Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Qonto: cos’è e come funziona

di

Sei il titolare di una piccola o media impresa e stai cercando una soluzione Smart, flessibile e trasparente per gestire le tue finanze? Sei un professionista titolare di Partita IVA (libero professionista o lavoratore autonomo) e sei stanco della tua banca che, oltre ad avere tariffe poco trasparenti, ti costringe a continue perdite di tempo per recarti fisicamente in filiale o attendere una risposta (che non arriva mai) dal customer care? Allora credo proprio che dovresti dare un’occhiata a Qonto.

Qonto è una neo-banca che permette di aprire un conto corrente 100% online dedicato a PMI e professionisti (comprensivo di carta di debito). I suoi principali punti di forza sono la semplicità di utilizzo (è utilizzabile facilmente da PC, tramite qualsiasi browser Web, e da smartphone e tablet, scaricando una comoda app), la trasparenza (la sua offerta, suddivisa in tre piani, è chiara e facile da consultare) e l’efficienza. Il conto, infatti, si apre online in appena 10 minuti, consente la gestione di note spese e team, offre accesso al commercialista e mette a disposizione del cliente un servizio di assistenza sempre pronto a risolvere qualsiasi dubbio o problema.

Insomma, ti voglio parlare di Qonto perché mi sembra una soluzione particolarmente indicata alle piccole realtà business, quindi PMI, startup e professionisti con Partita IVA. Inoltre, avendo più piani a disposizione, è possibile scegliere la soluzione che si adatta maggiormente alle proprie esigenze e alle dimensioni del proprio business. Interessante, vero? Allora continua a leggere e approfondisci subito la questione: qui sotto trovi spiegato cos’è Qonto e come funziona.

Indice

Cos’è Qonto

Qonto

Qonto, come appena detto, è conto pensato per le PMI, ma sono molti anche i vantaggi offerti ai professionisti, che possono beneficiare di un conto corrente per Partita IVA estremamente semplice, efficiente e trasparente.

Si tratta, infatti, di un conto business 100% online, multi-utente e multi-carta, che si apre in soli 10 minuti. Si può gestire liberamente da PC, smartphone e tablet e dispone di funzionalità Smart capaci di far risparmiare tantissimo tempo: tra queste, ti segnalo l’esecuzione di bonifici (anche multipli) in appena 20 secondi, la gestione semplificata delle note spese con l’eliminazione delle richieste di rimborso e il caricamento delle ricevute in tempo reale, l’accesso dedicato al commercialista con l’esportazione delle spese e la richiesta di giustificativi mancanti in un clic, la possibilità di ricevere notifiche in tempo reale e un servizio clienti in italiano disponibile via email e telefono con un tempo di risposta medio di 15 minuti.

Altra caratteristica chiave di Qonto è la sua trasparenza: sono disponibili tre piani, adatti a business di dimensioni differenti, con caratteristiche e costi chiaramente esplicati. Viene inoltre offerta la possibilità di provarli gratis per 30 giorni senza alcun impegno.

Insomma, tutta un’altra musica rispetto alle banche tradizionali, che spesso forniscono servizi difficili da usare (a causa di un’interfaccia utente poco intuitiva, dell’operatività limitata da mobile e dell’assenza di notifiche in tempo reale), causano perdite di tempo (magari per la richiesta di recarsi fisicamente in filiale per compiere determinate operazioni) e non sempre presentano costi trasparenti.

Piani di Qonto

Piani Qonto

Prima di spiegarti come entrare in Qonto e come usare il servizio, mi sembra doveroso dare uno sguardo ai suoi piani e ai suoi prezzi: trovi illustrato tutto in dettaglio qui sotto.

  • Solo – costa 9 euro/mese + IVA dopo 30 giorni di prova gratis. Prevede 1 solo utente, 1 carta di debito fisica One (con 5 euro/mese + IVA da aggiungere per ogni carta supplementare) e la possibilità di creare carte di debito virtuali One a 2 euro + IVA per carta. Include 20 bonifici in entrata/uscita e addebiti diretti SEPA al mese (0,50 euro + IVA per ogni transazione supplementare) e richiede una commissione dell’1% sui bonifici in uscita in valuta estera. Integra poi una lista movimenti illimitata e aggiornata in tempo reale, il caricamento delle ricevute di pagamento e l’esportazione delle transazione in formato CSV/PDF/QIF.
  • Standard – costa 29 euro/mese + IVA dopo 30 giorni di prova gratis, ma con il mio codice sconto esclusivo “ARANZULLA29”, riservato ai nuovi clienti, è possibile ottenere 3 mesi gratuiti (primo mese gratis + sconto di 29 euro per i 2 mesi successivi). Prevede 5 utenti, 2 carte di debito fisiche One (con 5 euro/mese + IVA da aggiungere per ogni carta supplementare) e la possibilità di creare 2 carte di debito virtuali One gratis (altre eventuali carte costano 2 euro + IVA l’una). Include 100 bonifici in entrata/uscita e addebiti diretti SEPA al mese (0,40 euro + IVA per ogni transazione supplementare) e richiede una commissione dell’1% sui bonifici in uscita in valuta estera. Integra poi tutti i vantaggi del piano Solo, con in più accesso personalizzati per Admin/Collaboratori/Contabili e bonifici multipli.
  • Premium – costa 99 euro/mese + IVA dopo 30 giorni di prova gratis. Prevede utenti illimitati, 5 carte di debito fisiche One (con 5 euro/mese + IVA da aggiungere per ogni carta supplementare) e la possibilità di creare 5 carte di debito virtuali One gratis (altre eventuali carte costano 2 euro + IVA l’una). Include 500 bonifici in entrata/uscita e addebiti diretti SEPA al mese (0,25 euro + IVA per ogni transazione supplementare) e richiede una commissione dell’1% sui bonifici in uscita in valuta estera. Integra poi tutti i vantaggi del piano Standard, con in più il pre-inserimento di bonifici da parte dei collaboratori e l’assistenza VIP dedicata.

La carta MasterCard One, inclusa in tutti i piani di Qonto, garantisce pagamenti in euro con carta gratuiti e pagamenti in valuta estera con carta con una commissione del 2% per transazione. Prevede un limite mensile di spesa pari a 20mila euro, mentre quello di prelievo è di 1.000 euro. Sui prelievi in contanti c’è una commissione di 1 euro + IVA. Inclusa c’è anche la garanzia Business One.

In alternativa, è possibile richiedere la carta MasterCard Plus che, per 6 euro/mese + IVA, garantisce pagamenti in euro con carta gratuiti e pagamenti in valuta estera con carta con una commissione dell’1% per transazione. Prevede un limite mensile di spesa pari a 40mila euro, mentre quello di prelievo è di 2.000 euro. Sui prelievi in contanti c’è una commissione di 1 euro + IVA dopo 5 prelievi gratuiti. Include la garanzia Business Plus.

Se vuoi saperne di più, ti invito a consultare il sito ufficiale di Qonto, dove puoi trovare una tabella comparativa molto esaustiva sui vari piani e carte disponibili che si possono richiedere. Hai anche la possibilità di confrontare il servizio di Qonto con altri conti correnti business online o tradizionali, grazie al comparatore bancario presente sul sito Web.

Come aprire un conto corrente Qonto

Qonto

Aprire un conto corrente Qonto è davvero un gioco da ragazzi: bastano appena 10 minuti. Tutto quello che devi fare è collegarti al sito ufficiale del servizio e cliccare sul pulsante Provalo gratis, per iniziare il processo di registrazione.

Nella pagina che si apre, digita il tuo indirizzo email, premi sul pulsante Conferma e attendi la ricezione del codice di conferma. Accedi, dunque, alla tua casella di posta elettronica, apri il messaggio ricevuto da Qonto, torna sul sito del servizio e incolla il codice di 6 cifre nell’apposito campo di testo.

Superato questo step, compila il nuovo modulo che ti viene proposto immettendo negli appositi campi numero di cellulare e password che intendi usare per accedere al conto (da ripetere poi nel campo sottostante).

In seguito, indica qual è il Paese in cui è registrata la tua impresa e fornisci tutti i dettagli su quest’ultima, come ragione sociale, forma giuridica, data di costituzione e numero di registrazione; dopodiché carica il certificato di registrazione premendo sull’apposito riquadro o trascinandoci dentro il documento: sono supportati file PDF, JPG, PNG e GIF fino a 30MB.

Qonto

Clicca, poi, sul pulsante Conferma e inserisci l’indirizzo della tua impresa. Fatta anche questa, indica chi sei, specificando se sei legale rappresentante dell’impresa o se disponi di delega. Successivamente, compila il nuovo modulo che ti viene sottoposto, immettendo tutti i tuoi dati anagrafici e caricando un documento d’identità: le modalità di caricamento del documento sono le stesse viste poc’anzi per il caricamento del certificato di registrazione.

A caricamento avvenuto, Qonto ti chiederà un secondo documento d’identità, che viene richiesto dal servizio per ragioni normative. Provvedi, dunque, a selezionare il tipo e a caricare il nuovo documento, seguendo sempre la medesima procedura illustrata in precedenza; dopodiché compila il modulo presente in basso con il tuo indirizzo personale; se il tuo indirizzo personale e quello della tua impresa coincidono, spunta l’apposita casella.

Qonto

Nella schermata dedicata ai soci, indica poi tutti i titolari effettivi dell’impresa (che riceveranno un’email con la richiesta di caricare un proprio documento d’identità) e, successivamente, scegli il piano di Qonto che intendi sottoscrivere tra Solo, Standard e Premium. Ti ricordo che, se sei nuovo cliente, puoi registrarti con il mio buono sconto esclusivo, “ARANZULLA29”, e ottenere 3 mesi gratuiti del piano Standard (nello specifico: primo mese gratis sul piano che preferisci + sconto di 29 euro per i 2 mesi successivi).

Una volta selezionato il piano da sottoscrivere, scegli la carta più adatta alle tue esigenze tra One e Plus e dai conferma, spuntando la casella relativa alle condizioni generali di utilizzo, quindi quella per indicare che non sei un robot e risolvendo il captcha proposto.

Missione compiuta! A questo punto sei entrato a far parte delle oltre 50mila imprese che hanno dato fiducia a Qonto per semplificare la gestione delle proprie finanze.

Qonto

Ricordati, comunque, di finalizzare l’ordine della tua carta, indicando un indirizzo di consegna e impostando un PIN di protezione per la stessa: in questo modo, entro pochi giorni, riceverai anche la tua carta e potrai sfruttare a 360 gradi i vantaggi di Qonto.

Come usare Qonto

Qonto

Una volta effettuato l’accesso al tuo conto, ti ritroverai nella pagina contenente i movimenti effettuati, con la possibilità di controllare i dettagli di ciascuno di essi (premendoci sopra) e di esportarli in CSV, QIF oppure OFX, premendo sul bottone Esporta.

Tramite il menu laterale, puoi poi accedere alle altre sezioni di Qonto: Carte, per gestire tutte le carte associate al conto (se vuoi visualizzare i limiti, bloccare e modificare il PIN di una carta o crearne di nuove, devi semplicemente premere su di essa e sfruttare le funzioni che compaiono nel menu di destra); Bonifici per eseguire direttamente un bonifico singolo SEPA in euro, un bonifico singolo in valuta estera o un bonifico multiplo SEPA; Richieste, (una sezione disponibile solo con il piano Premium), per visualizzare le richieste di bonifico pendenti ricevute dai tuoi collaboratori/dipendenti e quelle già trattate; Addebiti diretti; Conto (per visualizzare le coordinate bancarie) e Dashboard. La dashboard è quella che permette di avere una panoramica generale sul conto, visualizzandone il saldo, l’andamento sotto forma di grafico, la lista delle ultime transazioni e il riepilogo dei flussi.

Cliccando, poi, sul nome dell’azienda nell’angolo in alto a sinistra è possibile accedere al menu utente con le opzioni per regolare le impostazioni di Qonto, gestire un team, passare a un altro conto e accedere al servizio clienti.

Entrando più nel dettaglio, nel pannello delle impostazioni di Qonto è possibile impostare la lingua in cui utilizzare il servizio, gestire i propri recapiti e dati personali, regolare le notifiche, gestire la visualizzazione dei contenuti, accedere al pannello di gestione dei team, da cui è possibile invitare nuovi membri sul conto, e visualizzare i dettagli dell’assicurazione sulla carta associata al proprio conto. È tutto molto intuitivo: basta selezionare una categoria dalla barra laterale di sinistra e poi regolare le varie impostazioni disponibili tramite i menu e i campi che vengono visualizzati sullo schermo.

Se prima di entrare in Qonto desideri provare il servizio, puoi collegarti a questa pagina e accedere a un conto demo, tramite il quale testare l’interfaccia del pannello di gestione e le funzioni offerte.

Inoltre, ti segnalo che puoi accedere al tuo conto e gestirlo anche tramite l’app ufficiale di Qonto per Android o iOS/iPadOS. La sua interfaccia è leggermente differente rispetto a quella della versione Web del servizio, ma le funzioni disponibili sono le stesse: non farai fatica a capire come utilizzarla.

Per maggiori informazioni

Qonto

Sei interessato a Qonto ma, prima di registrarti al servizio, vorresti qualche informazione in più circa il suo funzionamento? Allora ti consiglio vivamente di consultare il Centro assistenza ufficiale di Qonto, sul quale puoi trovare degli articoli informativi su tutti gli aspetti del servizio, in lingua italiana.

Tutto quello che devi fare è collegarti alla pagina principale del Centro assistenza e selezionare un argomento tra Apri un conto, Transazioni, Gestione delle carte, Conto corrente, Impostazioni, App mobile, Informazioni e Legal. In alternativa, puoi utilizzare la barra di ricerca, in alto, per trovare rapidamente l’argomento di tuo interesse.

Se, invece, vuoi metterti direttamente in contatto con l’assistenza di Qonto, scorri la pagina verso il basso, fino alla sezione Vuoi contattarci?, e scegli il tuo canale di contatto preferito tra email e telefono. Il team di Qonto ti aiuterà così a risolvere i tuoi dubbi e/o eventuali problematiche che dovessero essersi presentate durante l’uso del servizio.

Articolo realizzato in collaborazione con Qonto.