Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare app

di

Hai da poco acquistato un nuovo smartphone o tablet: felicissimo della scelta fatta, sei corso a casa per poterne subito sperimentare tutte le funzionalità ma, una volta acceso, hai riscontrato qualche problema nel download delle app? Non ti preoccupare: se vuoi, posso darti una mano io e spiegarti come scaricare app su smartphone e tablet in maniera semplicissima.

Inoltre, qualora la cosa ti interessasse, posso illustrarti anche come scaricare le applicazioni su computer e Smart TV: altri dispositivi per i quali sono ormai disponibili centinaia di app adatte a ogni gusto ed esigenza, sia gratis che a pagamento. Ti assicuro che si tratta, in ogni caso, di un gioco da ragazzi. Inoltre ti darò anche qualche "dritta" su come risparmiare sull’acquisto delle app a pagamento, sfruttando le promozioni ricorrenti che si possono trovare sugli store di Android e iOS.

Coraggio: si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Prenditi qualche minuto di tempo libero, mettiti bello comodo e dedicati alla lettura di questa guida. Vedrai che, alla fine, mi darai ragione sul fatto che in realtà il download delle app è un’operazione semplicissima da portare a termine. Ti auguro buona lettura e, visto il tema di quest’articolo, soprattutto un buon download!

Indice

Come scaricare app su smartphone e tablet

Vediamo innanzitutto come scaricare app su smartphone e tablet. La procedura da seguire è semplicissima: basta entrare nello store incluso nel dispositivo (Play Store su Android e App Store su iPhone/iPad), individuare l’app di proprio interesse e avviarne il download o l’acquisto, mediante l’apposito pulsante.

Affinché il download delle app vada a buon fine, bisogna associare un account al proprio device (un account Google per il Play Store di Android o un ID Apple per l’App Store di iPhone e iPad). Per l’acquisto delle app a pagamento, poi, è necessario associare anche un metodo di pagamento valido, come una carta di credito/debito o un account PayPal.

Altro consiglio che mi sento di darti, per evitare di scaricare app o giochi che potrebbero non essere all’altezza delle tue aspettative, è quello di controllare i commenti lasciati dagli altri utenti, che trovi nelle stesse pagine di download delle stesse. Tutto chiaro fin qui? Bene, allora procediamo!

Come scaricare app su Android

Play Store

Per scaricare app su Android, la prima cosa che devi fare è accedere al Play Store di Google, sfiorando l’icona con il simbolo ▶︎ colorato presente nella home screen o nel drawer del tuo smartphone (cioè la schermata in cui ci sono le icone di tutte le app installate sul dispositivo).

Successivamente, pigia sulla voce App collocata nella parte inferiore della schermata, in modo tale da visualizzare la lista delle applicazioni in primo piano. Per sfogliarle in maniera più ordinata, puoi premere sulle voci collocate nella parte alta dello schermo.

Premendo sulla scheda Categorie, ad esempio, puoi visualizzarle in base alla categoria d’appartenenza, mentre facendo tap sulla voce Da non perdere, puoi visualizzare quelle che sono ritenute indispensabili.

Per scaricare un’app, non devi far altro che pigiare sulla sua scheda d’anteprima e poi sul pulsante per il download, presente nella pagina descrittiva che si apre successivamente.

Tieni presente che sul Play Store sono disponibili sia applicazioni gratuite che applicazioni a pagamento. Nel caso delle applicazioni gratuite, dopo aver pigiato sull’anteprima dell’app, dovrai semplicemente premere sul pulsante Installa e attendere il download e l’installazione automatica della stessa.

Nel caso delle app a pagamento, invece, al posto del pulsante Installa, troverai un pulsante indicante il prezzo d’acquisto dell’applicazione: pigiandoci sopra, potrai confermare la transazione e avviare così il download e l’installazione dell’app. Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti suggerisco di leggere la mia guida su come acquistare su Google Play.

Un altro ottimo sistema per scaricare app su Android consiste nel digitare, nel campo di ricerca collocato nella parte alta del Play Store, il nome dell’applicazione che si desidera scaricare, e avviare così la ricerca di quest’ultima (premendo sul pulsante raffigurante una lente d’ingrandimento comparso sulla tastiera).

In questo modo, ti verrà mostrata direttamente l’app di tuo interesse e quelle ad essa correlate. Dopo aver individuato l’applicazione da scaricare, pigia quindi sulla sua scheda di anteprima e poi fai tap sul pulsante Installa (o sul pulsante con il prezzo), per avviarne il download e l’installazione.

Tieni presente che su Android è possibile scaricare app anche da fonti esterne al Play Store. Se vuoi approfondire la cosa, ti consiglio di leggere la guida in cui spiego più dettagliatamente come fare ciò. Tuttavia, ti avviso che si tratta di una procedura ampiamente rischiosa e che ti sconsiglio: le app provenienti da fonti diverse dal Play Store, infatti, possono contenere del codice malevolo e arrecare danni in termini di privacy e funzionamento del dispositivo su cui vengono installate.

Come scaricare app su iPhone

App Store

Se desideri scaricare app per iPhone o iPad, la prima cosa che devi fare è accedere all’App Store, premendo sull’icona azzurra con la "A" bianca stilizzata presente in home screen.

Dopodiché fai tap sulla voce App posta in basso, scorri la nuova schermata visualizzata, pigia sul nome della categoria di tuo interesse, ad esempio Bambini, Giochi, Edicola o Istruzione (per visualizzare l’elenco di tutte le categorie disponibili, fai tap sulla voce Elenco completo), e attendi che ti venga mostrata la schermata di presentazione delle principali app (e delle raccolte) appartenenti alla categoria selezionata.

Una volta individuata l’app di tuo interesse, per scaricarla su iOS, pigia sulla sua icona (in modo da visualizzarne la pagina descrittiva), quindi sul pulsante Ottieni e confermane il download mediante Face ID, Touch ID o immissione della password dell’ID Apple associato al dispositivo.

Tieni presente il fatto che su App Store sono disponibili sia applicazioni gratuite che applicazioni a pagamento. Nel caso delle applicazioni a pagamento, in sostituzione del pulsante Ottieni, troverai un pulsante indicante il prezzo delle stesse: pigiandoci sopra ti verrà chiedo di digitare la password associata al tuo account Apple o, se supportato, di confermare la tua volontà di effettuare l’acquisto tramite utilizzo del Face ID o del Touch ID. Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti suggerisco di leggere la mia guida su come acquistare su iTunes.

A questo punto, l’app che hai scelto di scaricare/acquistare, verrà scaricata sul tuo dispositivo e la sua icona verrà aggiunta automaticamente alla home screen di iOS, in modo da poterla avviare e usare.

Un altro ottimo sistema per scaricare app su iPhone e iPad consiste nel cercare direttamente l’applicazione di proprio interesse. Per fare ciò, devi aprire l’App Store, pigiare sull’icona a forma di lente di ingrandimento collocata in basso a destra, digitare il nome dell’applicazione di tuo interesse nel campo Cerca e fare tap sul pulsante Cerca, comparso sulla tastiera.

Ti verrà così mostrato il risultato della ricerca con l’app di tuo interesse e quelle ad essa correlate. Una volta individuata l’app che intendi scaricare, pigia sul pulsante Ottieni o quello indicante il prezzo della stessa e procedi come ti ho già spiegato.

Esistono anche dei siti che permettono di installare applicazioni su iPhone e iPad tramite il browser Safari o dei programmi da scaricare sul PC: stanne alla larga! Si tratta, in molti casi, di soluzioni che veicolano malware o comunque software non verificato.

Come scaricare app a pagamento gratis

Monete

Come ti dicevo nei paragrafi precedenti, sia su Android che su iPhone ci sono delle app a pagamento. Ti stai chiedendo se è possibile scaricarle gratis? La risposta a questa domanda è "nì", nel senso che di norma non è possibile scaricare gratuitamente app a pagamento (eccetto alcune app disponibili in versioni limitate a costo zero).

Tuttavia, non è raro trovare promozioni e iniziative che permettono di acquistare app e giochi a prezzi fortemente scontati o addirittura a costo zero. Se vuoi scoprire dove trovare queste promozioni e come usufruirne, leggi la mia guida su come scaricare app a pagamento gratis.

Inoltre, ti segnalo la disponibilità di Google Play Pass: un servizio in abbonamento di Google (4.99 euro/mese o 29.99 euro/anno con prova gratuita di 1 mese) che offre la possibilità di accedere a centinaia di app e giochi senza annunci o acquisti in-app, con inoltre l’opzione per condividere questi contenuti nel proprio gruppo Famiglia, fino a un massimo di cinque persone. Maggiori info qui.

Su iOS e iPadOS, invece, è disponibile il servizio Apple Arcade che per 4,99 euro/mese dopo il primo mese di prova gratis dà accesso a oltre cento giochi di alta qualità senza annunci né acquisti in-app. Maggiori info qui.

Come scaricare app su PC

Vediamo adesso come scaricare applicazioni su PC utilizzando gli store predefiniti di Windows 10 e macOS che, così come quelli di Android e iOS, permettono di scaricare in maniera sicura e comoda ogni genere di programma (o gioco). Buona lettura e buon divertimento!

Come scaricare app su Windows 10

Microsoft Store

Per scaricare applicazioni su Windows 10, richiama il Microsoft Store cliccando sull’icona della busta della spesa che si trova sulla barra delle applicazioni (la barra nera in fondo allo schermo) o nel menu Start (quello che si apre cliccando sull’icona della bandierina, in basso a sinistra).

Una volta entrato nello store, scegli se sfogliare le applicazioni in evidenza, premendo sui tasselli App più popolari, In primo piano, Raccolte ecc. o navigando nella scheda App (in alto a sinistra). In alternativa, clicca sul pulsante Ricerca, in alto a destra, e scrivi, nell’apposito campo di ricerca, il nome dell’applicazione di tuo interesse.

Clicca, se necessario, sull’icona dell’applicazione di tuo interesse, così da recarti sulla sua pagina di download, premi sul pulsante Ottieni e attendi che venga avviata la sua installazione. Al termine della procedura, fai clic sul pulsante Avvia, per aprire il programma che hai appena scaricato.

Se lo desideri, puoi aggiungere l’icona dell’applicazione al menu rapido di Start: per riuscirci, ti basta premere sul pulsante Aggiungi a Start e il gioco è fatto.

Tieni presente che su Windows 10 è possibile scaricare anche applicazioni provenienti da fonti esterne al Microsoft Store. In questo caso, la procedura da seguire per riuscire a installarle varia in base alla tipologia di applicazione che si intende scaricare.

Solitamente, basta effettuare il download del pacchetto d’installazione dal sito ufficiale dello sviluppatore del software, avviarlo e seguire le indicazioni che compaiono a schermo (che solitamente consistono nel cliccare sempre su Avanti/Next). Maggiori info qui.

Come scaricare app su Mac

Mac App Store

Per scaricare applicazioni su Mac, la prima cosa che devi fare è avviare il Mac App Store, facendo clic sull’icona azzurra raffigurante la "A" bianca stilizzata che si trova sulla barra Dock o nel Launchpad.

Dopodiché, digita il nome dell’applicazione di tuo interesse nel campo di ricerca, posto in alto a sinistra, clicca sull’occorrenza corrispondente e quindi sull’icona dell’applicazione che vuoi scaricare.

Una volta giunto sulla pagina di download del programma, fai clic sul pulsante Ottieni/Installa oppure sul pulsante con il prezzo (se si tratta di un’applicazione a pagamento) e, se necessario, confermane il download mediante l’inserimento della password del tuo ID Apple o tramite il Touch ID (se il tuo Mac ne è provvisto).

Così facendo, l’applicazione verrà scaricata in modo automatico nella cartella Applicazioni di macOS e sarà subito pronta all’uso.

Anche su macOS è possibile scaricare applicazioni da fonti di terze parti: per riuscirci, solitamente bisogna recarsi sul sito dello sviluppatore di riferimento e cliccare sul pulsante di download.

Al termine dello scaricamento, bisogna aprire il pacchetto .dmg ottenuto e trascinare l’icona del programma nella cartella Applicazioni. In altri casi, invece, bisogna aprire un eseguibile e seguire la procedura d’installazione che viene proposta a schermo, come accade con i programmi "classici" per Windows. Maggiori info qui.

Come scaricare app su Smart TV

Smart TV

Hai da poco acquistato uno Smart TV e ora vorresti sapere che cosa bisogna fare per scaricare delle app su di esso? La procedura da seguire può variare significativamente in base alla marca e al modello del televisore in proprio possesso e, soprattutto, in base al sistema operativo in uso.

In linea di massima, comunque, per riuscire in questo intento, bisogna aver collegato lo Smart TV a Internet e poi bisogna accedere allo store di riferimento (es. Smart Hub su Smart TV Samsung, LG Content Store su Smart TV LG, Play Store sui televisori di Sony e altri produttori animati da Android TV e così via), individuare l’app di proprio interesse e avviarne il download.

Se vuoi informazioni dettagliate su come scaricare app su Smart TV Samsung, LG e Philips, consulta pure le guide che ti ho appena linkato. Se, invece, cerchi un approfondimento più generico, leggi il mio tutorial su come scaricare app su Smart TV.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.