Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

App per neonati

di

Ti è appena nato un figlio e stai cercando delle soluzioni tecnologiche che possano aiutarti a prenderti cura di lui nel miglior modo possibile? Ti piacerebbe usare il tuo smartphone per gestire i primi mesi di vita del bambino? Il bebè impiega ore ad addormentarsi e vorresti provare delle applicazioni per riprodurre rumori bianchi? Nessun problema, qualunque sia la tua necessità ho la soluzione giusta per te! Con la guida di oggi, infatti, ti suggerirò alcune app per neonati che puoi installare sul tuo smartphone o sul tuo tablet.

Hai a disposizione numerose soluzioni pronte a soddisfare le tue esigenze: alcune app permettono di usare il telefono o il tablet per far addormentare il bambino, tenere traccia della sua crescita e appuntare attività come l’allattamento, il cambio pannolino o il bagnetto. Altre soluzioni, invece, si sostituiscono ai tradizionali baby monitor e, tramite una connessione Internet, permettono di controllare il bambino anche quando si è in una stanza diversa.

Se non vedi l’ora di saperne di più, non perdiamo altro tempo in chiacchere. Mettiti bello comodo e prenditi cinque minuti di tempo libero da dedicare alla lettura di questa guida. Sono sicuro che riuscirai a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze, con le quali riuscirai a gestire tutte le attività del neonato con semplicità. Sei pronto a cominciare? Bene, non mi rimane che augurarti una buona lettura!

Indice

App per rumori bianchi

Dopo aver trascorso 9 mesi nel grembo materno molto rumoroso, i neonati sono abituati ai rumori e per loro hanno un effetto calmante. Per questo motivo, tra le prime applicazioni per neonati da prendere in considerazione ci sono sicuramente le app per rumori bianchi, utili per far addormentare il bambino con suoni simili a quelli che avrebbe sentito nel grembo materno.

Rumore bianco per neonati (Android)

Tra le migliori app per rumori bianchi c’è Rumore bianco per neonati, che è disponibile gratuitamente per i dispostivi Android. Include numerosi suoni, tra cui anche una serie di registrazioni vocali di genitori e un pratico timer utile per lo spegnimento automatico. Non necessita di connessione Internet e presenta banner pubblicitari che è possibile rimuovere con un acquisto in-app di 0,99 euro.

Per iniziare a far addormentare il tuo bambino, apri l’app, imposta la lingua italiana e fai tap sul pulsante Inizio. A questo punto, puoi iniziare a scegliere il suono che più preferisci tra categorie come Natura, Trasporto, Ambiente domestico e Rumore bianco.

Identificato il suono che preferisci di più, fai tap sulla sua icona per avviare la riproduzione: per esempio, se vuoi riprodurre il suono del battito del cuore pigia sull’icona del cuore presente nella categoria “Natura”. Per interrompere la riproduzione, premi nuovamente sull’icona del suono, mentre puoi fare tap sull’icona dell’orologio in basso a destra per impostare un timer, scegliendo tra 1, 5, 10, 15, 20, 30, 45 minuti, 1, 2, 4, 8 ore o infinito.

Con Rumore bianco per neonati puoi riprodurre delle registrazioni vocali di genitori premendo sull’icona della vignetta in basso a sinistra, con la possibilità di riproduzione simultanea di rumori bianchi e registrazioni. Inoltre, con questa applicazione puoi far addormentare il tuo bambino con piacevoli ninna nanne: nella schermata principale di Rumore bianco per neonati sono disponibili 4 ninna nanne, ma ne puoi scaricare e aggiungerne altre facendo tap sul pulsante dei tre puntini presente in alto a sinistra e pigiando sulla voce Ninnananne meravigliose.

Baby Sleep Sound (iOS)

Baby Sleep Sound è una delle migliori app per rumori bianchi disponibile su iOS. Con un’interfaccia semplice, permette di riprodurre alcuni dei più comuni suoni e aggiungerne altri con un acquisto in-app di 2,29 euro.

Per usare Baby Sleep Sound, avvia l’app e, nella sua schermata principale, fai tap su una delle icone presenti: l’aspirapolvere per riprodurre il suono di un’aspirapolvere; la bocca per il suono shhhh; l’auto per i rumori del traffico; il sole per ascoltare il suono del mare e delle onde; la lavatrice per il suono di una lavatrice o il fon per riprodurre il rumore di un asciugacapelli. Inoltre, puoi aggiungere i suoni del grembo, del bambino Shusher e il rumore statico della TV acquistando il pacchetto Premium al costo di 2,29 euro.

Per avviare la riproduzione di un suono, fai tap sulla sua icona, mentre premi sul pulsante Stop (il quadrato in basso a destra) per interrompere la riproduzione. Puoi anche impostare un timer pigiando sulle opzioni 5 mins, 10 mins, 15 mins, mentre con l’icona delle due frecce puoi riprodurre il rumore in loop.

App di baby monitor

Perché acquistare un costoso baby monitor quando è possibile ottenere lo stesso risultato con il proprio smartphone? Grazie a una connessione Internet e alle app di baby monitor, è possibile monitorare un neonato anche da una stanza diversa, con la possibilità di ascoltare il suono e vedere il video.

Baby monitor (Android/iOS)

Baby monitor è tra le migliori applicazioni per controllare il proprio bambino a distanza tramite dispositivi Android e iOS. Usando una connessione Wi-Fi o la rete 3G/4G, permette di usare due dispositivi mobili (anche diversi tra loro) scegliendo quello da utilizzare come monitor del genitore e quello da baby monitor.

Per poter utilizzare Baby monitor, devi per prima cosa creare un account gratuito. Scarica e avvia quindi l’app su uno dei due dispositivi da utilizzare, pigia sulla voce Non sei ancora registrato?, inserisci i tuoi dati nei campi Nome di battesimo, Email e Password e premi sul pulsante Continuare. Adesso, prendi i due dispositivi, effettua il login con le credenziali appena create e, nella schermata principale, pigia sulla voce Bambino per impostare il dispositivo come terminale da tenere nella stanza del neonato.

Dopodiché premi sull’opzione Genitore sul tuo dispositivo, assicurati che i due telefoni (o tablet) siano collegati alla rete Wi-Fi di casa o sia attiva una connessione dati, dopodiché nel terminale Bambino pigia sulla voce Avvio, mentre nel terminate Genitore premi sull’opzione Avviare il monitoraggio per accedere alla schermata nella quale è possibile leggere lo stato del bambino: se nella stanza non sono percepiti suoni, comparirà la scritta Il bambino dorme, altrimenti sarà visualizzata la scritta Il bambino è sveglio. In entrambi i casi, puoi accedere al controllo visivo pigiando sul pulsante Vedere che permette di monitorare il bimbo tramite video, mentre pigiando sui pulsanti Attiva la telecamera permetterai al bambino di vederti e facendo tap sul bottone Parlare al bambino potrai anche inviare la tua voce.

Baby monitor è gratuita per il primo mese, dopodiché ha un costo di 1,09 euro/mese. Inoltre, è possibile effettuare acquisti in app per rimuovere i banner pubblicitari (2,29 euro) e attivare la funzione di registrazione video (1,09 euro). Su iPhone/iPad è possibile acquistare la versione Pro al costo di 4,49 euro.

Baby Monitor di Annie (Android/iOS/Windows)

Altra interessante app per baby monitor è Baby Monitor di Annie, che consente di monitorare il bambino tramite connessione Wi-Fi, 3G o 4G, con un raggio d’azione illimitato. Essendo disponibile per dispositivi AndroidiOS e Windows 10 Phone, permette di usare dispositivi diversi e consente di monitorare fino a 4 bambini.

Dopo aver scaricato l’app sui dispositivi da utilizzare come baby monitor, avviala su entrambi e pigia sul pulsante Fatto per chiudere il video tutorial, dopodiché assicurati che entrambi i dispositivi siano connessi alla rete Wi-Fi di casa, premi quindi sul bottone Fatto solamente su un dispositivo e fai tap sul pulsante Avvia per ricercare e collegare l’altro device. Se la ricerca non dovesse dare risultati, premi sulla voce Non riesci a vedere i tuoi dispositivi? e pigia sull’opzione Crea codice di invito, dopodiché prendi l’altro dispositivo, premi sul pulsante Riscatta codice di invito e tramite la fotocamera inquadra il codice QR visualizzato nello schermo del primo device.

Completata l’associazione dei dispositivi, puoi creare il profilo del tuo bambino assegnando un nome e scattando una foto, altrimenti premi sul pulsante Salta per rimandare questa procedura. Nella schermata successiva, sul terminale del genitore premi sull’icona delle due facce, mentre sul terminale del bambino fai tap sull’icona della faccia di un bebè, procedi quindi con la creazione di un profilo bambino (se non lo avevi già fatto precedentemente): inserisci il nome del bambino nel campo Nome, carica una foto e premi sull’icona del floppy disk in alto a destra per salvare il profilo. Adesso, sia sul terminale bambino che sul terminale genitore, pigia sul profilo bambino appena creato per stabilire la connessione, premi sul pulsante Avvia monitoraggio e il gioco è fatto.

Nella versione gratuita di Baby Monitor hai accesso a un account di prova con il quale puoi provare il servizio per un periodo di tempo limitato e monitorare il bambino per un massimo di 60 minuti. In alternativa, puoi acquistare la versione Premium Family Account al costo di 11,99 euro.

App per la gestione del neonato

La nascita di un figlio è un momento di grande felicità, ma allo stesso tempo le prime settimane di vita del bambino possono causare stress e ore insonni. In aiuto dei neo-genitori ci sono le app per la gestione del neonato, grazie alle quali è possibile appuntare ogni progresso del bambino, segnare le date da ricordare e attivare promemoria per non dimenticarsi di visite e attività importanti.

iBimbo (Android/iOS)

iBimbo è un’applicazione gratuita nata dalla collaborazione di ingegneri, mamme e pediatri. Permette di tenere traccia dei progressi del proprio bambino, annotando i cambi di pannolino, le poppate, le ore di sonno, le vitamine somministrate e tanto altro. È disponibile per device Android e iOS.

Per iniziare ad annotare le attività del tuo bimbo, scarica e avvia iBimbo e, nella schermata Home dell’applicazione, fai tap sul pulsante + per aggiungere il profilo del tuo bebè. Inserisci quindi i dati del piccolo nei campi Nome bebè, Data di nascita, Colore preferito, premi sulla voce Aggiungi foto per caricare una sua foto e il gioco è fatto. Adesso, puoi iniziare a inserire e salvare i progressi del tuo bambino, pigiando su una delle voci presenti.

  • Allattamento: lo storico degli allattamenti giornalieri. Consente di gestire ogni dettaglio, impostando la durata dell’allattamento e se è avvenuto al seno destro o sinistro.
  • Biberon: il bebé ha già preso il biberon? In questa sezione è possibile tenere traccia dei biberon giornalieri e dei ml di latte assunti.
  • Tiralatte: la sezione per appuntare il latte tirato dal seno sinistro e dal seno destro, segnando giorno e orario.
  • Vitamine: un utile promemoria che ricorda di somministrare la vitamina D e K al bambino.
  • Pannolino: per annotare i cambi pannolini e, sopratutto, tenere sotto controllo il numero di popò e pipì del bambino.
  • Informazioni: una sorta di enciclopedia del neonato, dove leggere importanti informazioni e ottenere utili consigli. È possibile leggere le Norme di allattamento, approfondire argomenti come la Dentizione, le Vaccinazioni e ottenere informazioni in caso di Inappetenza, Coliche renali e molto altro.
  • Altezza: consente di tenere traccia dell’altezza del bambino per controllare la crescita.
  • Peso: utile sezione per monitorare l’aumento di peso del bambino. È possibile creare uno storico delle pesate e visualizzare i progressi.
  • Bagnetto: quando è stato fatto l’ultimo bagnetto? In questa sezione è possibile appuntare l’orario e il giorno dei massaggini e dei bagnetti effettuati.
  • Sonno: permette di tenere traccia delle ore di sonno del bebè. È possibile inserire se il sonnellino è diurno, pomeridiano o notturno, appuntare la durata e la fascia oraria.
  • Dentini: la sezione per annotare la dentizione, con la possibilità di impostare data e posizione del dente spuntato.
  • Pappa: consente di gestire i pasti giornalieri del bambino, creando così un archivio delle pappe da consultare al bisogno.
  • Merenda: per la gestione degli spuntini durante la giornata.

Inseriti i dati relativi al tuo bambino, puoi premere sulla voce Riepilogo per accedere al riepilogo giornaliero e visualizzare il resoconto delle attività del giorno.

Baby Care (Android)

Baby Care è una delle migliori app per gestire un bambino. Permette di aggiungere informazioni relative a poppate, riposo, cambio pannolino, crescita e altro ancora, con la possibilità scrivere il diario del bebè con foto e registrazioni audio, da condividere con amici e parenti. È completamente gratuita ed è disponibile solo per dispositivi Android.

Per iniziare a usare Baby Care, scarica e apri l’applicazione e, al primo avvio, procedi con l’aggiunta del profilo del tuo bambino. Pigia quindi sul pulsante OK, inserisci i dati richiesti nei campi Nome bimbo, Data di nascita, Sesso, scegli il colore da applicare al profilo tra blu, rosa, verde e nero e fai tap sul pulsante OK per salvare.

Adesso puoi iniziare a inserire i dati del tuo bambino. Nella schermata principale di Baby Care, premi sulla scheda Favorites e scegli una delle attività disponibili tra Umore, Sonno, Pannolini, Biberon, Poppata, Tiralatte e Altro, altrimenti pigia sull’opzione More events per aggiungere dati relativi a Salute, Medicine, Vaccini, Igiene e Dentizione. Nella scheda Features, puoi pigiare sull’opzione Photos per aggiungere foto e registrazioni vocali, mentre pigiando sulle voci Calendario e Reminders puoi visualizzare gli eventi aggiunti in precedenza e attivare le notifiche per ciascuna attività.

Infine, nel menu in basso puoi fare tap sulle voci disponibili: History per visualizzare le attività aggiunte e inserirne altre facendo tap sul pulsante +; Stats con un elenco di statistiche riguardanti poppate, sonno, pasti e calcolo del latte; Diario per aggiungere le tappe importanti del bambino, creando un diario virtuale; Growth per seguire la crescita del bebè, anche tramite grafici, aggiungendo dati relativi a peso, altezza e misura della testa.

Altre app per neonati

Oltre alle applicazioni elencate nei paragrafi precedenti, ci sono altre app per neonati che potrebbero fare al caso tuo. Esistono applicazioni per creare simpatici album fotografici virtuali, per trovare una struttura accogliente per la poppata e altre soluzioni per la gestione delle attività del bambino: eccone alcune tra le più interessanti.

  • Baby Tracker (Android/iOS): l’applicazione per tracciare le abitudini giornaliere del bebè, la sua salute e le sue fasi di sviluppo, da condividere con tutte le persone che si occupano del bebè. È possibile esportare i dati in formato HTML e inviarli al pediatra.
  • Baby Pit Stopper (Android): con questa app gratuita è possibile trovare i luoghi attrezzati per i neonati che necessitano di fare un cambio pannolino o che hanno bisogno di scaldare il biberon o la pappa. Trovare una zona accogliente per l’allattamento e spaziosa per muoversi con il passeggino non è mai stato così facile.
  • GoBimbo (Android/iOS): un’applicazione utile per trovare attività da svolgere con i propri figli (0-12 anni). Eventi, corsi e servizi legati al benessere, all’educazione e all’intrattenimento delle famiglie, da ricercare con semplicità. Il servizio al momento è disponibile a Torino, Milano, Roma e Bologna.
  • Diario delle poppate (iOS): a differenza del nome, questa applicazione permette non solo di annotare le poppate, ma anche di monitorare il sonno e i cambi pannolini del bambino. È disponibile la funzione timer ed è possibile esportare i dati in formato CSV da inviare al partner o alla tata.
  • Baby Art (iOS): una simpatica applicazione per realizzare un calendario di foto e raccogliere i migliori scatti del tuo bambino, con la possibilità di sfruttare di alcune funzionalità come Baby Time Lapse per visualizzare la crescita del bebè tramite le foto. Baby Art ha un costo di 4,49 dollari/mese o 39,99 euro/anno e offre una prova gratuita di 7 giorni.