Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come giuntare un cavo TV

di

Hai cambiato la predisposizione del salotto ed ora il cavo dell’antenna TV non arriva più alla presa del televisore? Potresti acquistarne uno più lungo, ma questo vorrebbe dire spostare nuovamente i mobili e tu non hai alcuna intenzione di farlo. Allora che ne dici di creare una prolunga per il cavo TV usando uno spezzone preso da un altro cavo?

L’operazione non è tra le più consigliate, in quanto porta a una piccola dispersione del segnale, ma in casi particolari può servire ad evitare altri fastidi e perdite di tempo. Tutto quello che ti serve per portarla a termine sono uno spezzone di cavo d’antenna, un paio di forbici, del nastro isolante e un connettore (se non già presente nello spezzone di cavo da usare come “prolunga”). Per tutto il resto, ecco come giuntare un cavo TV.

Se vuoi imparare come giuntare un cavo TV, il primo passo che devi compiere è prendere il cavo collegato nella presa a muro e rimuovere il connettore esterno da quest’ultimo (quello che va inserito nel decoder o nel TV). Basta svitare lo spinotto e poi sfilarlo delicatamente verso l’alto, in modo che fuoriescano i filamenti di massa (che devi attorcigliare su sé stessi) e il filo di rame del cavo. Qualora i fili interni risultassero danneggiati, taglia la parte “marcia” del cavo ed usa delle forbici per sfilettarlo e far uscire nuovamente fuori i filamenti di massa più il filo di rame.

Adesso, prendi il cavo d’antenna da usare come “prolunga” di quello originale ed elimina la guaina di protezione alle due estremità di quest’ultimo, in modo che fuoriescano da entrambi i lati il filo di rame e i filamenti di massa (anche in questo caso devi attorcigliare su sé stessi i filamenti). Successivamente, applica un connettore all’estremità del cavo che andrà collegata al TV o al decoder predisponendo con cura il filo di rame all’interno di quest’ultimo e avvitando lo spinotto con delicatezza.

Per giuntare un cavo TV, procedi collegando l’altra estremità della “prolunga” al cavo originale unendo i due fili di rame e i vari filamenti di massa tra di loro. Fai entrare bene in contatto gli elementi dei due cavi (rame con rame e filamenti con filamenti) stando estremamente attento a non far toccare i filamenti di massa con il rame (altrimenti il segnale arriverà disturbato).

Infine, avvolgi la parte in cui i due cavi si collegano fra di loro con abbondante nastro isolante e la missione dovrebbe essere compiuta. Inserisci dunque il connettore della prolunga nel TV o nel decoder e accertati che tutti i canali si vedano correttamente.

In caso contrario, prova a muovere delicatamente il cavo o a sintonizzare il digitale terrestre come ti ho spiegato nella mia guida sull’argomento. Buona fortuna e buona visione!