Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere un audio di WhatsApp come suoneria

di

Un amico ti ha inviato un audio tramite WhatsApp che ti piacerebbe impostare come suoneria per il tuo smartphone ma non hai la più pallida idea di come riuscirci? Beh, direi allora che sei capitato sulla guida giusta, in un momento che non poteva essere migliore.

Se mi concedi un po’ del tuo prezioso tempo libero, infatti, posso spiegarti come mettere un audio di WhatsApp come suoneria sia su Android che su iPhone. Ti anticipo già che la cosa è fattibile in maniera semplicissima e che, a tal scopo, è possibile adoperare sia i vocali che i file audio (es. gli MP3) ricevuti come allegati multimediali nelle chat.

Ciò detto, suggerirei di non temporeggiare oltre e di iniziare immediatamente a darci da fare. Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia immediatamente a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che il risultato finale saprà soddisfarti!

Indice

Come mettere un audio di WhatsApp come suoneria su Android

Se possiedi uno smartphone Android e vuoi capire come mettere un audio di WhatsApp come suoneria, attieniti alle istruzioni che trovi qui sotto.

Tieni però presente che alcune indicazioni relative alle voci e alle opzioni da selezionare potrebbero differire rispetto a quanto da te visualizzato sullo schermo, a seconda della versione di Android in uso, del modello e della marca dello smartphone in tuo possesso.

Salvare gli audio di WhatsApp

File audio WhatsApp

Per mettere un audio di WhatsApp come suoneria su Android, la prima cosa che devi fare è individuare il file di proprio interesse e copiarlo nella cartella delle suonerie. Apri dunque WhatsApp, seleziona la scheda Chat, apri la conversazione che contiene l’audio di tuo interesse e premi sul nome della persona o del gruppo, nella parte in alto dello schermo.

Nella nuova schermata visualizzata, sfiora la dicitura Media, link e documenti, seleziona la scheda Media, fai tap sull’anteprima del file audio che vuoi usare come suoneria e attendi che venga avviata la riproduzione.

Se si tratta del file corretto, fai tap sul pulsante con i tre puntini in verticale collocato in alto a destra, seleziona l’opzione Condividi dal menu che si apre e scegli di aprire il file manager in uso sul tuo dispositivo, così da copiare l’audio nella cartella delle suonerie (in genere è quella denominata Ringtones).

Se sul tuo smartphone non è già presente un file manager “di serie”, puoi adoperare l’app gratuita File di Google, che è quella che ho usato io per redigere questo passo. Puoi effettuarne il download dalla relativa sezione del Play Store oppure se stai usando un dispositivo su cui questo non è presente (es. uno smartphone Huawei con AppGallery), puoi affidarti a uno store alternativo, come ti ho spiegato qui.

Se desideri usare come suoneria i messaggi vocali, puoi riuscire nel tuo intento agendo esternamente all’app di WhatsApp, usando direttamente il file manager. Per cui, apri quest’ultimo e fai tap sulla voce Memoria interna che trovi in basso.

In seguito, apri la cartella WhatsApp, quindi quella Media e poi raggiungi la cartella WhatsApp Voice Notes (oppure la cartella WhatsApp Audio, se vuoi selezionare un file audio ricevuto come allegato).

A questo punto, seleziona la cartella Private (che è quella che contiene gli audio ricevuti), individua il file di tuo interesse, fai tap sulla freccetta verso il basso che trovi in sua corrispondenza e seleziona, dal menu che compare, la voce Copia in, per copiare il file nella cartella delle suonerie.

Se prima di aprire o copiare il file vuoi riprodurlo, in modo da sincerarti chi si tratti dell’elemento che ti interessa realmente, fai tap sulla sua icona. Se poi lo ritieni opportuno, puoi anche assegnare un nuovo nome al file, premendo sulla freccetta verso il basso accanto ad esso e scegliendo l’opzione Rinomina dal menu che compare.

Se procedendo in questo secondo modo non riesci a trovare i file audio che ti interessano sulla memoria del dispositivo, è perché non hai preventivamente abilitato il download automatico dei file nelle impostazioni di WhatsApp (nella sezione Impostazioni > Utilizzo dati e archiviazione > Download automatico media).

Per rimediare, individua il file audio di tuo interesse nella conversazione di WhatsApp e fai tap sulla freccia verso il basso che ci trovi accanto, in modo da scaricarlo.

Usare un audio di WhatsApp come suoneria

Suoneria file audio WhatsApp

Dopo aver individuato l’audio di WhatsApp di tuo interesse e dopo averlo copiato nella cartella per le suonerie sul tuo dispositivo Android, puoi finalmente procedere andando a impostare il file come tono di chiamata.

Per riuscirci, devi andare ad agire dalle impostazioni di Android. Per cui, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) dalla Home screen o dal drawer, fai tap sulle voci Suoni e vibrazione > Suoneria e seleziona, dall’elenco proposto, il file audio di WhatsApp che in precedenza hai copiato nella cartella delle suonerie.

Se l’audio di WhatsApp che vuoi usare come suoneria non risulta visibile in elenco, scorri la schermata con tutti i toni di chiamata verso il basso, sfiora la dicitura Aggiungi da memoria dispositivo, seleziona l’app con la quale vuoi cercare e selezionare il file audio e premi sul nome di quest’ultima. In seguito, seleziona il file audio di WhatsApp da lì.

Tieni presente che per essere impiegato correttamente come suoneria, un file audio deve avere una lunghezza complessiva di 30-40 secondi. In caso di necessità, puoi editare il file di tuo interesse usando app come Ringtone Maker, che è gratis e consente di compiere facilmente la suddetta operazione. Per servirtene, effettuane il download dal Play Store o da store alternativi.

Successivamente, avvia Ringtone Maker, seleziona il file audio di WhatsApp dalla memoria del dispositivo, fai tap sul bottone (…) che trovi accanto al titolo dello stesso e scegli l’opzione Modifica dal menu che compare. Nella nuova schermata visualizzata, sposta i due indicatori grigi che si trovano sul grafico, in modo da definire il punto d’inizio e quello di fine della porzione dell’audio da tagliare, e premi sul pulsante con il simbolo del floppy disk, per ultimare la procedura.

Infine, indica che intendi salvare il file audio tagliato come suoneria, tramite il menu che compare, dopodiché digita il nome che vuoi assegnargli, fai tap sul bottone Salva e scegli di impostarlo come suoneria predefinita. Per maggiori dettagli, puoi leggere la mia guida su come cambiare suoneria.

Come mettere un audio di WhatsApp come suoneria su iPhone

Possiedi un iPhone e ti interessa capire come mettere un audio di WhatsApp come suoneria in questo caso specifico? Allora segui le istruzioni presenti qui di seguito. Anche in tal caso, si tratta di un’operazione incredibilmente semplice da compiere.

Salvare gli audio di WhatsApp

File audio WhatsApp

Per mettere un audio di WhatsApp come suoneria su iPhone, la prima cosa che devi fare è salvare il file di tuo interesse sul dispositivo, in modo da poterlo poi adoperare come tono di chiamata.

Per riuscirci, avvia WhatsApp, recati nella sezione Chat, seleziona la conversazione di tuo interesse e premi sul nome della persona o del gruppo di tuo interesse, nella parte in alto dello schermo.

Adesso, seleziona la voce Media, link e documenti dalla nuova schermata visualizzata, poi la scheda Media e fai tap sul file audio che ti interessa, in modo da riprodurlo in anteprima. Se si tratta del file corretto, premi sul pulsante per la condivisione (quello con il quadrato e la freccia) posto in basso a sinistra, seleziona la voce Condividi dal menu che si apre e scegli l’opzione Salva su File, dopodiché indica la posizione sul tuo iPhone o su iCloud Drive in cui salvare l’audio.

In alternativa a come ti ho già spiegato oppure se vuoi usare come suoneria i messaggi vocali, devi provvedere a esportare la chat contenente gli elementi di tuo interesse e, successivamente, devi estrapolare i contenuti multimediali di tuo interesse usando l’app File (il file manager predefinito di iOS).

Per riuscirci, individua dunque la conversazione di tuo interesse nella schermata Chat di WhatsApp, effettuaci sopra uno swipe da destra verso sinistra e premi sul pulsante Altro che compare. Dal menu che ti viene mostrato, seleziona poi le voci Esporta chat e Allega media e aspetta che la procedura venga portata a termine.

A processo ultimato, premi sul pulsante Salva su File nel menu tramite cui scegliere la posizione in cui salvare la conversazione, indica la posizione esatta in cui desideri archiviare il tutto e premi sulla voce Aggiungi, in alto a destra.

A questo punto, apri l’app File sul tuo iPhone, facendo tap sulla relativa icona (quella con la cartella azzurra e lo sfondo bianco) presente in home screen, recati nella posizione in cui hai scelto di salvare la conversazione di WhatsApp ed estrai il relativo file ZIP, premendoci sopra, dopodiché seleziona la voce Anteprima contenuti.

Adesso, scorri l’elenco dei contenuti della chat e quando trovi il file audio che è tua intenzione usare come suoneria, fai tap sul pulsante Play, per ascoltarne un’anteprima. Se si tratta del file corretto, premi sul pulsante della condivisione, in basso a sinistra, e scegli l’opzione Salva su File, per salvarlo in una determinata posizione.

Usare un audio di WhatsApp come suoneria

Creazione suoneria iPhone con GarageBand

Ora che hai salvato sul tuo iPhone il file audio di WhatsApp che intendi usare come suoneria, puoi impostare quest’ultimo come tono di chiamata.

Poiché su iPhone non è possibile impostare direttamente un qualsiasi file audio come suoneria, per riuscire nel tuo intento devi prima ricorrere all’uso di GarageBand, un’applicazione sviluppata da Apple per iOS che permette di creare ed editare musica e che torna anche per lo scopo in questione.

Per usare l’app, scaricala dalla relativa sezione dell’App Store e avviala, dopodiché sfiora il pulsante per la selezione dei loop (quello che somiglia a un occhio) posto in alto a destra, seleziona la scheda File e recati nella posizione sul tuo iPhone in cui si trova il file audio prelevato da WhatsApp, dopodiché premici sopra e, continuando a tenere premuto, trascina e rilascia il brano sulla timeline di GarageBand.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, regola la durata del brano spostando gli indicatori sul tracciato, in modo tale che risulti di 30-40 secondi. In seguito, fai tap sull’icona con la freccia verso il basso presente in alto a sinistra, seleziona la voce I miei brani dal menu proposto, tieni premuto per qualche istante sull’anteprima del progetto creato e, dal menu che visualizzi, seleziona la voce Condividi.

Per concludere, seleziona la voce Suoneria, digita il nome che vuoi assegnare alla suoneria, fai tap sulla dicitura Esporta (in alto a destra) e, quando compare il messaggio che la procedura è stata completata, fai tap sul bottone OK. Adesso, per impostare direttamente il tono di chiamata appena creato, scegli l’opzione Usa suoneria dal riquadro Suoneria che compare sul display.

In alternativa, dopo aver completato l’esportazione della suoneria, recati nella home screen di iOS, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio), quindi le voci Suoni e feedback aptico > Suoneria e scegli la suoneria appena creata dall’elenco che ti viene proposto, in modo da impostarla. Per approfondimenti, puoi consultare il mio tutorial su come inserire suonerie su iPhone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.