Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare app a pagamento gratis

di

Creare un’applicazione per smartphone non è affatto semplice. Creare un’applicazione gradevole alla vista, utile e magari in grado di semplificare la vita degli utenti è ancora più difficile. La morale è: il lavoro degli sviluppatori va sempre supportato e non bisogna storcere il naso di fronte ad app che costano 5 euro, 10 euro o anche di più.

Tuttavia, non c’è nulla di male nell’usufruire di quelle promozioni ufficiali che consentono di ottenere l’accesso alle applicazioni senza sborsare un centesimo. Per questo motivo, mi appresto a spiegarti come scaricare app a pagamento gratis. Ovviamente mi baserò solo ed esclusivamente su metodi che gli sviluppatori vedono di buon occhio: ti posso infatti assicurare che le possibilità là fuori non mancano, basta solamente saperle scovare.

Se non credi a quanto ti ho appena detto, prova a seguire le rapide indicazioni presenti di seguito. Scoprirai l’esistenza di tantissime promozioni ufficiali, che possono consentirti di raggiungere il tuo obiettivo senza problemi, facendo al contempo “contenti” gli sviluppatori (certo, l’acquisto a prezzo pieno farebbe ulteriormente piacere ai developer, ma esistono anche altri metodi per monetizzare). Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon download!

Indice

Come scaricare app a pagamento gratis: Android

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come scaricare app a pagamento gratis su Android, ci tengo a ribadire che le procedure presenti in questo tutorial si basano su metodi ufficiali. Per intenderci, gli sviluppatori possono scegliere di loro spontanea volontà di offrire temporaneamente a prezzo scontato o in modo totalmente gratuito le loro applicazioni tramite il negozio digitale Play Store, come puoi leggere sul sito ufficiale di supporto di Google.

Cosa ci guadagnano? Potenziale visibilità e la possibilità che gli utenti decidano di acquistare altre app, magari dopo aver visto le capacità degli sviluppatori. Inoltre, ti ricordo che alcune app sfruttano anche annunci e acquisti in-app per monetizzare, quindi capisci bene che, se effettuate in modo ben ponderato, questo tipo di promozioni può potenzialmente risultare “vincente” sia per i developer che per l’utente finale.

In questo contesto, le soluzioni che mi appresto a elencarti non servono altro che ad aiutarti a scovare quali app sono diventate gratuite. Infatti, il Play Store pullula di applicazioni e dunque trovare “da soli” questo tipo di promozioni può essere complesso. In alternativa, ci sarà anche modo di trattare delle possibilità offerte dalla stessa Google, ad esempio il Play Pass.

Google Play Pass

Google Play Pass Giochi

La prima soluzione che ci tengo a trattare, anche se non si può definire propriamente come una soluzione per avere app gratis, è Google Play Pass.

Si tratta infatti di un servizio in abbonamento proposto dalla stessa Google, che ha un costo di 4,99 euro/mese (29,99 euro/anno). Perché sto trattando questo servizio? Semplice: consente di scaricare e usare centinaia di videogame e applicazioni privi di annunci o acquisti in-app, tra l’altro supportando come si deve gli sviluppatori.

In questa sottoscrizione sono presenti giochi che generalmente avrebbero un costo singolo. Il catalogo viene aggiornato costantemente e c’è anche la possibilità per i gestori del gruppo Famiglia di condividere l’accesso con altri membri del gruppo, fino a un massimo di 5. Per saperne di più, puoi fare riferimento al sito Web ufficiale di Google.

In ogni caso, devi sapere che è disponibile una prova gratuita di un mese. Quest’ultima ti consente potenzialmente di mettere alla prova, senza sborsare un centesimo, la bontà del catalogo di Google Play Pass. Per attivare il periodo gratuito, ti basta aprire il Play Store (tramite l’icona del sacchetto), premere sull’icona dell’account che si trova in alto a destra, selezionare l’opzione Play Pass e fare tap sul pulsante Inizia. Dopodiché, dovrai premere sul pulsante Continua ed eventualmente impostare un metodo di pagamento valido (se non lo hai già fatto).

Prova gratuita Google Play Pass

Nel caso durante il periodo di prova il servizio non dovesse convincerti, puoi cancellare l’abbonamento in qualsiasi momento. In fase di sottoscrizione, Google afferma che verrà inviato un promemoria 7 giorni prima del termine della prova. In ogni caso, puoi procedere alla disattivazione dalla sezione Abbonamenti di Google Play. Per qualsiasi dubbio in merito, puoi fare riferimento al portale ufficiale di supporto Google.

AppSales

Come scaricare app a pagamento gratis Android

Se hai invece l’intenzione di andare alla ricerca delle promozioni che ti consentono di scaricare app precedentemente a pagamento in modo gratuito, una soluzione interessante è AppSales.

Si tratta di uno strumento molto semplice: l’app non fa altro che mantenere monitorato il Play Store, consentendoti di comprendere quali sono le promozioni lanciate dagli sviluppatori. In parole povere, non dovrai più cercare “manualmente” le applicazioni diventate gratuite, ma ti basterà fare affidamento su AppSales. Nel caso te lo stessi chiedendo, il servizio è gratuito (ma contiene annunci), non richiede registrazioni e si può tranquillamente utilizzare sia tramite applicazione che attraverso l’apposito portale ufficiale (dunque via browser).

Per procedere all’installazione dell’app, ti basta aprire il Play Store, cercare “appsales”, premere sull’icona dell’app (un segno bianco su sfondo rosso) e fare tap sul pulsante Installa. Una volta avviata AppSales, dovrai scegliere se consentire o meno il trattamento dei dati per statistiche sull’utilizzo, segnalazioni sui crash o pubblicità (puoi premere su Sì, Accetto o su No, Grazie: l’app in quest’ultimo caso continuerà a funzionare e rimarrà anche la pubblicità, ma quest’ultima non sarà basata sui tuoi interessi).

A questo punto, accederai alla schermata principale dell’app. Raggiungere il tuo obiettivo è molto semplice: ti basta premere sul pulsante Ora Gratis, presente in basso a sinistra, per monitorare le promozioni disponibili sul Play Store. Per scaricare un’app che ti interessa, ti basta fare tap sull’apposito riquadro e verrai “portato” direttamente all’apposita pagina del Play Store. Da qui non ti resta che premere sul pulsante Installa.

Controllo prezzi applicazioni Play Store AppSales

Per il resto, AppSales consente anche di creare una sorta di watch list attraverso la quale monitorare i prezzi delle app. Puoi fare questo premendo sulla voce Elenco presente in basso a destra e facendo tap sul pulsante +. In questo modo, è possibile cercare e selezionare le app da monitorare premendo sull’icona del segnalibro, in modo da approfittare tempestivamente degli eventuali cali di prezzo o promozioni gratuite.

Per quel che riguarda, invece, il succitato sito Web ufficiale, in questo caso ti basta scegliere il Paese che vuoi monitorare e raggiungere la pagina dedicata alle applicazioni diventate gratuite. Da quest’ultima puoi semplicemente premere sul pulsante VIEW ON GOOGLE PLAY, associato all’app che ti interessa, per dare un’occhiata al Play Store e procedere all’installazione.

App a pagamento gratuite per un tempo limitato

App a pagamento gratuite per un tempo limitato Play Store

Un’applicazione gratuita (anche se con annunci), facile da utilizzare e pensata unicamente per raggiungere l’obiettivo che ti sei posto è App a pagamento gratuite per un tempo limitato (nome autoesplicativo). Tra l’altro, si tratta di un’app realizzata dagli stessi sviluppatori della già citata AppSales.

Puoi scaricare quest’ultima dal Play Store: una volta aperta, il funzionamento è molto semplice. Ti basta scegliere se consentire oppure no il trattamento dei dati (per la pubblicità personalizzata) e poi ti troverai dinanzi a una schermata che “raggruppa” le app a pagamento diventate gratuite.

Per scaricare un’app che ritieni valida, ti basta fare tap sull’apposito riquadro: accederai in questo modo alla relativa pagina sul Play Store e non dovrai fare altro che premere sul pulsante Installa. Insomma, è tutto molto semplice e adesso sai come scaricare app a pagamento gratis per Android.

Amazon AppStore

Amazon AppStore App a pagamento gratis Android

Lo so: le principali soluzioni disponibili per scaricare app a pagamento in modo gratuito su Android sono legate al Play Store. Questo significa che, se disponi di un dispositivo senza servizi Google, non risulta purtroppo possibile usufruire di quelle promozioni. Tuttavia, non devi rassegnarti: infatti, esistono store di terze parti che a volte consentono di effettuare quest’operazione. Mi riferisco, ad esempio, all’Amazon AppStore.

Nel caso non lo sapessi, quest’ultimo è lo store digitale implementato ufficialmente da Amazon sulla gamma di tablet Fire. Tuttavia, potenzialmente è possibile installare e accedere allo store essenzialmente da qualunque dispositivo Android. Infatti, basta collegarsi al portale ufficiale di Amazon e premere sul pulsante Scarica Amazon AppStore, in modo da ottenere l’apposito file Amazon_App.apk (potrebbe esserti richiesto di premere sul pulsante OK per completare il download).

Dopodiché, ti basta aprire il file APK e premere sul pulsante INSTALLA (eventualmente, potrebbe esserti richiesto di abilitare la possibilità di installare app da origini sconosciute). Per qualsiasi dubbio in merito, puoi in ogni caso fare riferimento al mio tutorial su come installare APK.

Una volta avviata l’app, esegui il login con il tuo account Amazon (se lo hai già fatto, ti basterà premere sul tasto Continua). In questo modo, accederai alla schermata principale dello store: da qui puoi dare un’occhiata alle possibilità disponibili.

Per quel che riguarda il tuo obiettivo, puoi semplicemente cercare le promozioni in modo manuale: a volte in questo negozio digitale è possibile trovare delle buone occasioni, anche gratuite.

HUAWEI AppGallery

Huawei AppGallery

Soffermandomi ulteriormente su quel che riguarda i dispositivi Android che non dispongono del Play Store, un’altra soluzione interessante è HUAWEI AppGallery, il negozio digitale preinstallato sui dispositivi del noto brand.

Android è un sistema operativo che offre miriadi di opportunità e infatti questo store può potenzialmente essere installato su pressoché qualsiasi dispositivo. Sui dispositivi HUAWEI puoi dunque già trovare l’apposita icona nella schermata Home o nel drawer delle app (la pagina che mostra tutte le app installate sul dispositivo), ma sugli altri puoi installare lo store facilmente. Basta infatti collegarsi al sito Web ufficiale di Huawei e premere sul pulsante Scarica ora, in modo da ottenere il file com.huawei.appmarket.[versione].apk (potresti dover fare tap sulla voce OK per continuare).

Ti basta poi avviare il file APK e fare tap sull’opzione INSTALLA (abilitando eventualmente l’installazione da origini sconosciute). Una volta fatto questo, apri l’app, premi prima sul pulsante AVANTI e poi su quello ACCETTA e garantisci tutte le autorizzazioni del caso facendo tap sull’opzione CONSENTI. In questo modo, accederai alla schermata principale dello store.

Huawei ha ovviamente tutto l’interesse a “spingere” il suo store e infatti sono disponibili parecchie iniziative promozionali. In questo contesto, potresti trovare anche delle app solitamente a pagamento offerte gratuitamente. Insomma, potrebbe interessarti tenere d’occhio anche questo store. Per maggiori dettagli, potresti voler dare un’occhiata al mio tutorial su come installare app su HUAWEI.

Come scaricare app a pagamento gratis: iOS

Come dici? Sei intenzionato a cercare app a pagamento ora gratuite mediante il tuo iPhone o il tuo iPad? Nessun problema, ti spiego subito cosa puoi fare. Chiaramente, anche in questo caso vale quanto già detto in precedenza per Android: prenderò in considerazione unicamente soluzioni ufficiali, ben viste dagli sviluppatori. Mi soffermerò infatti su proposte effettuate dalla stessa Apple, ad esempio Arcade, nonché su app e servizi che possono consentirti di scovare le promozioni disponibili. Infatti, devi sapere che anche sull’App Store in alcuni casi vengono proposte app a pagamento in modo totalmente gratuito.

Iniziative dell’App Store e Apple Store

App Store Applicazioni a pagamento gratis

Per quel che riguarda le promozioni lanciate dagli sviluppatori e da Apple, puoi fare riferimento direttamente all’App Store.

Il negozio digitale ufficiale preinstallato sui device della “mela morsicata” propone sovente delle app solitamente a pagamento in modo gratuito. Puoi semplicemente cercare promozioni in modo manuale, ma in realtà è bene seguire un semplice accorgimento.

Infatti, oltre alle promozioni gratuite lanciate tramite l’App Store (che più avanti nel corso della guida ti spiegherò come trovare senza troppi problemi), devi sapere che che Apple è solita regalare applicazioni mediante l’app ufficiale Apple Store (e non App Store).

Sì, hai capito bene: la succitata app non permette solamente di acquistare prodotti del brand, ma spesso propone anche applicazioni gratuite che in precedenza erano a pagamento. Per procedere, non devi dunque far altro che avviare l’App Store, cercare “apple store”, premere sull’icona dell’app (un sacchetto azzurro con il logo Apple in bianco) e fare tap sul pulsante OTTIENI, verificando poi la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Apple Store app a pagamento gratuita

Una volta terminati download e installazione, che avverranno in automatico, apri dunque l’app Apple Store, premi sulla voce Continua, scegli se attivare o meno le notifiche e scorri la schermata principale fino in fondo.

Nel caso ci siano app o giochi gratuiti, li troverai lì. Ti basterà poi seguire le indicazioni che compaiono a schermo per procedere: in genere basta premere sul pulsante Download gratuito, verificare la propria identità ed eventualmente premere sulla voce Usa il codice (dato che le app vengono riscattate mediante un apposito codice promozionale).

Apple Arcade

Apple Arcade App a pagamento gratuite App Store

Ti interessano in maniera particolare i giochi? Allora devi sapere che una soluzione che permette al contempo di supportare come si deve gli sviluppatori e di accedere a un vasto catalogo di titoli di alta qualità è Apple Arcade.

Si tratta, infatti, di un abbonamento che consente di accedere a oltre 180 giochi che solitamente avrebbero un prezzo singolo. Ovviamente non ci sono né pubblicità né acquisti in-app, come avviene per Google Play Pass. Certo, anche in questo caso non si tratta esattamente di una soluzione per ottenere app in modo gratuito, dato che il prezzo è pari a 4,99 euro al mese (uso in famiglia per fino a 6 utenti), ma sicuramente si tratta di una soluzione ufficiale che potrebbe interessarti approfondire.

In particolare, se sei un appassionato di videogiochi, potresti voler attivare la prova gratuita di un mese, in modo da cercare di comprendere se si tratta di una sottoscrizione che fa per te o meno. Per procedere all’attivazione del periodo gratuito, ti basta semplicemente aprire l’App Store (tramite l’apposita icona presente nella schermata Home), premere sulla scheda Arcade presente in basso a destra e fare tap sul pulsante Prova gratis.

Prova gratuita Apple Arcade

Dopodiché, ti basterà premere sul tasto Iscriviti ed eventualmente impostare un metodo di pagamento valido (se non lo hai già fatto). In ogni caso, la stessa Apple fa sapere che non c’è alcun impegno: nel caso non volessi più utilizzare il servizio al termine della prova, potrai disattivare l’abbonamento in qualsiasi momento, o meglio fino a un giorno prima della data di rinnovo, dal percorso Impostazioni > ID Apple.

Il servizio è incluso anche nell’abbonamento Apple One, che con prezzi a partire da 14,95 euro/mese con 30 giorni di prova gratis consente di avere non solo Apple Arcade, ma anche Apple TV+, Apple Music e 50Gb di spazio su iCloud Drive.

Apps Gone Free

Apps Gone Free App a pagamento gratuite iPhone

Non riesci a trovare applicazioni precedentemente a pagamento diventate gratuite sull’App Store? Nessun problema, puoi affidarti a una soluzione come Apps Gone Free per trovarle rapidamente.

In parole povere, quest’app non fa altro che scovare per te le promozioni gratuite disponibili sull’App Store, evitandoti lunghe ricerche manuali. Puoi installare Apps Gone Free direttamente dall’App Store (è totalmente gratuita): una volta avviata l’app, scegli se consentire o meno l’invio di notifiche, premi sulla voce Skip intro presente in basso a destra per saltare il tutorial e premi sulla voce Italia oppure su quella Seleziona Manualmente lo Store (per cambiare Paese dell’App Store).

Premi, dunque, su English (unica lingua attualmente disponibile) e accederai alla schermata principale dell’app. A questo punto, utilizzare Apps Gone Free è molto semplice: ti basta scorrere verso il basso e dare un’occhiata alle applicazioni disponibili gratuitamente. Quando trovi qualcosa che potrebbe fare al caso tuo, premi sull’apposito riquadro e fai tap sulla voce Scarica dall’App Store. Così facendo, verrai “rimandato” all’apposita pagina e ti basterà premere sul pulsante OTTIENI, verificando la tua identità, per procedere all’installazione.

Per il resto, nel caso te lo stessi chiedendo, sì: questo metodo funziona anche se stai cercando di comprendere come scaricare app a pagamento gratis su iPad.

App Sliced

App Sliced App a pagamento gratuite iPhone

Se non vuoi installare nulla e stai provando a capire come scaricare app a pagamento gratis su Apple o meglio come scaricare app a pagamento gratis da App Store, un servizio che potresti reputare interessante è App Sliced.

Infatti, al posto di passare per un’app in grado di scovare le promozioni gratuite disponibili sul negozio digitale ufficiale di Apple (come la precedentemente descritta Apps Gone Free), in questo caso si passa semplicemente per browser. Ti basta infatti collegarti al sito Web ufficiale di App Sliced per scovare rapidamente molteplici app a pagamento diventate gratuite.

Per scaricare un’app, ti basta premere sull’apposito riquadro (evitando eventualmente le pubblicità presenti) e premere sul pulsante Download on the App Store. In questo modo, verrai “portato” all’apposita pagina e ti basterà premere sul pulsante OTTIENI e verificare la tua identità. Insomma, niente di più facile.

Come scaricare app a pagamento gratis su Windows

App gratuite Microsoft Store

Se sei alla ricerca di soluzioni per scaricare app a pagamento in modo gratuito su Windows, non posso che consigliarti di tenere d’occhio le promozioni del Microsoft Store.

Ti ricordo infatti che quest’ultimo è accessibile, su Windows 10 e successivi, semplicemente premendo sull’icona del sacchetto della spesa presente nella barra delle applicazioni o nel menu Start. Potresti dunque pensare di cercare promozioni gratuite in modo manuale, dato che potrebbero esserci alcune occasioni di quel tipo.

In alternativa, se sei interessato ai giochi, ti consiglio di consultare i miei tutorial su come scaricare giochi gratis, dato che spesso negozi digitali ben noti come Steam ed Epic Games Store sono soliti regalare titoli precedentemente a pagamento.

Insomma, esistono possibilità interessanti anche per quel che riguarda Windows.

Come scaricare app a pagamento gratis su Mac

App gratuite Mac App Store

Sei interessato a trovare app precedentemente a pagamento diventate gratuite per Mac? Nessun problema, ti spiego subito cosa puoi fare.

In questo contesto, il consiglio principale che posso darti è quello di tenere d’occhio il Mac App Store, in quanto a volte potresti trovare dalle promozioni gratuite. Tuttavia, in realtà potresti pensare di dare un’occhiata anche alle indicazioni che ho fornito per quel che riguarda iOS. Ad esempio, l’utilizzo del già citato App Sliced potrebbe rivelarsi interessante.

Raggiungendo infatti questa pagina, puoi trovare delle app a pagamento diventate gratuite. Per scaricarle, ti basta fare clic sul pulsante Download on the App Store. Verrai dunque “reindirizzato” all’apposita pagina del Mac App Store e ti basterà premere prima sul pulsante OTTIENI e in seguito su quello INSTALLA (potresti dover verificare la tua identità tramite password dell’ID Apple o Touch ID).

Insomma, ora conosci un po’ tutte le possibilità disponibili per raggiungere il tuo obiettivo. Come avrai ben notato, le possibilità ufficiali non mancano di certo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.