad alte prestazioni, paragonabili a quelle dei corrispettivi di Intel della famiglia Core i7. Possono essere impiegati anche su PC professionali o che richiedono di operare su carichi molto elevati per lunghi periodi di tempo.
  • Ryzen 9 – è la famiglia “enthusiast” di AMD, direttamente confrontabile con la serie Core i9 di Intel. I processori Ryzen 9 sono quelli con più alto numero di core e frequenza operativa più estrema, e sono pensati per utenti che vogliono il massimo delle prestazioni. Sono, naturalmente, molto costosi.

Ci sono poi i processori AMD Ryzen Threadripper, ma sono pensati principalmente per incarichi molto pesanti di un certo tipo (gestione di server o database pesanti, elaborazione multimediale di livello altissimo).

Per capire come funziona il “branding” delle CPU Ryzen prendiamo come riferimento il modello AMD Ryzen 5 3600X. Ti ho già spiegato il significato di Ryzen 5, ma anche i numeri di seguito hanno un senso: il 3 rappresenta la generazione, quindi la terza e attualmente l’ultima; il 6 un indice del livello di prestazioni all’interno della famiglia (fra 4, 5, 6, per prestazioni standard, 7 e 8 per prestazioni molto elevate). Le ultime due cifre possono rappresentare un ulteriore boost di prestazioni o una nuova SKU.

Le lettere dei processori AMD Ryzen indicano diverse tipologie di modello, come quelle che abbiamo visto su Intel: abbiamo ad esempio la X, come nel nostro caso, che indica un processore ad alte prestazioni; mentre la G indica i processori che all’interno del “package” implementano anche tutta la circuiteria della scheda video. In questo caso si dice che la GPU è integrata, e non devi acquistarne una separatamente.

Caratteristiche tecniche

Puoi analizzare le capacità di un processore analizzando le sue caratteristiche tecniche. Si tratta di un argomento articolato – non il massimo del divertimento, lo ammetto – ma con un po’ di pazienza puoi riuscire benissimo a divincolarti fra i termini essenziali come frequenza di clock, cache L1 o L2 o ancora L3, core, TDP e IPC.

Prima di addentrarci nei termini tecnici, però, devi sapere che il processore viene chiamato anche CPU, acronimo di Central Processing Unit. È una componente fondamentale del sistema visto che è delegata a compiere tutti i calcoli computazionali richiesti dal software. Se scegli un processore in maniera frettolosa, potresti riscontrare prestazioni non in linea con le tue aspettative, una stabilità insoddisfacente e, se sbagli la combinazione con la scheda madre, è possibile che il tuo nuovo computer nemmeno si accenda!

Compatibilità con la scheda madre

Non volevo di certo terrorizzarti, quindi ti spiego subito cosa volevo dire. Ogni processore PC, nella sua parte inferiore, ha dei piedini che servono per dialogare con il socket della scheda madre. Di solito, i processori Intel della stessa generazione sono compatibili con lo stesso socket, così come quelli di AMD.

I due produttori, però, non utilizzano mai tecnologie compatibili fra di loro, quindi per un processore Intel serve una scheda madre compatibile con i processori Intel, per una CPU AMD una scheda madre compatibile con le CPU AMD. Fin qui tutto chiaro per quanto riguarda la compatibilità con la scheda madre. Ma non basta.

Migliori processori

Come ti ho già spiegato nella guida all’acquisto sulle migliori schede madri ogni produttore ha utilizzato in passato diversi socket. I socket più moderni sono quelli che ti riporto qui di seguito.

  • LGA 1200 – pensato per le CPU Intel Core i3, Core i5, Core i7 e Core i9 di decima generazione e verrà usato per i futuri modelli di undicesima generazione.
  • LGA 1151 – dedicato alle CPU di sesta, settima, ottava e nona generazione con le famiglie Core i3, Core i5, Core i7 e Core i9.
  • AM4 – dedicato alle più recenti CPU AMD delle famiglie Ryzen, Ryzen 5, Ryzen 7 e Ryzen 9.
  • FCBGA 1526 – ad oggi è poco diffuso, ed è supportato solo dagli Intel Core Ice Lake di decima generazione.

Ogni scheda madre, inoltre, ha un chipset, il quale definisce il supporto alle funzionalità e ai controller di memoria. I chipset Intel più diffusi sono, in ordine crescente di fascia di mercato: B360, B365, H370, Q370 e Z390. Quelli AMD più diffusi sono: B350, X370, B450, X470 e X570, con quest’ultimo che è il migliore.

Frequenza di clock

La frequenza di clock è uno dei parametri che determinano la velocità di un processore, ma fai attenzione: non è l’unico. Si misura in hertz (Hz): un milione di Hertz equivale a 1 megahertz (MHz), mentre un miliardo di Hertz è pari a 1 gigahertz (GHz). Un GHz, quindi, sono 1.000 MHz. Visto che i computer di oggi sono molto potenti, le uniche diciture che troverai saranno relative al gigahertz, molto raramente al megahertz, mai all’hertz singolo.

I produttori rilasciano spesso due valori della frequenza di clock, quello massimo di base, quando vengono usati tutti i core, e quello di “boost” o “turbo”, quando si usano selettivamente meno core. Inoltre, quando il processore è a riposo può ridurre la frequenza di clock per risparmiare sui consumi e diminuire la temperatura.

Insieme al voltaggio (V), la frequenza di clock può incidere infatti sulle temperature del processore. L’operazione con cui si aumenta la frequenza di clock di una CPU viene definita inoltre overclock, e a volte si può eseguire insieme all’overvolt. Si tratta di procedure molto delicate, che ti sconsiglio di eseguire se non hai le competenze adeguate perché rischi di danneggiare diversi componenti del PC!

Core e Thread

Avere a disposizione più core all’interno di un processore PCconsente di aumentare le prestazioni di n volte (dove n sta per il numero di core), soprattutto con software che supporta il “multi-threading”. I processori con più core sono inoltre ottimi in tutte le attività che prevedono calcoli in parallelo (elaborazione video ad esempio, ma non solo), e nella gestione del multi-tasking. Non sempre però le applicazioni “scalano” in maniera lineare, ed è molto raro che un processore da quad-core (con quattro core) possa effettivamente aumentare le prestazioni di quattro volte rispetto a un gemello a un solo core.

Migliori processori

Ma cos’è il core, quindi? Possiamo definirlo come un processore nel processore, in cui tutti i core sono interconnessi tra di loro e svolgono le stesse funzioni. Le CPU moderne possono avere anche 16 o 32 core, tuttavia la prassi è quattro, sei o al massimo otto core per i processori più diffusi nel mercato di massa. Ci sono poi i thread, che rappresentano il numero dei processi indipendenti che ogni core può calcolare in un determinato momento. Nei processori più comuni, ogni core può eseguire un solo “task”, mentre in quelli più evoluti grazie al supporto del multi-threading possono elaborare due o più task.

Nelle CPU Intel questa tecnologia viene chiamata Hyper-Threading, nelle CPU AMD invece SMT (Simultaneous Multithreading). Il multi-threading è molto efficace in alcune attività, ma ovviamente i benefici non sono paragonabili a quelli ottenibili con più core fisici.

TDP

Questa sigla, TDP, rappresenta l’acronimo di Thermal Design Profile/Power. Se ti stai chiedendo di cosa si tratta, te lo spiego subito: è, in breve, il calore massimo che un chip genera misurato in Watt, ovviamente alla sua frequenza “stock”, quindi di fabbrica. Questo valore è utile anche per individuare il consumo di una CPU rispetto a un’altra, e anche per scegliere il dissipatore da abbinare se non è incluso nella dotazione. Un dissipatore è quasi sempre presente in dotazione con le CPU moderne, ma se devi comprarlo a parte, prima di compiere l’acquisto, verifica se può raffreddare in maniera adeguata la tua CPU.

Cache

La cache è la memoria interna di un processore. Difficile capire da questo dato quanto va forte un processore, visto che le variabili in gioco sono davvero tante e spesso ben più determinanti. Ci sono tipicamente tre tipi di cache: cache L1, la più veloce ma anche quella di dimensioni più ridotte; cache L2, un po’ più capiente ma anche più lenta; cache L3, di dimensioni ancora più grandi ma con prestazioni più lente. La cache di un processore ha prestazioni comunque fulminee e, quando i dati che servono alla CPU non sono disponibili in questi “spazi”, vengono richiesti alla RAM. Per quanto possa essere performante la memoria di sistema, però, è sempre più lenta rispetto alla cache integrata in un processore.

IPC

Con IPC si identifica il concetto di Instructions Per Clock Cycle e indica le prestazioni e l’efficienza generali di una CPU con determinate condizioni. Anche se conosci la frequenza di clock e il numero di core risulta impossibile valutare le reali prestazioni di un processore, perché subentra in gioco l’architettura dello stesso processore PC. Intel e AMD usano architetture diverse per i propri processori, quindi non puoi determinare le differenze di prestazioni solo confrontando i dati tecnici.

Migliori processori

L’IPC è un termine tecnico determinante per valutare le prestazioni reali di un processore, ma spesso non viene dichiarato dai produttori e può essere misurato solo attraverso test chiamati “benchmark”. Varie realtà editoriali online si occupano di eseguire questi test per misurarlo, quindi se vuoi avere un’idea di quanto forte vada una CPU ti consiglio di leggere le recensioni disponibili su Internet dei siti specializzati.

GPU integrata

Diversi processori ormai dispongono della GPU già integrata all’interno del chip. In passato le GPU integrate AMD erano decisamente più performanti rispetto alle corrispettive di Intel, ma la situazione si è equilibrata nel corso delle ultime generazioni. Di norma, le GPU integrate sono ottime per la riproduzione di contenuti multimediali, anche alla risoluzione 4K Ultra HD se specificato, ma non vanno molto bene con i giochi di ultima generazione. Se il processore ha la GPU integrata, non devi comprare una scheda video dedicata, visto che ne fa in tutto le veci, di contro se il gaming è una tua passione ti consiglio di comprare la componente separatamente.

Quali processori comprare

Adesso che sai tutto sui processori e sei pronto ad affrontare l’acquisto ti consiglio i modelli di processori AMD e processori Intel che conviene comprare in questo ultimo periodo. Ricorda sempre di abbinare una scheda madre compatibile: se vuoi puoi sceglierla, seguendo tutti i miei consigli, nella mia guida all’acquisto delle migliori schede madri. Ma bando alle ciance e passiamo ai migliori processori da comprare oggi!

Migliori processori economici (meno di 150€)

Intel Pentium Gold G5420

Migliori processori
L’Intel Pentium Gold G5420 è un processore di fascia bassa per computer essenziali, paragonabile a quelli di AMD nella stessa fascia di prezzo. In questo caso abbiamo supporto al socket LGA1151 e una frequenza base del processore di 3.8GHz: sono due i core, quattro i thread supportati, per un TDP dichiarato di 54W. Per la produzione viene utilizzata la litografia a 14-nm.

Intel Pentium Gold G5420 processore 3,8 GHz Scatola 4 MB Cache intelli...
Vedi offerta su Amazon

AMD Athlon 3000G

Migliori processori
L’AMD Athlon 3000G è leggermente più veloce, ma si tratta comunque di una CPU entry-level con GPU Radeon Vega integrata. Anche qui troviamo due core, ma la frequenza si spinge fino a 3.5GHz ed è presente il multi-threading con supporto fino a quattro task contemporanei. Usa l’architettura Zen e può essere montato su schede madri AM4. Il TDP è di 35W.

AMD Athlon 3000G Processore con grafica Radeon Vega 3 (2C/4T, orologio...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i3-9100F

Migliori processori
Intel Core i3-9100F è un processore di fascia bassa di Intel, che puoi trovare tranquillamente sotto i 100 euro. Si installa su una scheda madre con socket LGA1151, e può raggiungere la frequenza operativa di 4.2GHz in modalità boost. Questo processore opera normalmente a 3.6GHz su quattro core (non c’è il supporto al multi-threading). Il TDP dichiarato è di 65W. Te lo consiglio se non vuoi sostituire la tua vecchia scheda madre con socket LGA 1151, ma oggi è superato dal modello Intel Core i3-10100 (che vanta comunque caratteristiche molto simili.

Intel Core i3-9100F Processore 4x3.6 (Boost 4.2) GHz 6MB-L3 Cache Sock...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i3-10100


Questo modello è un’evoluzione di Intel Core i3-9100F, ma vanta alcune aggiunte come il supporto al multi-threading (fino a 8 thread su 4 core nativi) e una frequenza operativa in turbo pari a 4,30GHz. Ottimo per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo, mentre il TDP rimane invariato a 65W. Te lo consiglio se stai progettando un nuovo computer, visto che necessita di una scheda madre con socket LGA 1200.

Processore Intel BX8070110100 Core i3-10100 (frequenza di base: 3,60 G...
Vedi offerta su Amazon

AMD Ryzen 3 3200G


L’AMD Ryzen 3 3200G è un processore con architettura Zen di seconda generazione con scheda video Radeon Vega integrata nel package. Si tratta di un buon processore di fascia bassa, soprattutto se intendi giocare a titoli semplici sul piano grafico ma non vuoi una GPU dedicata o se stai assemblando un Mini-PC. Questo processore implementa quattro core con quattro thread, con una frequenza operativa massima di 4.0GHz in turbo (3.6GHz base). Il TDP è di 65W.

AMD Ryzen 3 3200G, Processore PC, 3,6 GHz (frequenza massima: 4,0 GHz)...
Vedi offerta su Amazon

Migliori processori di fascia media (da 150€ a 300€)

Intel Core i5-9400F

Migliori processori
L’Intel Core i5-9400F è un altro ottimo processore Intel di nona generazione, caratterizzato da un TDP di 65W e buone prestazioni in ogni ambito, anche nel gaming. Questo modello utilizza 6 core e 6 thread, quindi non supporta il multi-threading, e può spingersi a una frequenza di 2.90GHz. Può essere installato su socket LGA 1151, quindi se hai una scheda madre compatibile può essere ancora oggi un ottimo acquisto per un PC da gioco senza troppe pretese.

Intel Core i5-9400F processore 2,9 GHz Scatola 9 MB Cache intelligente
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i5-10400F


Se invece stai assemblando un nuovo PC ti suggerisco il suo successore, l’Intel Core i5-10400F, con sei core e supporto all’hyper-threading e possibilità di eseguire fino a 12 thread contemporaneamente. Consuma anch’esso fino a 65W, ma supporta il nuovo socket LGA 1200. La frequenza operativa massima è di 4,3GHz.

Processore Intel® Core™ i5-10400F per sistemi desktop 6 core fino a 4,...
Vedi offerta su Amazon

AMD Ryzen 5 3600

Migliori processori
L’AMD Ryzen 5 3600 è uno dei processori più convenienti in questo periodo sia in termini di prestazioni che di efficienza energetica. Le prestazioni sono molto elevate sia nel gaming (la generazione successiva rende di più, ma costa anche molto di più), sia in altri ambiti avanzati, e il TDP è contenuto in soli 65W alla stregua di una CPU di fascia bassa! Nonostante ciò abbiamo un esa-core da 12 thread con frequenza operativa a 3.6GHz, supporto alle schede madri AM4 e dissipatore incluso.

AMD Ryzen 5 3600 Processore (6C / 12T, 35 MB di cache, 4,2 GHz Max Boo...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i5-9600K

Migliori processori
Un ottimo processore ad alte prestazioni, fra i preferiti dei videogiocatori: l’Intel Core i5-9600K offre un’architettura a 6 core e 6 thread, quindi senza supporto al multi-threading, e ha una frequenza di clock pari a 3.7GHz, spinta a 4,6GHz in boost. Implementa una scheda video integrata (Intel UHD 630), ma se vuoi giocare ti consiglio seriamente di acquistare una scheda video dedicata. Il TDP dichiarato è molto superiore rispetto a quello del Ryzen 5 3600, ma le prestazioni non sono poi tanto più elevate, anzi! Puoi trovare qualche piccolo vantaggio con i videogiochi.

Intel Core i5-9600K processore 3,7 GHz Scatola 9 MB Cache intelligente...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i5-10600K


Il successore dell’i5-9600K per socket LGA 1200 e supporto all’hyper-threading. L’Intel Core i5-10600K è la scelta di tutti i gamer che vogliono risparmiare sul processore, e offre buone prestazioni anche nel calcolo in multi-threading. Si confronta con il Ryzen 3600, ma ha un TDP sensibilmente superiore (125W) per via del processo produttivo utilizzato meno evoluto. Può sfoderare una frequenza di base di ben 4,10GHz (4,80GHz in turbo), però, che con alcuni giochi e in alcuni ambiti che privilegiano il single-threading aiuta parecchio.

Intel Core i5-10600K (base 4.10 GHz, attacco LGA1200, 125 Watt) Box
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i7-9700K

Migliori processori
L’Intel Core i7-9700K è un altro processore di alto livello per il mercato di massa scelto da utenti “enthusiast”, gamer e professionisti, e appartenente alla nona generazione di processori Intel Core. Utilizza 8 core e 8 thread e una frequenza di base di 3.60GHz che può spingersi in boost fino a ben 4.90GHz. Il TDP è di 95W e la GPU è integrata (Intel UHD 630). Compatibile con le schede madri che dispongono di un socket LGA1151, si tratta di uno dei migliori processori in assoluto per il pubblico di massa, anche se adesso è stato sostituito dal 10700K (che necessita di un socket più moderno).

Intel Core i7-9700K processore 3,6 GHz Scatola 12 MB Cache intelligent...
Vedi offerta su Amazon

Migliori processori di fascia alta (più di 300€)

AMD Ryzen 7 3700X

Migliori processori
L’AMD Ryzen 7 3700X è un ottimo processore in tutti gli ambiti: si compone di 8 core e supporta fino a 16 thread, per una CPU che può essere impiegata con soddisfazione anche per incarichi semi-professionali. Offre grandi prestazioni anche con i videogiochi di ultima generazione, ovviamente con scheda video dedicata, e ha incredibilmente un TDP contenuto in soli 65W. Consuma, in altre parole, pochissimo in relazione alle prestazioni erogate! La frequenza operativa è di 3.6GHz con un boost fino a 4.4GHz.

AMD Ryzen 7 3700X, processore Wraith Prism per dissipatore di calore (...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i7-10700K


L’Intel Core di decima generazione più conveniente per gli utenti enthusiast, capace di raggiungere una frequenza di Turbo pari a ben 5,10GHz. La frequenza base più alta è di 3,80GHz, per un processore che implementa otto core logici e 16 thread massimo. Viene stampato a 14-nm e ha un TDP di 125W.

CPU INTEL i7 10700K LGA 1200.
Vedi offerta su Amazon

AMD Ryzen 5 5600X


Se sei interessato alla fascia alta e non vuoi strafare, AMD Ryzen 5600X è un acquisto da compiere ad occhi chiusi. Non costa pochissimo ma vanta una nuova architettura che offre prestazioni molto elevate con i giochi di ultima generazione e non solo. Implementa 6 core e 12 thread, con un TDP di 65W e fino a 4,6GHz di frequenza in Boost (3,7GHz base). Viene stampato a 7-nm e usa il socket AM4.

CPU AMD Ryzen 5 5600X AM4
Vedi offerta su Amazon

AMD Ryzen 7 5800X


L’AMD Ryzen 7 5800X offre ottime prestazioni con i videogiochi, proprio come il 5600X, ma ha due core in più e supporta fino a 16 thread simultaneamente. Il tutto con una frequenza base di 3.8GHz e fino a 4.7GHz in Boost. Si tratta di un processore pensato per dare il meglio nei calcoli in parallelo, fra i migliori per quanto riguarda la produttività avanzata. Il costo è sensibilmente più elevato rispetto al fratellino minore.

Processore AMD Ryzen 7 5800X (8C/16T, 36MB di cache, fino a 4,7 GHz ma...
Vedi offerta su Amazon

Intel Core i9-10900K


Il Core i9-10900K è uno fra i processori più potenti che ha nel suo listino Intel, e offre un totale di 10 core con 20 thread, configurati con una frequenza base di 3,70GHz e un massimo di 5,30GHz in Boost. Viene stampato a 14-nm e viene dichiarato con un TDP di 125W. Ottimo con i videogiochi e straordinario anche nei calcoli paralleli.

Intel BX8070110900K Core i9-10900K (fase base: 3,70GHz; attacco: LGA12...
Vedi offerta su Amazon

AMD Ryzen 9 5900X


Fra i modelli pensati per il mercato consumer, ad oggi a mio avviso il migliore che puoi comprare è l’AMD Ryzen 9 5900X, forte dei suoi 12 core e ben 24 thread, e del suo processo produttivo a 7-nm che consente di avere una potenza straordinariamente elevata con un TDP dichiarato di soli 105W. Questo processore viene configurato di degault a 3,7GHz, ma in Boost può spingersi fino a 4,8GHz. Non costa poco, ma se hai bisogno della potenza massima, anche in parallelo, può fare la differenza.

Processore AMD Ryzen 9 5900X (12C/24T, 70 MB di cache, fino a 4,8 GHz ...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.