Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire file ZIP

di

Stai avendo a che fare con dei file ZIP ma, essendo ancora poco esperto in fatto di informatica e nuove tecnologie, non hai la più pallida idea di come poterli estrarre. Date le circostanze, direi che sei capitato sulla guida giusta, in un momento che non poteva essere migliore. Se mi concedi qualche minuto della tua attenzione, infatti, posso illustrarti io come aprire i file ZIP.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso, mi sembra però doveroso spiegarti di che cosa stiamo parlando, di preciso. I file ZIP altro non sono che degli archivi compressi, vale a dire dei file che al loro interno contengono altri file di qualsiasi tipo, raccolti insieme e ridotti a un numero minimo di byte, in modo tale da occupare poco spazio. Dunque, possono fare particolarmente comodo in una gran varietà di circostanze.

Ciò detto, direi di non temporeggiare oltre e di passare immediatamente all’azione. Posizionati quindi bello comodo, prenditi qualche istante libero soltanto per te e comincia a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Come aprire file ZIP su PC

Ti interessa capire come aprire i file ZIP sul tuo PC con su installato Windows? Allora le soluzioni alle quali devi affidarti e le indicazioni che devi seguire sono quelle che trovi qui sotto.

Gestore archivi predefinito

Gestore archivi predefinito di Windows

Per aprire i file ZIP salvati sul tuo computer, puoi in primo luogo rivolgerti al gestore di archivi compressi predefinito di Windows, il quale consente di comprimere e decomprimere i file appartenenti alla tipologia in questione senza dover ricorrere all’uso di soluzioni di terze parti.

Per servirtene, individua l’icona del file ZIP relativamente al quale ti interessa andare ad agire, facci clic destro sopra e seleziona la voce Estrai tutto dal menu contestuale che ti viene mostrato. Nella finestra che compare, fai clic sul pulsante Sfoglia e indica la posizione di output in cui estrarre i dati, dopodiché scegli se mostrare in automatico i file estratti al termine della procedura oppure no, spuntando o lasciando deselezionata la casella apposita, e premi sul pulsante Estrai.

In alternativa a come ti ho appena indicato, puoi fare semplicemente doppio clic sul file ZIP di tuo interesse e, successivamente, trascinare fuori dalla finestra che si è aperta i file che desideri estrarre dall’archivio, rilasciandoli nella posizione che preferisci.

Tieni presente che se il file ZIP che vuoi aprire risulta protetto da password, per poterlo decomprimere ti verrà altresì chiesto di digitare quest’ultima.

7-Zip

7-Zip

Per aprire i file ZIP su Windows preferisci ricorrere all’uso di un qualche strumento di terze parti comprensivo di un maggior numero di funzionalità? Beh, in tal caso, ti suggerisco di rivolgerti a 7-Zip. Si tratta di un programma gratuito, ampiamente diffuso tra gli utenti e molto apprezzato. È di natura open source e permette di decomprimere i file ZIP, RAR, 7Z ecc. con facilità Consente altresì di creare archivi ZIP e in altri formati e di creare/estrarre archivi protetti da password e multi-volume.

Per effettuarne il download sul tuo PC, visita il relativo sito Web e seleziona il collegamento Download che trovi in corrispondenza della versione di Windows in uso sul tuo PC (64 bit oppure 32 bit), nella parte in alto della pagina.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti , Install e Close.

Ad installazione ultimata, fai clic destro sull’icona del file ZIP che vuoi estrarre e seleziona, dal menu contestuale che ti viene mostrato, le voci 7-Zip > Apri. Nella finestra che a questo punto si apre sullo schermo, premi sul bottone Estrai, dopodiché indica la posizione sul tuo computer in cui vuoi salvare i file estratti e premi sul bottone OK.

Oltre che così come ti ho già indicato, dal menu contestuale puoi scegliere anche altre opzioni per l’estrazione: selezionando le voci 7-Zip > Estrai qui puoi estrarre i file nella posizione corrente, scegliendo le voci 7-Zip > Estrai i files puoi indicare una posizione esatta su Windows in cui estrarre i file, mentre selezionando le voci 7-Zip > Apri puoi estrarre alcuni specifici elementi, trascinandoli fuori dalla finestra visualizzata e rilasciandoli nella posizione che preferisci.

Tieni presente che per riuscire ad aprire i file ZIP protetti con password, al momento dell’estrazione dell’archivio ti verrà chiesto di immettere quest’ultima.

Altri programmi per aprire file ZIP su PC

ZipGenius

Nessuna delle soluzioni per aprire i file ZIP su Windows che ti ho già suggerito ti ha convinto in maniera particolare e ti piacerebbe quindi che ti consigliassi qualche valida alternativa? Detto, fatto! Ecco un elenco di ulteriori programmi utili allo scopo.

  • ZipGenius – programma completo per la gestione, l’apertura e la creazione di archivi in formato ZIP. È made in Italy ed è completamente gratuito. Supporta oltre 20 tipologie di archivi compressi ed è incredibilmente semplice da usare.
  • WinRAR – famoso gestore di archivi compressi che consente di creare e aprire file ZIP e RAR, in maniera semplice e veloce. È a pagamento (costa 36,54 euro), ma lo si può provare gratis per 40 giorni. Successivamente, il programma continua a funzionare, ma mostra con una certa insistenza dei banner che consigliano l’acquisto della sua licenza e viene impedita la creazione di archivi RAR cifrati.
  • WinZIP – si tratta di un altro rinomato gestore di archivi, grazie al quale è possibile comprimere e decomprimere file di questo tipo, creare archivi compressi protetti con crittografia AES e condividere direttamente i documenti sui principali servizi di cloud storage. È a pagamento (la versione base costa 36,54 euro), ma è possibile utilizzarlo per un periodo di prova di 22 giorni.

Come aprire file ZIP su Mac

Vediamo ora come aprire i file ZIP su Mac. Di seguito, dunque, trovi segnalate quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori soluzioni di questo tipo. Mettile subito alla prova, sono certo che sapranno soddisfarti.

Utility Compressione

Utility Compressione

Su macOS è disponibile Utility compressione, lo strumento “di serie” dei computer a marchio Apple grazie al quale è possibile aprire vari tipi di archivi compressi e creare file ZIP. Utilizzarlo è molto semplice.

Tutto quello che devi fare, infatti, è individuare l’icona del file ZIP relativamente alla quale ti interessa andare ad agire, farci clic destro sopra e selezionare la voce Apri dal menu contestuale che compare, in modo tale da estrarre il contenuto nella posizione corrente.

In alternativa a come ti ho indicato poc’anzi, puoi aprire il file ZIP di tuo interesse semplicemente facendoci doppio clic sopra.

Tieni presente che se l’archivio ZIP che vuoi aprire risulta protetto da password, ti verrà chiesto prima di digitare quest’ultima.

Keka

Keka

Un altro ottimo strumento che puoi sfruttare per aprire i file ZIP su Mac è Keka. È un software gratuito grazie al quale si possono estrarre tutti i principali formati di file compressi, tra cui ZIP, RAR, ZMA ecc. mediante un semplice drag and drop. Permette anche di creare nuovi archivi ed è gratis, ma sul Mac App Store è disponibile in una variante a pagamento (costa 3,49 euro) che può essere acquistata per supportare e premiare il lavoro degli sviluppatori.

Per eseguire il download di Keka, visita il relativo sito Internet e clicca sul pulsante Scarica vx.x.xx. A download ultimato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Keka nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, fai clic destro su di essa e seleziona la voce Apri dal menu contestuale, in modo tale da da aprire il programma andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di Keka sulla scrivania, trascinaci sopra l’icona del file ZIP da estrarre, rilascia l’archivio compresso in corrispondenza della voce Rilascia qui per estrarre e attendi che la procedura di estrazione venga avviata e completata. Il contenuto del file ZIP verrà salvato nella stessa posizione dell’archivio compresso d’origine.

In alternativa a come ti ho indicato poc’anzi, puoi estrarre un archivio ZIP sul tuo Mac con Keka facendo clic destro sulla relativa icona, selezionando la voce Apri con dal menu contestuale che compare e poi quella Keka.

Ti faccio altresì notare che se il file ZIP che vuoi estrarre è protetto da password, ti verrà chiesto anche di digitare quest’ultima per proseguire.

Altri programmi per aprire file ZIP su Mac

iZip Archiver

Nessuna delle soluzioni per aprire i file ZIP su macOS che ti ho già suggerito ti ha convinto in maniera particolare e vorresti allora che ti consigliassi delle alternative? No problem… le trovi nell’elenco sottostante. Da’ loro un’occhiata, di sicuro riuscirai a trovare qualcosa in grado di soddisfarti.

  • iZip Archiver – si tratta di un’altra applicazione gratuita che consente decomprimere i più diffusi formati di archivi compressi su Mac. Da notare che permette anche di visualizzare il contenuto degli archivi senza doverli necessariamente estrarre prima. Decompressione a parte, supporta altresì la creazione dei file ZIP.
  • The Unarchiver – applicazione gratuita e facile da usare che permette di estrarre gli archivi ZIP e altri tipi di file compressi, anche quelli protetti da password. Consente inoltre di accedere al contenuto dei file immagine ISO e BIN e dei file .exe per Windows. La creazione di nuovi archivi, invece, non è consentita.
  • WinZIP – è il gestore di archivi ZIP che ti ho segnalato per il versante Windows nel passo a inizio guida. È disponibile anche per Mac e, anche in tal caso, consente di creare e aprire file ZIP e altri formati di archivi compressi, in maniera semplice e veloce, mettendo a disposizione degli utenti diverse funzionalità aggiuntive. È a pagamento (la versione base costa 36,54 euro), ma è disponibile anche sotto forma di trial funzionante gratuitamente per 22 giorni.

Come aprire file ZIP online

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer? In tal caso, affidati ai servizi online che trovi segnalati qui di seguito, grazie ai quali è possibile aprire i file ZIP agendo dalla finestra del browser.

ezyZip

ezyZip

Se cerchi un valido strumento tramite cui poter estrarre i tuoi file ZIP online, ti suggerisco di affidarti a ezyZip. Si tratta di un servizio Web gratuito, il quale permette di creare e aprire archivi compressi in numerosi formati. Le uniche cose da tenere ben presente sono che consente di selezionare solo file singoli e che non permette di aprire archivi compressi cifrati.

Per usufruire del servizio, recati sulla relativa home page, clicca sul pulsante Scegli file e seleziona il file ZIP che desideri decomprimere, dopodiché premi sul pulsante Extract.

Ad estrazione completata, per scaricare i file contenuti nell’archivio, fai clic sul pulsante Save che trovi accanto al nome di ciascuno di essi, nella pagina Web successivamente visualizzata, e il gioco è fatto.

Altri servizi online per aprire file ZIP online

Archive Extractor

Cerchi altri servizi online a cui poterti affidare per aprire i tuoi file ZIP dalla finestra del navigatore? Allora metti alla prova le ulteriori soluzioni appartenenti alla categoria in questione indicate nell’elenco sottostante.

  • Archive Extractor – servizio online gratuito che consente di estrarre i file in formato ZIP, 7Z, ZIPX, RAR, TAR, EXE, DMG, ISO, MSI, NRG, GZ, CAB, BZ2, WIM, ACE e altri 54 tipi di archivi compressi. Supporta anche gli archivi protetti da password e quelli multi-volume. Permette altresì l’upload da Google Drive, Dropbox e mediante URL.
  • Files2Zip – servizio Web basato sulla tecnologia HTML5, tramite cui è possibile estrarre i file ZIP agendo dalla finestra di qualsiasi browser Web. È molto veloce ed è totalmente gratuito.
  • Unzip-online.com – si tratta di un ulteriore servizio online a costo zero, grazie al quale è possibile aprire i file ZIP, oltre che gli archivi RAR, 7Z e TAR. L’unica cosa da considerare è che sussiste un limite di upload di 200 MB.

Come aprire file ZIP con Android

Se, invece, possiedi uno smartphone o un tablet Android e desideri scoprire come aprire i file ZIP su di esso, ti invito a prendere in considerazione gli strumenti che trovi segnalati qui sotto.

Files di Google

Files di Google

Per decomprimere i tuoi file ZIP su Android, il miglior suggerimento che posso darti per riuscirci è quello di affidarti all’app Files di Google. Si tratta, in realtà, di un file manager che tra le tante funzioni offerte ne integra anche una utile per estrarre gli archivi ZIP. È gratis, è molto facile da usare e, come intuibile dal nome stesso, è una soluzione sviluppata ufficialmente da “big G”.

Per effettuarne il download sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Successivamente, avvia l’app, sfiorando il bottone Apri comparso sullo schermo oppure selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta nella home screen o nel drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’app, seleziona la posizione sul tuo dispositivo in cui si trova il file ZIP da decomprimere, servendoti delle apposite voci in basso, dopodiché fai tap sull’icona dell’archivio compresso e, nel riquadro che si apre, premi sul pulsante Estrai.

In seguito, sfiora il bottone Fine situato in basso a destra, dopodiché potrai accedere ai file contenuti all’archivio dalla stessa posizione in cui si trova quest’ultimo. Se vuoi fare in modo che a estrazione ultimata il relativo file ZIP venga rimosso, provvedi altresì a spuntare la casella accanto all’opzione Elimina file ZIP.

Tieni presente che se il file ZIP che vuoi estrarre risulta protetto da password, prima di procedere ti verrà chiesto di digitarla.

Altre app per aprire file ZIP con Android

ZArchiver

Cerchi altre app per decomprimere i tuoi file ZIP agendo da Android? Allora metti alla prova le soluzioni che trovi nell’elenco sottostante.

  • ZArchiver – rinomata app che rende possibile comprimere e decomprimere i file in formato ZIP, RAR, BZIP2, GZIP, XZ, ISO, TAR, ARJ e molti altri ancora. È gratis ed è facilissima da usare.
  • X-plore File Manager – file manager per Android che supporta l’estrazione dei file ZIP e di altre tipologie di archivi compressi, inclusi quelli protetti da password. È gratis, ma propone acquisti in-app (a partire da 1 euro), per sbloccare funzioni extra.
  • WinZip – è la controparte per dispositivi Android dell’utility per aprire e creare file ZIP e in altri formati che ti ho segnalato nel passo dedicato a Windows e in quello relativo a macOS. È gratis, ma mediante acquisti in-app (al costo base di 80 cent.) è possibile sbloccare l’accesso ai servizi di cloud storage e altre funzioni accessorie.

Come aprire file ZIP su iPhone e iPad

Adesso voglio illustrarti come riuscire ad aprire i file ZIP su iOS/iPadOS. Qui di seguito, dunque, trovi segnalate quelle che ritengo essere le migliori app di questo tipo utili per intervenire su iPhone e iPad.

File

File iOS

A partire da iOS 11, su tutti gli iPhone e gli iPad, Apple ha scelto di rendere disponibile File, un’app che, come deducibile dal nome stesso, altro non è che un file manager, tramite cui è possibile aprire e gestire i file presenti nella memoria del dispositivo, su iCloud Drive e sulle altre applicazioni e i servizi di cloud storage collegati. Tra le varie operazioni supportate, consente anche di estrarre degli archivi compressi in formato ZIP, motivo per cui ho scelto di parlartene in questa mia guida. L’unica cosa di cui occorre tenere conto, però, è che non supporta gli archivi protetti da password.

Per utilizzare File, avvia l’app, sfiorando la relativa icona (quella con lo sfondo bianco e la cartella azzurra) presente in home screen. Se hai rimosso l’app, puoi scaricarla nuovamente a costo zero dalla relativa sezione dell’App Store.

Una volta visualizzata la schermata principale di File, recati nel percorso in cui risiede l’archivio che desideri decomprimere, agendo dalla sezione Recenti o da quella Sfoglia dell’app, dopodiché fai tap sull’icona del file ZIP e attendi che la procedura di estrazione venga avviata e portata a termine. Il file estratti verranno salvati nella medesima posizione dell’archivio d’origine.

In alternativa a come ti ho appena indicato, puoi estrarre l’archivio facendo tap sulla voce Seleziona in alto a destra, selezionando il file ZIP di tuo interesse, premendo sul pulsante (…) situato in basso a destra e scegliendo la voce Estrai dal menu che compare.

Altre app per aprire file ZIP su iPhone e iPad

iZip

Se cerchi ulteriori soluzioni per riuscire ad aprire i file ZIP sul tuo iPhone o sul tuo iPad, puoi valutare di ricorrere all’uso delle app che trovi segnalate qui di seguito.

  • iZip – famosa app per creare ed estrarre file ZIP su iOS/iPadOS. Dispone di un’interfaccia molto intuitiva e si integra perfettamente con altre applicazioni per iPhone e iPad. Supporta anche l’apertura dei file in formato RAR, 7Z, ZIPX, TAR e GZIP e l’uso dei servizi di cloud storage. È gratis, ma eventualmente è disponibile in una versione a pagamento (al costo di 7,99 euro) che rimuove la pubblicità e offre funzioni extra.
  • Documents by Readdle – si tratta di un noto file manager sviluppato da Readdle, il quale permette anche aprire e creare archivi ZIP nel giro di pochi tap. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo di 54,99 euro) per sbloccare l’accesso completo all’editor PDF.
  • WinZip – è la controparte mobile per iPhone e iPad del programma per estrarre e creare file ZIP di cui ti ho parlato nel passo dedicato a Windows e in quello dedicato a macOS. È gratis ed è davvero facile da usare.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.