Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pagare con carta di credito online

di

Hai girato diversi negozi nella tua città alla ricerca di uno specifico prodotto. Sfogliando alcuni volantini, hai trovato il punto vendita più conveniente dove acquistarlo nella tua città. Tornato a casa, però, è successo qualcosa che ti ha frenato dal correre in negozio e acquistarlo: effettuando una ricerca sul Web per verificare le caratteristiche del prodotto, infatti, ti sei reso conto che su alcuni negozi online era disponibile a prezzi molto più convenienti.

Cercando di approfittare di questa opportunità, hai deciso di farti recapitare l’articolo direttamente a casa, tramite il servizio di spedizione offerto da un sito di e-commerce. Hai letto che viene accettata la carta di credito come metodo di pagamento, ma sei un po’ timoroso perché non sai come eseguire la procedura di acquisto tramite questo strumento o perché non sai se fidarti a immettere i tuoi dati su un sito Web sconosciuto. Se le cose stanno in questo modo, sarai felice di sapere che posso aiutarti a chiarire tutti i tuoi dubbi sull’argomento.

In questa mia guida, infatti, ti illustrerò come pagare con carta di credito online per ricevere i tuoi acquisti comodamente a casa tua. Sei curioso di scoprire come fare? Non perderti allora i suggerimenti che ho preparato per te, nei quali ti consiglio come eseguire i pagamenti con carta di credito e come evitare di imbatterti in una truffa. Sei pronto a iniziare? Allora non perdiamo altro tempo! Buona lettura e, soprattutto, buon shopping online!

Indice

Siti Web dove usare la carta di credito

Se hai intenzione di effettuare l’acquisto di un prodotto o un servizio da un negozio online, è importante mettere in pratica alcune accortezze, che possono tutelare sia la carta di credito che gli altri dati personali che vengono immessi in fase di acquisto di un articolo su Internet.

Cominciamo dall’affidabilità dei siti: spesso si viene attirati dai prezzi bassi rispetto a quelli che si trovano su siti di e-commerce più famosi. Prima di catapultarsi a capofitto nell’acquisto di un prodotto, però, è buona norma verificare l’affidabilità del negozio sul quale si vuole effettuare la transazione.

Infatti, non succede di rado che alcuni siti di e-commerce vengano chiusi per truffa ai danni dello Stato o del consumatore. Ciò non significa che tutti i negozi online nascondono una truffa alle loro spalle, ma è buona norma informarsi sul Web, relativamente al loro grado di affidabilità. In che modo? Non preoccuparti, nelle prossime righe ti spiegherò come dandoti alcuni suggerimenti per acquistare online in tutta sicurezza.

Il primo dato da verificare è se le transazioni avvengono in HTTPS. Cosa vuol dire? Che gli acquisti avvengono tramite una connessione protetta e i dati di pagamento vengono criptati durante tutto il loro tragitto, fino alla conclusione della transazione. In secondo luogo, è importante leggere tutte le informazioni riportate sul sito Web relativamente al reso, ai metodi di pagamento, l’assistenza post-vendita e qualsiasi altro documento che possa garantire trasparenza.

Inoltre, bisogna leggere attentamente la descrizione dei prodotti, verificando che soddisfino appieno le proprie esigenze. È bene verificare anche i tempi di spedizione, che solitamente possono essere un dato rilevante per capire se un prodotto è d’importazione o proviene dall’Italia: di per sé questa informazione non è un problema, ma potrebbe esserlo in caso di assistenza e riparazioni.

Un ultimo dato, che può aiutarti a capire se un sito è affidabile, è quello di consultare le opinioni di altri utenti sui portale adibiti a tale scopo, come TrustPilot, dove è possibile leggere le recensioni di altri acquirenti che hanno usato quello specifico negozio online.

Se, invece, vuoi andare sul sicuro, puoi affidarti ai grandi portali di e-commerce, come ad esempio Amazon, oppure consultare i siti Web di comparazione dei prezzi, come PagomenoTrovaPrezzi, KelkoooIdealo.

Pagare con carta di credito

Quando effettui l’acquisto di un prodotto online, ti viene richiesto l’inserimento dei dati della carta di credito. Solitamente, i circuiti più richiesti sono quelli Visa o MasterCard, in quanto i più diffusi e adottati dai principali istituti bancari.

A differenza dei tradizionali metodi di pagamento, come il bonifico bancario, l’acquisto tramite carta di credito risulta molto più semplice e immediato. Quando hai scelto un prodotto in un negozio online, questo viene inserito all’interno di un carrello virtuale, tramite il quale puoi effettuare il checkout per completare la transazione e riceverlo comodamente a casa.

Le informazioni che ti vengono richieste per completare il pagamento sono riportate sulla carta di credito fisica. Infatti, devi compilare i campi di testo relativi al nome e cognome del titolare, il numero della carta, la data di scadenza, il codice CVC/CVV di tre cifre che trovi sul retro ed eventualmente un indirizzo email per ricevere l’attestazione di avvenuta transazione.

Per alcune carte di credito, i dati richiesti non si limitano a quelli riportati nelle righe sopra. Se hai attivato un sistema di protezione per gli acquisti online, come Verified by Visa o MasterCard SecureCode, per completare un pagamento potrebbe esserti richiesto l’inserimento di una password oppure del numero di cellulare e di un token usa-e-getta che ricevi via SMS (ti ho parlato in dettaglio di questo sistema nel mio tutorial su come attivare 3D Secure).

Ti ricordo, inoltre, di verificare le condizioni contrattuali della carta di credito, per non incorrere al raggiungimento di alcuna limitazione sulla quantità e sull’ammontare di transazioni che possono essere effettuate giornalmente o nell’arco del mese.

Pagare con altri strumenti

Oltre al sistema di pagamento che ti ho indicato nel paragrafo precedente, esistono altri strumenti che puoi utilizzare per gli acquisti online, come le carte prepagate o le carte di credito virtuali.

Le carte prepagate funzionano allo stesso modo di una carta di credito ma, a differenza di queste ultime, non sono associate a un conto corrente. Un esempio di carta prepagata è Postepay, ma ne esistono di diverse, rilasciate da altri istituti bancari.

Oltre a quelle indicate nelle righe sopra, esistono altre soluzioni realizzate da altri istituti, come le carte prepagate realizzate da PayPal, HYPE di Banca Sella, N26 e Buddybank di UniCredit. Tutte queste soluzioni permettono, nella maggior parte dei casi, di avere gratuitamente e con costi contenuti una carta di credito su circuito MasterCard, per eseguire anche gli acquisti online.

Oltre a queste soluzioni, alcuni istituti permettono, tramite home banking, di creare carte di credito virtuali che funzionano come una carta di credito normale, ma che possono essere utilizzate soltanto per una transazione e con importi limitati. Grazie a questa tipologia di carte di credito, si può stare al sicuro durante un acquisto online, perché non c’è il rischio che i dati possano essere riutilizzati da qualche malintenzionato.

Truffe online: come evitarle

Se è importante fare un acquisto online per questione di comodità e di risparmio, è altrettanto rilevante tutelarsi da eventuali truffe. In questo paragrafo, mi premurerò di darti alcuni consigli su come evitare di cadere in questi astuti tranelli informatici.

La prima cosa che ti consiglio è di leggere il precedente paragrafo, nel caso in cui non lo avessi attenzionato, dove ti ho parlato dell’affidabilità dei siti Web su cui effettuare gli acquisti online.

Un altro elemento rilevante è quello relativo ad alcuni negozi online o venditori che pretendono a tutti i costi forme di pagamento non standard. Ad esempio, quelli che pretendono di eseguire la transazione tramite criptovaluta oppure quelli che richiedono una ricarica della propria carta prepagata, anziché utilizzare il classico pagamento tramite carta di credito (te ne ho parlato in questo paragrafo).

Se acquisti un prodotto da un venditore privato, prediligi come metodo di pagamento il contrassegno, che tutela entrambe le parti in caso di truffe, oppure altri strumenti di tutela, come PayPal(che permette di ricevere rimborsi in seguito a truffe).

Inoltre, se non sei sicuro dell’affidabilità di un negozio online, utilizza una carta prepagata, anziché la tua carta di credito, limitandoti a ricaricarla del solo importo utile per convalidare l’acquisto.

Infine, tutelati dai vari tentativi di phishing, che hanno lo scopo di ingannarti per farti aprire un link contenuto in un’email che hai ricevuto. Lo scopo è proprio quello di spacciarsi per un istituto bancario, un sito di e-commerce oppure un corriere di spedizioni, per mettere in pratica la truffa. In questi casi, cancella le email senza inviare alcun dato relativo ai tuoi metodi di pagamento o documenti di identità.

Se ricevi un’email che potrebbe essere reale, il mio consiglio è quello di contattare personalmente il mittente tramite email o numero di telefono che trovi sul suo sito Web ufficiale oppure accedere con le tue credenziali al pannello Web (digita il sito Web direttamente nella barra degli indirizzi del browser) e verificare lo stato dell’ordine o dei tuoi servizi. Quello che mi raccomando è, in ogni caso, di non aprire mai alcun link o fare clic su pulsanti che trovi all’interno di un’email ricevuta di dubbia provenienza.

Nel mio tutorial su come riconoscere un sito falso, puoi trovare maggiori informazioni su come individuare i siti realizzati con finalità di phishing ed evitarli per non cadere in truffe.

Farsi pagare con carta di credito

Se il tuo intento è, invece, quello di farti pagare tramite carta di credito, è perché sei un venditore e, con molta probabilità, hai intenzione di vendere i tuoi prodotti tramite un negozio online.

Se hai realizzato un sito e-commerce, ti interesserà sapere come implementare un servizio di pagamento tramite carta di credito (gateway): in questi casi, ti consiglio di contattare direttamente l’istituto bancario in cui hai aperto il conto dell’azienda, in modo da verificare i costi e le procedure per l’implementazione di questo servizio nel tuo negozio online.

Se, dopo il consulto con la banca, ti rendi conto che l’implementazione di un tale sistema possa essere per te complicato, ti consiglio di affidarti a degli intermediari. Ad esempio, PayPal permette di completare le transazioni su acquisti online sia tramite il proprio conto, sia tramite carta di credito, per coloro che non possiedono un account PayPal. Ti ho parlato di quest’argomento in questa mia guida.

Oltre a servizio di cui ti ho parlato nelle righe sopra, esistono altri intermediari come Amazon tramite il suo servizio Amazon Pay oppure Stripe e Shopify.

Sei un privato? In questo caso, se vuoi ricevere il pagamento in modo digitale, puoi utilizzare PayPal, che permette di inviare denaro per l’acquisito di beni tra gli utenti che possiedono il conto virtuale con quest’operatore.