Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come configurare TP Link extender

di

Dopo aver letto la mia guida su come aumentare il segnale Wi-Fi, hai seguito i miei suggerimenti e hai scelto di acquistare un TP Link extender. Non essendo molto avvezzo all’utilizzo di questo genere di dispositivi, però, non hai la benché minima idea su come effettuare la prima configurazione e, per questo motivo, vorresti nuovamente il mio aiuto per riuscire nel tuo intento. Le cose stanno così, vero? Allora lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato!

Con questo tutorial infatti, infatti, ti spiegherò come configurare TP Link extender elencandoti tutte le soluzioni a tua disposizione. Oltre a fornirti tutte le indicazioni necessarie per eseguire la prima configurazione sfruttando la tecnologia WPS (Wi-Fi Protected Setup) del tuo router, troverai la procedura dettagliata per collegare il tuo range extender alla rete Wi-Fi di casa anche da smartphone, tablet e computer. Come dici? Non vedi l’ora di saperne di più? Allora non indugiare oltre e approfondisci sùbito l’argomento.

Coraggio: mettiti bello comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero da dedicare alla lettura dei prossimi paragrafi e segui le indicazioni che sto per darti. Individua la soluzione che ritieni più adatta alle tue esigenze, prova a mettere in pratica le mie “dritte” e ti assicuro che, in men che si dica, riuscirai a configurare al meglio il tuo TP Link extender e ampliare la diffusione del segnale Wi-Fi in casa. Buona lettura!

Indice

Operazioni preliminari

TP Link extender

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e spiegarti come configurare TP Link extender, devi sapere che la procedura di prima configurazione è pressoché identica a prescindere dal modello di range extender in proprio possesso. In questo tutorial, prenderò come riferimento un extender TP Link TL-WA850RE.

Se, dunque, ti stai chiedendo come configurare TP Link extender TL-WA850RE o un altro extender della nota azienda cinese, per prima cosa prendi il dispositivo in questione e inseriscilo in una presa di corrente. Per garantire una copertura ottimale del segnale, ti consiglio di posizionare il dispositivo in un punto a metà strada tra il router e la zona della casa da coprire con il segnale Wi-Fi (in modo che il segnale arrivi abbastanza forte all’extender, per poi essere ripetuto in altre aree dell’abitazione).

Non appena le spie luminose posizionate nella parte frontale dell’extender si stabilizzano, sei pronto per avviare la prima configurazione del dispositivo.

Come configurare un TP Link extender

Fatta la doverosa premesse iniziale, sei pronto per conoscere la procedura dettagliata per configurare un TP Link extender. Dopo aver collegato il dispositivo a una presa elettrica di casa, per completare la prima configurazione puoi sfruttare la tecnologia WPS (Wi-Fi Protected Setup) del tuo router, scaricare un’apposita app per smartphone e tablet o utilizzare il browser installato sul tuo computer. Come fare? Te lo spiego sùbito!

Tramite WPS

Configurare TP Link tramite WPS

La configurazione tramite WPS è la procedura più rapida per configurare un range extender TP Link: quest’ultimo si collegherà al router di casa e automaticamente verrà creata la rete Wi-Fi con copertura ampliata.

Se il tuo router supporta tale tecnologia, premi il tasto WPS (a volte è rappresentato da due frecce circolari) posto sul modem e, entro due minuti, premi il tasto d’abbinamento presente sull’extender (dovrebbe essere rappresentato da un lucchetto con le onde del Wi-Fi ai lati).

Se la comunicazione tra i due dispositivi va a buon fine, entro qualche secondo le spie luminose del range extender si stabilizzeranno e il dispositivo comincerà a ripetere il segnale della rete Wi-Fi del router. La rete Wi-Fi generata dall’extender avrà lo stesso nome di quella del router principale (con il suffisso EXT) e richiederà la medesima chiave d’accesso per poter essere utilizzata.

Come dici? Premendo il tasto WPS del tuo router non accade nulla? In tal caso, la funzione potrebbe essere stata disattivata nelle impostazioni del dispositivo (magari per motivi di sicurezza, visto che la tecnologia WPS in passato è stata oggetto di numerose falle). Inoltre, ti sarà utile sapere che alcuni router (es. alcuni modelli di quelli forniti da TIM) pur supportando la tecnologia WPS, non dispongono del tasto fisico d’abbinamento: per attivare tale funzionalità, è necessario accedere alle impostazioni del modem. A tal proposito, potrebbero esserti utili le mie guide su come accedere al router e come configurare un router.

Da smartphone e tablet

Come configurare TP Link extender

Se il tuo router non supporta la tecnologia WPS o preferisci effettuare la prima configurazione del tuo range extender da smartphone o tablet, puoi scaricare l’applicazione gratuita TP-Link Tether disponibile per Android e iOS/iPadOS.

Dopo aver scaricato l’app in questione dallo store del tuo dispositivo, avviala, facendo tap sulla sua icona (una casa bianca su sfondo celeste) presente in home screen, seleziona l’opzione Registrati e fai tap sul pulsante Avanti, dopodiché inserisci i dati richiesti nei campi Email e Password e premi sul pulsante Registrati, per creare il tuo account.

In alternativa, selezionando l’opzione Salta, puoi evitare di creare un account TP Link. Così facendo, però, non avrai accesso alla sezione Aiuto, utile per ottenere supporto in caso di problemi, e non potrai controllare i tuoi dispositivi TP Link da altri smartphone/tablet.

Fatto ciò, fai tap sul pulsante +, per aggiungere un nuovo dispositivo, seleziona la voce Range Extender nella schermata Impostazioni dispositivo e premi sui pulsanti Avanti e Il LED Power è acceso fisso.

Configurare TP Link Extender da smartphone e tablet

A questo punto, devi collegare lo smartphone/tablet in uso alla rete creata dal range extender. Per farlo, se hai un dispositivo Android, fai tap sulla voce Impostazioni presente in home screen, seleziona l’opzione Wi-Fi e premi sulla rete chiamata TP-Link_Extender.

Se, invece, hai un iPhone/iPad, fai tap sull’icona della rotella d’ingranaggio, per accedere alle Impostazioni di iOS/iPadOS, premi sulla voce Wi-Fi e, nella sezione Reti, scegli la rete TP-Link_Extender. In alternativa, fai uno swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso, fai un tap prolungato sul simbolo del Wi-Fi per due volte consecutive e seleziona la rete creata dall’extender. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come collegare cellulare alla rete Wi-Fi.

Fatto ciò, nella schermata Scegliete il vostro modello, fai tap sul dispositivo in tuo possesso, seleziona la tua rete Wi-Fi e inseriscine la password nel campo apposito. Infine, fai tap sul pulsante Avanti per due volte consecutive, inserisci il nome che intendi associare alla rete “estesa” nel campo Nome rete estesa e premi sul pulsante Applica, per completare la configurazione del tuo range extender.

Da computer

Come configurare TP Link extender da computer

Per effettuare la prima configurazione del tuo TP Link extender da computer, scollega quest’ultimo dalla rete Wi-Fi al quale è collegato e attendi 30 secondi, dopodiché accedi alle impostazioni di rete del computer e collegati alla rete chiamata TP-Link_Extender (potrebbe esserti utile la mia guida su come connettere il PC al Wi-Fi).

Fatto ciò, avvia il browser installato sul tuo computer (es. Chrome, Firefox, Safari ecc.), collegati al pannello d’amministrazione del tuo extender, inserisci i dati richiesti nei campi Password e Conferma password (la chiave d’accesso dovrebbe essere admin) e clicca sul pulsante Inizia, per avviare la configurazione guidata del dispositivo.

Nella nuova pagina aperta, attendi che la barra d’avanzamento raggiunga il 100%, apponi il segno di spunta accanto alla rete Wi-Fi al quale collegare l’extender, inseriscine la password nel campo apposito e clicca sul pulsante Avanti.

Configurazione TP Link extender

A questo punto, inserisci il nome da attribuire alla rete estesa generata dal tuo extender e, se non desideri mostrarla nell’elenco delle reti Wi-Fi disponibili, apponi il segno di spunta accanto all’opzione Nascondi broadcast SSDI, dopodiché premi sul pulsante Avanti e, nella nuova pagina aperta, seleziona l’opzione Salva.

Se tutto è andato a buon fine, visualizzerai il messaggio Congratulazioni. Ora puoi effettuare la connessione alla nuova rete estesa, per navigare liberamente su Internet. Apponi, quindi, il segno di spunta accanto all’opzione Sono connesso alla rete estesa e clicca sul pulsante Fine, per completare la configurazione del tuo ripetitore.

Come impostare TP Link extender

Come impostare TP Link extender

Dopo aver completato la prima configurazione del TP Link extender, puoi accedere al pannello d’amministrazione del dispositivo, sia da smartphone e tablet che da computer. Così facendo, puoi modificare le impostazioni dell’extender, visualizzare i dispositivi connessi alla rete “estesa”, personalizzare l’accensione del LED del dispositivo e molto altro ancora.

Per accedere alle impostazioni del tuo extender da smartphone o tablet, per prima cosa assicurati di essere collegato alla rete generata da quest’ultimo, dopodiché avvia l’app TP-Link Tether e, nella schermata I miei dispositivi, fai tap sul dispositivo di tuo interesse.

A questo punto, premendo sulla voce Client collocata nel menu in basso, puoi visualizzare i dispositivi collegati alla rete dell’extender e, se lo desideri, applicare dei blocchi per ciascun dispositivo (facendo uno swipe verso sinistra sul nome del dispositivo da bloccare). Scegliendo, invece, l’opzione Strumenti, puoi personalizzare le principali impostazioni del dispositivo.

  • Impostazione rapida: consente di ripetere la configurazione del dispositivo, scegliendo una nuova rete Wi-Fi al quale collegarlo.
  • Rete estesa: è la sezione per attivare/disattivare manualmente la rete creata dall’extender. Inoltre, permette di cambiarne il nome e la password.
  • Rete host: per visualizzare i dati principali della rete Wi-Fi alla quale è collegato il ripetitore.
  • Assistente posizione: scegliendo questa opzione e premendo sul pulsante Controlla segnale, è possibile trovare la posizione migliore per il proprio extender verificando l’intensità del segnale emesso dal router.
  • Condividi Wi-Fi: consente di generare un codice QR per condividere velocemente i dati d’accesso alla rete generata dall’extender con altre persone.
  • Controllo LED: in questa sezione è possibile attivare la modalità notte e programmare l’orario di spegnimento del LED posto nella parte frontale dell’extender.
  • Modalità operativa: consente di scegliere la modalità d’uso del proprio extender tra Range Extender e Access point. Selezionando quest’ultima opzione, è possibile creare una rete wireless anche se non si dispone di un router Wi-Fi, collegando il range extender al modem tramite cavo Ethernet.
  • Sistema: per riavviare il dispositivo in caso di malfunzionamenti (Riavvia) o per effettuarne un ripristino alle impostazioni di fabbrica (Valori predefiniti di fabbrica). Inoltre, selezionando l’opzione Gestione password, è possibile modificare la password d’accesso al pannello d’amministrazione del dispositivo.

Se preferisci procedere alle impostazioni del tuo range extender da computer, avvia il browser che usi solitamente per navigare su Internet, collegati al panello d’amministrazione del dispositivo, inserisci la password d’accesso nel campo apposito (se non l’hai cambiata è admin) e clicca sul pulsante Login. Assicurati, poi, di aver selezionato la scheda Impostazioni.

Impostazioni TP Link Extender

Premendo sulla voce Wireless visibile nella barra laterale a sinistra, puoi visualizzare i dati principali della rete host e della rete creata dall’extender, con la possibilità di cambiarne anche il nome. Accedendo, invece, alla sezione Rete, puoi modificare tutte le impostazioni relative alla rete locale, come ad esempio il tipo di indirizzo IP da usare per l’extender (statico o dinamico) e le regole per l’assegnazione degli IP ai dispositivi connessi alla rete Wi-Fi (DHCP).

Selezionando l’opzione Impostazioni avanzate, nella sezione Pianificazione accensione, puoi programmare l’accensione e lo spegnimento del dispositivo con un’ampia possibilità di personalizzazione. Cliccando, invece, sulla voce Copertura Wi-Fi, puoi impostare il raggio d’azione dell’extender (Max, Media e Min), mentre nella sezione Controllo accesso puoi visualizzare i dispositivi collegati e bloccare l’accesso a quelli indesiderati.

Infine, accedendo alla sezione Strumenti di sistema, puoi verificare la disponibilità di aggiornamenti del firmware, personalizzare l’accensione del LED dell’extender, forzare il riavvio del dispositivo ed effettuare un ripristino completo.

In caso di problemi

Contattare supporto TP Link

Se hai seguito per filo e per segno le indicazioni che ti ho fornito in precedenza ma, nonostante ciò, non sei riuscito a configurare il tuo TP Link extender o stai riscontrando malfunzionamenti, devi sapere che puoi contattare il servizio clienti di TP Link e ottenere supporto.

Per farlo da computer, collegati al sito ufficiale di TP Link, seleziona l’opzione Contatta il supporto tecnico, seleziona l’opzione Email e compila il modulo di contatto inserendo i dati richiesti nei campi Modello, Cellulare e Descrizione dettagliata del problema. Fatto ciò, clicca sul pulsante Successivo, inserisci i tuoi dati nei campi Il tuo nome e Il tuo indirizzo email, apponi il segno di spunta accanto alla voce I have read and agree to the Privacy Policy e premi sul pulsante Invia, per inviare la tua richiesta.

Se preferisci richiedere supporto tramite l’app TP-Link Tether, avvia quest’ultima e accedi al tuo account (se ancora non lo hai fatto). Adesso, fai tap sul pulsante ☰, in alto a sinistra, seleziona l’opzione Guida dal menu che compare e, nella nuova schermata visualizzata, scegli l’opzione di contatto che preferisci tra Chiama e Scrivici, per ottenere supporto telefonico o tramite email.

In alternativa, puoi chiamare direttamente il numero 02.92392214, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 18.00.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.