Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Quale smartphone comprare a 100 euro

di

Per fortuna non c’è più bisogno di spendere cifre astronomiche per acquistare uno smartphone. Anzi, facendo qualche rinuncia sul fronte delle prestazioni e della qualità costruttiva si riescono a portare a casa telefoni più che dignitosi spendendo meno di 100 euro. Non ci credi? Allora lascia che ti segnali alcuni dispositivi che pur non costando più di 100 euro riescono a soddisfare tutte le esigenze più comuni di messaggistica, navigazione online e multimedialità.

Per scoprire quale smartphone comprare a 100 euro, leggi con attenzione i suggerimenti che sto per darti e analizza le caratteristiche tecniche dei modelli che sto per proporti. Non dimenticare, poi, di leggere le recensioni online e i commenti presenti su Amazon e altri store online: solo così potrai essere sicuro che uno smartphone sia davvero all’altezza delle tue aspettative. Questo vale sia per i telefoni che costano 100 euro sia per i top di gamma, è una regola che vale sempre ed è bene seguire in qualsiasi circostanza.

Solo un’ultima cosa prima di entrare nel vivo di questa guida all’acquisto: molti degli smartphone che si possono acquistare per 100 euro vengono importati direttamente dalla Cina. Prima di acquistarli, dunque, assicurati che abbiano un sistema operativo tradotto in italiano e informati bene circa i termini della garanzia, che potrebbe non essere conforme agli standard italiani. Chiaro? Bene, allora bando alle ciance e passiamo all’azione.

Indice

Come scegliere uno smartphone da 100 euro

La scelta di uno smartphone da 100 euro è più semplice rispetto alla scelta di uno smartphone medio o top di gamma, questo perché determinate caratteristiche e funzionalità non sono disponibili per ovvi limiti imposti dal prezzo e quindi si riducono le variabili che bisogna prendere in considerazione prima dell’acquisto del telefono. Ciò detto, ecco una rapida lista delle caratteristiche che bisogna guardare in un telefonino low-cost.

Display

Quale smartphone comprare a 100 euro

C’è chi ama utilizzare device equipaggiati con schermi ampi, oltre i 4 pollici, e chi invece predilige la portabilità. Si tratta di una valutazione soggettiva. Quel che invece è oggettivo è il numero di pixel che compongono il display, ossia la sua risoluzione: più pixel ci sono sullo schermo e più sono nitide le scritte e le immagini visualizzate su quest’ultimo.

La tecnologia usata per i display dei device economici è, nella stragrande maggioranza dei casi, quella LCD IPS che assicura un’ottima resa sotto la luce del sole e una riproduzione abbastanza naturale dei colori. Ovviamente la qualità dello schermo va valutata da dispositivo a dispositivi, non tutti gli IPS sono della stessa qualità e quindi si potrebbero avere angoli di visione più o meno ampi e riproduzione dei colori più o meno fedele a seconda dello smartphone acquistato.

Alcuni smartphone sono equipaggiati con display di tipo OLED/AMOLED, nei quali i pixel emettono luce propria e non necessitano di retroilluminazione. Questo porta a un minor consumo energetico e a una profondità maggiore dei neri (che in realtà vengono riprodotti tramite dei pixel spenti e non tramite retroilluminazione), ma purtroppo stiamo parlando di una tecnologia abbastanza rara da trovare su device economici.

Nell’ambito dei device economici, invece, è facile trovare touch-screen non reattivi al massimo. Prima di procedere all’acquisto, dunque, è bene informarsi circa la qualità e la precisione del touch, che in alcuni casi può non essere perfetta.

Altro dettaglio a cui ti consiglio di fare attenzione è quello relativo alla presenza o meno del sensore di luminosità: se uno smartphone non è munito di sensore di luminosità, ti costringerà a modificare manualmente la luminosità dello schermo in base alla luce dell’ambiente circostante, mentre con il sensore quest’operazione avviene in maniera automatica.

Infine, va valutato il rapporto di forma del display, che può essere classico, di 16:9, oppure di 18:9, sui telefoni bezel-less, cioè sui telefoni il cui schermo ricopre quasi per intero la superficie frontale e non presentano tasti frontali.

Processore e RAM

Quale smartphone comprare a 100 euro

Sono i componenti che determinano la potenza dello smartphone e la sua capacità di gestire più applicazioni in contemporanea (il cosiddetto multitasking).

Il processore è un po’ come il cervello del telefono. Di conseguenza maggiore è la sua potenza – più Hz e core ha – e maggiore è la velocità dello smartphone nello svolgimento delle operazioni quotidiane.

La RAM invece è la memoria in cui si trovano i dati dei processi di sistema e delle applicazioni in uso: più è grande, quindi più GB di RAM ci sono, e meno rallentamenti o blocchi ci sono nel passaggio da una app all’altra.

Batteria

Quale smartphone comprare a 100 euro

La potenza della batteria è indicata in milliamperora (mAh). Maggiore è l’amperaggio e potenzialmente maggiore è l’autonomia dello smartphone. Dico potenzialmente perché sulla reale autonomia di uno smartphone pesa moltissimo il livello di ottimizzazione del software: uno smartphone con un software ben ottimizzato riesce a durare quanto, e forse addirittura di più, di uno smartphone con una batteria più grande ma con una minore ottimizzazione a livello software.

Altra cosa importante da sapere è che la batteria può essere fissa o rimovibile. I telefoni con batteria rimovibile consentono di cambiare facilmente la batteria in caso di danneggiamento o semplicemente in casi di emergenza quando si resta senza carica.

Memoria interna e supporto alle microSD

Quale smartphone comprare a 100 euro

Se hai intenzione di installare molte app, scattare molte foto e registrare molti video con il tuo smartphone, assicurati che questo abbia una memoria interna abbastanza ampia o che offra la possibilità di espandere quest’ultima con le microSD.

Attenzione però, perché non tutti gli smartphone dotati di memoria espandibile offrono la possibilità di impostare la microSD come memoria primaria (questo significa che non permettono di salvare automaticamente app, foto, video ecc. sulla scheda di memoria esterna). Altra cosa importante da sapere è che al valore nominale della memoria interna, cioè al valore indicato dal produttore, va sottratto lo spazio occupato dal sistema operativo e dalle app installate “di serie” su quest’ultimo.

Fotocamera

Quale smartphone comprare a 100 euro

Se intendi scattare molte foto con il tuo prossimo telefonino accertati che abbia una buona fotocamera e, se sei un maniaco dei selfie, che disponga anche di una cam frontale di buon livello. Il numero dei Megapixel non è sempre indicativo, anzi, è molto più importante la qualità del sensore. Se vuoi essere sicuro circa le qualità fotografiche di uno smartphone, cerca delle foto e dei video di esempio realizzati su quest’ultimo.

Supporto dual-SIM

Quale smartphone comprare a 100 euro

Se hai bisogno di gestire due numeri di telefono contemporaneamente, è essenziale che tu scelga uno smartphone dotato del supporto dual-SIM. Attenzione però, i telefoni dual-SIM non sono tutti uguali. Ci sono i terminali Dual-SIM Dual Stand-by che fanno risultare la seconda SIM occupata quando la prima è impegnata in una chiamata e i terminali Dual-SIM Full Active che invece mantengono la seconda SIM libera anche quando la prima è impegnata in una chiamata. La maggior parte dei device economici è di tipo dual stand-by con la possibilità di passare la connessione 3G/4G da una SIM all’altra senza spostare fisicamente le schede all’interno del telefono (operazione denominata switch a caldo).

Altra cosa importante da verificare è che lo slot della seconda SIM non sia condiviso con quello della microSD, altrimenti si deve scegliere se usare la seconda SIM o se espandere la memoria del cellulare: non si possono fare entrambe le cose contemporaneamente.

Supporto 4G/LTE e connettività Wi-Fi

Quale smartphone comprare a 100 euro

Per sfruttare appieno la velocità delle attuali reti mobili bisogna acquistare uno smartphone con supporto 4G/LTE. Nella fascia di prezzo dei 100 euro ce ne sono molti compatibili con questa tecnologica, ma sono ancora in pochi quelli che supportano le reti LTE ad alta velocità (LTE Advanced a 300 Mbps in download). Gli smartphone che supportano le reti LTE ad alta velocità sono quelli che nella scheda tecnica riportano la compatibilità con lo standard LTE Cat. 6.

Ovviamente per sfruttare la connessione 4G/LTE bisogna avere un apposito piano dati con il proprio operatore (altrimenti si naviga comunque in 3G). Altro dettaglio importante da tenere in considerazione è che molti smartphone cinesi che dispongono del supporto 4G/LTE non sono compatibili con la banda di frequenza a 800MHz (detta anche banda 20), il che rende la connessione 4G inutilizzabile in alcune zone con determinati operatori. Analizza bene tutti questi dettagli prima di procedere con l’acquisto del tuo prossimo smartphone.

Per quanto riguarda le reti Wi-Fi, tutti gli smartphone sono in grado di connettersi alle classiche reti a 2.4GHz (le reti Wi-Fi più diffuse e supportate da tutti i router), mentre è più raro trovare smartphone da 100 euro compatibili con le reti a 5GHz (quindi con supporto dual-band) e con lo standard di trasmissione wireless AC che permette di trasferire dati a una velocità massima di 1.3Gbps.

Sistema operativo

Quale smartphone comprare a 100 euro

La maggior parte dei telefonini che sto per presentarti sono equipaggiati con Android, il famosissimo sistema operativo di casa Google, ma ce n’è anche qualcuno animato da Windows Phone/ Windows 10 Mobile.

Windows Phone è molto performante anche sui device poco potenti, ma purtroppo è poco diffuso e può contare su un parco di applicazioni davvero limitato se confrontato con quello di Android. Insomma: allo stato attuale il sistema operativo del robottino verde è superiore a quello di Microsoft sotto quasi tutti i punti di vista. Quanto ad iOS… beh, di iPhone a 100 euro non se ne trovano, quindi inutile parlarne!

Per quanto riguarda i terminali Android, informati anche circa la frequenza degli aggiornamenti del sistema operativo garantiti dal produttore. In genere i terminali Android vengono supportati per 18 mesi e poi, soprattutto nella fascia più economica del mercato, vengono “abbandonati” non subendo più aggiornamenti del loro software.

Sensore d’impronte e sblocco facciale

Quale smartphone comprare a 100 euro

Ormai molti smartphone economici sono dotati di sensore per il rilevamento delle impronte digitali. Il sensore serve per sbloccare il telefono, per autorizzare l’acquisto di applicazioni e per autenticarsi in varie app.

Può essere posizionato sulla parte frontale del device o su quella posteriore e può avere vari gradi di precisione. Diciamo che sui telefoni economici è difficile trovare un sensore d’impronte rapido e preciso come quello che si può trovare sui terminali di fascia media o fascia alta, ma pian piano la situazione sta migliorando anche in fascia economica.

Ancora più raro è trovare sui device economici un sistema di sblocco facciale, tramite la fotocamera frontale del telefono, ma su alcuni modelli può essere presente. Si tratta di una feature interessante, talvolta complementare e talvolta alternativa allo sblocco tramite impronta. La scelta, e quindi la preferenza, è soggettiva.

Supporto OTG

Quale smartphone comprare a 100 euro

Ti piacerebbe poter collegare una chiavetta USB al tuo smartphone e accedere al suo contenuto? Vorresti guidare il tuo smartphone con mouse e tastiere USB? Allora assicurati di acquistare un telefono compatibile con la tecnologia OTG (USB On-The-Go) e di avere chiavette e tastiere o mouse compatibili con quest’ultima.

Grazie alla tecnologia OTG è infatti possibile usare chiavette USB, hard disk portatili, tastiere, mouse e altri dispositivi USB con gli smartphone proprio come si fa su PC.

LED di notifica e tasti retroilluminati

Quale smartphone comprare a 100 euro

Altre variabili che dovresti tenere in considerazione sono quelle relative alla presenza di LED di notifica e tasti retroilluminati. Il primo permette di sapere della presenza di nuove notifiche tramite una piccola luce presente sul corpo dello smartphone, la quale può avere colori e comportamenti variabili. I tasti retroilluminati servono invece a usare lo smartphone con maggiore facilità nelle condizioni di scarsa illuminazione.

Supporto NFC

Quale smartphone comprare a 100 euro

L’NFC (sigla di Near Field Communication) è una tecnologia che permette di effettuare micro-pagamenti con lo smartphone e di comunicare rapidamente con altri dispositivi compatibili con tale tecnologia, ad esempio per scambiare dati, con il semplice contatto con questi ultimi. Purtroppo è rara la sua presenza nei telefoni da 100 euro.

Brand o No brand

Quale smartphone comprare a 100 euro

Gli smartphone possono essere venduti in delle versioni brandizzate dagli operatori telefonici, che sono più economiche rispetto a quelle senza brand ma presentano al loro interno delle app e dei contenuti personalizzati (es. sfondi e schermate di boot) che sono estremamente difficili da rimuovere.

Nessun problema, invece, per quanto riguarda la libertà di scelta delle SIM da utilizzare. Il brand di uno smartphone non influisce sul tipo di SIM che si può usare in esso, quindi puoi acquistare uno smartphone brandizzato da un operatore e usarlo con la SIM di un altro operatore.

Cose da sapere prima di acquistare smartphone d’importazione dalla Cina

Quale smartphone comprare a 100 euro

Come accennato in precedenza, molti smartphone sotto la soglia dei 100 euro provengono dalla Cina. Acquistandoli direttamente da lì, tramite noti store come Gearbest, si può risparmiare qualche euro rispetto ad Amazon o altri negozi europei, tuttavia bisogna fare i conti con un bel po’ di compromessi.

Acquistando dalla Cina, infatti, i tempi di spedizione si allungano (diciamo che ci vogliono non meno di un paio di settimane per ricevere il prodotto), bisogna scegliere il metodo di spedizione corretto per evitare i dazi doganali e c’è il rischio di ritrovarsi con un device in lingua cinese o inglese. Altra cosa importante da sottolineare è che alcuni device “made in China” vengono forniti senza il Play Store e quindi bisogna “smanettare” un po’ per installarlo.

Insomma, prima di acquistare uno smartphone dalla Cina pensaci bene e controlla attentamente le descrizioni disponibili sui vari store!

Migliori smartphone da comprare a 100 euro

A questo punto direi che possiamo passare “al sodo” e vedere quale smartphone comprare a 100 euro (e dintorni). Individua quale fra questi modelli fa maggiormente al caso tuo e acquistalo direttamente online, basta un clic!

Honor 7S

Honor è il brand “giovane” di Huawei. Si contraddistingue per la sua gamma di device dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, e questo Honor 7S non fa eccezione. Si tratta di uno smartphone con design bezel-less equipaggiato con un display LCD Full View da 5,45″ avente 720 x 1440 pixel di risoluzione e un rapporto di forma di 18:9, un processore Mediatek MT6739 Quad-core da 1.5GHz, 2GB di RAM e una memoria interna da 16GB (espandibile fino a 256GB con le microSD, tramite slot dedicato). È dual-SIM, ha un comparto fotografico composto da una fotocamera posteriore da 13MP e una doppia fotocamera frontale da 24+5MP e monta una batteria da 3020 mAh che assicura una lunga autonomia. Misura 146.5 x 70.9 x 8.3 mm per 142 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 8.1. Mancano NFC, sensore d’impronte e supporto alle reti wireless AC.

Honor 7S Smartphone da 16 GB, Nero [Italia]
Amazon.it: 119,90 € 102,99 €Vedi offerta su Amazon

Huawei Y6 (2018)

Adesso passiamo a Huawei, uno dei produttori di smartphone più apprezzati del momento, che ha costruito il suo successo anche grazie alla commercializzazione di ottimi terminali economici. Nella suddetta tipologia di device rientra anche l’Huawei Y6 (2018): uno smartphone bezel-less equipaggiato con un display IPS da 5.7″ con 1440 × 720 pixel di risoluzione e un rapporto di forma di 18:9; un processore Qualcomm MSM8917 Snapdragon 425 Quad-Core da 1.4GHz e 2GB di RAM. La memoria interna è di 16GB espandibile fino a 256GB con le microSD, la batteria è da 3.000 mAh (autonomia più che sufficiente), mentre il comparto fotografico è affidato a una coppia di fotocamere da 13MP e 5MP. Le sue misure sono pari a 152.4 x 73 x 7.8 mm per 150 grammi di peso, mentre il sistema operativo che lo anima è Android 8.0 personalizzato con l’interfaccia EMUI di Huawei. Supporta il 4G, manca il sensore d’impronte ma c’è lo sblocco facciale.

Huawei 774796 14,47 cm (5,7 Zoll) Y6 (2018) (Smartphone 16 GB, An...
Amazon.it: 109,99 €Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy J3 (2017)

Il Galaxy J3 (modello 2017) è uno degli smartphone più economici che è possibile trovare attualmente nel catalogo di casa Samsung. Ha un bel display Super AMOLED da 5” con 720 x 1280 pixel di risoluzione, monta un processore Exynos 7570 Quad-core da 1.5 GHz, 2GB di RAM e una memoria interna da 16GB espandibile fino a 256GB con le microSD. I materiali costruttivi sono buoni, così come il comparto fotografico che è composto da una coppia di fotocamere da 13MP e 5MP e la sua autonomia, che è garantita da una batteria da 2.400 mAh. Misura 142.3 x 70.3 x 8.2 mm, pesa 142 grammi ed è animato dal sistema operativo Android 7.0, aggiornabile ad Android 8.0, personalizzato con l’interfaccia di Samsung. Da sottolineare il supporto alla tecnologia NFC, come quello più scontato alla tecnologia 4G, ma purtroppo mancano il sensore d’impronte e il sensore di luminosità dello schermo, quindi bisogna regolare manualmente la luminosità del display in base a dove ci si trova. Insomma, non è un vero e proprio best-buy, ma se cerchi un’esperienza Samsung a buon mercato potrebbe essere lo smartphone che fa per te.

Samsung J330 Galaxy J3 2017 Smartphone, 16 GB, Nero [Italia]
Amazon.it: 116,00 €Vedi offerta su Amazon

LG K9

LG K9 è un telefono entry-level robusto e affidabile che non sorprende né per la sua potenza (sotto la media dei “cinesoni”) né per il suo look (ha una scocca in plastica) ma riesce a garantire un’esperienza d’uso piacevole e senza intoppi. È equipaggiato con un display LCD IPS da 5” avente 720 x 1280 pixel di risoluzione, un processore Qualcomm MSM8909 Snapdragon 210 Quad-core da 1.3GHz, 2GB di RAM e una memoria interna da 16GB espandibile fino a 32GB con le microSD. La batteria è da 2.500 mAh, rimovibile, e assicura un’autonomia appena sufficiente. Il comparto fotografico è affidato a una coppia di fotocamere da 8 e 5 Megapixel che si comportano discretamente un po’ in tutte le situazioni. Da sottolineare il supporto a 4G e dual-SIM. Misura 146.3 x 73.2 x 8.2 mm per 152 grammi di peso ed è animato dalla versione 7.1.2 di Android. Ha anche un sensore d’impronte. Una buona soluzione per chi vuole spendere meno di 100 euro e non vuole cimentarsi con i “cinesoni”.

LG K9 smartphone Dual SIM con Display 5'' HD, batteria da 2500mAh, fot...
Amazon.it: 149,90 € 96,00 €Vedi offerta su Amazon

Motorola Moto G5

Dopo il successo del primo Moto G, Motorola (ora acquisita da Lenovo) si è un po’ seduta sugli allori e non ha saputo regalare più dispositivi che meritassero l’appellativo di best-buy assoluto. Questo però non vuol dire che l’azienda abbia smesso di “sfornare” buoni smartphone. Anzi, nell’attuale catalogo Motorola ci sono svariati device che seppur senza “emozionare”, riescono a garantire un ottimo rapporto qualità-prezzo e a garantire una soluzione affidabile a chi non vuole cimentarsi con gli smartphone di brand poco blasonati. Tra questi telefoni non sorprendenti ma affidabili c’è il Moto G5, che è equipaggiato con un display IPS LCD da 5” con 1080 x 1920 pixel di risoluzione, un processore Qualcomm MSM8937 Snapdragon 430 Octa-core da 1.4GHz, 2GB di RAM e 16GB di memoria interna espandibile fino a 256GB con le microSD. Dispone del supporto dual-SIM (con slot dedicato), è compatibile con le reti LTE e ha una buona coppia di fotocamere da 13 e 5 Megapixel. La batteria è da 2.800 mAh, assicura una buona autonomia ed è rimovibile. Il telefono misura 144.3 x 73 x 9.5 mm per 145 grammi di peso ed è animato da Android 7.0, aggiornabile ad Android 8.0. Da sottolineare anche la presenza di un ottimo sensore d’impronte.

Motorola Moto G5 Smartphone, Marchio Tim, 16 GB, Oro Puro [Italia]
Amazon.it: 123,99 €Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Redmi S2

Un altro smartphone che ti consiglio di prendere vivamente in considerazione se il tuo budget supera leggermente i 100 euro è il Redmi S2 di Xiaomi, azienda cinese ormai diventata solida realtà anche sul mercato italiano. Le caratteristiche del device sono davvero buone, soprattutto considerando il suo prezzo: design bezel-less, display IPS da 5,99″ con 720 x 1440 pixel di risoluzione e rapporto di forma di 18:9, processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa-core da 2 GHz, 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibili fino a 256GB con le microSD. È dual-SIM con lo slot dedicato, ha il sensore d’impronte e un buon comparto fotografico composto da una coppia di fotocamere da 12 e 5 Megapixel. La batteria è da 3080 mAh e assicura un’autonomia di buon livello. Misura 160.7 x 77.3 x 8.1 mm per 170 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 8.1 personalizzato con l’interfaccia MIUI 10 di Xiaomi. Lo sblocco facciale è presente, ma va sbloccato via software.

Xiaomi Redmi S2 Smartphone portable débloqué 4G (Ecran: 5,99 pouces ...
Amazon.it: 199,90 € 129,00 €Vedi offerta su Amazon

Meizu M6

Se il tuo budget raggiunge cifre un po’ più alte di 100 euro, puoi pensare anche all’M6 di Meizu, altra azienda cinese sempre più popolare in Italia. Il device in questione dispone di supporto dual-SIM ed è equipaggiato con un display LCD da 5.2” (720 x 1280 pixel), un chipset Mediatek MT6750 Octa-core (composto da 4 core Cortex-A53 da 1.5GHz e 4 core Cortex-A53 da 1.0GHz), 3GB di memoria RAM e 32GB di memoria interna espandibile fino a 256GB con microSD (usando lo slot della seconda SIM). Misura 148.2 x 72.8 x 8.3 mm per 143 grammi di peso, è animato dal sistema operativo Android 7.0 personalizzato con l’interfaccia Flyme di Meizu e ha una batteria da 3.070 mAh con prestazioni appena sufficienti. Il comparto fotografico è affidato a una coppia di fotocamere da 13 e 8 Megapixel che assicurano scatti di ottima qualità. Da sottolineare il supporto 4G comprensivo di banda 20 e il supporto al Wi-Fi dual-band. Un altro plus da considerare è il sensore d’impronte frontale.

Meizu M6 Smartphone, Dual SIM, 32 GB, Blu
Amazon.it: 128,82 €Vedi offerta su Amazon

Wiko Wim Lite

Wiko è un’azienda francese che è riuscita a farsi valere sul mercato italiano grazie a una serie di smartphone tutti caratterizzati da un ottimo rapporto fra qualità e prezzo. Intorno ai 100 euro propone vari device interessanti, fra cui il Wiko Wim Lite che ha un design non propriamente originale caratterizzato, però, ha tante specifiche interessanti e un comparto fotografico quasi sorprendente visto il prezzo del device. Il suo display è IPS da 5″ con 1080 x 1920 pixel di risoluzione, mentre sotto la scocca custodisce un chipset Qualcomm Snapdragon 435 (composto da 4 core Cortex-A53 da 1.4 GHz e 4 core Cortex-A53 da 1.1 GHz), 3GB di RAM e una memoria interna da 32GB espandibile tramite microSD fino a 128GB. La batteria è da 3.000 mAH, assicura un’autonomia più che buona. Ci sono il supporto dual-SIM, la compatibilità con le reti 4G e il sensore d’impronte. Le fotocamere, come detto, offrono prestazioni molto buone e sono due: una da 13MP posteriore con stabilizzatore e una da 16MP con flash. Il sistema operativo è Android 7.0 con interfaccia personalizzata da Wiko, tutto in italiano e con Play Store integrato. Le misure del device sono pari a 144 x 71.7 x 8.75 mm per 149 grammi di peso.

Wiko Wim Lite 4G Smartphone, 32 GB, Nero
Amazon.it: 199,99 € 124,41 €Vedi offerta su Amazon

UMIDIGI A1 Pro

UMIDIGI A1 Pro è uno smartphone “made in China” che è possibile acquistare a meno di 100 euro. Si fa apprezzare sia per il suo design, bezel-less, che per i suoi componenti interni, che non sono affatto male. Monta un display IPS da 5.5″ con 720 x 1440 pixel di risoluzione e un rapporto di forma di 18:9, una CPU Mediatek MT6739 Octa-core da 1.5GHz, 3GB di RAM e una memoria interna da 16GB espandibile fino a 64GB tramite microSD. Il comparto fotografico è affidato a delle fotocamere da 13+5MP (posteriore) e 5MP (frontale), che non brillano per la loro qualità ma non sono nemmeno da buttare, mentre la batteria è da 3.150 mAh. Da sottolineare anche la presenza di un sensore d’impronte posteriore. Le misure del dispositivo sono pari a 145.3 x 69.1 x 8.9 mm per 173 grammi di peso. Il sistema operativo è Android 8.1. Da evidenziare il supporto alla rete 4G, alla tecnologia VoLTE per le chiamate tramite quest’ultima e la presenza dello sblocco facciale. Dispone di porta USB-C.

UMIDIGI A1 Pro, Telefono Cellulare con Sblocco Facciale Dual Sim in 4G...
Amazon.it: 119,99 € 99,99 €Vedi offerta su Amazon

Vernee Thor

Quale smartphone comprare a 100 euro

Anche se non proviene da un brand particolarmente conosciuto qui in Italia e non è più recentissimo, Vernee Thor è uno dei migliori smartphone che si possono acquistare nella fascia di prezzo sotto i 100 euro. Parlando di dati tecnici, il Vernee Thor è un device da 5″ equipaggiato con un display IPS da 1080 x 720 pixel, un processore MediaTek MT6753 Octa-Core da 1.3GHz, 3GB di RAM (ottima dotazione per un telefono low-cost) e 16GB di memoria interna espandibile fino a 128GB con le microSD. Supporta la rete 4G (compresa la banda 20), ha un sensore d’impronte sul retro (abbastanza impreciso a dire il vero, anche se con qualche aggiornamento del firmware migliora) e monta una batteria da 2800 mAh che assicura un ottimo grado di autonomia. È dual-SIM, ha una coppia di fotocamere da 13MP e 5MP, misura 70.3 x 142.0 x 7.9 mm per 140 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 7.0 in versione quasi stock (senza personalizzazioni).

Vernee Thor Economico Smartphone Dual Sim 5 Pollici HD Schermo con And...
Amazon.it: 105,99 € 94,99 €Vedi offerta su Amazon

Altri smartphone interessanti

Se arrivato al termine di questo articolo ti sei reso conto che uno smartphone da 100 euro è troppo limitato per le tue necessità, puoi dare un’occhiata alla mia guida all’acquisto dedicata agli smartphone e scoprire i migliori telefoni disponibili attualmente in tutte le fasce di prezzo.