Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come abilitare Java su Mac

di

Un collega ti ha mostrato il funzionamento di un programma scritto in Java molto utile per il lavoro che stai svolgendo ma, non avendo mai avuto a che fare con questo linguaggio prima d’ora, non hai la più pallida idea di come mandarlo in esecuzione sul tuo Mac. Senza perderti d’animo, hai subito aperto Google alla ricerca di una soluzione al tuo problema e sei capitato proprio qui, sul mio sito Web.

Se le cose stanno in questo modo, allora sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come abilitare Java su Mac, in modo da poter eseguire con facilità i programmi scritti mediante il suddetto linguaggio di programmazione.

Dunque, senza esitare un attimo in più, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per raggiungere agevolmente l’obiettivo che ti sei prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Come abilitare Java su Mac

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come abiliatre Java su Mac, lascia che ti dia qualche informazione in più in merito all’argomento.

Al fine di consentire l’esecuzione dei programmi scritti in linguaggio Java, è necessario che su macOS sia installato un software denominato JRE (Java Runtime Environment): se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un programma che contiene tutti i componenti necessari per avviare correttamente numerose categorie di programmi scritti in Java. JRE è disponibile per tutte le maggiori piattaforme desktop (Windows, Linux e, ovviamente, macOS) e può essere scaricato da Internet in forma del tutto gratuita.

Altra “variante” dell’ambiente di esecuzione Java è, invece, JDK, o Java Development Kit: esso aggiunge, oltre agli strumenti messi a disposizione da JRE, altri componenti aggiuntivi che consentono di creare dei veri e propri utilizzando Java. JDK è un software concesso in licenza da Oracle e scaricabile gratuitamente da Internet.

Fatta questa doverosa premessa, ti starai certamente chiedendo quale delle due versioni sia più conveniente, giusto? Beh, tutto dipende da quelle che sono le tue necessità: se devi soltanto eseguire dei programmi scritti in linguaggio Java, l’installazione di JRE è più che sufficiente. Se, invece, hai intenzione di imparare Java e di iniziare a scrivere programmi in prima persona, allora si renderà necessario installare l’intero ambiente JDK.

Scopo di questo tutorial sarà, per l’appunto, guidarti nell’installazione di JRE o JDK su macOS e indicarti, in seguito, come eseguire le più diffuse tipologie di programmi Java e come abilitare il relativo plugin nel browser, ove possibile.

Come installare Java su Mac

Chiarita la differenza tra le due principali versioni dell’ambiente Java attualmente esistenti, è arrivato il momento di passare all’opera e di mostrarti, nel concreto, come abilitare Java su Mac. Di seguito ti spiego come procedere sia con l’installazione di JRE, ossia dell’ambiente di sola esecuzione delle applicazioni Java, che con quella di JDK, cioè dell’ambiente di sviluppo completo.

JRE

Come abilitare Java su Mac

Installare Java Runtime Enviroment (JRE) su macOS è davvero semplicissimo: tanto per cominciare, collegati alla pagina di download del software, clicca sul pulsante Accetto tutti i cookie, se necessario, quindi pigia il pulsante Download gratuito di Java e, giunto alla pagina successiva, premi il bottone Accettate e avviate il download gratuito, per ottenere il pacchetto d’installazione del software. Se richiesto, clicca sulla voce Consenti, in modo da bypassare le limitazioni di sicurezza imposte da Safari.

A download ultimato, lancia il file .dmg ottenuto e fai doppio clic sul pacchetto d’installazione del programma (ad es. Java X Update YYY) contenuto nella finestra che si apre successivamente a schermo. Per avviare l’installazione del programma, clicca sul pulsante Apri, inserisci la password di amministrazione del Mac (la stessa che usi per effettuare l’accesso al sistema, per intenderci) e premi il pulsante OK, per superare le limitazioni di sicurezza imposte da macOS.

A questo punto, non ti resta che cliccare sul pulsante Installa, in modo da procedere con il setup di Java. Se tutto è filato liscio, dopo alcuni istanti, un messaggio di conferma dovrebbe avvisarti dell’avvenuta installazione del software: quando ciò accade, premi il pulsante Chiudi, per finalizzare il tutto.

Come abilitare Java su Mac

A questo punto, per verificare che Java sia stato correttamente installato su macOS, avvia le Preferenze di sistema cliccando sull’icona a forma d’ingranaggio annessa alla barra Dock e, giunto alla finestra successiva, verifica la presenza dell’icona di Java all’interno delle opzioni disponibili.

Se desideri verificare la versione di Java installata sul Mac o controllare l’eventuale presenza degli aggiornamenti, clicca sulla summenzionata icona, attendi l’apertura del pannello di controllo di Java e clicca sulla scheda Aggiorna, collocata in alto.

JDK

Come installare Java su Mac

Se, invece, ti interessa iniziare a programmare in Java e vuoi ottenere il software di sviluppo Java Development Kit (o JDK), fai così: collegati al sito Internet della suite, clicca sul pulsante Accetto tutti i cookie, se necessario, dunque clicca sul pulsante Java Download collocato al centro della pagina (sotto la dicitura Java SE Downloads) e attendi che la pagina successiva venga interamente caricata.

A questo punto, individua il riquadro Java SE Development Kit X.Y.Z (dovrebbe trovarsi in fondo alla pagina), apponi il segno di spunta accanto alla voce Accept License Agreement e clicca sul link jdk-X.Y.Z_osx-x64_bin.dmg, in modo da avviare il download del pacchetto d’installazione di JDK. Se necessario, clicca sul pulsante Consenti per bypassare le limitazioni di sicurezza di Safari.

Una volta ottenuto il file contenente l’ambiente JDK, avvialo, fai doppio clic sul file .pkg contenuto al suo interno e, per procedere con l’installazione del software, clicca in sequenza sui pulsanti Continua e Installa. Quando richiesto, inserisci la password di amministrazione del Mac, premi il pulsante Installa software e, al termine del processo, clicca sul pulsante Chiudi, per uscire dal programma d’installazione. Infine, scegli se spostare o meno quest’ultimo nel cestino, cliccando sui pulsanti Sposta o su Non spostarlo e OK.

Come installare Java su Mac

Ora, per verificare che l’installazione di JDK sia andata a buon fine, apri il Terminale di macOS (puoi richiamarlo dalla cartella Altro del Launchpad oppure dal menu Vai > Utility del Finder) e digita, al suo interno, il comando java -version, seguito dalla pressione del tasto Invio.

Come eseguire un programma Java

Ora che sei riuscito finalmente ad abilitare Java su Mac, è arrivato il momento di capire come avviare i programmi scritti attraverso tale linguaggio di programmazione. In ambito casalingo, potresti trovarti al cospetto di almeno tre differenti categorie di programmi Java: gli eseguibili con estensione .class, gli eseguibili con estensione .jar e gli eseguibili con estensione .JNLP. Di seguito ti elenco le caratteristiche di ciascuno di questi tipi di file, insieme con le modalità di apertura degli stessi.

File .class

Come eseguire un programma Java

Questa categoria di file si riferisce al file binario proveniente da una classe Java precedentemente compilata (mediante il comando javac NomeClasse.java). Chiaramente, un eseguibile di questo tipo deve trovarsi all’interno della cartella (del package) contenente le altre classi e gli altri metodi necessari per la sua esecuzione, altrimenti verrà generato un errore di runtime.

Per eseguire un file con estensione .class, avvia il Terminale di macOS (richiamabile dal menu Vai > Utility del Finder), spostati nella cartella che contiene il file .class mediante il comando cd /Percorso/Cartella (ad es. cd ~/Desktop, se l’eseguibile si trova sulla scrivania), premi il tasto Invio della tastiera e, allo stesso modo, impartisci il comando java NomeFile, omettendo l’estensione .class.

File .jar

Come abilitare Java su Mac

I file con estensione .jar, a differenza dei precedenti, contengono al loro interno tutto il necessario per essere eseguiti da qualsiasi computer dotato di JRE o JDK, a prescindere dalla relativa posizione.

Su macOS, puoi eseguire un file con estensione .jar facendo clic destro sullo stesso, selezionando la voce Apri dal menu contestuale proposto e cliccando nuovamente sul pulsante Apri, per superare le restrizioni imposte da macOS.

In caso di problemi, puoi altresì avviare un file di questo tipo direttamente dal Terminale: richiama quest’ultimo dalla cartella Altro del Launchpad, spostati nella cartella che contiene il file .jar avvalendoti del comando cd /Percorso/Cartella (ad es. cd ~/Desktop) e mandalo in esecuzione mediante il comando java -jar NomeFile.jar. Per maggiori informazioni, leggi pure la mia guida su come aprire i file JAR.

File .JNLP

Come abilitare Java su Mac

L’estensione .JNLP identifica un particolare file progettato per l’avvio di un programma scritto in Java, il cui codice risiede però su Internet: all’avvio, questa tipologia di applicazione scarica in locale una copia del file, lanciando subito dopo la prima istruzione valida per la sua esecuzione. In altre parole, un file JNLP è il “lanciatore” di un altro programma scritto in Java.

Detto ciò, il modo più semplice per avviare un file di questo tipo consiste nel fare clic destro sulla sua icona, selezionando poi la voce Apri dal menu contestuale visualizzato a schermo. Per concludere, clicca sul pulsante Apri per superare le restrizioni di sicurezza imposte da macOS e continuare con l’esecuzione del programma.

Se lo ritieni opportuno, sappi che i file JNLP possono essere avviati anche dal Terminale: avvia quest’ultimo richiamandolo dalla cartella Altro del Launchpad, spostati nella cartella contenente il file JNLP di tuo interesse digitando il comando cd /Percorso/Cartella (ad es. cd ~/Scrivania) e, infine, manda in esecuzione il file impartendo il comando javaws NomeFile.JNLP. Per maggiori informazioni, dai un’occhiata al mio tutorial su come aprire i file JNLP.

Come abilitare Java nel browser

Come abilitare Java nel browser

Come dici? Hai installato Java con l’apposito intento di eseguire applicazioni Web mediante il browser che sei solito usare sul Mac? In questo caso, non credo di avere buone notizie da darti: per questioni strettamente legate alla sicurezza, i browser Safari (a partire dalla versione 12), Chrome Firefox non supportano più l’uso del plugin su macOS. Il plugin di Java risulta invece funzionante con le versioni di Safari inferiori alla 12.

Dunque, se disponi della suddetta versione del browser e desideri avvalerti del plugin Java, assicurati innanzitutto che Java risulti abilitato per l’esecuzione di codice remoto: per verificarlo, accedi alle Preferenze di sistema del Mac (cliccando sull’icona a forma d’ingranaggio situata sul Dock), clicca sull’icona di Java e, giunto alla finestra successiva, fai clic sulla scheda Sicurezza.

Successivamente, verifica la presenza del segno di spunta accanto alla voce Abilita il contenuto Java per il browser e le applicazioni Web Start (altrimenti fallo tu) e clicca sui pulsanti Applica OK per confermare le modifiche.

Ora, avvia il browser Safari, recati nel menu Safari > Preferenze e clicca sulla scheda Sicurezza, situata nella parte alta del nuovo pannello che compare a schermo. A questo punto, clicca sulle voci Consenti plugin Gestisci impostazioni del sito Web, seleziona la dicitura Java e, mediante il menu a tendina Quando si visitano altri siti Web, seleziona l’opzione più adatta alle tue necessità, a scelta fra ConsentiSempre consentito oppure Chiedi. Per concludere e applicare le modifiche, clicca sul pulsante Fine.

Ora, puoi testare rapidamente il funzionamento del plugin di Java su Safari nel seguente modo: collegati a questa pagina Web, clicca sul pulsante Accetto tutti i cookie, poi su Accetta e continua e, infine, su Esegui: se il plugin è stato correttamente abilitato, dovresti veder comparire il messaggio Congratulazioni, accompagnato da una spunta verde.

Quando hai finito, ricordati di disattivare nuovamente Java in Safari, seguendo la medesima procedura vista poc’anzi e selezionando l’opzione per disattivare il funzionamento del plugin Java dal menu a tendina Quando si visitano altri siti Web.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.