Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Quale smartphone cinese comprare

di

Fino a qualche anno fa, gli smartphone prodotti in Cina erano considerati tutti di scarsa qualità, lenti e mal funzionanti. Oggi però la situazione è drasticamente cambiata e il mercato ci dice che “made in China” non è più un marchio a cui guardare con diffidenza. Anzi, alcune delle più grandi aziende produttrici di smartphone al mondo provengono proprio dalla Cina e sfornano anche decine di dispositivi ogni anno.

Basta fare un giro sui principali store d’elettronica per trovare decine di telefoni cinesi venduti a prezzi molto convenienti che tecnicamente hanno pochissimo da invidiare ai dispositivi prodotti dalle multinazionali più note del settore. Certo, qualche device di scarsa qualità c’è ancora in giro, ma i tempi in cui i telefonini cinesi erano semplicemente dei cloni di quelli prodotti da Apple o Samsung sono definitivamente tramontati.

A dimostrazione di quanto appena detto, oggi vorrei darti qualche consiglio su quale smartphone cinese comprare proponendoti una serie di terminali, a mio modesto avviso molto interessanti, provenienti dal paese della Grande Muraglia. Prova a dar loro un’occhiata e scopri se ce n’è qualcuno che fa per te: io scommetto di sì. Anzi, dico che ne troverai anche più d’uno!

Indice

Smartphone cinesi: specifiche tecniche

Se escludi alcune piccole caratteristiche da osservare con maggiore attenzione, la scelta di uno smartphone cinese passa dalle stesse considerazioni che si compiono solitamente sui modelli tradizionalmente venduti in occidente. Come di consueto, quindi, devi prestare particolare importanza al comparto hardware (processore, memoria, batteria, display) ma, essendo spesso venduti come modelli d’importazione, i dispositivi cinesi non offrono ad esempio le stesse clausole in fatto di garanzia (che dipendono spesso dal rivenditore).

Inoltre, non tutti i modelli dispongono della banda 800 MHz (B20) per le reti 4G LTE, che vengono utilizzate da alcuni operatori telefonici italiani (come ad esempio WINDTRE) per espandere la copertura delle più veloci reti disponibili sul nostro territorio. Se quanto ti ho appena detto ti sembra arabo, continua la lettura dei paragrafi successivi in cui ti spiego cosa vogliono dire tutte queste definizioni!

Quale smartphone cinese comprare

Processore e SoC

Il processore (CPU), è l’unità di calcolo centrale dedicata a tutte le operazioni svolte dal sistema. Una CPU potente consente di svolgere i vari compiti in maniera rapida e senza tempi di attesa, ma solitamente i prodotti con queste caratteristiche hanno un prezzo di listino superiore.

La sua potenza si misura in MHz, ma le vere capacità di una CPU dipendono anche dall’architettura utilizzata dal produttore. Negli ultimi anni si sono diffuse le CPU multi-core, che offrono prestazioni superiori nel multi-tasking grazie alla presenza di più unità di calcolo (dette appunto core).

Negli smartphone la CPU è racchiusa in un SoC (system-on-chip), un unico “package” che contiene tutte le componenti essenziali necessarie per il funzionamento del device. Nel SoC troviamo ad esempio la GPU (che si occupa dei calcoli grafici) e, a volte, anche il modem per la connessione alle reti cellulari e di tutte le connessioni di rete.

Memorie

La RAM è la memoria di sistema in cui lo smartphone conserva i dati che sta utilizzando in un determinato momento. Maggiore è il suo quantitativo e più operazioni potrai svolgere contemporaneamente, e più app potrai mantenere in background. Non ti consiglio di scendere sotto i 2 GB di RAM, a meno che tu non voglia compiere operazioni davvero basilari con il dispositivo.

Importante è anche lo storage, ovvero la memoria interna in cui immagazzinare tutti i file, le app, e le foto e i video che produrrai con la fotocamera. Alcuni modelli consentono di espandere la memoria interna con una scheda micro SD, ma non tutti danno questa possibilità. In ogni caso ti consiglio di non scendere sotto i 16 GB, soprattutto se scatti molte foto.

Quale smartphone cinese comprare

Display

Da molti anni ormai gli smartphone sono un display con attorno delle cornici più o meno ridotte. Questa è quindi una componente fondamentale del dispositivo. Le dimensioni sono misurate attraverso la diagonale: lo standard è da 5 pollici, ma ci sono anche modelli con display più piccoli e molto più grandi, fino ad arrivare a circa 6,44 pollici. Maggiori sono le dimensioni e, ovviamente, minore sarà la comodità nell’uso e nel trasporto.

Slegata dalle dimensioni c’è la risoluzione, ovvero il numero di pixel che compone il display: si parte dalla HD (1280×720 pixel), sino ad arrivare alla Quad HD (2560×1440). Lo standard più diffuso è il Full HD (1920×1080), mentre stanno fioccando sul mercato i primi (rari) modelli con display 4K. Se vuoi spendere poco anche un display HD può andare più che bene, mentre un Full HD è quasi in ogni caso una scelta particolarmente indicata.

Ultimamente si stanno diffondendo anche gli smartphone con design bezel-less, ovvero privi di cornici (spesso su tre lati) intorno al display. A volte i render realizzati dai produttori sono un po’ fuorvianti e in realtà le cornici ci sono eccome nel modello reale. Verifica sempre le loro reali dimensioni attraverso i video hands-on dal vivo registrati dai vari siti editoriali del Web.

Miglior smartphone cinese

Alcuni smartphone, soprattutto quelle con cornici più ridotte, fanno anche uso di un notch. Si tratta di una piccola interruzione sulla parte superiore del display che integra tutti i sensori frontali, come ad esempio fotocamera, sensore di luce ambientale e sensore di prossimità. Ci sono vari tipi di notch: orizzontale come quella di iPhone X, XS e Xr, orizzontale di piccole dimensioni e a goccia sono i più diffusi. Alcuni smartphone possono inoltre utilizzare un “foro” nel display che racchiude la sola fotocamera frontale.

Ci sono inoltre display LCD IPS, caratterizzati dalla migliore fedeltà nella riproduzione dei colori; e i display OLED, caratterizzati da una maggiore profondità del nero e un rapporto di contrasto molto più elevato, tendente all’infinito. Questo perché questi display possono spegnere del tutto i singoli pixel, andando a consumare meno rispetto ad un LCD di pari dimensioni in alcuni ambiti.

Banda 20 per reti 4G LTE (800 MHz) e 5G

Quello che ti sto per fare è un discorso importantissimo su uno smartphone cinese, quindi apri bene le orecchie e presta particolarmente attenzione alle prossime parole. Tutti gli smartphone ormai supportano le reti 4G LTE, tuttavia non tutti – soprattutto i modelli cinesi – sono compatibili con la banda da 800MHz con cui alcuni operatori italiani diffondono parte del loro segnale.

In genere in Italia si usano le bande 800 MHz, 1600 MHz e 2600 MHz, ma alcuni smartphone supportano solamente queste due. Questo significa che con questi ultimi modelli non sarà possibile agganciare il segnale LTE nelle aree che vantano solo il supporto della banda 800 MHz, la quale viene spesso indicata anche come Banda 20 o B20.

Importante che tu sappia anche che la tecnologia si è evoluta e ora gli smartphone, anche quelli cinesi, supportano la rete 5G ossia quella rete mobile più veloce al momento. In questo caso gli smartphone che ti proporrò supporteranno il nuovo standard di rete e potranno sfruttare le innovazioni messe in campo dagli operatori come Vodafone, WINDTRE, TIM e anche Iliad (da poco e non con tutti gli smartphone).

Dual-SIM

Quale smartphone cinese comprare

Gli smartphone cinesi puntano da parecchi anni sul supporto al dual-SIM, cioè alla possibilità di installare due SIM contemporaneamente e utilizzarle insieme. Ci sono modelli (rarissimi) DSFA, ovvero Dual SIM Full Active, che permettono di usare due SIM in contemporanea anche se una delle due è in chiamata; e i modelli DSDS, ovvero Dual SIM Dual Stand-By, che invece fanno risultare una delle SIM irraggiungibile quando l’altra è impegnata in conversazione.

Alcuni smartphone, inoltre, utilizzano un solo slot sia per la seconda SIM che per l’espansione dello storage, quindi potrai scegliere se sfruttare il dual-SIM o se inserire la micro SD. Non puoi sfruttare, se non meglio specificato, le due funzioni assieme!

Fotocamere

Che smartphone sarebbe se non potesse scattare fotografie? Le fotocamere stanno diventando indispensabili su questi dispositivi e la qualità degli scatti ormai soddisfacente anche nei modelli più economici. Devi prestare attenzione a poche caratteristiche che ne indicano la qualità: i Megapixel misurano la risoluzione massima con cui puoi scattare foto, mentre l’apertura di diaframma (segnalata con f/ seguito da un numero) indica la luminosità dell’obiettivo.

Gli smartphone possono avere una fotocamera frontale per scattare selfie, e possono registrare video di diversa qualità. È importante che ci sia anche la stabilizzazione ottica (OIS) per impedire il verificarsi di micro-mosso durante l’esecuzione di uno scatto, ma questa è una caratteristica che trovi soprattutto sui top di gamma. Alcuni modelli hanno anche uno zoom di tipo ottico, un effetto ottenuto in maniera geniale grazie all’implementazione di due fotocamere con obiettivi con lunghezza focale diversa.

Quale smartphone cinese comprare

Batteria

La batteria è un’altra componente piuttosto importante su uno smartphone, dal momento che è quella che ti permette di usare il dispositivo lontano dalle prese di corrente, senza cavi attaccati. Le sue capacità vengono definite in milliampereora (mAh), e solitamente lo standard è intorno a 3.000 mAh. L’autonomia di un dispositivo comunque dipende da diversi fattori, come ad esempio le modalità in cui viene utilizzato lo smartphone ad ogni carica.

Svolgere operazioni più pesanti farà durare la batteria un po’ meno rispetto allo svolgimento delle operazioni più leggere. Un esempio pratico: navigare per strada con il GPS, o navigare sul Web in 3G o 4G porterà ad un consumo superiore della batteria nello stesso lasso di tempo rispetto a sfogliare delle foto o leggere un file di testo.

Sistema operativo

Se compri uno smartphone cinese troverai con certezza il sistema operativo Android. È il più diffuso sul mercato e può contare sulle tantissime applicazioni presenti su Google Play (e non solo) per espandere le sue potenzialità. Android può essere personalizzato, anche fortemente, dai vari produttori. Occhio poi alla presenza o meno dei servizi Google: sugli smartphone Huawei più recenti ad esempio, a causa del divieto approntato dagli USA, non ci sono più i servizi di Google. Al loro posto ci sono i servizi di Huawei (HMS) e l’app store proprietario HUAWEI AppGallery al posto del Play Store.

Verifica solo la versione del sistema operativo e la personalizzazione adottata: ogni produttore infatti modifica la versione base prodotta da Google per introdurre una nuova interfaccia utente e nuove funzionalità non previste sulla release stock. Con i cinesi c’è un altro problema: alcuni smartphone sono importati e non compatibili ufficialmente con il mercato italiano e quindi i rivenditori stessi installano ROM custom contenenti anche diverso bloatware.

Quello che puoi fare è verificare per mezzo delle recensioni dei clienti il modus operandi del rivenditore da cui stai acquistando il prodotto. Non in tutti i prodotti, infine, troverai Google Play Store installato al primo avvio, anche se ormai le procedure per l’installazione sono particolarmente semplici e rivolte a tutti gli utenti.

Garanzia

Prima di premere sul tasto “Acquista” non ti dimenticare di controllare le condizioni di garanzia che ti propone il rivenditore! Essendo, in molti casi, prodotti di importazione gli smartphone cinesi possono disporre di una garanzia diversa rispetto a quella di due anni offerta solitamente presso i rivenditori ufficiali italiani. La garanzia può variare da negozio a negozio, e da store online a store online. Non rischiare e presta attenzione a questa caratteristica, altrimenti potrai letteralmente perdere tutti i soldi in caso di prodotto difettoso.

Altre caratteristiche

Quale smartphone cinese comprare

Abbiamo quasi finito, ma prima ti faccio una lista delle ultime caratteristiche importanti che puoi trovare su uno smartphone cinese: iniziamo con l’impermeabilità, indicata con la certificazione IP; i LED per le notifiche; i tasti retroilluminati per la navigazione sul sistema operativo e il supporto di OTG ed MHL per collegare rispettivamente chiavette USB o TV e monitor per la riproduzione di contenuti usando lo smartphone come sorgente.

Gli smartphone cinesi fanno inoltre uso di diversi sistemi di autenticazione: il più diffuso è il sensore d’impronte, che possiamo trovare il più delle volte sul retro, ma anche frontalmente e sotto-vetro (questa funzionalità è presente solo sui dispositivi più avanzati); ma ci sono anche smartphone sbloccabili con il riconoscimento del volto. In via generale ci sono due tipologie: una 2D, che usa la sola fotocamera per riconoscere l’utente, ed è tipicamente più veloce ma meno affidabile (non si può usare ad esempio per autorizzare i pagamenti via Google Pay); l’altra è invece 3D, usa diversi sensori specifici, è un po’ più lenta ma è affidabile quasi al 100%. Non sono molti gli smartphone Android a supportarla, ma quando è in 3D il riconoscimento facciale può essere usato anche per i pagamenti digitali via Google Pay.

I migliori smartphone cinesi, quale comprare

Adesso che hai capito cosa osservare su uno smartphone come se fossi un vero e proprio esperto puoi scegliere quale smartphone cinese comprare dalla lista che ti propongo di seguito. Qui troverai i migliori dispositivi sul mercato per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo. E con i “cinesoni” le soluzioni papabili sono parecchie!

Miglior smartphone cinese economico (meno di 300€)

Ulefone Note 9P

Miglior smartphone cinese
Inzio questa carrellata di smartphone cinesi con l’Ulefone Note 9P. Brand cinese decisamente conosciuto che ha migliorato la sua capacità di realizzare smartphone e lo si vede con questo Note 9P che si caratterizza intanto per la presenza di un display ampio da ben 6.52″ con risoluzione HD+ (1600 x 720 pixel) con notch per la fotocamera anteriore e con una particolarità della curvatura 2.5D per migliorare l’uso. Il processore è un Octa-Core ossia MediaTek MT6762V con 4 GB di RAM ed una memoria da 64 GB che potrai però ampliare. Tripla la fotocamera al posteriore con sensori da 16 MP e 5+2 MP per la macro e profondità. E poi c’è la batteria che con i suoi 4.500 mAh ti garantirà fino a 300 ore in standby.

Smartphone Offerta del Giorno 4G Ulefone Note 9P(2021)Cellulari Offert...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi 10T Lite

Miglior smartphone cinese
È il modello più economico della famiglia Mi 10T di Xiaomi. Parlo di Xiaomi Mi 10T Lite, uno smartphone che a differenza di altri si propone in questa fascia di prezzo relativamente bassa ma con anche il supporto alla rete 5G. Le specifiche su cui potrai contare se lo sceglierai sono di tutto rispetto partendo dallo schermo LCD da 6.67 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) con frequenza di refresh a 120 Hz e Gorilla Glass 5. Il processore è di Qualcomm ed è lo Snapdragon 750G: Octa-Core a 2.2 GHz e GPU Adreno 619 con 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna di tipo UFS 2.1, non espandibile. La batteria ha una capacità di 4.802 mAh ed è supportata dalla ricarica rapida a 33W. La fotocamera invece potrai scattare foto con un sensore principale da 64 MP, un secondario da 8 MP con lente ultra grandangolare e infine un sensore macro da 2 MP assieme ad uno sempre da 2MP per la profondità.

Xiaomi Mi 10T Lite - Smartphone 6+64GB, 6,67” FHD+ DotDisplay, Snapdra...
Vedi offerta su Amazon

realme 7

Miglior smartphone cinese
realme 7 è un altro smartphone che in questa fascia di prezzo devi assolutamente considerare. Le sue specifiche vedono un ottimo schermo da 6.5 pollici, con risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) con refresh di 120Hz ed un foro per la fotocamera anteriore che è da 16 MP. A livello hardware l’azienda preferisce un processore MediaTek Dimensity 800U a 7nm che offre quindi connettività 5G e viene affiancato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile con microSD. A livello fotografico c’è una quadrupla fotocamera che vede il sensore principale da 48 MP quindi il sensore ultra grandangolare da 8 MP con angolo a 119° e poi due sensori ulteriori da 2 MP per le foto in bianco e nero ed uno per quelle macro. Interessante e comodo il tasto con sensore di impronte digitali per lo sblocco in sicurezza e poi anche una batteria da ben 5.000 mAh per durare più di un giorno.

realme 7 5G Smartphone, Display ultra fluido a 120Hz, 48MP+16MP Quad F...
Vedi offerta su Amazon

OPPO Reno4 Z

Miglior smartphone cinese
OPPO Reno4 Z potrai sceglierlo perché dalla sua possiede anche lui il 5G ma soprattutto perché ha un display IPS da 6.57 pollici a risoluzione Full HD+ con supporto ai 120 Hz. Il suo processore è un MediaTek Dimensity 800 che però viene aiutato nelle operazioni di routine da ben 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (non espandibile). Tutto questo non crea problemi per l’autonomia visto che è in possesso di una batteria da 4.000 mAh. Sulla connettività anche potrai contare sulla presenza, come detto della rete 5G (SA/NSA), Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11 ac (2,4 GHz + 5 GHz), Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Beidou e USB Type-C, così come sensore di impronte e foro per il jack da 3,5 mm. Fotocamere di buona qualità partendo dalle frontali che sono due e da una fotocamera a 4 sensori al posteriore: il sensore principale è un Sony IMX586 da 48 MP, quello ultra grandangolare da 8 MP e poi una coppia di sensori da 2 MP, uno per le macro e uno per la profondità.

OPPO Reno4 Z Smartphone 5G, Display 6.5''+Refresh Rate 120Hz, 4 Fotoca...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P Smart 2021

Miglior smartphone cinese
Huawei P Smart 2021 è un ottimo smartphone a questo prezzo. Il perché è presto detto: sulle specifiche tecniche infatti vede un display da 6.67″ LCD IPS con Full HD+ (2400 x 1080 pixel). C’è poi il processore che è un Kirin 710A Octa-Core con 4 GB di RAM e memoria interna di 128 GB espandibile fino a 521GB con microSD. Importante il comparto fotografico con una tripla fotocamera da 48MP a cui si aggiunge il sensore ultra grandangolare da 8MP ed un sensore da 2MP per la profondità. Frontalmente invece una camera da 8MP per i selfie. Infine lato autonomia potrai contare su di una batteria da 5.000 mah per arrivare a sera o anche superare il giorno dopo. Chiaramente dual SIM su rete 4G.

HUAWEI P Smart 2021 Smartphone e AF13 Supporto Magnetico, SuperCharge ...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P40 Lite

Miglior smartphone cinese
Huawei P40 Lite è invece uno smartphone sempre Huawei che però propone il supporto alla rete 5G. Cosa potrai trovare però oltre a questo? Intanto un display LCD da 6.4 pollici con una fotocamera anteriore da 16MP. La risoluzione è di 2310 x 1080 pixel e 398ppi di densità di pixel mentre a livello di processore c’è il Kirin 810 con 6 GB RAM o 8 GB RAM a cui si aggiunge uno storage da 128 GB espandibile con NMCard fino a 256GB. C’è Android 10 ma senza i Google Mobile Service mentre lato fotocamere ce ne sono 3 e hanno sensori da 48MP + 8MP + 2MP + 2MP rispettivamente grandangolare, ultra grandangolare, macro e profondità. La batteria è da 4.200 mAh con il supporto alla ricarica veloce e soprattutto la possibilità di mantenere attiva per ore lo smartphone anche sotto rete 5G.

Huawei P40 Lite Crush Green 6.4" 6gb/128gb Dual Sim
Vedi offerta su Amazon

POCO X3

Miglior smartphone cinese
C’è anche POCO X3 che altro non è se non un prodotto di Xiaomi ma con una denominazione diversa e soprattutto un ottimo rapporto qualità/prezzo. Perché? Te lo dico subito. Intanto ha un display Full HD+ (2400 x 1080 pixel e 395 ppi) da 6,67 pollici in 20:9 di tipo LCD con frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz. Quindi un modulo fotografico composto da quattro sensori: il principale è un Sony IMX682 da 64 MP. Quindi un ultra wide da 13 MP ed infine un macro ed uno per la rilevazione della profondità di campo da 2 MP. Il processore? È uno Snapdragon 732G di Qualcomm, caratterizzato anche da un sistema di raffreddamento LiquidCool con heat pipe in rame e grafite. Quindi ci sono 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di spazio di archiviazione espandibili con ulteriori 256 GB. Le dimensioni di POCO X3 NFC permettono di avere una batteria da ben 5.160 mAh che può essere ricaricata rapidamente tramite l’ingresso USB-C ed il caricabatterie da 33W.

Xiaomi Poco X3 NFC - Smartphone 4G, 6.67 Pollici, 6 GB + 128 GB, 5160 ...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola g9 Plus

Miglior smartphone cinese
Interessanti anche gli smartphone Motorola (che sono ora prodotti da Lenovo, che è un’azienda cinese) e in particolare in questa fascia di prezzo il Motorola moto g9 Plus che adotta uno schermo Full HD+ (1080 x 2400 pixel) da 6.8 pollici dal refresh standard a 60 Hz. Il SoC è lo Snapdragon 730G ossia con CPU octa core a 2.2 GHz e GPU Adreno 618. Qui troverai 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna ma che potrai espandere con microSD. Lato fotocamere ce ne sono ben quattro di cui il sensore principale è da 64 MP con un sensore ultra grandangolare da 8 MP e poi un macro e uno di profondità entrambi da 2 MP. La batteria è uno dei punti più interessanti dello smartphone perché è da ben 5.000 mAh con supporto alla ricarica rapida TurboPower a 30W.

Motorola moto g9 plus (Quad camera 64 MP, batteria 5000 mAH, Display M...
Vedi offerta su Amazon

Miglior smartphone cinese di fascia media (300-600€)

Xiaomi Mi 10T

Miglior smartphone cinese
Xiaomi Mi 10T può essere considerato un top di gamma, con qualche limitazione per quanto riguarda il comparto fotografico, e per questo lo pongo in questa fascia di prezzo. PErché un top di gamma? Te lo dico subito. Intanto per l’ottimo display IPS LCD da 6.67″ con frequenza di refresh a 144 Hz e risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel). Poi per la presenza del processore Snapdragon 865 con CPU octa core a 2.84 GHz e GPU Adreno 650, affiancata da 6 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB di memoria interna UFS 3.1. Se vuoi il 5G lo smartphone lo supporta assieme ad un’ottima connettività tra cui il WiFi 6, Bluetooth 5.1, NFC, GPS a doppia frequenza, IR Blaster e connettore USB Type-C. La batteria da 5.000 mAh ha la ricarica rapida a 33W e si ricarica in soli 60 minuti. Infine il comparto fotografico: sensore principale da 64 MP, sensore secondario con lente ultra grandangolare da 13 MP e sensore macro da 5 MP.

Xiaomi Mi 10T - Smartphone 6 GB + 128 GB, Dual Sim, Alexa Hands-Free, ...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi 10T Pro

Miglior smartphone cinese
Xiaomi Mi 10T Pro è un passo in più rispetto al fratello minore Mi 10T. E cosa cambia ti chiederai? Si parte dal display IPS LCD da 6.67 pollici con frequenza di refresh a 144 Hz e risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel). Il processore è lo stesso Qualcomm Snapdragon 865 con CPU octa core a 2.84 GHz e GPU Adreno 650, affiancata da 8 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB o 256 GB di memoria interna UFS 3.1 che. La batteria di Xiaomi Mi 10T Pro ha una capacità di 5.000 mAh ancora mentre cambia il comparto fotografico con sensore principale da 108 MP con tecnologia Super Pixel e OIS, sensore secondario ultra grandangolare da 13 megapixel e sensore macro da 5 megapixel (f/2.4) con messa a fuoco da 2 a 10 centimetri.

Xiaomi Mi 10T Pro - Smartphone, 8 GB + 128 GB, Dual Sim, Alexa Hands-F...
Vedi offerta su Amazon

OPPO Find X2 Neo

Miglior smartphone cinese
OPPO Find X2 Neo mi piace molto sia per quanto riguarda il design e i materiali che usa ma anche per quanto riguarda le fotocamere e l’interfaccia grafica usata. Intanto ha uno schermo OLED da 6.5″ dalla risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) e una frequenza d’aggiornamento a 90 Hz. Poi il comparto fotografico vanta ben quattro sensori. Il principale è da 48 MP con apertura f/1.7 e OIS, quindi un sensore da 13 MP con zoom ottico ibrido 5x ed un grandangolare sempre da 13 MP e un monocromatico da 2 MP. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 765: un chipset con CPU octa core a 2.3 GHz, GPU Adreno 620 e modem X52 per la connettività 5G. Addirittura 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. La batteria, infine, è da 4.025 mAh e supporta la ricarica rapida VOOC da 30 watt con cavo.

OPPO Find X2 Neo - Smartphone 256GB, 12GB RAM, Single Sim, Starry Blue
Vedi offerta su Amazon

realme X50 Pro

Miglior smartphone cinese
C’è anche il realme X50 Pro che non possono non consigliarti in questa fascia di prezzo. I motivi sono vari e si parte dal comprato fotografico che vede 4 sensori: il primo è una cam da 64 megapixel coadiuvata da una fotocamera grandangolare da 8 MP, sensore macro da 119 gradi capace di scattare fino a una distanza di 3 cm e poi ancora un sensore zoom 2x ottico e 20x digitale da 13 megapixel oltre a un sensore ToF. Il display è un Super AMOLED da 6.44 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) protetto da Corning Gorilla Glass 5 e una frequenza d’aggiornamento a 90 Hz. Manca il processore che è lo Snapdragon 865 con 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.0 a seconda della configurazione scelta.

realme X50 Pro – Smartphone 5G de 6.44”, 8 GB RAM + 128 GB ROM, proces...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P30 Pro New Edition

Miglior smartphone cinese
Ancora interessante perché con i Google Mobile Services e non con gli HMS ossia i Huawei Mobile Services è senza dubbio il Huawei P30 Pro New Edition che rientra in questa fascia di prezzo. Che caratteristiche possiede? Intanto lo spettacolare display OLED da 6.47″ Full HD+ (1080 x 2340 pixel), curvatura dei bordi laterali, formato 19.5:9 e notch a goccia. Il processore è il Kirin 980 Octa-Core a 2,6 GHz a 7 nanometri con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna espandibile tramite NMCard fino a 256 GB. Huawei Super Spectrum da 40 megapixel è il sensore principale che possiede per la fotocamera. Questo viene affiancato a un teleobiettivo da 8 megapixel con OIS dotato di un sistema a periscopio per uno zoom 5x ottico. C’è poi un sensore ToF per l’ambiente circostante e una grandangolare da 20 MP anche per le macro. La batteria, infine, ha una capacità di 4.200 mAh, compatibile con la ricarica cablata SuperCharge da 40 watt e wireless a 15W.

HUAWEI P30 Pro New Edition - Smartphone 256GB, 8GB RAM, Dual Sim, Blac...
Vedi offerta su Amazon

OnePlus Nord

Miglior smartphone cinese
OnePlus Nord è il primo smartphone realizzato per la serie economica di OnePlus che però si caratterizza per alcune specifiche da vero smartphone di punta. Perché mi piace? Sicuramente per il suo aspetto molto giovanile soprattutto nella colorazione azzurra. E poi anche per avere un display 6.44 pollici in formato 20:9 con tecnologia Fluid AMOLED, che offre una frequenza d’aggiornamento di 90 Hz e risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel, 408 ppi). Sono sei le fotocamere di OnePlus Nord: sul posteriore c’è un sensore da 48 MP, un ultra wide da 8 megapixel, un macro da 2 megapixel ed infine un sensore per la profondità di campo da 5 MP. Questi permettono di registrare video fino al 4K a 30 fps. La CPU Snapdragon 765G da 2,4 GHz di cui è dotato è ottima e fa compagnia a 8 GB di RAM e ad uno storage da 128 GB. La batteria da 4.115 mAh possiede la ricarica veloce Warp Charge 30T da 30W.

OnePlus NORD (5G) 12GB RAM 256GB Smartphone with Quad Camera, Dual SIM...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola Edge

Miglior smartphone cinese
Motorola Edge è la nuova serie introdotta da Lenovo che si caratterizza per uno schermo incredibilmente curvo ai lati. La sua dimensione è di 6.7″ con un pannello OLED in 21:9 con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz. A livello hardware troverai qui un processore buono perché è lo Snapdragon 765 ed è di fascia medio-alta con il supporto alla rete 5G. è coadiuvato da 4 o 6 GB di RAM a seconda della configurazione e 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 1 TB. Per le fotocamere su Edge c’è un sensore principale da 64 MP quindi altre tre fotocamere: una grandangolare da 16 MP (117°), un teleobiettivo da 8 MP con zoom 2x e un sensore ToF. Mi manca di dirti che ha una batteria da 4.500 mAh e che questa oltre ad avere la ricarica rapida è davvero portentosa per le autonomie perché lo smartphone, grazie ad Android quasi senza personalizzazione, è ottimizzato benissimo.

Motorola Edge Smartphone 5G, 64MP, Display Endless Edge 6.7" FHD+, Qua...
Vedi offerta su Amazon

Miglior smartphone cinese di fascia alta (più di 600€)

OPPO Find X2 Pro

Miglior smartphone cinese
Partiamo in questa fascia di prezzo maggiore con OPPO Find X2 Pro viste le sue caratteristiche davvero importanti. Cosa puoi trovare? Intanto il potentissimo Snapdragon 865 di Qualcomm con 8 Core a 2.84 GHz oltre al modem Snapdragon X55 per le reti 5G. Una sola configurazione disponibile con 12 GB di RAM LPDDR5 e 512 GB di memoria interna UFS 3.0 non espandibile. Il display misura ben 6.7 pollici è di tipo OLED con la risoluzione QHD+ (1440 x 3168 pixel) e la frequenza d’aggiornamento a 120 Hz. Il comparto fotografico contando su tre sensori posteriori: fotocamera principale da 48 megapixel, la grandangolare sempre da 48 megapixel, mentre per lo zoom c’è un sensore periscopico da 13 megapixel. Incredibile la batteria da 4.260 mAh e compatibile con la ricarica rapida SuperVOOC 2.0 a 65 watt.

Oppo Find X2 Pro Smartphone 12 GB + 512 GB, Ultra Vision Screen 120 Hz...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P40 Pro

Miglior smartphone cinese
Importante e di prestigio Huawei P40 Pro che non possiede i servizi di Google ma ha delle caratteristiche lato fotocamere che potranno davvero impressionarti. Il display di Huawei P40 Pro è un pannello BOE da 6,58 pollici di diagonale, risoluzione 1640 x 1200 pixel con 475 ppi di densità e refresh rate a 90Hz. Il processore? È realizzato da Huawei ed è il Kirin 990 5G a 7nm dotato di una NPU triple core con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna, espandibile tramite nanoSD fino a 256 GB. Il comparto fotografico è impressionante con quattro fotocamere in collaborazione con Leica e capeggiate da un sensore principale UltraVision da 50 megapixel con OIS. Quindi una fotocamera grandangolare da 40 megapixel, un sensore periscopico da 12 megapixel con zoom ottico 5x ed un sensore ToF. La batteria, infine, è da 4.200 mAh e supporta la ricarica rapida a 40 watt sia cablata che wireless.

Huawei Mate 40 Pro

Miglior smartphone cinese
Huawei Mate 40 Pro è il top di gamma dell’azienda. Ha tutto quello che desideri su di uno smartphone di ultima generazione e parlo di display OLED dai bordi laterali curvi da 6,7 pollici con risoluzione 2722 x 1344 pixel (456 ppi) e una frequenza d’aggiornamento di 90 Hz. Fotocamere al top con un sensore Ultra Vision Camera da 50 MP, un ultra grandangolare da 20 MP e un teleobiettivo a periscopio da 12 MP. E poi? Ancora il potentissimo SoC Kirin 9000 realizzato a 5 nm con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna espandibile con schede NMCard fino a 256 GB. Infine oltre ad una connettività completa con anche il supporto alla rete 5G c’è una batteria da 4.400 mAh compatibile sia con la ricarica a cavo Huawei Supercharge a 66W, che con la wireless fino a 50W. Mancano i servizi di Google ma ci sono quelli di Huawei.

Huawei Mate 40 Pro 5G con Bluetooth Speaker, Kirin 9000 5G SoC a 5nm, ...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi 10 Pro

Miglior smartphone cinese
Xiaomi Mi 10 Pro è uno smartphone di fascia premium che ti consiglio per molte sue doti tra qualità costruttiva ma anche batteria e fotocamere. Esteticamente troverai un telefono realizzato in vetro e alluminio con un display prodotto da TCL, di tipo AMOLED, dalla dimensione di 6.67″ alla risoluzione Full HD+ (1080 x 2340 pixel). Dispone di una frequenza d’aggiornamento a 90 Hz, di ben 1.200 nits di luminosità di picco. Lato hardware c’è lo Snapdragon 865 che supporta la rete 5G ed è un Octa-Core a 2.84 GHz con 8 GB di RAM LPDDR5 e una memoria interna da 256 GB di tipo UFS 3.0, non espandibile. Per il comparto fotografico devi considerare quattro sensori di cui il principale da 108 MP quindi un teleobiettivo con zoom 2x da 12 MP, un grandangolare da 20 MP e dulcis in fundo un 8 MP con zoom ibrido 10x e digitale fino a 50x. E la batteria? C’è una 4.500 mAh con ricarica rapida a cavo da 50 watt oltre a quella wireless (30W).

Xiaomi Mi 10 Pro Smartphone, 256 + 8 GB, Solstice Grey
Vedi offerta su Amazon

OnePlus 8T

Miglior smartphone cinese
Il colore Aquamarine Green è senza dubbio una delle caratteristiche principali per cui ti consiglio anche questo nuovo OnePlus 8T. Chiaramente non è l’unica feature per cui mi piace questo telefono ma il suo aspetto come anche la sua costruzione ti permetterà di avere un device premium ad un prezzo però davvero interessante. Sulle specifiche, come sempre per OnePlus, siamo al top partendo dal processore che è uno Snapdragon 865 con supporto alla rete 5G. Due le configurazioni di memoria: 8 GB di RAM e 128 GB di spazio o 12 GB di RAM e 256 GB. Gioco forza sulle fotocamere con un sensore monocromatico da 2 MP accanto al macro da 5 MP. Quindi un sensore ultra grandangolare che continua ad essere da 16 MP e la principale da 48 MP con OIS. La batteria è da 4.500 mAh con ricarica rapida Warp Charge 65 che consente di arrivare ai 65 watt.

OnePlus 8T Smartphone Schermo 6.55" 120Hz FHD+ Display Fluid, 12 GB di...
Vedi offerta su Amazon

OnePlus 8 Pro

Quale smartphone cinese comprare
OnePlus 8 Pro non poteva mancare tra gli smartphone che ti consiglio nella fascia di prezzo più costosa. È uno smartphone premium di qualità, caratterizzato non solo da tantissima tecnologia di ultima generazione ma anche da qualità costruttiva. Intanto partiamo da quella che è la sua caratteristica più importante: il display. È un cosiddetto Fluid AMOLED da 6.78″ Quad HD+ (3168 x 1440 pixel) con supporto all’HDR10 e 1.300 nits di luminosità massima oltre alla frequenza di aggiornamento a 120 Hz. Potenza da vendere con lo Snapdragon 865 e 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.1, non espandibile. Sensori di ultima generazione con supporto alle reti 5G ed una batteria da 4.510 mAh con ricarica rapida a 30W. Manca il comparto fotografico che vede fotocamera principale da 48 MP con OIS quindi una grandangolare da 48 MP a 120° di campo di visione, un teleobiettivo da 8 MP e con OIS e poi ancora un sensore da 5 MP per effetti originali sulle foto.

OnePlus 8 Pro Smartphone 6.78” 3D Fluid AMOLED Display 120Hz, 8 GB RAM...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola Edge Plus

Miglior smartphone cinese
C’è anche Motorola Edge Plus tra i top di gamma di questa serie di smartphone cinesi. Il prezzo è importante ma qui troverai uno smartphone davvero premium con la particolarità di avere due lati del display fortemente curvi che rendono unico il telefono in questo senso. Il pannello è un OLED in 21:9 che misura ben 6.7 pollici di diagonale è Full HD+ ed ha una frequenza di aggiornamento pari a 90 Hz oltre alla certificazione HDR10+. Sul processore si punta al massimo con lo Snapdragon 865: 8 Core a 2.84 GHz che sono accompagnati dalla GPU Adreno 650 e da modem X55 di Snapdragon per la rete 5G. Tutto si muove grazie a 12 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB di memoria interna UFS 3.0, non espandibile. La batteria è da 5.000 mAh e ha anche il supporto alla ricarica veloce. E poi? Ci sono le fotocamere che sono uno dei suoi punti di forza. Trovi una fotocamera principale da 108 megapixel, una ultra grandangolare da 16 megapixel e un teleobiettivo con OIS, zoom ottico 3x, da 8 megapixel oltre ad un sensore ToF.

Motorola Edge Plus (108MP, 5G, Display Endless Edge 6.7" FHD+, Qualcom...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.