Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Recensione Norton 360

di

Come ben sai, la sicurezza informatica è un tema che mi è stato sempre a cuore. Tengo all’integrità dei miei dati e alla stabilità dei dispositivi sui quali lavoro; allo stesso modo ho sempre cercato di dare consigli su come difendersi da malware, hacker, furti di identità e altri rischi che si possono incontrare nella propria vita digitale. Ecco il motivo per il quale sono stato molto contento di accettare la proposta di NortonLifeLock, storico leader nel settore della sicurezza informatica, che mi ha permesso di provare il suo Norton 360 per realizzarne una recensione.

Norton 360 è una soluzione all-in-one per PC, Mac, dispositivi Android e iPhone/iPad che comprende una protezione in tempo reale contro virus, malware, phishing e ransomware; un firewall per vietare intrusioni dall’esterno; una VPN per navigare in modo sicuro in Internet (anche sulle reti Wi-Fi pubbliche) nascondendo la propria identità; un sistema di parental control per gestire le attività online dei più piccoli; un password manager per custodire password e dati delle carte di credito; 50GB di spazio cloud per avere un backup sempre pronto dei propri dati e la funzione SafeCam che blocca accessi non autorizzati alla webcam.

Entrando più nel dettaglio, per questa recensione di Norton 360 ho avuto modo di testare Norton 360 5 Deluxe nella sua versione da 5 dispositivi della durata di 15 mesi (anziché 12) disponibile in esclusiva su Amazon). Adesso però bando alle ciance e lascia che ti dica le mie impressioni su questo prodotto, indicandoti tutte le sue caratteristiche e illustrandoti alcune delle sue funzioni più importanti. Trovi tutto qui sotto: buona lettura!

Indice

Caratteristiche e piani di Norton 360

Norton 360

Prima di entrare nel vivo di questa recensione, mi sembra opportuno elencarti i piani di Norton 360, le loro caratteristiche e i loro prezzi. Eccoli in dettaglio.

  • Norton 360 standard – permette di proteggere 1 PC, 1 Mac o 1 smartphone/tablet. Comprende la protezione contro spyware, virus, malware e ransomware; 10GB di spazio per il backup del PC nel cloud (solo per Windows); il firewall (per PC e Mac); il password manager; la Secure VPN per 1 dispositivo e la funzione SafeCam (solo per Windows). Costa 39,99 euro/anno o 79,99 euro/due anni. Prevede rinnovo automatico ma con la possibilità di disdire in qualsiasi momento.
  • Norton 360 Deluxe – permette di proteggere fino a 5 PC, Mac, smartphone e tablet. Comprende tutti i vantaggi di Norton 360 Standard più il parental control per controllare le attività dei minori (non compatibile con Mac) e 50GB di spazio anziché 10 per il backup del PC sul cloud. Costa 39,99 euro/anno o 79,99 euro/due anni con rinnovo automatico ma con la possibilità di disdire in qualsiasi momento. È inoltre disponibile, in esclusiva su Amazon, il piano Norton 360 5 Deluxe con licenza di 15 mesi, senza rinnovo automatico dell’abbonamento e con l’invio del codice per riscattare il programma via email (quello che ho avuto modo di provare io).
Norton 360 Deluxe 2021, Antivirus per 5 Dispositivi Licenza di 15 mesi...
Vedi offerta su Amazon
  • Norton 360 Premium – permette di proteggere fino a 10 PC, Mac, smartphone e tablet. Comprende tutti i vantaggi di Norton 360 Deluxe, ma con 75GB di spazio per il backup del PC sul cloud. Costa 59,99 euro/anno o 109,99 euro/due anni con rinnovo automatico ma con la possibilità di disdire in qualsiasi momento.

Per maggiori informazioni, puoi consultare questa pagina del sito di Norton che include una panoramica sulle varie versioni di Norton 360 e una serie molto utile di risposte alle domande più frequenti sul prodotto.

Per acquistare, invece, una delle versioni di Norton 360 appena citate, collegati al sito ufficiale del programma usando i link che ti ho fornito qualche riga più su. Scegli, dunque, se attivare un piano da 1 anno o 2 anni e clicca sui pulsanti Abbonati e Procedi all’ordine sicuro.

Compila poi il modulo di registrazione con i dati richiesti o, se hai già un account Norton, effettua l’accesso selezionando la scheda Accedi. Infine, segui le indicazioni su schermo per completare la transazione.

In alternativa, se vuoi acquistare Norton 360 5 Deluxe con licenza di 15 mesi senza rinnovo automatico e con la ricezione del codice per scaricare il programma via email, procedi con l’acquisto del prodotto su Amazon seguendo la procedura di acquisto standard prevista dal celebre portale di ecommerce.

Recensione di Norton 360 per computer

Norton 360

Fatta la doverosa panoramica sui piani di Norton 360, direi di passare al lato pratico della questione e di descriverti la mia esperienza con questo prodotto. Iniziamo dunque dal PC, dove ho avuto modo di testare Norton 360 Deluxe su Windows 10.

La procedura di download e di installazione del programma è stata molto semplice. Come per qualsiasi altra versione di Norton 360, basta collegarsi al sito di Norton, effettuare l’accesso al proprio account e cliccare prima sul pulsante Scarica (o Installa ora) e poi su quello Accetto e scarica.

Download Norton 360

A download completato, per installare Norton 360, basta poi aprire il file .exe del programma e attendere che venga completato il download di tutti i dati necessari al suo funzionamento. Dopodiché, per concludere il setup, bisogna semplicemente premere sui pulsanti e Installa. Si fa tutto in pochi minuti e si ha anche la possibilità di scegliere se aderire o meno al programma Norton Community Watch (per l’invio di dati anonimi tesi a migliorare il grado di sicurezza del software).

Al termine dell’installazione, Norton 360 si avvia automaticamente e si aggiorna all’ultima versione disponibile. In seguito, se necessario, bisogna eseguire l’accesso con il proprio account Norton, premendo sulla voce Accedi collocata in alto a sinistra: senza questa operazione potrebbero non essere disponibili tutte le funzioni incluse nella propria sottoscrizione.

Nota: su Mac la procedura da seguire è pressoché identica, con la differenza che durante l’installazione bisogna concedere alcuni permessi necessari al funzionamento di Norton nelle Preferenze di sistema. Tutto qui.

Norton 360 5 Deluxe

Come probabilmente già saprai, dopo aver installato un nuovo antivirus sul PC consiglio sempre di eseguire una scansione del sistema. Pertanto, portata a termine l’installazione di Norton 360, ho cliccato sulla voce Scansione rapida presente nella sua schermata principale (ma accessibile anche dal menu contestuale che si apre facendo clic destro sull’icona di Norton 360 presente nell’area di notifica) e ho aspettato qualche minuto affinché venissero controllate le aree più importanti del sistema. Per fortuna tutto a posto!

Ma quella rapida non è l’unica tipologia di scansione che Norton 360 consente di eseguire: cliccando sulla freccia posta in corrispondenza del pulsante Apri (sempre nella sezione Sicurezza del dispositivo) è infatti possibile accedere al menu Opzioni di scansione, tramite il quale si può eseguire una scansione completa del sistema, una scansione personalizzata (solo delle aree scelte dall’utente) e si può accedere a funzioni come Norton Power Eraser (per eliminare le minacce difficili da rilevare), Norton Insight (per determinare i file di cui eseguire la scansione) e Report di diagnostica (per visualizzare le informazioni chiave relative al dispositivo).

Ad ogni modo, ho ritenuto la scansione rapida sufficiente, poiché Norton 360 agisce in tempo reale e monitora il sistema costantemente per bloccare sul nascere minacce quali il cryptojacking (malware che forniscono ai criminali informatici l’accesso per eseguire il "mining" delle criptovalute sul computer della vittima), il formjacking (i malware medianti i quali i criminali informatici rubano i dati delle carte di credito con moduli creati ad hoc), i ransomware (i malware che crittografano il contenuto del computer e ne chiedono lo sblocco a pagamento) e i trojan horse (i malware che permettono ai malintenzionati di accedere ai PC delle vittime da remoto).

Da sottolineare come la protezione in tempo reale sia molto meno esigente in termini di performance rispetto al passato (non ho notato particolari rallentamenti, a differenza di quanto accadeva qualche anno fa) e come includa dei sistemi di prevenzione e apprendimento automatico che permettono di "stanare" anche i software non ancora classificati come malware ma che hanno dei comportamenti sospetti.

Scansione Norton 360

Archiviato il capitolo scansioni, voglio parlarti della Secure VPN. Come forse già saprai, lavoro generalmente da casa. In alcuni casi, però, sono costretto a portare il mio notebook in ambienti esterni e a lavorare appoggiandomi a reti Wi-Fi pubbliche.

Ora, se mastichi almeno un minimo di sicurezza informatica, saprai sicuramente che le reti Wi-Fi pubbliche vanno evitate quanto più possibile, poiché sono uno dei "terreni di caccia" preferiti dai criminali informatici. Ma come comportarsi quando non se ne può fare a meno? Beh, in quei casi, come faccio io, è fondamentale avvalersi di una buona VPN.

Qualora non lo sapessi, una VPN (acronimo di Virtual Private Network, cioè rete virtuale privata) è un "tunnel" nel quale viene instradata la connessione e che funge da intermediaria tra il proprio dispositivo e la risorsa remota da contattare (es. un sito Internet).

Utilizzandola, è possibile cifrare i dati della propria connessione rendendoli illeggibili per i malintenzionati e chiunque altro (perfino per i provider Internet e per i gestori delle VPN stesse) e camuffare la propria posizione geografica, in modo da risultare connessi da altri Paesi e superare così censure, restrizioni regionali e avendo accesso ai cataloghi esteri dei servizi di streaming (ove consentito dai termini d’uso di questi ultimi).

Ebbene, Norton 360 include un suo servizio VPN, denominato Secure VPN, che è accessibile dalla finestra principale del programma e collega in automatico il computer al server (e quindi alla regione) che assicura le prestazioni migliori. In caso di necessità, però, è possibile scegliere manualmente la nazionalità della VPN da usare, premendo sulla freccia posta in corrispondenza del tasto di attivazione della Secure VPN e cliccando sulla voce Regione VPN.

La connessione, che avviene in pochi secondi, mi è sembrata generalmente molto reattiva e stabile, ma ovviamente dipende molto dai server selezionati. Ottimo il fatto che sia possibile scegliere tra tantissime nazioni differenti di tutti i continenti.

VPN Norton 360

Parlavamo di come i malintenzionati vadano a caccia di dati sensibili sulle reti Wi-Fi pubbliche. Ebbene, tra i dati che i criminali informatici tendono a carpire con maggiore avidità ci sono password e dati delle carte di pagamento. Ecco il motivo per il quale uso un password manager in cui custodisco le mie credenziali e i dati delle carte di credito e perché ti ho sempre consigliato di fare altrettanto.

Ebbene, ho scoperto con piacere che il password manager integrato in Norton 360 è molto valido e si integra perfettamente con tutti i browser più diffusi (Chrome, Firefox, Safari ed Edge) per consentire il salvataggio sicuro dei dati di login, dei dati delle carte di pagamento e la loro immissione automatica nei moduli dei siti Web (il tutto sincronizzato su tutti i propri device via Internet).

La sua attivazione è semplicissima: mi è bastato premere sul pulsante Imposta relativo alla voce Password Manager ed eseguire l’installazione dell’apposita estensione nel browser. Fatto ciò, mi è bastato autenticarmi con l’account Norton usato per l’attivazione di Norton 360 (in alternativa avrei potuto scansionare con lo smartphone il QR code visualizzato su schermo) e creare il mio vault, cioè la cassaforte digitale protetta da password, in cui custodire i miei dati.

Sarò onesto: avendo già un password manager con tutti i miei dati salvati, non passerò a quello di Norton. Tuttavia, per chi non usa già una soluzione di questo tipo, riconosco che si tratta di una validissima opzione per iniziare.

Norton Password Manager

Altra buona pratica che già faccio di mio ma che Norton 360 agevola in maniera molto interessante è il backup dei dati: come detto in precedenza, il software offre dello spazio sul cloud per creare il backup del proprio PC online e ripristinarlo all’occorrenza.

La funzione si può attivare con un semplice clic sul pulsante Imposta corrispondente alla voce Backup nel cloud nella schermata principale di Norton 360. Si può così scegliere, tramite una comoda interfaccia a schede, cosa salvare, dove e quando. Al resto pensa tutto Norton.

È talmente comodo che, pur avendo già dei backup dei miei dati, ho deciso di usarlo anche io. D’altronde avere una copia aggiuntiva dei propri dati non può che fare bene! Chiaramente, la velocità di salvataggio dei dati sul cloud può non essere fulminea, ma dipende tutto dalla velocità della connessione in uso e non da Norton.

Backup di Norton 360

Adesso passiamo al parental control: uno strumento di fondamentale importanza per chi ha figli o nipotini che usano il PC, ma che può essere molto utile anche per chi, come me, presta saltuariamente il proprio computer ad altre persone e vuole impedire l’accesso a determinati contenuti.

Per attivare il parental control di Norton, basta recarsi nella sezione Protezione minori di Norton 360 (accessibile dalla schermata principale del software), premere sul pulsante Accetto e continua nella pagina Web che si apre e seguire la procedura guidata per creare i profili dei bambini di cui limitare/monitorare le attività.

È possibile scegliere tra vari livelli di restrizione (da basso a molto alto), a seconda dell’età dell’utente, e i dispositivi sui quali applicare le restrizioni (tra computer Windows, smartphone e tablet Android e iPhone/iPad; macOS non è supportato al momento).

Completata la configurazione, è necessario scaricare l’app Norton Family sul dispositivo che usa l’utente da monitorare e seguire le indicazioni su schermo per completare la configurazione. È tutto davvero molto intuitivo, nulla a che vedere con i tool di controllo parentale che a volte sono stato costretto a configurare sui computer di alcuni familiari!

Filtro Famiglia Norton

Scorrendo il resto delle impostazioni di Norton 360, mi sono accorto che il programma include anche una serie di tool per ottimizzare le prestazioni del PC. Ammetto che inizialmente temevo si trattasse di strumenti invasivi come quelli che, ahimè, trovo spesso sui computer di amici e parenti (che finiscono col rovinare i propri computer credendo di velocizzarli), ma mi sbagliavo!

Andando nella sezione Prestazioni di Norton 360 (accessibile cliccando sulla freccia posta in corrispondenza della voce Sicurezza del dispositivo nel menu principale del programma) si trovano strumenti semplici ma efficaci per ottimizzare il disco, pulire i file temporanei, gestire l’avvio del PC (dando all’utente la possibilità di disattivare i software superflui impostati per l’avvio automatico) e visualizzare dei grafici con l’andamento delle prestazioni del computer.

Per usare ciascun tool, basta cliccare sulla sua icona e seguire le indicazioni su schermo (che in genere si riducono al premere un paio di pulsanti).

Ottimizzazione prestazioni Norton 360

Selezionando, invece, la scheda Protezione Internet e cliccando sul pulsante Configura ora è possibile installare l’estensione per il browser Norton Safe Web, che mostra la reputazione dei siti e segnala quelli potenzialmente pericolosi.

Infine, ti segnalo che andando nella scheda Sicurezza è possibile trovare tutte le opzioni relative alle funzioni di protezione in tempo reale e on-demand incluse in Norton 360.

Norton 360

Ad esempio, cliccando su Scansioni è possibile avviare le scansioni del sistema (come abbiamo visto anche in precedenza), andando su LiveUpdate è possibile installare gli aggiornamenti di Norton, in SafeCam si può configurare la misura di protezione per gli accessi non autorizzati alla webcam, mentre andando su Avanzate si possono regolare le preferenze avanzate relative alla protezione in tempo reale, al firewall, alla protezione del browser ecc.

Insomma, c’è tutto quello di cui c’è bisogno per una configurazione granulare del software, ma chi non sa "dove mettere le mani" non deve preoccuparsi, in quanto le opzioni predefinite sono già ottimali per proteggere il sistema senza appesantirlo.

Recensione di Norton 360 per smartphone e tablet

App Norton 360

Come ampiamente sottolineato in precedenza, Norton 360 è una soluzione all-in-one per la protezione di tutti i dispositivi: questo significa che è disponibile non solo su PC Windows e Mac, ma anche su smartphone e tablet.

Entrando più nel dettaglio, c’è l’app Norton Mobile Security per Android che include un anti-malware, un tool per verificare il grado di privacy delle app installate, delle funzioni per rilevare le reti Wi-Fi e i siti Web pericolosi e un sistema di avvisi per individuare possibili rischi di privacy/sicurezza derivanti da alcune impostazioni del dispositivo (es. la presenza del root o il mancato aggiornamento del sistema operativo).

Norton Mobile Security per iOS/iPadOS, invece, non essendo i sistemi mobile di Apple soggetti al rischio malware (non in situazioni standard, almeno) include solo gli strumenti per verificare la sicurezza delle reti Wi-Fi, bloccare i siti Web falsi/dannosi (tramite l’installazione di un profilo VPN) e il sistema di avvisi relativo alle impostazioni del sistema operativo (es. avvisa della mancata installazione di aggiornamenti di iOS/iPadOS).

Ci sono poi le applicazioni Norton Secure VPN (per Android e iOS/iPadOS) e Norton Password Manager (per Android e iOS/iPadOS) per usare il servizio VPN e il password manager di Norton 360 e l’app Norton Family Parental Control (per Android e iOS/iPadOS) per applicare, invece, le restrizioni del controllo parentale mediante il blocco dei contenuti indesiderati e il monitoraggio delle attività svolte sul dispositivo.

Entrando nel dettaglio della mia prova, ho testato per qualche giorno le app per Android e sono rimasto colpito positivamente dalle prestazioni di Norton Mobile Security: non ho notato rallentamenti del dispositivo (non superiori a quelli che può apportare qualsiasi altro anti-malware per Android, almeno), poi la configurazione è stata davvero semplicissima.

Dopo aver scaricato e avviato l’app, mi è bastato infatti accettare i termini d’uso, accedere al mio account Norton (altrimenti si può attivare una prova gratuita di 14 giorni) e mi sono ritrovato di fronte alla schermata principale con la lista di tutti gli strumenti e le protezioni disponibili.

L’anti-malware è attivo sin da sùbito e monitora in tempo reale quello che accade sul dispositivo (è comunque possibile avviare scansioni on-demand, premendo sul rispettivo riquadro e poi sulla voce Esegui scansione ora); stesso discorso vale anche per i tool dedicati alla privacy, alla sicurezza del Wi-Fi e per il System Advisor (che segnala le impostazioni di sistema più rischiose per la privacy). Il tool per la protezione Web va invece abilitato nelle impostazioni di Android, premendo su di esso e attivando le apposite levette nelle schermata che vengono proposte.

Per il resto, il menu in basso dà accesso ad altre funzioni utili: l’icona di Android permette di regolare il controllo delle app; quella del mappamondo i controlli di navigazione Web e reti Wi-Fi, mentre premendo sull’icona del telefono è possibile accedere al System Advisor e alla funzione per il blocco chiamate. Infine, selezionando il logo di Norton è possibile avere una panoramica del proprio account e accedere a dei collegamenti rapidi alle altre app che ho menzionato prima. Tutto molto intuitivo, come dicevo.

Conclusioni

Norton 360

Il brand Norton è arcinoto, quindi inutile dilungarsi sulla sua affidabilità e sulla qualità dei suoi prodotti, che nel corso degli anni è cresciuta costantemente (soprattutto in termini di performance). Veniamo, dunque, al punto: consiglio Norton 360? Sì. A chi? A tutti coloro che hanno esigenze di sicurezza medio-alte, non si accontentano del solo antivirus e/o del solo firewall integrato nel proprio PC (quelli integrati in Windows 10, ad esempio, sono molto buoni per chi ha esigenze basiche) ma al tempo stesso non vogliono impazzire dietro configurazioni complicate o acquisti multipli.

Con Norton 360 si acquista un singolo prodotto che funziona su tutti i device – non solo sul computer – e va oltre la "semplice" protezione antivirus; come abbiamo visto, include anche uno scudo contro tutte le minacce informatiche più recenti, un firewall, una VPN (diventata ormai fondamentale per proteggere la navigazione online), un sistema di parental control e tanti altri strumenti che aiutano a fronteggiare senza troppi pensieri i potenziali rischi comportati dal fatto di vivere sempre connessi.

Se sei interessato a provare il prodotto ma hai ancora qualche dubbio al riguardo, ti consiglio vivamente di consultare il suo sito ufficiale: lì troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Articolo realizzato in collaborazione con NortonLifeLock.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.