Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come attivare avviso di chiamata Iliad

di

Hai da poco attivato un’offerta Iliad e finora ti sei trovato benissimo. Non hai avuto alcuna problema a configurare la tua SIM e riesci a chiamare, inviare SMS e navigare su Internet senza la benché minima difficoltà. Tuttavia ti stai chiedendo se l’avviso di chiamata è attivo sulla tua linea e, in caso contrario, come si fa ad attivarlo.

Capiti proprio a fagiolo! Nei prossimi paragrafi di questo tutorial, infatti, avrò modo di spiegarti come attivare avviso di chiamata Iliad. Così facendo, nel caso in cui dovessi ricevere delle chiamate mentre la tua linea è già occupata, potrai saperlo tramite un segnale acustico.

Dato che ti vedo abbastanza interessato all’argomento, direi di mettere sùbito da parte le chiacchiere e addentrarci nel vivo della guida. Forza e coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e metti in pratica quanto illustrato di seguito. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Avviso di chiamata Iliad: che cos’è e a cosa serve

Prima di addentrarci nel vivo della guida e vedere come attivare avviso di chiamata Iliad, è doveroso da parte mia fornirti qualche indicazione in più riguardo alla procedura in oggetto.

Come ti ho in parte accennato nell’introduzione dell’articolo, l’avviso di chiamata è un servizio offerto dai gestori telefonici, compreso Iliad, mediante il quale è possibile ricevere dei segnali acustici o degli SMS (nel caso di altri gestori) che avvisano l’utente circa eventuali tentativi di chiamata effettuati da altre persone quando la propria linea risulta occupata.

Ricevendo questi segnali, quindi, è possibile decidere se interrompere la chiamata corrente per accettare la nuova telefonata in entrata o meno. Questo può rivelarsi particolarmente utile per chi ogni giorno riceve molte telefonate e non vuole perdersene nessuna. Chiariti questi aspetti, direi che è finalmente giunto il momento di vedere che cosa bisogna fare per attivare il servizio in questione — che è completamente gratuito — con Iliad. Continua a leggere per saperne di più.

Come si attiva l’avviso di chiamata Iliad

Avviso di chiamata Iliad

Se sei d’accordo, andiamo al dunque e vediamo come si attiva l’avviso di chiamata Iliad. Premettendo che il servizio dovrebbe essere attivo di default su tutte le utenze Iliad, c’è l’eventualità che tu l’abbia disattivato — magari in maniera non intenzionale — e che quindi possa voler tornare sui tuoi passi.

In ogni caso, non preoccuparti: digitando un semplice codice sul tastierino numerico dello smartphone è possibile sapere se l’avviso di chiamata è attivo o meno e, tramite un altro codice, è possibile eventualmente attivarlo.

Per verificare se il servizio è effettivamente attivo sulla tua linea, apri l’app Telefono del tuo smartphone e richiama il dialer (la schermata da dove è possibile comporre i numeri di telefono).

Fatto ciò, componi il codice *#43# sul tastierino virtuale dello smartphone e premi il tasto di avvio della chiamata (quello che generalmente è rappresentato da una cornetta verde, per intenderci). Se l’avviso di chiamata è già attivo, vedrai comparire un messaggio che ti informerà della cosa.

Nel caso in cui l’avviso di chiamata non fosse attivo, puoi procedere alla sua attivazione nel seguente modo: dopo esserti recato nel dialer, componi il codice *43# e premi il tasto di avvio chiamata. A questo punto, vedrai comparire la dicitura Avviso di chiamata. Il servizio è stato attivato (su Android) oppure Attivazione dell’impostazione riuscita. Avviso dichiarata Voce (su iPhone). Ricordati poi di chiudere il messaggio in questione, premendo il pulsante OK o quello Ignora.

Se per qualche ragione volessi disattivare l’avviso di chiamata, sappi che puoi farlo in qualsiasi momento, aprendo il dialer, componendo il codice #43# e premendo sul tasto di avvio chiamata. Se tutto va per il verso giusto, sullo schermo dello smartphone compare il messaggio Avviso di chiamata. Il servizio è stato disattivato (su Android) oppure Disattivazione dell’impostazione riuscita. Avviso di chiamata Voce (su iPhone).

Se per qualche ragione non dovessi essere riuscito ad attivare l’avviso di chiamata tramite le indicazioni che ti ho riportato nelle righe precedenti, sappi che puoi riuscire nell’intento anche dalle impostazioni del tuo smartphone.

  • Su Android — avvia l’app Telefono, premi sull’icona dei tre puntini verticali posta in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni nel menu apertosi. Successivamente, tocca le voci Account per le chiamate > Iliad > Imp. chiamate > Altre impostazioni, attendi qualche istante affinché il sistema rilevi le informazioni necessarie per procedere e (se necessario) sposta su ON l’interruttore posto in corrispondenza della dicitura Avviso di chiamata. In caso di ripensamenti, potrai disattivare nuovamente l’avviso di chiamata recandoti di nuovo nella sezione Impostazioni del menu apertosi. Successivamente, tocca le voci Account per le chiamate > Iliad > Imp. chiamate > Altre impostazioni dell’app Telefono e sposta su OFF l’interruttore visualizzato a schermo.
  • Su iPhone — apri l’app Impostazioni, facendo tap sull’icona grigia con gli ingranaggi presente nella home screen, pigia sulle voci Telefono > Avviso di chiamata e (se necessario) sposta su ON l’interruttore situato in corrispondenza della dicitura Avviso di chiamata. Se in futuro volessi disattivare la funzione in questione, potrai farlo recandoti nel menu Impostazioni > Telefono > Avviso di chiamata e spostando su OFF l’interruttore apposito.

In caso di ulteriori dubbi o problemi, puoi provare a contattare Iliad e ricevere assistenza sul servizio di avviso di chiamata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.