Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Navigazione in incognito

di

Vorresti navigare su Internet e, allo stesso tempo, mantenere la tua privacy al sicuro. A tal proposito, hai sentito parlare della navigazione in incognito supportata da molti programmi per navigare in Internet ma non sai bene di cosa si tratta e come attivarla. Le cose stanno così, vero? Allora non preoccuparti: sono qui per aiutarti.

Nei prossimi capitoli di questo tutorial, infatti, ti parlerò nel dettaglio di come attivare questo strumento, che consente di navigare in Internet senza lasciare tracce sul proprio computer o sul proprio smartphone. Tuttavia, ricorda che, anche se non viene salvata la cronologia, i cookie e le informazioni inserite nei moduli, saranno comunque visibili, come anche gli eventuali preferiti creati e i file scaricati, a meno che tu non provveda a cancellarli personalmente. Inoltre, non vengono camuffati né l’indirizzo IP della connessione né la località dalla quale ti colleghi (per quello dovrai usare altri strumenti, come una VPN).

Detto ciò, se vuoi saperne di più su come attivare questa funzionalità, prenditi cinque minuti di tempo libero, mettiti seduto bello comodo e concentrarti sulla lettura delle procedure che sto per fornirti con questo tutorial. Sono certo che, alla fine, potrai dirti soddisfatto e che avrai senz’altro le idee molto più chiare al riguardo. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Navigazione incognito su PC e Mac

Inizio questo tutorial spiegandoti come attivare la navigazione incognito sui principali browser disponibili per Windows e macOS.

Navigazione incognito Google Chrome

Navigazione incognito Google Chrome

Se utilizzi Google Chrome e vuoi attivare la sua modalità di navigazione in incognito, tutto quello che devi fare è cliccare sul pulsante ⋮ e selezionare la voce Nuova finestra di navigazione in incognito dal menu che ti viene mostrato. In alternativa, puoi usare la combinazione di tasti Ctrl+Shift+N su Windows o cmd+shift+n su Mac.

Puoi riconoscere facilmente una finestra abilitata alla navigazione in incognito da una, per così dire, “normale” perché, rispetto a quest’ultima, presenta una colorazione differente, oltre a essere accompagnata da un avviso che indica chiaramente la cosa.

Per disabilitare la navigazione in incognito, invece, ti basta chiudere la finestra del browser per la quale risulta attiva la funzionalità, premendo sull’icona X. Potrai, quindi, riprendere a navigare in Rete così come hai sempre fatto, richiamando la finestra di Chrome precedentemente aperta, oppure aprendone una nuova.

Navigazione incognito Firefox

Firefox incognito

Mozilla Firefox non è certo da meno e include anch’esso una modalità di navigazione in incognito, che puoi attivare facilmente cliccando sul pulsante ☰ collocato in alto a destra e premendo sulla dicitura Finestra anonima nel riquadro che ti viene mostrato. Se prediligi le scorciatoie da tastiera, utilizza la combinazione di tasti Ctrl+Maiusc+P su Windows o cmd+shift+p su Mac.

Una volta attivata la navigazione in incognito, puoi riconoscere facilmente le finestre del browser per le quali risulta attiva tale modalità, poiché risultano contrassegnate dalla presenza di una mascherina viola in alto a destra, accanto ai pulsanti per l’apertura, la chiusura e la riduzione a icona. Ciascuna scheda che viene aperta nella finestra di Firefox adibita alla navigazione in incognito risulta inoltre contrassegnata dall’etichetta Navigazione anonima attiva.

Non hai più bisogno della navigazione in incognito e vuoi disattivarne l’utilizzo? Allora non devi far altro che chiudere la finestra del browser per la quale risulta attiva la suddetta funzionalità, premendo sull’icona X. Facile, vero?

Navigazione incognito Opera

Opera incognito

Se utilizzi il browser Opera, puoi attivare la navigazione in incognito in modo molto semplice e veloce.

Tutto ciò che devi fare è, infatti, premere sull’icona O di Opera, situata nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, e, nel menu che ti viene mostrato, fare clic sulla voce Nuova finestra riservata. Per fare più in fretta, puoi eventualmente premere la combinazione di tasti Cntr+Shift+N su Windows o cmd+shift+n su macOS.

In qualsiasi momento, per tornare alla navigazione tradizionale, puoi chiudere la scheda della navigazione in incognito, semplicemente premendo sull’icona X situata nell’angolo in alto a destra.

Navigazione incognito Safari

Navigazione incognito Safari

Hai un Mac e vuoi navigare in modalità privata con Safari? In tal caso, fai clic sulla voce File situata nella barra dei menu (in alto) e fai clic sull’opzione Nuova finestra privata presente nel menu che ti viene mostrato.

Fatto ciò, ti verrà subito mostrata una nuova finestra a schermo denominata Navigazione privata abilitata e caratterizzata, a differenza delle “normali” finestre del browser, dalla colorazione grigio scuro della barra degli indirizzi.

Potrai poi disattivare la navigazione in incognito su Safari semplicemente chiudendo la relativa finestra, tramite il pallino rosso con la x (in alto a sinistra).

Navigazione incognito Microsoft Edge

Microsoft edge incognito

Edge è il browser di casa Microsoft incluso “di serie” in Windows 10 e disponibile anche per altri sistemi operativi. Così come il suo predecessore, Internet Explorer, offre una funzionalità di navigazione in incognito, denominata InPrivate.

Per attivarla, fai clic sul pulsante (…) collocato in alto a destra e seleziona la voce Nuova finestra InPrivate nel menu che si apre. Si aprirà così una nuova finestra del programma, che ti permetterà di navigare online senza lasciare tracce. La scorciatoia da tastiera da utilizzare è CTRL+MAIUSC+N su Windows e cmd+shift+n su macOS.

Puoi riconoscere facilmente una finestra del browser per la quale risulta attiva la navigazione in incognito poiché nella parte in alto a destra della stessa è sempre presente un’etichetta blu con su scritto InPrivate.

In qualsiasi momento, puoi disabilitare la navigazione in incognito di Microsoft Edge semplicemente chiudendo la finestra per la quale avevi provveduto ad attivare la funzione InPrivate browsing, premendo sull’icona X situata nell’angolo in alto a destra.

Navigazione incognito Internet Explorer

Navigazione incognito Internet Explorer

Se vuoi attivare la modalità di navigazione in incognito disponibile in Internet Explorer, clicca sull’icona dell’ingranaggio collocata in alto a destra nella barra degli strumenti del browser dopodiché seleziona la voce Sicurezza. Successivamente, fai clic su InPrivate Browsing nel menu che si apre.

In alternativa, se preferisci utilizzare le scorciatoie da tastiera, puoi aprire una nuova scheda per la navigazione InPrivate di Internet Explorer premendo la combinazione di tasti Ctrl+Maiusc+P sulla tastiera del tuo computer.
Puoi riconoscere facilmente una finestra di Internet Explorer per la quale è stata abilitata la navigazione in incognito poiché nella parte in alto a sinistra della stessa, in corrispondenza della barra degli indirizzi, è sempre presente l’etichetta blu InPrivate.

Per disattivare la navigazione in incognito e riprendere a navigare in rete così come hai sempre fatto, non devi fare altro che chiudere la pagina in incognito del browser precedentemente attivata, premendo sull’icona X situata in alto a destra.

Navigazione incognito Android e iPhone

Vorresti navigare in incognito sul tuo smartphone/tablet Android oppure sul tuo iPhone o iPad? In tal caso, segui attentamente le indicazioni che sto per fornirti, per riuscirci. Ti assicuro che è semplicissimo.

Navigazione incognito Chrome

Navigazione incognito Chrome

La navigazione in incognito può essere abilitata su Google Chrome anche tramite l’app del browser per Android e iOS/iPadOS.

Per attivare una nuova scheda di navigazione in incognito, infatti, devi pigiare sul pulsante con l’icona con i tre puntini situata nell’angolo in alto a destra e selezionare la voce Nuova scheda incognito nel menu che ti viene mostrato.

Una volta fatto ciò, si aprirà una nuova scheda del browser in modalità in incognito. Puoi riconoscere facilmente una scheda abilitata alla navigazione in incognito da una normale perché presenta una colorazione più scura del solito.

In qualsiasi momento puoi disattivare la navigazione in incognito chiudendo la finestra di Chrome adibita allo scopo, facendo tap sull’indicatore del numero di schede aperte collocato nella parte in alto della schermata dell’app e pigiando poi sull’icona della X presente in alto a destra.

Navigazione incognito Safari

Navigazione incognito Safari

Utilizzi Safari per iPhone e iPad e vuoi sapere se è possibile abilitare e utilizzare la navigazione in incognito? La risposta è affermativa. Per aprire una nuova scheda in modalità privata con il browser predefinito di iOS/iPadOS devi pigiare sull’icona con i due quadrati azzurri e fare tap sulla voce Privata che si trova in basso a sinistra nella schermata che ti viene mostrata.

Una volta fatto ciò, premi sul pulsante (+) in basso, per aprire una nuova scheda e, conseguentemente, ti verrà mostrata una nuova scheda e una scritta indicante il fatto che hai scelto di abilitare la modalità di navigazione privata. Puoi riconoscere facilmente una finestra di Safari abilitata alla navigazione in incognito poiché la barra degli indirizzi risultata caratterizzata da una colorazione nera.

Vuoi disattivare la navigazione in incognito ma non sai come fare? Non preoccuparti, è semplicissimo. Pigia sull’icona con i due quadrati azzurri situata in basso a destra nella finestra di Safari e fai clic sull’icona X situata nell’angolo in alto a sinistra, per chiudere la scheda in incognito.

Fatto ciò per tutte le schede eventualmente aperte (che altrimenti resterebbero visualizzabili nelle sessioni di navigazione privata successive), per tornare alla navigazione normale, pigia sulla voce Privata, situata nell’angolo in basso a sinistra.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.