Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come installare programmi su Mac

di

Vi sono delle sostanziali differenze per quanto riguarda l’installazione dei programmi in macOS rispetto a Windows. Se su Windows, infatti, la maggior parte dei software si installa avviando un pacchetto in formato .EXE o .MSI e seguendo una lunga procedura guidata (quella in cui bisogna cliccare sempre su "Avanti" o "Next"), sul sistema operativo di casa Apple basta prendere l'icona del programma da installare e trascinarla nella cartella "Applicazioni", che è presente di serie su tutti i Mac.

Alcuni software particolari, ad esempio gli antimalware o i software di virtualizzazione, possono richiedere una procedura guidata come i programmi su Windows, ma si tratta di casi decisamente rari. Altra opzione a disposizione degli utenti Mac – al pari di quelli Windows -, poi, è l'App Store: una vetrina digitale in cui vengono pubblicati programmi e giochi da scaricare (o comprare) con un semplice clic. Insomma: la libertà di scelta non manca e, per fortuna, tutte le soluzioni disponibili sono estremamente semplici da utilizzare.

Come dici? Vorreste saperne di più perché sei alle prime armi con il mondo Apple e non sai ancora bene come muoverti sul sistema operativo del colosso di Cupertino? Nessun problema. Prenditi cinque minuti di tempo libero e lascia che ti spieghi come installare i programmi su macOS: trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Installare i programmi su macOS tramite Mac App Store

Installare i programmi da Mac App Store

Il metodo più semplice (e sicuro) per installare i programmi su macOS è rivolgersi al Mac App Store, la vetrina ufficiale di Apple in cui vengono pubblicati tutti i software e i giochi verificati dal colosso di Cupertino.

Il Mac App Store ospita migliaia di programmi (sia gratuiti che a pagamento), le estensioni per il browser Safari e gli aggiornamenti per macOS (come ti ho spiegato anche nel mio tutorial su come aggiornare il Mac). Utilizzandolo è possibile godere di numerosi vantaggi: in primis si è sicuri dell'integrità dei software che si scaricano (che, come già detto, vengono verificati direttamente dallo staff di Apple), poi ci sono una serie di "plus" relativi al download e all'installazione dei programmi. Mi spiego meglio.

Per installare un programma dal Mac App Store, non bisogna far altro che pigiare su un pulsante, digitare la password del proprio ID Apple e attendere che questo venga prima scaricato e poi installato sul computer: non c'è nessuna noiosa procedura d'installazione da seguire!

Altra cosa importante da sottolineare è che le licenze dei software a pagamento vengono associate al proprio account Apple: questo significa che dopo aver acquistato un programma dal Mac App Store, potrai riscaricarlo quante volte vorrai e su quanti computer vorrai, a patto che questi siano associati allo stesso ID Apple che hai usato per effettuare l'acquisto.

Installare i programmi su macOS

Se ti ho incuriosito e non vedi l'ora di scaricare i tuoi primi programmi dal Mac App Store, apri Preferenze di sistema, vai su iCloud e assicurati di aver associato il tuo Mac a un ID Apple. In caso contrario, effettua l'accesso o provvedi a creare un ID Apple seguendo le indicazioni contenute nel mio tutorial sul tema.

Ad accesso effettuato, avvia il Mac App Store tramite la sua icona (la "A" su fondo azzurro) presente sulla barra Dock o nel Launchpad e individua il programma che vuoi installare: per farlo, puoi sfogliare i software in evidenza presenti nella schermata principale dello store; puoi effettuare una ricerca diretta dell'app di tuo interesse usando l'apposita barra collocata in alto a destra; puoi consultare le classifiche delle app a pagamento e di quelle gratis presenti nella barra laterale di destra, oppure puoi sfogliare i programmi in base alla loro categoria di appartenenza recandoti nell'apposita scheda che si trova in alto al centro.

Una volta trovata l'applicazione di tuo interesse, clicca sul suo nome e avviane l'installazione pigiando sul pulsante Ottieni/Installa (nella pagina che si apre). Potrebbe esserti chiesto di verificare la tua identità digitando la password dell'ID Apple o usando il Touch ID (se hai un MacBook Pro dotato di sensore d'impronte).

Installare i programmi da Mac App Store

Una volta installate, le applicazioni provenienti dal Mac App Store possono essere avviate facendo clic sulla loro icona presente nel Launchpad, cercandole in Spotlight (il motore di ricerca di macOS, che puoi richiamare premendo cmd+spazio sulla tastiera del computer) o aprendo la cartella Applicazioni di macOS e facendo doppio clic sulla loro icona.

Launchpad macOS

Gli aggiornamenti dei programmi vengono installati automaticamente non appena disponibili (a meno che non venga disattivata l'apposita funzione nel menu Preferenze di sistema > App Store), in ogni caso puoi controllarne lo stato e forzarne l'installazione "manuale" aprendo il Mac App Store e selezionando la scheda Aggiornamenti che si trova in alto a destra.

Cliccando, invece, sulla scheda Acquistate (in alto al centro) puoi visualizzare la lista delle applicazioni che hai già acquistato sul Mac App Store e che quindi puoi reinstallare sul tuo computer a costo zero.

Installare i programmi su macOS tramite pacchetto DMG

Installare i programmi DMG su macOS

I programmi che non sono disponibili nel Mac App Store si possono scaricare da Internet e installare tramite pacchetti in formato .DMG

In questo caso, dopo aver scaricato il programma, devi fare doppio clic sul pacchetto .DMG che lo contiene e spostarlo nella cartella Applicazioni di macOS. La cartella Applicazioni di macOS la puoi trovare direttamente nella finestra che si apre dopo aver fatto doppio clic sul pacchetto .DMG oppure nella barra laterale del Finder.

Se nel Finder non viene visualizzata alcuna barra laterale con la dicitura "Applicazioni", seleziona la voce Mostra la barra laterale dal menu Vista che si trova in alto e questa dovrebbe comparire.

Installare i programmi su macOS

A questo punto, trascina con il mouse l’icona del programma all’interno della cartella Applicazioni, in modo da installare quest'ultimo e fai clic sul pulsante ⏏ situato accanto al nome dell'applicazione installata (sempre nella barra laterale del Finder) per "smontare" il file .DMG, che ora non ti serve più.

Ad installazione completata, per avviare il programma che hai appena installato sul tuo Mac, spostati nella cartella Applicazioni e fai doppio clic sul suo nome. In alternativa, seleziona la sua icona dal Launchpad oppure cercalo in Spotlight, il motore di ricerca incluso "di serie" su macOS (che puoi richiamare cliccando sulla lente d'ingrandimento collocata nell'angolo in alto a destra dello schermo o premendo la combinazione di tasti cmd+spazio sulla tastiera del computer).

Se compare un messaggio relativo al fatto che il programma "proviene da uno sviluppatore non identificato" e risulta impossibile avviare quest'ultimo, fai clic destro sulla sua icona, seleziona la voce Apri dal menu contestuale di macOS e rispondi Apri all'avviso che compare sullo schermo. Quest'operazione è necessaria solo al primo avvio del software, per bypassare il blocco di macOS nei confronti dei programmi provenienti da sviluppatori non certificati da Apple, dopodiché potrai avviarlo normalmente dalla cartella Applicazioni, dal Launchpad o da Spotlight.

Installare i programmi su macOS

In caso di ulteriori problemi – se cioè il programma di tuo interesse non vuole saperne di avviarsi -, recati in Preferenze di sistema (l'icona dell'ingranaggio che si trova sul Dock), vai su Sicurezza e privacy, seleziona la scheda Generali dalla finestra che si apre, clicca sull'icona del lucchetto collocata in basso a sinistra e digita la password del tuo account utente su macOS (quella che usi per accedere al sistema). Dopodiché metti il segno di spunta accanto alla voce App Store e sviluppatori identificati e, se presente, clicca sul pulsante per autorizzare l'esecuzione del programma che stai tentando di avviare (in fondo alla finestra).

Installare i programmi su macOS

Nota: in realtà su macOS non è obbligatorio installare i programmi, poiché questi sono funzionanti ovunque: se sposti il programma sulla Scrivania e fai doppio clic sul suo nome, questo viene aperto tranquillamente. In ogni caso, per questioni di ordine è altamente consigliato inserirli nella cartella Applicazioni.

Programmi in formato PKG

Installare i programmi PKG su macOS

In alcuni casi, nei pacchetti .DMG non sono presenti dei programmi .APP da trascinare direttamente nella cartella Applicazioni di macOS, bensì dei programmi in formato .PKG, che vanno aperti tramite doppio clic e installati in maniera simile ai programmi per Windows (quindi con una procedura guidata).

Le procedura che bisogna seguire per l'installazione dei programmi in formato .PKG varia di volta in volta. In ogni caso, generalmente basta cliccare su  AccettaContinuaInstalla e digitare la password del proprio account utente su macOS (quella che si usa per accedere al sistema).

Nota: non è raro scaricare da Internet programmi in formato .ZIP o .RAR. In questi casi, basta decomprimere l’archivio in formato .ZIP o .RAR per ritrovare all’interno un programma in formato .DMG e/o .PKG. Se hai bisogno di una mano per aprire file ZIP o estrarre file RAR su Mac, consulta le guide che ho scritto sull'argomento.

Altri sistemi per installare i programmi su macOS

Homebrew macOS

Se non sei alle prime armi con il mondo del computer e non disdegni l'utilizzo del Terminale, sappi che puoi installare nuovi programmi sul Mac anche tramite Homebrew e MacPorts: si tratta di due gestori di pacchetti, i quali funzionano esclusivamente da linea di comando e permettono di installare facilmente software che altrimenti richiederebbero una lunga serie di comandi e/o l'installazione di molteplici componenti.

Per installare Homebrew, non devi far altro che aprire il Terminale di macOS e dare il comando /usr/bin/ruby -e "$(curl -fsSL https://raw.githubusercontent.com/Homebrew/install/master/install)" . Dopodiché, per installare i software di tuo interesse, ti basterà usare il comando sudo brew install [nome programma].

Per installare MacPorts, invece, devi installare Xcode e i suoi tool da linea di comando, devi accettare le conduzioni d'uso di questi ultimi dando il comando xcodebuild -license nel Terminale e devi scaricare il pacchetto .PKG di MacPorts da questa pagina (assicurati di scegliere il pacchetto più adatto alla versione di macOS installata sul tuo computer). A download terminato, apri il pacchetto .PKG di MacPorts, segui le indicazioni a schermo e completa l'installazione del programma. Dopodiché, per installare i programmi tramite MacPorts, non dovrai far altro che aprire il Terminale e dare il comando sudo port install [nome programma].

Accedere rapidamente ai programmi su macOS

Può essere molto utile avere la cartella Applicazioni sul Dock, in modo da poterla aprire subito con un semplice clic o trasferirvi le applicazioni che scaricate da Internet. Per inserire la cartella Applicazioni sul Dock, fai clic in un punto qualsiasi della Scrivania e, dopo esserti assicurato che sia apparsa in alto a sinistra la scritta Finder, fai clic sul menu File e poi su Nuova finestra del Finder

Per aprire una nuova finestra del Finder, puoi benissimo cliccare sulla sua icona presente nel Dock (il volto sorridente).

Finder

A questo punto, fai clic su Applicazioni nella barra laterale e trascina la cartella Applicazioni, che viene mostrata nella parte superiore della finestra (accanto al titolo) nello spazio vicino al Cestino.

A partire da questo momento, per aprire la cartella Applicazioni del Mac ti basterà cliccare sulla sua icona presente nel Dock, mentre per installare un programma ti basterà semplicemente trascinarlo su quest'ultima.

Cartella Applicazioni macOS

Disinstallare i programmi su macOS

Per disinstallare un programma in macOS, devi semplicemente trascinarlo con il mouse dalla cartella Applicazioni al Cestino e svuotare quest’ultimo, facendo clic destro sulla sua icona e selezionando l'apposita voce dal menu che si apre. Non esiste, insomma, un "Installazione applicazioni" come su Windows. 

Disinstallare i programmi su macOS

Qualche volta, all’interno dei pacchetti .DMG si trova anche un'eseguibile per la disinstallazione dei programmi: copialo pure in Applicazioni e lancialo quando vuoi cancellare il programma presente originariamente nel pacchetto DMG.

In altri casi ancora, ad esempio per gli antivirus per Mac, la procedura di disinstallazione può essere richiamata direttamente dal menu del programma, quindi aprendo quest'ultimo e selezionando la voce relativa alla disinstallazione dal menu in alto (es. dal menu File).

Installare i programmi su macOS

Per le applicazioni installate tramite il Mac App Store, invece, la procedura di rimozione è ancora più semplice: non bisogna far altro che avviare il Launchpad, fare un clic prolungato sull'icona dell'app da disinstallare e pigiare prima sulla (x) che compare su di essa e poi sul pulsante Elimina nel riquadro che viene visualizzato sullo schermo.

Se qualche passaggio non ti è chiaro e/o vuoi maggiori informazioni su come disinstallare applicazioni su Mac, consulta la guida che ho scritto sull'argomento.