Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare immagine disco

di

Creare l’immagine di un disco significa prendere tutti i dati contenuti in un hard disk o un dischetto e archiviarli all’interno di un unico file definito, per l’appunto, immagine. Tale pratica consente di “fotografare” lo stato di un disco, un DVD o qualsiasi altro dispositivo di archiviazione dati in un determinato momento e conservarne una copia di backup, la quale può essere usata in un secondo momento per ripristinare singoli file o per effettuare una “clonazione” dell’unità originale su altri supporti (es. da hard disk a hard disk oppure da CD a CD).

Con la guida di oggi, scopriremo come creare immagine disco partendo da un hard disk o da supporti ottici (come CD, DVD e Blu-Ray) utilizzando alcuni software che si possono reperire gratuitamente online o che sono addirittura inclusi “di serie” nei sistemi operativi installati sui nostri computer. È tutto molto più semplice di quello che immagini, te l’assicuro.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di passare finalmente all’azione? Sì? Grandioso! Insieme andremo a scoprire come procedere sia su Windows che su macOS e Linux. Per cui, posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero solo per te e concentrati sulla lettura di quanto riportato qui sotto. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto dei risultati ottenuti.

Indice

Creare immagine disco fisso

Quello che ti interessa fare è creare immagine disco dell’hard disk o dell’SSD interno del tuo computer? Allora rivolgiti ai programmi utili allo scopo che ho provveduto a segnalarti di seguito e attieniti alle relative istruzioni d’uso. Non sono difficili da usare, non preoccuparti.

Come creare immagine disco con EaseUS Todo Backup

EaseUS Todo Backup

Il primo programma a cui a parer mio faresti bene a rivolgerti per creare immagine disco è EaseUS Todo Backup. Si tratta di uno dei migliori software per compiere l’operazione in questione in circolazione. È estremamente intuitivo e supporta pienamente i computer più recenti, compresi i BIOS di ultima generazione (UEFI).

C’è sia per Windows che per macOS, ma nel primo caso è disponibile sia in una versione di base gratuita che in una pagamento (con prezzi a partire da 19,95 euro/mese) che in più offre la possibilità di trasferire il sistema clonato su un PC diverso, di ricevere notifiche via email prima e dopo l’esecuzione dei backup, escludere i file dai backup e molto altro ancora, mentre su macOS c’è solo una versione a pagamento di EaseUS Todo Backup (al costo di 28,90 euro) che però si può provare gratis per 30 giorni.

Per scaricare la versione gratuita di EaseUS Todo Backup su Windows, recati su questa pagina del sito Internet del programma, fai clic sul pulsante Scarica gratis, compila il modulo che ti viene proposto con il tuo indirizzo email e clicca prima sul pulsante Prova Todo Backup Free e poi sul collegamento Scarica per procedere con il download dell’applicazione.

A download completato, avvia il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre, fai clic prima sul pulsante e sui bottoni Installa ora, Installa edizione Free e su quello Inizia ora.

A questo punto, rifiuta il passaggio alla versione a pagamento, fai clic sul pulsante Crea il backup, seleziona il disco o la partizione da clonare, indica la posizione di destinazione dell’immagine da creare e premi sul pulsante Backup ora per avviare il trasferimento dei dati.

Se vuoi, cliccando preventivamente sul pulsante Opzioni che si trova in basso a sinistra puoi regolare impostazioni avanzate del backup, come il livello di compressione dei dati, la crittografia e i limiti alla velocità di trasferimento dei dati.

Se sta usando macOS, invece, collegati a quest’altra pagina Web e clicca sul pulsante Prova Gratuita.

In seguito, apri il pacchetto .dmg che hai scaricato, trascina EaseUS Todo Backup nella cartella Applicazioni di macOS e avvia il programma facendo clic destro sulla sua icona, selezionando la voce Apri dal menu contestuale e premendo sul pulsante Apri nella finestra che vedi comparire sulla scrivania, in modo da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso gli sviluppatori non autorizzati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la schermata principale del programma, devi selezionare la scheda Backup dalla barra in alto e poi devi cliccare sul pulsante (+) collocato in basso a sinistra. Assegna, quindi, un nome al tuo backup, dai Invio e seleziona l’opzione Disk Image dal menu tendina Backup destination.

A questo punto, seleziona il disco e la cartella di destinazione del tuo backup dal menu a tendina adiacente e clicca sul pulsante OK. Fatto ciò, premi sul pulsante File posizionato in fondo alla finestra di EaseUS Todo Backup, indica il disco o la partizione di cui creare l’immagine e clicca sul pulsante per avviare la copia dei dati.

Come creare immagine disco con Clonezilla

Come creare immagine disco

Se vuoi creare immagine disco Windows 11, se desideri creare immagine disco Windows 10 o di qualsiasi altro OS Windows che comprenda dati, sistema operativo e programmi, ti consiglio di prendere in considerazione anche il software Clonezilla, che è gratuito, open source e, soprattutto, molto affidabile.

È compatibile con tutte le versioni di Windows, agisce al di fuori del sistema operativo, infatti va scaricato, copiato su una chiavetta USB e avviato al posto dell’OS. A essere onesti non è molto facile da usare, almeno a primo acchito, ma ti garantisco che con il mio aiuto imparerai a “maneggiarlo” nel giro di pochissimo tempo. Pronto a cominciare?

Per scaricare Clonezilla sul tuo computer, collegati al relativo sito Internet ufficiale, seleziona la voce ISO dal menu a tendina Select file type e premi sul pulsante Download. Otterrai un file ISO (un file immagine!) che dovrai “installare” su una chiavetta USB usando un altro programma gratuito.

Il software in questione si chiama Tuxboot e puoi scaricarlo facilmente collegandoti al suo sito Internet e cliccando prima sulla voce Files on SourceForge e poi su 0.8, Windows e tuxboot–0.8.3.exe.

A download completato, avvia il programma tuxboot–0.8.3.exe e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, apponi il segno di spunta accanto alla voce Pre-Downloaded, dopodiché clicca sul pulsante (…) e seleziona l’immagine ISO di Clonezilla. In seguito, indica l’unità della chiavetta USB nel menu a tendina Drive e premi sul bottone OK per avviare la copia del programma sulla chiavetta.

Ad operazione ultimata, riavvia il PC ed esegui il boot dalla chiavetta USB. Nel caso in cui l’operazione non dovesse riuscire, prova ad accedere alle impostazioni del BIOS, configura la porta USB come unità di boot primaria e, se hai un PC moderno basato su UEFI, disattiva la funzione Secure Boot, come ti ho spiegato in dettaglio nel mio tutorial specifico su come entrare nel BIOS.

A boot effettuato, quando compare la schermata iniziale di Clonezilla, seleziona la voce Clonezilla live e premi il tasto Invio sulla tastiera del PC. Si aprirà quindi il menu per la selezione della lingua: scegli l’opzione Italian | Italiano, vai su Mantiene la disposizione della tastiera di default e seleziona la voce Start_Clonezilla – Avvio di Clonezilla per avviare la procedura guidata per la “clonazione” del disco.

A questo punto, scegli le opzioni device-image e local_dev, premi il tasto Invio e seleziona l’unità su cui salvare l’immagine disco, dopodiché seleziona la directory in cui salvare il file immagine e scegli le voci Beginner e savedisk dalle schermate che si aprono.

Per finire, imposta il nome da assegnare alla tua immagine di backup, seleziona l’hard disk da copiare, premi Invio per quattro volte consecutive e rispondi a tutti gli avvisi che compaiono digitando la lettera y e premendo il tasto Invio sulla tastiera.

Come creare immagine disco con Carbon Copy Cloner

Immagine disco

Utilizzi un Mac? Allora puoi rivolgerti anche al software Carbon Copy Cloner che permette di copiare il contenuto di un hard disk su un altro drive o in un file immagine. Costa 36,45 euro, ma si può provare gratis per 30 giorni.

Per scaricare la versione di prova di Carbon Copy Cloner, collegati al sito ufficiale del programma e fai clic sul pulsante Download 30-Day Trial.

Successivamente, apri l’archivio .zip scaricato, trascina l’icona di Carbon Copy Cloner nella cartella Applicazioni di macOS e avvia il programma, facendoci clic destro sopra, selezionando la voce Apri dal menu contestuale e premendo sul pulsante Apri nella finestra che vedi comparire sullo schermo, in modo da avviare l’applicazione andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la schermata principale di Carbon Copy Cloner sullo schermo, rispondi in maniera affermativa alla richiesta di attivazione degli aggiornamenti automatici e clicca sul pulsante Prova.

Procedi quindi con la creazione della tua immagine disco, facendo clic sul pulsante Seleziona origine e indicando il disco o la partizione di cui intendi creare l’immagine, dopodiché fai clic sul pulsante Seleziona destinazione e scegli la voce Nuova immagine disco per scegliere dove salvare l’immagine disco.

Clicca, infine, sul pulsante Clona posto in basso a destra, digita la password di amministrazione del Mac e la copia dei dati verrà avviata.

Creare immagine disco: CD, DVD e Blu-Ray

Se, invece, quello che ti interessa fare è creare immagine disco di CD, DVD e Blu-Ray, gli strumenti a cui devi rivolgerti e le indicazioni alle quali devi attenerti li trovi di seguito.

Come creare immagine disco su Windows

ImgBurn

Se vuoi riversare il contenuto dei tuoi dischetti in un solo file e utilizzi un PC Windows, puoi usare ImgBurn che è completamente gratuito, specifico per i sistemi operativi di casa Microsoft e consente di di masterizzare e copiare DVD, ma anche CD e Blu-Ray di qualsiasi genere, oltre che di creare file immagine dei supporti che gli vengono dati “in pasto”, per cui è ottimo anche per creare immagini disco ISO. È facilissimo da usare e supporta la maggior parte dei masterizzatori presenti sul mercato.

Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al relativo sito Internet ufficiale e clicca sulla voce Mirror x – Provided by MajorGeeks e poi su Download@MajorGeeks (se il collegamento in questione non funziona, usane un altro)

A scaricamento avvenuto, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti e Next. Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma mettendo il segno di spunta accanto alla voce I accept the terms of the License Agreement, dopodiché clicca in sequenza sui pulsanti Next (per cinque volte consecutive), e Finish per concludere il setup.

Per impostazione predefinita, l’interfaccia utente di ImgBurn è in lingua inglese, ma puoi tradurla in italiano scaricando un apposito file da Internet, che puoi prelevare visitando nuovamente sul sito del programma e selezionando il collegamento Click Here posto in corrispondenza della voce Italian, nella sezione ImgBurn Translation Language Files. In seguito, estrai l’archivio .zip ottenuto nella cartella C:\Program Files (x86)\ImgBurn\Languages di Windows.

Ad operazione completata, avvia ImgBurn selezionando il relativo collegamento che è stato aggiunto al menu Start di Windows e selezionare la voce Crea l’immagine di un disco dalla finestra che si apre.

Successivamente, fai clic sull’icona con la cartella gialla e la lente d’ingrandimento, imposta il nome e il formato in cui creare il file immagine e avvia la copia dei dati premendo sull’icona con i due CD collocata in basso a sinistra.

Come creare immagine disco su Mac

Utility Disco

Se utilizzi un Mac, puoi creare immagine disco di CD, DVD e Blu-Ray utilizzando l’applicazione Utility Disco, che è inclusa “di serie” in tutte le edizioni di macOS e che permette appunto di gestire in maniera completa i supporti d’archiviazione collegati esternamente e internamente al Mac, oltre che di effettuare operazioni di masterizzazione.

Per servirtene, dunque, avvia Utility Disco selezionando la sua icona (quella con il disco rigido e lo stetoscopio) presente nella cartella Altro del Launchpad, dopodiché fai clic destro sul nome del dischetto nella barra laterale di sinistra e seleziona la voce Immagine da [nome disco] dal menu contestuale.

Nella finestra che si apre, imposta le opzioni master CD/DVD e nessuna nei menu a tendina Formato e Crittografia, usa il menu Situato in per scegliere la cartella di destinazione del file immagine e clicca sul pulsante Salva per avviare la creazione di quest’ultimo.

Al termine della procedura, otterrai un file CDR e non in formato ISO. Per ottenere un file in formato ISO, devi agire da riga di comando. Per cui, avvia innanzitutto il Terminale (trovi anch’esso nella cartella Altro del Launchpad).

Nella finestra che ora visualizzi sulla scrivania, digita il seguente comando: sudo hdiutil makehybrid -iso -joliet -o [ISO] [CDR] (al posto di [ISO] devi inserire il percorso completo del file ISO da ottenere, mentre al posto di [CDR] devi inserire il percorso completo e il nome del file CDR di origine). Per non digitare il percorso “manualmente”, puoi anche trascinare il file CDR nel Terminale. In seguito, schiaccia il tasto Invio sulla tastiera e digita la password del tuo account.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.