Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Incogni

di

«I dati sono il nuovo petrolio». Quante volte hai sentito o letto questa frase? Scommetto tantissime, e infatti oggigiorno i dati sono una merce molto ambita, nonché potenzialmente molto redditizia. A tal proposito sono nate delle aziende, dette broker di dati, che traggono profitto collezionando, aggregando, analizzando e vendendo a terze parti i dati che gli utenti lasciano più o meno intenzionalmente su Internet: dalle classiche informazioni di contatto agli indirizzi, passando per le abitudini di navigazione e quelle di acquisto. Insomma, parliamo di gruppi di persone che collezionano indirizzi privati, numeri di telefono e altri dati, spesso sensibili (es. quelli sanitari) e li vendono a chi offre di più: cosa che, se i dati finiscono in mani sbagliate, può condurre anche a casi di scam, furti di identità e altri eventi poco piacevoli. La cosa peggiore è che spesso basta accettare un'informativa sui cookie, scaricare un'app o addirittura solo visitare un sito per consentire ai broker di entrare in possesso dei propri dati, e non è tutto: nonostante ci siano svariate normative a tutela degli utenti (es. il GDPR europeo), devi infatti sapere che possono volerci mesi, se non anni (in alcuni casi decenni!) affinché i dati di una persona vengano effettivamente rimossi dai database di un broker. Come fare, dunque, a tutelare la propria privacy online e assicurarsi che i propri dati non finiscano in questi circuiti di compravendita? Una possibile risposta è affidarsi a Incogni.

Incogni è un servizio in abbonamento di Surfshark, azienda nota per la sua eccellente VPN, che permette di rimuovere istantaneamente i propri dati dai database dei broker. Il suo funzionamento è molto semplice: Incogni contatta i broker presenti nel suo elenco (attualmente sono 146 i data broker nell'elenco di Incogni, tra cui quelli che operano in USA, Canada, Regno Unito, UE e Svizzera secondo CCPA, PIPEDA e GDPR, ma la lista è in continua espansione) richiedendogli di rimuovere dai loro database i dati degli utenti. Una volta ottenuta la cancellazione dei dati — ed è per questo che si tratta di un servizio in abbonamento —, Incogni fa regolarmente dei nuovi controlli per assicurarsi che i broker non abbiano riacquisito o aggiunto nuovi dati ai loro database, mentre in caso di rifiuto da parte di qualche broker, contatta le agenzie per la protezione dei consumatori per riuscire a far valere i diritti di privacy dell'utente e raggiungere ugualmente lo scopo. Insomma, si tratta di un'attività di controllo che richiede impegno continuo: purtroppo non basta fare la prima richiesta di cancellazione dei dati per essere al sicuro per sempre.

È bene sottolineare che ci sono vari tipi di broker di dati e che mentre la maggior parte dei servizi di rimozione dei dati si occupa solo dei broker di ricerca di persone (solitamente disponibili gratuitamente per trovare profili completi, dettagli di contatto e informazioni di base su chiunque), Incogni dà la priorità a broker di dati su scala più ampia, come i broker di marketing (quelli che collezionano i dati usati poi per farti visualizzare della pubblicità targetizzata sui tuoi interessi), quelli di dati finanziari e di informazioni sanitarie. Inoltre, come già detto, opera non solo con i servizi basati in USA, ma anche con quelli con sede in Canada, Regno Unito, UE e Svizzera, in modo da garantire una maggiore efficacia all'utente. Interessante, vero? Allora continua a leggere: qui di seguito trovi spiegato più in dettaglio come funziona Incogni, come inviare la tua richiesta di cancellazione dei dati. Ti assicuro che è facilissimo, si fa tutto in una manciata di clic, e con prezzi contenuti.

Indice

Prezzi di Incogni

Incogni

Incogni è un servizio in abbonamento con diverse soluzioni flessibili tra cui scegliere. Puoi sottoscrivere un abbonamento mensile per 11,49 euro o un abbonamento annuale da 5,79 euro/mese con risparmio del 50% (la fatturazione è annuale, di 64,48 euro) comprensivo di garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni e possibilità di cancellare la sottoscrizione in qualsiasi momento.

Per la cancellazione del rinnovo automatico basta inviare una richiesta via email all'indirizzo support@incogni.com (maggiori info qui). Ciò detto, però, sarebbe importante mantenere la sottoscrizione attiva in quanto, dopo che i data broker hanno rimosso i dati personali, potrebbero acquisirli nuovamente da altri siti o data broker. Risulta quindi importante monitorare costantemente la situazione e avanzare nuove richieste di cancellazione quando necessario, in modo da tutelare come si deve la propria privacy. Tutto questo lavoro viene svolto da Incogni per conto dell'utente ed è per questo che è richiesta la sottoscrizione di un abbonamento e non basta il pagamento una tantum per una sola richiesta di cancellazione (utile ma non risolutiva sul lungo periodo).

È bene inoltre precisare che il servizio è riservato agli utenti che risiedono in USA, UK, EU, Svizzera e Canada. Sono accettati vari metodi di pagamento sicuri, tra cui carta e PayPal. Maggiori info qui.

Come usare Incogni

Incogni

Hai letto di una fuga di dati riguardante un servizio online al quale sei iscritto? Dopo esserti registrato in un'app hai iniziato a ricevere tantissimi messaggi di spam e sospetti che i tuoi dati siano finiti in mani poco affidabili? Se per questi o tanti altri motivi vuoi che i tuoi dati personali vengano cancellati dai database dai broker (qui puoi trovare maggiori informazioni sulle attività di queste aziende e come si distinguono a seconda dei dati che trattano) e tolti dai circuiti di compravendita delle informazioni degli utenti, puoi rivolgerti a Incogni.

Come già detto, usare il servizio è semplicissimo: tutto quello che devi fare è collegarti al sito ufficiale e cliccare sul pulsante Get started (o su quello Sign up).

Incogni

Inserisci, dunque, il tuo indirizzo email nel campo apposito e imposta una password sicura per accedere al tuo account (da ripetere nel campo di conferma), dopodiché clicca sul pulsante Continue.

Ti verrà chiesto di completare il processo di registrazione per avanzare la tua richiesta di rimozione dei dati dai database dei broker. Per proseguire, clicca sul pulsante Start the process e compila il modulo che ti viene proposto con i dati personali richiesti: nome, indirizzo di casa, città, Paese e provincia. Completato tutto, clicca su Next.

Incogni

Il passaggio successivo consiste nel conferire a Incogni il permesso di intercedere per tuo conto presso i broker di dati e richiedere la rimozione dei tuoi dati dai loro database. Per farlo, clicca sul pulsante Power of Attorney, poi su Verify, disegna con il mouse una tua firma autografa nel campo SIGN HERE e clicca nuovamente sul pulsante Verify, per dare conferma.

Incogni

In seguito, premi sul bottone Next e convalida il tuo indirizzo email aprendo il messaggio di conferma che ti è stato inviato e cliccando sul pulsante di verifica presente al suo interno.

Incogni

Missione compiuta! Adesso puoi premere Next e passare alla selezione di un piano in abbonamento tra quelli disponibili: mensile o annuale.

Una volta fatta la tua scelta, premi sul pulsante Continue, scegli se pagare con carta o PayPal e concludi la transazione seguendo le indicazioni su schermo. Se hai un codice coupon, puoi inserirlo cliccando sull'apposita voce.

Incogni

Una volta attivato il tuo abbonamento a Incogni, puoi avviare la procedura per richiedere la rimozione dei tuoi dati dai database dei broker tornando alla dashboard e cliccando sul pulsante Start data removal.

Incogni

That's all! A questo punto Incogni si occuperà di tutto: contatterà i broker di dati per richiedere la rimozione dei tuoi dati dai loro database, controllerà la situazione nel corso del tempo (se la sottoscrizione al servizio resterà attiva) e, in caso di risposte negative, si rivolgerà alle agenzie per la protezione dei consumatori per riuscire comunque a ottenere la cancellazione delle informazioni.

Tu potrai controllare in qualsiasi momento lo stato delle tue richieste accedendo alla dashboard di Incogni, dove troverai il riepilogo delle richieste inviate, delle richieste in corso e delle richieste completate con anche degli utili grafici e consigli pratici.

Incogni

Spostandoti nella sezione Detailed view potrai ottenere, appunto, una panoramica dettagliata delle richieste inviate, in corso e completate con i nomi di ciascun broker e lo stato della relativa richiesta di cancellazione dei dati.

Nota bene: dopo aver ricevuto la richiesta di rimozione dei dati da parte di Incogni, alcune aziende potrebbero contattarti direttamente via email. Nel caso nel messaggio figuri anche l'indirizzo optout@privacy.incogni.com, non devi far nulla in quanto gestirà tutto Incogni. In caso contrario, invece, il modo migliore per procedere è rispondere con un messaggio in cui si dice che Surfshark ha il tuo consenso per gestire il processo di rimozione dei dati e quindi indirizzare le richieste a loro, indicando l'indirizzo optout@privacy.incogni.com. infine, nel caso delle email automatiche che prevedono un semplice pulsante per confermare la rimozione dei dati, basta cliccare sul suddetto pulsante e seguire le indicazioni su schermo. Maggiori info qui.

Per maggiori informazioni

Incogni

Se hai bisogno di maggiori informazioni su Incogni e sul suo funzionamento, ti invito a visitare la pagina di supporto ufficiale del servizio, nella quale ci sono tanti articoli informativi in grado di rispondere a tutte le domande più frequenti.

Nel caso, invece, avessi la necessità di metterti direttamente in contatto con lo staff di Incogni, in questa pagina trovi un apposito modulo da compilare (in lingua inglese). Il supporto di Incogni ti risponderà nel più breve tempo possibile.

Articolo realizzato in collaborazione con Surfshark.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.